Jump to content

Continuo con Olympus?


giaga
 Share

Recommended Posts

E' la domanda che mi sono posto quando, circa un anno fa, Olympus ha ceduto la sua sezione fotografica (e anche quella dei suoi registratori) ad un fondo concentrandosi esclusivamente sul suo core business (macchinari ed ottiche medicali).

Al tempo avevo, ed ho, 2 corpi macchina (OMD EM1ii e OMD EM5ii), 4 zoom (9-18, 12-40 pro, 40 150 non pro, 70-300) e 4 fissi (17 f 1.8, 25 f.1.8, 45 f1.8, 60 macro f2.8).

In un primo momento provato una delusione forte, ma contemporaneamente ho pensato che le mie macchine e i miei obiettivi ( di cui sono più che soddisfatto) non è che avrebbero smesso di funzionare e che le ragioni che mi avevano fatto scegliere questo brand erano ancora valide.

In effetti i corpi sono compatti, ma belli tosti, con uno sgrulla-sensore efficientissimo, con una stabilizzazione in macchina fra le più funzionali e le ottiche sono luminose, di qualità e portabilissime; posso mettere in borsa o nello zaino un corredo completo senza appesantirmi.

Nonostante questo avevo considerato di cambiare brand e la mia attenzione si era rivolta verso il mondo Fuji; macchine interessanti, sopratutto la serie XT, ed ottiche anche molto buone, pur se decisamente più pesanti e ingombranti. Ho pure considerato il sensore sensibilmente più ampio (fattore di drop di 1,5 contro il 2 di Olympus), ma senza provare prima ho alcune (molte) perplessità.

Sinteticamente, la qualità di Olympus mi è più che sufficiente, corpi e ottiche sono parecchio più compatte, i Jpg che sforna sono ottimi con colori non sparati e una bella qualità dell'incarnato e quindi....

Ho deciso di aspettare per vedere se la società che ha rilevato il brand fotografico saprà tener fede alle promesse di proseguire con le caratteristiche e le qualità del marchio  sviluppando macchine ed obiettivi Zuiko.

E voi eventuali possessori di macchine Olympus come siete messi, cosa ne pensate della situazione? mi piacerebbe sentire le vostre considerazioni.

Giancarlo

Link to comment
Share on other sites

bambulotto
14 ore fa, giaga ha scritto:

la qualità di Olympus mi è più che sufficiente

Non farti troppe pippe mentali.....ti sei risposto da solo. :classic_wink:

Link to comment
Share on other sites

@giaga Le macchine e le ottiche Olympus sono sempre state di eccellente qualità. Dopo un notevole corredo Olympus a pellicola e relative ottiche Zuiko, che ho ancora, provai il "nuovo corso digitale" con la E-500 ma, complice forse i primi vagiti del neonato formato 4/3 e soprattutto un mirino insufficiente, dal pronunciatissimo effetto "tunnel", virai su Nikon (D200, poi via via le altre). Attratto dalle mirrorless (che Nikon al tempo non faceva) sono approdato a Fuji: macchine ed ottiche superbe, jpg strepitosi, esordii con una X-E2 per poi passare a X-T1 e poi a X-T30, mantenendo nel contempo il corredo Nikon. Complice una evidente dissimmetria tra corpi leggerissimi ed obiettivi tele zoom abbastanza grossi e pesanti, che mi fa preferire le macchine della serie X-Tnn che trovo nel complesso, con le grosse ottiche, ben bilanciate, devo dire che ho trovato la migliore sinergia tra i fissi Fuji e la X-E2, che ritengo sia la serie di corpi Fuji che meglio riassume la filosofia mirrorless "piccola e leggera". Oggi, non rifarei più questa scelta, perchè sono uscite le mirrorless Nikon Z che, con un adattatore, permettono di usare le ottiche Nikkor F sui corpi Z... e quindi chiusura del cerchio, tanto che sto pensando di alienare tutto il corredo Fuji per comprare una Nikon Z full frame e continuare così.

Dopo questa filippica, in sostanza, oggi non passerei da Olympus micro 4/3 ad APS-C, ma direttamente al full-frame; se dovessi abbandonare Olympus solo per l'APS-C mi terrei strettamente il corredo, ripeto eccellente, che hai già. Io sono fan di Olympus, forse mi fuorvia il cuore OM...

Una precisazione: l'effetto crop, che nel micro quattro/terzi equivale a 2x (APS-C 1,5x) rispetto al full-frame, non vale solo per l'angolo di campo inquadrato (che si generalizza "giusto per capirsi" con la variazione della lunghezza focale dell'obiettivo, che però è una grandezza fisica e quindi non cambia in relazione al sensore su cui è montato) ma anche per la profondità di campo percepita, per cui un f1,8 su 4/3 ha una PdC leggermente maggiore (quanto, dipende da molti parametri) di un f1,8 su full-frame.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, bambulotto ha scritto:

Non farti troppe pippe mentali.....ti sei risposto da solo.

Penso si capisse bene dal testo che non ho nessuna intenzione di abbandonare Olympus (il titolo del 3D era il mio primo pensiero , a doccia fredda, quando mi sono sentito "tradito" da Olympus, ma poi, a bocce ferme, non ho trovato davvero motivi di cambiare, al contrario solo ragioni per mantenere il mio corredo).

8 minuti fa, ediate ha scritto:

oggi non passerei da Olympus micro 4/3 ad APS-C, ma direttamente al full-frame; se dovessi abbandonare Olympus solo per l'APS-C mi terrei strettamente il corredo, ripeto eccellente, che hai già. Io sono fan di Olympus, forse mi fuorvia il cuore OM...

Effettivamente, pur riconoscendo le indubbie qualità del sistema Fuji, facendo una attenta disamina dei pro e contro di entrambi i sistemi, ritengo ancora vincente il mio corredo attuale.

Lo trovo molto flessibile; se voglio uscire leggero prendo la EM5ii con 17 e 45 (l'impressione è di avere una Leica M6 con 35 e 90 😊). Se non so cosa incontrerò parto con EM1ii col 12-40 pro, oppure, per far fronte ad ogni situazione ma rimanere ancora leggero, mi accatto il 9-18, il 25 fisso e il 40-140.

Avrei l'occasione di cambiare il 9-18 con il Lumix 8-18 aggiungendo al mio 350€ ma, pur essendo il Lumix un f2.8-4.0 marchiato Leica vario-elmarit, non sono del tutto convinto anche perché quest'anno il nuovo consorzio Olympus dovrebbe uscire con un 8-25 f4 pro che sarebbe un ottica molto allettante come escursione (16-50 mm equivalenti).

Ai tempi delle analogiche sono stato 20 anni con una Canon con la classica tripletta 28, 50, 135; poi, complice un ritiro particolarmente vantaggioso e la presenza di un ultimo esemplare offerto con un prezzo moooltoo ridimensionato, ho realizzato un sogno e mi sono dotato di una Leica R4 col summicron 50. Questa l'ho tenuta per circa 6 anni, ma senza riuscire (e volere), per problemi di costi, farmi un set di ottiche completo.

Quindi è iniziata l'era Olympus che dura tutt'ora e promette di continuare.

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, giaga ha scritto:

Avrei l'occasione di cambiare il 9-18 con il Lumix 8-18 aggiungendo al mio 350€ ma, pur essendo il Lumix un f2.8-4.0 marchiato Leica vario-elmarit, non sono del tutto convinto anche perché quest'anno il nuovo consorzio Olympus dovrebbe uscire con un 8-25 f4 pro che sarebbe un ottica molto allettante come escursione (16-50 mm equivalenti).

Mah, non sono convinto della bontà del cambio: 1mm "equivale" a 2mm di focale nel full-frame e la differenza di campo inquadrato non cambia molto da 18 a 16mm. Ben altra cosa sarebbe passare ad un 14mm (ho avuto lo strepitoso 14-24 Nikkor f2,8, obiettivo straordinario che mi sono amaramente pentito di aver venduto) con cui cambia completamente il modo di vedere e fotografare le cose.

Link to comment
Share on other sites

@ediate

Già non ero molto convinto analizzando i dati sulla carta (il mio 9-18, certamente meno luminoso, è però circa la metà come ingombri e come peso, il che significa che non hai alcuna remora a portartelo dietro visto che un buco nella borsa lo trovi sempre e pesa 150 grammi), oggi poi ho potuto provare i due e fare una comparativa (foto scattate dalla stessa posizione uno dopo l'altra cambiando ogni volta le lenti).

Ho appena finito di confrontare i fotogrammi al computer, ed effettivamente 1 mm di differenza è abbastanza irrilevante, ma ciò che mi ha colpito maggiormente è stata la resa delle due ottiche; avrei pensato ad un netto vantaggio dell'ottica Lumix-leica, invece il mio piccolo zuiko non solo si è battuto ad armi pari, ma in molti fotogrammi mi è apparso migliore come resa globale (distorsione, colore, nitidezza).

Quindi resto, convintamente, con il mio zuiko.

Link to comment
Share on other sites

@giaga  La Olympus è nota anche per la qualità straordinaria delle sue ottiche e non solo per la genialità di Maitani: non per niente fa strumenti ottici medicali. Spesso ci facciamo "accecare" dal brand (certo Leica non è un nome "leggero") ma altrettanto spesso ottiche più luminose hanno dei problemi evidenti rispetto a quelle meno luminose proprio per questa loro peculiarità. C'è anche da dire che questo accadeva più spesso ai tempi delle lenti progettate "a mano" per la pellicola e quindi non telecentriche e con trattamenti antiriflesso ampiamente insufficienti; mi stupisce che ancora oggi ci possano essere fenomeni come quelli che hai descritto considerata anche la straordinaria qualità e disponibilità di vetri ottici che i progettisti dell'epoca si sognavano. Ma non tutte le ciambelle riescono col buco... 😉

Link to comment
Share on other sites

@ediate

Altra cosa che mi fa preferire le lenti Zuiko e i corpi Oly è il fatto che sfornano dei Jpg molto belli, senza bisogno di maneggiare gli Orf. La resa dei colori in genere e dell'incarnato è veramente ottima.

Ora che ci penso, siccome ho notato un accenno di flare nella lente Lumix, c'è da dire che l'ho sempre usata a tutta apertura (f 2.8) mentre il mio Zuiko era a f 4; sicuramente se avessi chiuso al medesimo diaframma anche Lumix non avrebbe presentato il flare. Invece, per quanto riguarda la distorsione, questa è molto ben corretta da entrambe le ottiche, con un leggero vantaggio per lo Zuiko, probabilmente per il fatto che essendo corretta in macchina via software, parte avvantaggiato lo Zuiko che "dialoga" col suo corpo macchina, mentre il Lumix darà sicuramente il massimo quando montato su un corpo Pana.

Infatti, nonostante facciano parte dello stesso consorzio micro 4/3, vale comunque la regola che è meglio Pana al Pana e Oly a Oly 🤣.

Link to comment
Share on other sites

Io mi ritrovo nel tuo stesso dilemma con un corredo Olympus ben nutrito.

Lascerei da parte Fuji perché l'ingombro è quello di una full frame.

Mi piacciono le Nikon Z che con gli obiettivi F4 ha dimensioni quasi come Olympus.Poi l'attacco è il più grande 

tra le mirrorless full frame e questo gli garantisce facilità di costruzione di ottiche eccellenti di ingombro minimo.

Il 14-30 f 4, per esempio, è superiore al citato 14-24 f,2.8 con attacco F.E mantiene la filettatura per i filtri.

Se facessero un 70-200 f4.

Però io aspetterei perché il problema di Nikon è che forse è la prossima Olympus.

E Olympus o OM , sono quasi sicuro, è la nuova Pentax.

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, cesri ha scritto:

Però io aspetterei perché il problema di Nikon è che forse è la prossima Olympus.

E Olympus o OM , sono quasi sicuro, è la nuova Pentax.

Al di la di questo, allo stato attuale il parco ottiche Nikon z è limitato rispetto ad oly e molto più costoso e con ottiche ingombranti e pesanti; a parità di dimensioni con oly hai f 2.8 e con Nikon f 4.

Se faccio la somma di un mio corpo macchina e tre ottiche oly (tipico corredo di una normale uscita) e lo confronto con l'analogo Nikon, io mi ritrovo con una borsa che pesa un paio di kg di meno.

C'è poco da fare, in questo momento il miglior compromesso di qualità (alta) e portabilità è tutto a favore di Olympus; e ci sono sempre più persone sensibili a questo fattore, stanchi di portare corpi e ottiche grossi e pesanti.

Per tale ragione sono portato a pensare che il nuovo consorzio OM Digital Solutions vorrà continuare la tradizione Olympus di corpi e obiettivi, perché il potenziale bacino di utenza è certamente ampio e se sapranno proporre nuovi corpi e ottiche moderni e coerenti con la vision Olympus potranno uscire dalla crisi che ha soffocato la sezione fotografica di Oly.

Quindi non ho timori di restare con il mio (bel) corredo anzi sono convinto che potrò fare degli upgrade 😊.

 

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, giaga ha scritto:
17 ore fa, cesri ha scritto:

 

Al di la di questo, allo stato attuale il parco ottiche Nikon z è limitato rispetto ad oly e molto più costoso e con ottiche ingombranti e pesanti; a parità di dimensioni con oly hai f 2.8 e con Nikon f 4.

Vero, però:

1 - Nikon Z è un progetto partito da poco;

2 - stiamo parlando di macchine/ottiche full-frame contro micro 4/3. 
È del tutto normale che corpi e obiettivi Olympus siano più piccoli e portatili di quelli Nikon… 😉

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, ediate ha scritto:

1 - Nikon Z è un progetto partito da poco;

2 - stiamo parlando di macchine/ottiche full-frame contro micro 4/3. 
È del tutto normale che corpi e obiettivi Olympus siano più piccoli e portatili di quelli Nikon… 😉

Alcune considerazioni sui tuoi punti

1 - Vero;  il parco ottiche Olympus è molto più completo, ma è il frutto di molti anni e sicuramente la linea di obiettivi Z crescerà nel tempo (e già ora, per chi ha precedenti ottiche Nikon, ci sono gli adattatori). Ma io, dovendo partire da zero, mi troverei in difficoltà.

2 - è indubbio che il ff ha una superficie circa quadrupla del 4/3, con tutto quello che ciò comporta (in positivo: maggior boken-sfocato, possibilità di ingrandimenti, minor densità di pixel; in negativo: ingombri e pesi delle ottiche, specie se luminose, mentre i corpi macchina ora quasi si equivalgono).

3 - Vedi sopra; se per i corpi non ci sono grosse differenze, anzi nulle considerando il sensore più grande, per le ottiche, a parità di corredo, ingombri pesi e costi salgono parecchio.

Nella fattispecie, pur riconoscendo che la qualità finale sarà superiore con un sistema ff rispetto al mio m4/3, osservo che per l'uso che ne faccio io e per gli ingrandimenti che stampo (pochi), la qualità che il mio sistema attuale mi offre è ampiamente sufficiente (ottime le ottiche Zuiko), con il valore aggiunto della portabilità che non mi fa avere remore a portarmi appresso parte della mia attrezzatura. 

Inoltre, non ultimo, il feeling che provo usando Olympus, mi piace l'ergonomia, come mi cade in mano e poi ... sinceramente  negli anni 70 ero partito con una Canon Ftb ql col 50mm poi corredata col 28 e 135 ma, quando uscì Olympus con la OM1 e le sue mini ottiche e con le successive macchine con il loro rivoluzionario ttl ne rimasi affascinato ma, purtroppo, non feci il cambio e quindi  ... ora mi sembra di avere finalmente in mano quelle OM!! 😊😉

Link to comment
Share on other sites

macmac1950

Mi unisco alla discussione in quanto anch'io mi ritrovo nella situazione di @giaga ,

unica differenza e' che al posto della OMD 5 ho una Pen F ( sono un po' feticista...),

recentemente ho acquistato una Sony A7 R II per poter usare molti obiettivi analogici Zuiko  , ed anche altri ( Nikon , Canon, Leica R ecc ecc )che possiedo , 

facendo una specie di "revival " di quando da giovane si fotografava in manuale ....

Ottimi risultati quindi la "scimmia " di farmi un corredo con ottiche full frame sulla Sony si e' presentata : ma , il prezzo , il peso e soprattutto l'ingombro di queste ottiche ( il corpo macchina e' piccolo come la OMD 1 mkII...) mi hanno , per assurdo, ancor fatto di più' apprezzare il mio corredo Olympus !

Anzi , sicuramente lo migliorerò' !

Questo il mio contributo , Un saluto a tutti

Roberto

Link to comment
Share on other sites

@macmac1950

Bella la Pen F !!! 

Anche io ho considerato di cambiare brand e, dopo aver valutato Fuji, certamente ottima ma per dimensioni di corpi e ottiche non dissimile dalle ff, sarei passato alle ff ed avevo considerato Nikon Z e Sony.

Nessun problema per i corpi macchine, ormai di dimensioni paragonabili a quelli Oly, ma troppe differenze con le ottiche, sempre apprezzabilmente più ingombranti, pesanti e costose.

Fatte Tuttle le valutazioni del caso, essendo oggettivamente soddisfatto per qualità e consistenza del mio parco ottiche, visto che non penso proprio che l'azienda che ha rilevato Olympus dismetta di produrre o scompaia nel nulla, ho deciso di rimanere nel brand e dimigliorare-upgradare il mio parco ottiche.

Ps

Mac Mac , ma 1950 nel tuo avatar è la data di nascita? in quel caso siamo coetanei 🙂.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

 

 

17 minuti fa, macmac1950 ha scritto:

io sono nato il 30 aprile a Milano , era domenica mattina alle 9.......

Io sabato 14 ottobre (sono + giovane!|🤣) a Canneto Sull'Oglio, Mantova, sono nato in casa, con la "levatrice" che assisteva mia mamma, nel primo pomeriggio.

Te la dico tutta? Anche per ragioni anagrafiche non mi preoccupa minimamente se fra 10 o 20 anni non ci sarà più Olympus  😂😉🙃.  A quel punto non so se il pur ottimo stabilizzatore della Oly riuscirà a fermare l'eventuale tremolio delle mie mani 😊.

Link to comment
Share on other sites

Le ottiche Nikon Z con apertura massima f4 sono quasi uguali per ingombri agli omologhi 4/3 f 2.8

L' f2.8 su 4/3 non è uguale però a quello su full  frame per bokeh e profondità di campo.

Anzi l'f4 su full frame è superiore al f.2.8  4/3 per bokeh.

Se guardate il 14-30 f4 e il 24-70 f4 Nikon z sono simili per dimensioni al 12-40 f2.8 e al 7-14 f 2.8 Olympus Zuiko.

Schermata 2021-05-12 alle 18.57.22.png

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, giaga ha scritto:

Nella fattispecie, pur riconoscendo che la qualità finale sarà superiore con un sistema ff rispetto al mio m4/3, osservo che per l'uso che ne faccio io e per gli ingrandimenti che stampo (pochi), la qualità che il mio sistema attuale mi offre è ampiamente sufficiente (ottime le ottiche Zuiko), con il valore aggiunto della portabilità che non mi fa avere remore a portarmi appresso parte della mia attrezzatura. 

Non è tanto la grandezza dell' ingrandimento che limita il 4/3.

E' il range dinamico molto più limitato.Se vuoi recuperare le ombre  o i dettagli il rumore esce fuori molto prima.

Uno magari può pensare che è esente da tali problemi se l'esposizione è corretta.

Ma l'esposizione non può mai essere corretta su tutto il fotogramma, sopratutto nei chiaroscuri.

A meno di fotografare un muro bianco uniforme.

Il limite del 4/3 è presente anche nei casi di cropping, quando cioè si vuole utilizzare una parte del fotogramma.

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, macmac1950 ha scritto:

lo stabilizzatore Olympus e' famoso per le sue prestazioni !

Lo stabilizzatore Olympus è il migliore non solo per la bravura dei tecnici della casa.

E' molto più facile stabilizzare un sensore 4/3 che un full frame molto più grosso.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...