Jump to content

MC462 + C2600/C2700 e' una coppia famosa.. ma e' la migliore?


Recommended Posts

Ciao, io ho il C2600, con il quale “piloto”, a scelta, l’MC462 e l’MC2000. Posso dire che ho fatto un passo in avanti veramente significativo. A parità di sorgenti e diffusori, la differenza è così evidente, che se ne accorgerebbe chiunque. Penso di aver trovato definitivamente la pace dei sensi (ma mai dire mai).

Tuttavia, non esistono mai giudizi assoluti; è sempre soggettivo e le variabili sono tante (tra cui, anche l’ambiente di ascolto ha il suo peso), ed ogni “orecchio” ha percezioni differenti. Ad esempio, una volta ascoltai in un noto negozio romano l’MA8000 con le Heresy III; la sorgente era una lettore CD McIntosh di cui non ricordo il modello; ascoltai Unplugged di Alanis Morissette: quella voce così diretta ed a 360 gradi non l’ho mai sentita in nessun altro impianto!!!!

Ciao,

Gianluca

Link to post
Share on other sites

Certamente C2600/C2700 ed ancor dippiù C1100 sono le scelte più ovvie, ma volendo spaziare tra altri marchi, quali altri prodotti potrebbero essere considerati una buona soluzione? Chi usa un pre di marca diversa/quale e con quali risultati unito al 452/462?

Link to post
Share on other sites
  • Administrators

Qualche anno fa mi è stato possibile provare un MC452 con un pre Cary Audio a due telai a valvole (con vmeter blu). Il pre di suo non suonava male e con finali di altri brand (Electrocompaniet, Accuphase, Pass) tutto sommato era piacevole da ascoltare. Con il 452 assolutamente no. Suono attufato e incompatibile dal punto di vista elettrico perchè mandava il finale in saturazione molto velocemente. 

Nello stesso sistema, collocato un C2500, ma anche un Pass XP20, è tornato il suono del 452.

Sulla carta le possibilità di matrimonio potrebbero essere molte. In realtà va fatta la prova caso per caso.

Link to post
Share on other sites

@vignotra Hai perfettamente ragione, non sempre è facile trovare componenti di marche diverse che siano perfettamente compatibili dal punto di vista elettrico. Credo che la prima cosa da attenzionare sia il guadagno. 

Link to post
Share on other sites
  • Administrators
1 minuto fa, granosalis ha scritto:

Credo che la prima cosa da attenzionare sia il guadagno. 

nonchè l'impedenza di ingresso del finale rispetto a quella di uscita del pre.

Link to post
Share on other sites
18 ore fa, BeppeJazz ha scritto:

Possono esserci altre soluzioni per far suonare questo meraviglioso finale al melius?

Se si utilizza solo il supporto digitale sì, collegarlo direttamente all’uscita variabile di un ottimo lettore CD/SACD tipo l’MCD500.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, vignotra ha scritto:

nonchè l'impedenza di ingresso del finale rispetto a quella di uscita del pre.

Giustissimo! 

Tempo fai contattai la Benchamrk per chiedere se il loro pre fosse elettricamente compatibile. mi risposerò così 😊

They are compatible. The LA4 will add no sonic signature. It has lower noise, lower distortion, but they are compatible and will work fine together.

 

L'LA4 è ancora in cima alla mia lista, chi sa se un giorno riuscirò a provarlo con il 462:

LA4_Black_Front_Shopify_2000x.thumb.jpg.a089e466797a26dae132e84b19a24f69.jpg

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, zagor333 ha scritto:

Se si utilizza solo il supporto digitale sì, collegarlo direttamente all’uscita variabile di un ottimo lettore CD/SACD tipo l’MCD500.

Giusto, anche questa è certamente una soluzione, con le limitazioni del caso che giustamente facevi notare, ma anche con l'impossibilità di usare una seconda sorgente digitale etc.

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, granosalis ha scritto:

ma anche con l'impossibilità di usare una seconda sorgente digitale etc.

Giuseppe, con la liquida si può, io lo faccio tramite un PC è una chiavetta Mtech che collego appunto all’ingresso digitale dell’MCD500, che sfrutto come convertitore 

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, zagor333 ha scritto:

Giuseppe, con la liquida si può, io lo faccio tramite un PC è una chiavetta Mtech che collego appunto all’ingresso digitale dell’MCD500, che sfrutto come convertitore 

Certo Roberto, ma metti di usare un DAC per pilotare direttamente il finale, ma di avere comunque un lettore CD/SACD esterno che si vuole sfruttare con il suo convertitore on-board e non tramite gli ingressi digitali del DAC, beh in qual caso un pre serve. Come serve anche nel caso di pre-Phono, come giustamente dice Vincenzo

Link to post
Share on other sites
Adesso, vignotra ha scritto:

così niente magia del vinile 

Questo è sicuro. Se si vuole il vinile serve un pre, e qui lascio il campo ai vinilisti 

Adesso, granosalis ha scritto:

beh in qual caso un pre serve.

👍

Link to post
Share on other sites
  • Administrators

avendo fatto la prova (deludente) a pilotare i finali direttamente con le uscite variabili del lettore, non posso che confermare che, a mio avviso, il pre serve sempre.

E' chiaro che, pre passivo a parte (ma questo è un altro discorso) l'interposizione di una qualsiasi elettronica tra sorgente e finale " impone " la sua impronta sonora.

 

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, granosalis ha scritto:

Chi usa un pre di marca diversa/quale e con quali risultati unito al 452/462?

Nordlys Estro Armonico con 462. Risultato eccellente .

Grazie a Marco sono riuscito ad ascoltare nel mio ambiente il 2700 . Cosa dire risultati secondo me molto diversi ma bellissimi entrambi , il nordlys è più arioso e dettagliato sugli alti mentre il 2700 predilige i bassi .

Eventualmente Marco (Cptaz) può postare le sue impressioni che possono essere diverse dalle mie.

Ora sarei curioso di ascoltare il 462 con il 53 

Link to post
Share on other sites

@mr bridge Mi sembra strano che il C2700 prediliga i bassi, io lo trovo estremamente arioso e detagliato in gamma alta, ma ogni impianto (e soprattutto ogni ascoltatore) è diverso. 

Il nordlys sarà anche un gran pre, lo ascoltai molti anni fa nell'impianto di un amico, ma non rientra tra le cose che mi piacerebbe provare con il 462

Link to post
Share on other sites
  • Administrators

attenzione ai cavi quando si fanno le prove. Le elettroniche si provano con gli stessi cavi. 

Ecco perchè le impressioni d'ascolto vanno sempre contestualizzate.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, mr bridge ha scritto:

Cosa dire risultati secondo me molto diversi ma bellissimi entrambi , il nordlys è più arioso e dettagliato sugli alti mentre il 2700 predilige i bassi .

Ho ascoltato per pochi minuti il Nordlys a casa di Paolo, dove ero andato per ascoltare il 462 per eventualmente deciderne l’acquisto, e per questo mi ero portato il 2700.

Da quel poco che ho sentito, confermo l’impressione di un suono maggiormente arioso del Nordlys, ed una timbrica più calda del 2700, che a me personalmente è piaciuta di più, pur trattandosi di sfumature.

Inoltre c’è da dire che abbiamo ascoltato solo liquida, proveniente dal dac terminator di Paolo col Nordlys, e dal dac interno col 2700, e penso che, pur essendo il terminator un grande dac (l’ho avuto anche io), il dac interno del 2700 non ha sfigurato affatto, anzi!!! 😃

Alla fine il 462 l’ho preso, e ne sono entusiasta, penso che fra 2700 e Nordlys sia questione di gusti, se Paolo lo tiene fa bene così può divertirsi a provare la biamplificazione, avendo il Nordlys 2 uscite di cui una col guadagno regolabile, ma se lo cambia col 2700 non sbaglia lo stesso.

Per fare di meglio forse la strada giusta è il 1100, che io non ho mai sentito, ma da quello che leggo sembra sia significativamente migliore del 2700, però necessiterebbe di un dac esterno per chi fosse interessato alla liquida.

Just my 2c

 

ps il mio 2700 è rivalvolato tfk 

  • Melius 2
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, granosalis ha scritto:

Mi sembra strano che il C2700 prediliga i bassi, io lo trovo estremamente arioso e detagliato in gamma alta, ma ogni impianto (e soprattutto ogni ascoltatore) è diverso. 

infatti il mio 2600, che per quanto letto è sonicamente assimilabile al 2700, in gamma medio-alta lo descriverei esattamente così. Di recente ho provato nel mio sistema il pre top della ATC, lo SCA2, quest'ultimo suonava più autorevole in gamma bassa, come dettaglio erano confrontabili, mentre perdeva un pò in ariosità... considerate però che pilotava le mie ATC SCM50 attive, quindi, come dire, giocava in casa.

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Cptaz ha scritto:

se Paolo lo tiene fa bene così può divertirsi a provare la biamplificazione, avendo il Nordlys 2 uscite di cui una col guadagno regolabile, ma se lo cambia col 2700 non sbaglia lo stesso.

Il C2700 ha 3 uscite 🙂 

2 ore fa, Cptaz ha scritto:

ps il mio 2700 è rivalvolato tfk 

Non mi son piaciute troppo le TFK sul C2700, suono troppo spostato in gamma alta, adesso sta andando con delle Brimar T - Yellow label 😎

 

Le valvole "importanti" del C2700 sono la 83 che fa da pre-amplificatrice e la singola 81 che fa da buffer. Basta cambiare queste due per trovarsi con un'altro pre. Poi naturalmente se si vuole si passa allo stadio phono. 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, verdino ha scritto:

come è cambiato rispetto alle valvole Std ?

Guarda ho ascoltato le valvole standard per una settimana, poi non ho resistito e ho messo le tfk perché mi ero trovato benissimo sullo steelhead, però inizialmente non ho sentito la differenza pazzesca che avevo sentito col steelhead, per cui ero giunto alle conclusioni che in effetti sul 2700 è il progetto che fa il suono, non le valvole.

Adesso dopo un paio di mesi mi sembra di percepire una certa magia che prima non c’era, per esserne sicuro dovrei rimettere le std, ma sinceramente non ne ho voglia… 😊😬

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  •  

  •  

  •  

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.