Jump to content

integrato o pre e finale separati ?


domenico80
 Share

Recommended Posts

Spazio + Soldi...... ne integrato ..ne pre piu finale stereo.   mega pre +mega dac+ mega finali mono........(mega inteso come qualita)

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

domanda a mio parere che ha poco senso per una rispsota assoluta.

prima di argomentare volevo partire da ........ zero ...........

17 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

Per impinati di medio livello economico, io andrei di integrato,

infatti , ma io voglio andare a parare oltre

18 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

se si vogliono inali grossi e pesanti,

infatti , ma questo è uno dei punti : finali grossi e pesanti

19 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

Il limite di qyesra soluzione è nel pre,

vero

19 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

Sono comunque un po di anni che si vedono integrato che non fanno rimpiangerere e finale separati, penso a gryphoon, pass, luxman, accuphase, burmester, mcintosh. Certo di norma le alimentaziobne di un sistema separato sono più curate diquelle di un integrato

qui volevo arrivare .

penso , anzi , oserei postare che sono sicuro che x le alimentazioni siamo un pochino bloccati o fermi da anni

11 minuti fa, subsub ha scritto:

Spazio

primo problema

Link to comment
Share on other sites

@Montez

beh , sì , ma a che costi , spazi occupati e kasino di cablaggi ...... quanti volgiono o possono permettersi tali assiemi di alluminio .

Domanda mia che sorge spontanea dopo aver sentito l'integrato Burmester e pure il 140 Norma .

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Vanno anche considerati i finali in classe D che ormai hanno raggiunto prestazioni eccellenti con pesi, ingombri e spesso costi molto inferiori ai finali equivalenti in classe A o AB.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@Wolf65 ma sono finali e gli va affiancato un pre. Quindi la moltiplicazione di scatole è cavvi resta. Però oggettivamente non è necessario avere una saldatrice come ampli. Tutto dipende da cosa si deve pilotare. Un buon integrato risolve 80% delle situazioni ma un grosso integrato può essere più scomodó da gestire di una coppia pre finale

Link to comment
Share on other sites

@cactus_atomo  per quello sicuramente hai ragione, Io mi riferivo più che altro al fatto che in alcuni interventi si poneva il problema di peso e ingombri di avere il finale o magari due finali mono.

 

Link to comment
Share on other sites

@cactus_atomo

non è che forse i gusti o le necessità dell'utenza , noi , potrebbero variare in base a diversi fattori ?

Un integrato di livello ho sentito che ha poco da invidiare a pre e finali della stessa marca

Il 140 Norma credo si posizionerebbe , in gergo , assai bene in un confronto con i finali dello stesso marchio

Idem il Burmester , sempre nello stesso catalogo 

Sono 2 integrati di costo assai diverso

Non ho il problema del cablaggio pre e finale e , se potesse essere un nuovo , beh , si fa x dire , input , forse troverebbe apprezzamenti 

 

Link to comment
Share on other sites

Un buon pre e perchè no, un paio di diffusori attivi.

Ho sentito un AR ref. 6 pilotare una coppia di diffusori ATC 50 SCM , quello che usciva era poesia, e ti risparmi l'ingombro e l'esborso dei finali e tanti cavi.

I diffusori attivi costano di piu' ma mai quanto diffusori piu' finali.

E hai molti meno parametri da mettere d'accordo e trovarne le sinergie.

Link to comment
Share on other sites

beh , è un discorso simile all'integrato

- attivi con pre .............. la sezione finale di potenza non è di livello , ma è perfettamente pensata con il filtro e posso spendere x il pre

- integrato con passivi ............ può essere che si sia pidocchiato sulla sezione linea o che proprio non ci stia e che abbiano alzato il guadagno del finale , come il 140 Norma , alias , aumentata la controreazione , i modi esistono

In entrambi i casi sforbicio assai costi , ingombri e seccature varie

Link to comment
Share on other sites

@domenico80 ....la tua domanda viene in un momento in cui c'è solo l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda gli integrati, se l'esigenza è quella di contenere gli spazi....certo, vista l'abbondanza dell'offerta e la varietà,  bisognerebbe vedere cosa ci devi pilotare, ambiente e budget a disposizione....a me per esempio interessano molto l'Humbold di Audionet e il nuovo Absolute di Audio Analogue....peccato i prezzi...

Cordialmente Andrea 

Link to comment
Share on other sites

Ultimamente va un' altro tipo di soluzione sempre a due telai: dac + finali

Se il dac ha un buono stadio di uscita la cosa può avere il suo senso e non fa rimpiangere (troppo) un buon pre.

Nel mio caso togliere un ARC LS26 porta ad una maggior trasparenza ed estensione sulle alte. Ma si perde in molti altri parametri.

Purtroppo certi dac se li fanno pagare oltre il lecito (parere personale)

Link to comment
Share on other sites

FabioSabbatini
1 ora fa, domenico80 ha scritto:

meglio un integrato o pre e finale separati ?

Ovviamente a parità di spesa è meglio l'integrato 

  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...