Jump to content

Jbl 4349: chi le ha veramente ascoltate?


Tortello
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

poco tempo fa mio sono riavvicinato al marchio californiano, e sono diventato fortunato possessore di quelle che per me sono diventate comunque un riferimento, nonostante il prezzo non iperbolico: le Studio Monitor 4319.

Mi piacciono parecchio, ho fatto ruotare in parte l'impianto intorno a loro, e nonostante il costo delle elettroniche sia decisamente "sproporzionato", ad una prima valutazione solamente economica, il risultato è entusiasmante e ben equilibrato.

Dal momento che.... non ci si accontenta mai, a costo anche di farsi del male (economicamente), stavo meditando se ha senso fare un upgrade verso le neonate 4349.

La mia sala d'ascolto è di 28 metri quadri,  ma per forza di cose non posso allontanare i diffusori dalla parete frontale. La distanza di ascolto è compresa tra 2,5 e 3 metri. 

Il concetto di Studio Monitor (anche alla luce dell'esperienza delle mie altre Tannoy, comprese le SRM 12 che ebbi in passato) sembra sia valido in tale contesto, e sinceramente mi piace anche come impostazione sonora.

Quindi.... c'è mica qualche anima pia che avesse avuto esperienza con le 4349 e voglia condividerla?

Grazie a tutti per i contributi!

 

Marcello

 

Link to comment
Share on other sites

@Tortello mi dispiace non essere d'aiuto sul modello specifico ma ascolto periodicamente da un amico le 4429  e sono veramente ottime evoluzione delle 4319, si avvicinano molto alle mie s4800. Che elettroniche hai a monte?

Link to comment
Share on other sites

Ciao @Montez

il mio impianto è composto da U1 Mini Lumin, DAC Audio Note 2.1x Balanced, quello coi trafo in uscita, pre Cary SLP05, finali mono VTL MB 185.

Cavi tutti Audio Note, i top in rame.

Belle le 4429, mai confrontate di persona con le 4319, purtroppo. 

Nel Melius pre-incendio, c'erano delle belle discussioni cui aveva partecipato ache Lincetto, che se ben ricordo alla fine aveva sciolto la riserva a favore (se ben ricordo, ma potrei sbagliarmi, "di poco") delle 4429..

Che opinione ti sei fatto con le 4429?

Grazie, 

 

Marcello

Link to comment
Share on other sites

@Tortello qualche anno fa partii alla volta di Chieti scalo per comprare le 4429, le ascoltai per circa 1 ora ed ero intenzionato a portarle a casa se non fosse che in negozio c'era una coppia di s4800 che preferii per completezza di suono ma è un'altro livello di diffusore. Se non ci fossero state queste ultime a quest'ora a casa avrei le 4429. Trovo che sia un diffusore completo e raffinato quanto basta per ascoltare qualsiasi tipo di genere musicale se ben amplificate. Problemi di watt non dovresti averne, anche io le mie all'inizio le pilotavo con con dei mono a valvole da 180 watt.

Link to comment
Share on other sites

Ho avuto anch'io le 4319, acquistate dopo la loro uscita sul mercato ed all'esito di una lunga comparazione proprio con le 4429, poste a raffronto persino con le 4365.
A mio sommesso avviso le 4319 erano il diffusore più omogeneo ed equilibrato della gamma, grazie al driver dei medi a cupola rovesciata proveniente pari pari dai progetti della Revel, con il solo tw caricato a tromba. Le 4429, che hanno anche il medio caricato a tromba, hanno un suono ancora più diretto e "monitor" nel senso stretto del termine, mentre le 4319 sono forse le più "hi-fi" di quella serie. Le S4800 di @Montez sono naturalmente di un altro pianeta, ma già allora erano Jbl Synthesis, quindi della stessa famiglia delle Everest.

Sulle nuove 4349 non posso esserti utile, non le ho ascoltate ma osservo che sono un due vie, mentre tutti i modelli di cui ho appena parlato, nonostante il costo decisamente inferiore, sono tre vie.

Ah, solo per informazione: amplificavo le 4319 con Mark Levinson, pre 326 S e finale 532 H.

Link to comment
Share on other sites

Ciao @Montez  e @codex ,

grazie mille per aver condiviso la vostra esperienza.

Mi trovo tutto sommato in una certa impasse, visto che:

- a me le 4319 proprio mi piacciono, ma tanto, e la parte del leone la fa il mid in allumini/magnesio di chiara condivisione Revel, ma è il progetto in se che è particolarmente riuscito

- le 4349 promettono molto (M2 in scala ridotta, e mono-amplificabile, la tromba HDI che sembra essere un gran progetto) ma è difficile avere un riscontro, forse sono troppo recenti e costose per aver avuto ancora una diffusione tra noi appassionati

- forse conviene godersi le 4319 (che cmq non venderei nemmeno sotto tortura... ) e prendere un diffusore più strutturato?

Ma sempre installabile con poca "aria" dietro di se....

 

Marcello

 

 

Link to comment
Share on other sites

57 minuti fa, Tortello ha scritto:

forse conviene godersi le 4319

E magari aggiornare il crossover con componenti più pregiati e sostituire il cablaggio....un pensierino ce lo sto facendo vista la mia esperienza più che positiva quando feci mettere mano a quello delle diapason adamantes qualche anno fa. 

Link to comment
Share on other sites

@Tortello Marcello,  già sai che non conosco le 4349 ma conosco ad ho apprezzato molto le 4319.

Io, come peraltro sembra suggerire tra le righe Mariano/Codex,  ci andrei cauto.

Nel senso che sono diffusori di categoria e tipologia (2 e 3 vie) non perfettamente sovrapponibile, e non è scontato che le 4349 suonino poi meglio delle 4319, che fanno dell' equilibrio "perfetto" la loro dote migliore.

Io non farei passi affrettati e al buio.

Cerca di ascoltarle in negozio, dato che non puoi basarti neanche su pareri di forumers.

Qualche rivenditore potrebbe avere addirittura entrambi i modelli.

Io, nel caso fosse necessario, mi porterei appresso le 4319 per un confronto fatto come si deve.

 

Link to comment
Share on other sites

@claravox Ciao, si, anche,  comunque le 4319 non sembrano essere "messe" malissimo.

I condensatori sono accettabili (niente Mundorf SGO o altri componenti top ma comunque, tranne un elettrolitico nel passa basso del wf, sono degli "accettabili" poliestere (o polipropilene, non sono riuscito a capirlo ) della Zonkas (marca che non conosco, sono usati anche da altri marchi, probabilmente hanno un rapporto Q/P industrialmente  accettabile), gli induttori sono tutti in aria. La sezione ad occhio non sembra essere scandalosa. Si potrebbe anche eliminare i controlli & relativo cablaggio - mettendo dei resistori di qualità a fare il rapporto 0 db, e appunto ricablare il poco cablaggio... superstite con cavo migliore. MNon so se vale la pena profanarle...  : )

 

@eduardo  Ciao Eduardo, grazie mille per la risposta. Eh si, hai entrato un po' il problema. Per avere un po' di corpo in più rischio di compromettere l'equilibrio raggiunto, che non è poco. Anche perché anche su altri aspetti (per esempio, la dinamica) le 4319 mi soddisfano a pieno, sono ben pilotate ed anche a volume di ascolto per me alto, il sistema non mostra alcuna compressione. Di birra, ce n'è. Ci rimugino un po' su...

 

Buona giornata a tutti,

Marcello

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao @Montez  ,si anche.

I vincoli sono quelli già espressi, distanza dalla parete frontale (cioè quella vicina al retro dei diffusori) contenuta e distanza di ascolto nell'ordine di 2,5 - 3 metri.

Il mio orientamento verso uno studio monitor deriva dall'esperienza pregressa con qualche Tannoy (avevo prima le SRM 12) ed ora, con le 4319, anche se mi rendo conto che queste ultime sono decisamente sui generis, come SM.

Mi consigli anche di considerare un JBL S (ummit)?

Grazie, ciao

Marcello

Link to comment
Share on other sites

Ci sarebbero anche le s3900 ma ho visto che hanno il reflex posteriore quindi un minimo di distanza dalla parete ci vuole, diciamo 70/80 cm

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, Montez ha scritto:

un minimo di distanza dalla parete ci vuole, diciamo 70/80 cm

 

Eh, si, così la "sapevo".

Purtroppo non ho tale possibilità, nonostante l'ambiente sia di dimensioni accettabili.

Su tutta la parete frontale c'è una libreria a giorno, che un po' "spezza" , tra i diffusori e quest'ultima posso solo disporre di 10 - 15 centimetri. Le Studio Monitor che ho citato sono abbastanza a loro agio con tale installazione.

Grazie cmq per il consiglio...

 

Marcello

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Montez ha scritto:

dal nickname deduco che sei dell'Emilia Romagna giusto?

: ))))

No, era un soprannome da piccolo, che qualcuno usa ancora.

Mi dovrei chiamare "trenette al pesto" o "focaccia"

 : )))

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...