Jump to content

LiFePO4 (batteria) per Red Wine Audio (Vinnie Rossi) help


Recommended Posts

Salve,
da qualche tempo ascolto questo strepitoso ampli a... batterie; specialmente con la "cuffia" AKG K1000.
E' del oramai famoso progettista Vinnie Rossi, la versione "signature 30.2".
Purtroppo però ora la batterie dopo 30 minuti circa... si scaricano e, leggendo che all'epoca (circa 10 anni fa') le ultime release dell'ampli prevedevano una tipologia di batterie che lo faceva suonare ancora meglio, ecco... mi chiedevo se qualcuno può aiutarmi.

Lo conoscete l'ampli?
Le ultime batterie sono le LiFePO4 e io non ne capisco una... poi se capisco bene bisogna cambiare anche il "charger"?
HELP!

 

Una bella intervista con note sulla batterie qui:
https://www.dagogo.com/an-interview-with-vinnie-rossi-of-red-wine-audio/

L'ampli:
http://v2.stereotimes.com/post/the-red-wine-audio-30.2-integrated-amplifier

Link to post
Share on other sites

@znorter L'intervista è del 2011, la RedWine non esiste piú, sostituita dalla VinnieRossi.com, sei sicuro che Rossi garantisca ancora l'assistenza a quel modello? Quanto costerebbe la modifica? Nell'intervista è scritto che il solo alimentatore per le LiFePO4 costasse 10 volte l'originale...

Link to post
Share on other sites

@buranide La RWA non esiste più, ora il bravo Rossi è entrato nella HIEND con successo, questo lo so'.
Eppure ti risponde ancora... quando ha tempo.
Già lo contattai per una "questione di masse... floating" e ora però... un po' mi secca perché seppur gentile mi ha scritto tempo fa' che non ha tempo di fornire assistenza.

 

Ho scritto qua sperando (l'ampli è stato vendutissimo e pluripremiato, forse in Italia..... meno) che qualcuno lo conosce e conosce le batterie in questione.
 

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, znorter ha scritto:

Ho scritto qua sperando... ...che qualcuno lo conosce

Anche se fosse poi cosa fai visto che

3 ore fa, znorter ha scritto:

mi ha scritto tempo fa' che non ha tempo di fornire assistenza.

 

Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, znorter ha scritto:

questo ampli si può tranquillamente modificare e sostituire le batterie

Cioè tu sai dove acquistare le batterie LiFePO4 ed il relativo alimentatore per la ricarica? Cosa costerebbe il materiale per l'upgrade rispetto alla sola sostituzione delle batterie originali ormai esauste?

Link to post
Share on other sites

@buranide ..uhmmm........ c'è un equivoco oppure il thread non si spiega bene?
Sono qui a chiedere se qualcheduno ha già avuto esperienza con questi ampli a batterie.
 

14 ore fa, znorter ha scritto:

mi chiedevo se qualcuno può aiutarmi.

Lo conoscete l'ampli?
Le ultime batterie sono le LiFePO4 e io non ne capisco una... poi se capisco bene bisogna cambiare anche il "charger"?
HELP!

 

Non è sufficientemente chiara la mia posizione?
Uh?

 

Ad ogni modo ora mi ha risposto il Vinnie...e, se davvero c'è qualche bravo costruttore che ha esperienze con le batterie....allora magari copio qui la sua risposta.
Grazie.
 

Link to post
Share on other sites

@znorter @znorter Ma che versione hai? Quello con le batterie al piombo o le ultime?

Perchè ogni pacco batterie richiede il suo specifico caricatore, altrimenti sono guai.

Cmq è meglio stare alla larga da qualsiasi apparecchio (DI NICCHIA !) alimentato a pile, perchè nel tempo si rovinano...come tutte le pile!

Quindi, o ti fai spedire un pacco identico nuovo(che se è NOS potrebbe già essere danneggiato), parlo delle ultime compreso alimentatore dedicato, o sostituisci quelle al piombo(che se NOS potrebbero già essere danneggiate) o sostituisci con un alimentatore  switching o lineare.

.

.

.

.

Ora utilizziamo solo i nostri pacchi batteria LiFePO4 (Lithium Iron Phosphate) progettati da OEM. Sono dotati di un circuito integrato che bilancia ogni cella del pacco durante la carica, in modo che tutte le celle siano equalizzate e una non si sovraccarichi o si scarichi. Questo spiega come raggiungiamo oltre 2.000 cicli di carica. Questo circuito consente anche la riproduzione e la ricarica allo stesso tempo, quindi il cliente può ascoltare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, se sceglie di farlo con la rotazione di un interruttore. Questo non è puro come funzionare senza il caricabatterie, ma è ottimo per il burn-in e l'ascolto in sottofondo. Non puoi mai sovraccaricare il pacchetto.

Inoltre, ai nostri pacchetti LiFePO4 non importa se li scarichi completamente o meno durante la sessione di ascolto: il loro ciclo di vita rimane lo stesso.

Un'altra caratteristica eccellente di LiFePO4 è la loro densità di energia molto maggiore

 

 

Link to post
Share on other sites

@sandrelli Salve sandrelli...
Noto che hai copiato in italiano l'intervista del Vinnie di qualche tempo addietro 🙂
Il mio ampli ha funzionato per un bel po' di tempo ma, lo comprai usato e quindi non posso dire quanto tempo effettivamente hanno le batterie.
Comunque il Vinnie mi ha risposto e visto le mie foto: sì, ho "le vecchie" SLA, ora esauste.
Non esiste più "il ricambio" ma 3 opzioni come mi ha scritto e quindi, sperando di trovare anche qui un costruttore che ci capisca qualcosa -leggi esperienza di batterie!- lo ricopio.
Un saluto.

 

 

The OEM LiFePO4 battery packs were custom made from me, but the vendor no longer makes them.  And when I used to order them, I had to place a quantity order (e.g. 50 or 100 pieces).

 

 

1) The 12V, 5Ah SLA batteries are easy to obtain (do a search in google and you will find many companies that make them).  But many times, they are not "matched" batteries, and then when charging, one battery receives too much voltage and one battery received too little voltage.  Then one battery dies sooner and you need to replace both.  Some vendors also leave their batteries on the shelf for too long without applying a "top off" charge, and the battery degrades over time.  So when you receive it, it does not last very long.  

 

2) Another thing you can do is convert the 30.2 to run from an external, linear regulated power supply.  I have done this for some RWA customers who no longer want to deal with replacing batteries and recharging, and they have been very pleased with the results. Don't use a switch-mode power supply (SMPS) - you need a clean, linear regulated supply that can output at least 4A of current.  Voltage can be anywhere from 25 - 29Vdc.

 

3) If you prefer battery power, you can connect an external LiFePO4 battery pack.  It would be a 25.6V (average voltage), 8-cell pack.  But it should have an battery management PCB (to balance all 8 cells and protect against over charge, under charge, and short circuit conditions) to avoid a fire.

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Tradotto...

Un'altra cosa che puoi fare è convertire il 30.2 in modo che funzioni da un alimentatore esterno regolato in modo lineare. L'ho fatto per alcuni clienti RWA che non vogliono più occuparsi della sostituzione delle batterie e della ricarica, e sono rimasti molto soddisfatti dei risultati. Non utilizzare un alimentatore a commutazione (SMPS): è necessario un alimentatore regolato in modo lineare e pulito in grado di erogare almeno 4 A di corrente. La tensione può essere compresa tra 25 e 29 Vdc.

.

.

.

 

Ti conviene come sopra.

Si fa con un toroidale da 20Vac\10A, un ponte raddrizzatore e 2 elettrolitici da 10000uF\50V.

 

 

Link to post
Share on other sites

@sandrelli Gentilissimo. Non ho capito, tu sei un auto-costruttore o...
Comunque tento di seguire la strada delle LiFePO4 per averlo "originale" almeno come dire per seguire il progetto come è stato pensato. Per questo chiedo ancora AIUTO.
Se no... dovrò seriamente pensare all'alimentatore esterno.

Link to post
Share on other sites

Io autocostruttore appassionato.

Come dice Lui, ogni batteria va selezionata e vuole nuova...ed è così su tutto, anche nelle auto elettriche, altrimenti si ricaricano male e dureranno poco. Per questo ti conviene secondo me provare un alimentatore normale o stabilizzato, ma se vuoi l'originalità per poi giustamente anche rivenderlo fai come vuoi.

Link to post
Share on other sites

Traduzione:

 


I pacchi batteria LiFePO4 OEM sono stati realizzati su misura da me, ma il venditore non li produce più. E quando li ordinavo, dovevo effettuare un ordine di quantità (ad es. 50 o 100 pezzi).

1) Le batterie SLA da 12V, 5Ah sono facili da reperire (fate una ricerca su google e troverete tante aziende che le producono). Ma molte volte, non sono batterie "accoppiate" e quindi durante la ricarica, una batteria riceve troppa tensione e una batteria ha ricevuto una tensione troppo bassa. Quindi una batteria muore prima e devi sostituirle entrambe. Alcuni fornitori lasciano le batterie sullo scaffale troppo a lungo senza applicare una carica di "rilascio" e la batteria si degrada nel tempo. Quindi, quando lo ricevi, non dura molto a lungo.

2) Un'altra cosa che puoi fare è convertire il 30.2 in modo che funzioni da un alimentatore regolato lineare esterno. L'ho fatto per alcuni clienti RWA che non vogliono più occuparsi della sostituzione delle batterie e della ricarica, e sono rimasti molto soddisfatti dei risultati. Non utilizzare un alimentatore a commutazione (SMPS): è necessario un alimentatore regolato in modo lineare e pulito in grado di erogare almeno 4 A di corrente. La tensione può essere compresa tra 25 e 29 Vdc.

3) Se preferisci l'alimentazione a batteria, puoi collegare una batteria LiFePO4 esterna. Sarebbe un pacco da 8 celle da 25,6 V (tensione media). Ma dovrebbe avere un PCB di gestione della batteria (per bilanciare tutte e 8 le celle e proteggere da condizioni di sovraccarico, sotto carica e cortocircuito) per evitare un incendio.

.

.

.

L'opzione 3 è pericolosissima se non fatta a dovere.

L'opzione 1 si va a fortuna da un rivenditore serio tipo mouser, rs component, cercare le tue stesse identiche batterie, sostituirle e sperare che durino fino alla pensione.

 

 

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites
  • Moderators

@znorter Luca scusa una domanda: ma la batteria semi esausta che hai ora come la caricavi?

Per quanto ne so di batterie visto che fino a poco tempo fa ne masticavo parecchie (non LiFePo4) la tipologia di carica da quanto ho letto nella risposta di Mr. Vinnie è molto simile alle Li-Po in cui se il "pacco" batteria contiene più elementi rispetto a uno solo (avente tensione di 3.7V) per raggiungere voltaggi dell'ordine dei 7,4 oppure 11,1V ecc.ecc. queste per avere uniformità di carica necessitano di carica batterie particolari in cui non basta collegare il + ed il meno del carica batterie ai rispettivi terminali della batteria ma occorre appunto come specificato "bilanciare i singoli elementi" in modo che ad ogni elemento individuale che compone il pacco batteria venga pareggiato in tensione esattamente uguale agli altri.

Ho visto oggi caricabatterie per questa tipologia di batterie LiFePo4 (che premetto non ho mai usato) di costo da elevato a esageratamente elevato non capendo se qualcuno ci lucra su rispetto al solito e stravenduto Imax B6 da una ventina di euro il quale oltre a costare un'inezia viene usato da una miriade di persone che fanno del modellismo essendo un prodotto ormai acclamato e stra conosciuto.
Non ho trovato nelle vastita di settaggi per diversi tipi di batterie dell'Imax B6 la possibilità di caricare le famigerate batterie  LiFePo4...magari hanno solo un nome più sofisticato tale da confondere un niubbo che per timore è costretto ad acquistare  il "suo" costoso caricabatterie per timore di chissà quali disastri catastrofici  mentre dietro a questo nome si celano le classiche Li-Po da 3,7 V o le più probabili Li-Fe da 3.3V per ogni elemento.

Da capire anche un'altra cosa...per caricare le batterie nel Red Wine Audio esiste un circuito interno al pre che se ne occupa svicolando il proprietario dal farlo o il pacco batterie necessita di scorporarlo dal suddetto pre e caricato in separata sede?

Quindi ricapitolando...se le batterie LiFePo4 altro non sono che delle comuni e conosciutissime LI-Fe il caricabatterie che ho indicato è più che sufficente, altrimenti dovrei perderci del tempo per approffondire.

Ad ogni modo si può tutto anche patendo un po' di disagio nella gestire la carica della batteria che si andrà a collocare all'interno del pre; bisogna capire bene prima in effetti cosa serve per la modifica, poi valutare come procedere, infine ascoltare i risultati.

Link to post
Share on other sites

@BEST-GROOVE Ciao e grazie del feedback... innanzi a tutto.
Preciso: è un amplificatore integrato.
Il "charger" fornito non alimenta l'ampli quando è connesso alla rete ma solamente le batterie (2 da 12V e cioè 24V, 10 Ah) collegate quindi in serie se non sbaglio.
Ora esauste, non si caricano e quindi l'ampli lo accendi e dopo pochi secondi/minuti si spegne.
Esse sono le comuni SLA.

La cosa più semplice quindi sarebbe di trovarne delle simili (non è difficile ma, troppo spesso o le trovi non "matchate" (accoppiate) oppure nuove ma anni nello scaffale), cambiarle e, dovrebbe andare per un bel po' avanti, come si dice, mantenendo quindi il charger.

 

In teoria però il costruttore dice che le LiFePO4 "suonano meglio" (in realtà ci sono anche delle ragioni tecniche che ora...) e infatti tutta la nuova produzione (comunque il device è fuori produzione da 15 anni almeno!) è stata poi fatta con le LiFePO4.
Così, avevo pensato e siccome devo cambiarle di mettere 'ste benedette LiFePO4 e la questione caricatore non si pone perché comunque tutti i siti chiariscono a lettere capitali che non si può usare quello delle SLA ma questo non è un gran problema perché quasi sempre con pochi euri/dollari te lo danno assieme alle batterie.

Il vero problema è che quelle che si faceva fare lui (custom) non le fanno più oppure se te le vuoi far fare... chiedono ovviamente più pezzi....
Quindi trovi quello che è "standard", tipo questa che me l'ha suggerita (cercata) proprio il Vinnie:

https://www.bioennopower.com/products/24v-10ah-lfp-battery-black-a-pvc-pack?variant=1017565532

 

E' grande e non entra nello chassis, primo problema.
Secondo problema... l'installazione non è semplice trovassi quelle "OEM"...
A me servono (ho 2 spazi piccoli liberi nello chassis) 2 collegate in serie per arrivare a 24V 10 Ah, e se guardo le dimensioni immagino siano quelle "8-cell pack.  But it should

have an battery management PCB (to balance all 8 cells and protect against over charge, under charge, and short circuit conditions) to avoid a fire."

Una da 24V 10Ah va' bene lo stesso ovviamente ma come vedi la dimensione è....

 

Perdona se è uno scritto incasinato come lo sono io che non ho ancora capito dove andare a parare!

 

L.

 

P.S. Le batterie (sia le vecchie SLA che le LiFePO4) rimangono chiuse nello chassis e poi il caricatore esterno... nelle ultime versioni dell'ampli, entrava in funziona appena la carica era troppo bassa e potevi continuare ad ascoltare.... meglio quando erano sufficientemente cariche e alora si staccavaIMG_3618.thumb.jpg.58507c765893091ceb7f51cd678d664a.jpg il "recherge" da solo o lo fai tu fisicamente staccando la spina...
Ti lascio una foto dell'interno per capire meglio...


 

Link to post
Share on other sites
  • Moderators

 

1 ora fa, znorter ha scritto:

(in realtà ci sono anche delle ragioni tecniche che ora...)


probabile che siano come le Li-Po ossia la curva di carica rimane elevata e costante fino a circa il 90% della capacità accumulata (intendiamoci che ho messo un valore a caso comunque è molto elevata rispetto alle normali batterie)  per poi subire una scarica costante ma dalla pendenza abbastanza rapida.

 

 

1 ora fa, znorter ha scritto:

Il vero problema è che quelle che si faceva fare lui (custom) non le fanno più oppure se te le vuoi far fare... chiedono ovviamente più pezzi....


ovviamente...essendo custom ci mancherebbe solo che il committente ne ordini qualche unità con prezzi catastrofici di conseguenza; chissà se se le faceva fare custom solamente riguardo le dimensioni o anche riguardo tensioni ed erogazione di ampere.

 

Comunque al di la del serie o parallelo che non ha importanza per ora, tu cosa vorresti in sintesi?

Trovare le LiFePo4 che da quanto ho scoperto sono proprio le Li-Fe solo con nome più pomposo?

 

Passando dalle SLA alle LiFePo4 il vecchio caricabatterie lo dovrai cambiare essendo adatto a caricare il tipo SLA o in alternativa se non vuoi dissanguarti con spese elevate vorresti cercare delle batterie SLA di dimensioni e valori corrente tensione compatibili alle vecchie batterie anche se stando a quanto afferma mr.Vinnie durerebbero meno rispetto alle sue?
Praticamente le SLA sono batterie che al posto dell elettrolita liquido hanno gel per questo più sicure e con la possibilità di utilizzarle anche capovolte; solitamente si applicano nei dispositivi di sicurezza tipo indicatori per uscite di emergenza o per altre applicazioni dove è richiesta affidabilità e una autoscarica lenta anche quando si trovano in stand-by per lungo tempo.
 

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites

@marino 29 Interessantissimo link! Grazie.
Purtroppo sembra "out of stock" ma non essendo un tecnico a parte il voltaggio (messe 2 in serie dovrebbero non superare la soglia dei 30V, letale per l'ampli!) hanno 4,5 Ah mentre ne servono 10. (In serie arriva al doppio come i Volt?)
Fosse giusta la mia considerazione allora avrei 25,6V e 9Ah. Le dimensioni sono perfette!!!
Poi rimarrebbe il "recharger" (immagino lo forniscano) e verificare se hanno quel PCB o come si chiama ...
Certo il tutto sui 150 euri... ma ci stà per far tornare questo ampli come è stato pensato. Oggi meno di 1500 comunque viaggia ancora sebbene appunto la questione batterie....
E, il lineare è l'ultima mia opzione ma che devo considerare.
Ogni suggerimento lo leggo con estremo piacere!

Link to post
Share on other sites
8 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

Comunque al di la del serie o parallelo che non ha importanza per ora, tu cosa vorresti in sintesi?

1. metterci una Li-Fe 24V 10Ah tipo questa:
https://www.bioennopower.com/products/24v-10ah-lfp-battery-black-a-pvc-pack?variant=1017565532
MA DENTRO LO CHASSIS (questa non ci entra)
2. subordinatamente sostituire le mie 2 (o sono 4?) SLA (opzione apparentemente più semplice...)
3. non dovessi proprio saltarne fuori allora farmi costruire un lineare e, "stravolgere il progetto".

 

8 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

anche se stando a quanto afferma mr.Vinnie durerebbero meno rispetto alle sue?

..in realtà non è solo questione di "durata" ma anche di "sound", se hai pazienza di leggere questa vecchia intevista:
https://www.dagogo.com/an-interview-with-vinnie-rossi-of-red-wine-audio/

 

 

Link to post
Share on other sites
  • Moderators

@znorter   puoi scattare delle foto fatte dall'altro della tua elettronica con le misure delle SLA che possiedi?  Magari lo hai già scritto ma repetita iuvant è meglio.
Altra domanda visto e considerato il problema alla tua elettronica e chissà quante identiche nel mondo: ha provato a cercare soluzioni per casi uguale al tuo nel forum head-fi?

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  •  

  •  

  •  

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.