Jump to content

Registratori a Bobine professionali


Maurizio_Siena
 Share

Recommended Posts

  • Moderators
paolosances

Si ascolta con il proprio orecchio...un giudizio universale non può esistere.

Link to comment
Share on other sites

Maurizio_Siena

@paolosances

Sicuramente mi sono espresso male .... non potrebbe essere altrimenti.....

Non si tratta di giudicare....ma bensì..... per esempio perchè una persona preferisce studer 

piuttosto che otari o piuttosto che ampex o viceversa?? Argomentare il proprio gusto, le proprie

sensazioni....la motivazione della sua scelta....... tutto qua........

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

@lufranz a dire il vero Suono negli anni '80 aveva la rubrica Suono pro dove ne parlava ma niente test, se non quello del Revox PR99, anche collegato a delle unità Dolby A. Su Alta Fedeltà avevano provato sia lo Studer A67 che il portatile Stellavox. Ho ancora il numero con la prova dello Studer, Febbraio '83, l'altro purtroppo che era dell'84 è andato perso. Audio Review aveva provato il Revox C276.  La risposta in frequenza del Telefunken l'ho trovata in Rete quindi speravo che magari su qualche rivista estera magari rivolta al mondo pro ci fosse qualcosa ma se non c'è pazienza. Ricordo che HDVS aveva pubblicato qualche misura sul vecchio Videohifi. In ogni caso ho trovato parecchi siti che hanno i manuali uso e manutenzione di quei registratori però bisogna registrarsi e lo farò.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Paolo 62 ha scritto:

Revox PR99

che con gli Studer della serie pro non aveva nulla in comune (neanche il prezzo), era una versione evoluta del B77 con cui condivideva la meccanica e parte dell'elettronica.

L'A67 è un vecchio pro di fascia bassa, neppure quello è paragonabile alla lontana con un A810 o similare.

 

Link to comment
Share on other sites

@lufranz L'A67 era di proprietà di un redattore del giornale. Era stato messo a confronto con un akai consumer. Se Suono ha provato alcuni registratori semiprofessionali tra l'82 e l'83 forse era perchè potevano interessare chi vuole mettere su un home studio o una radio privata. Ricordo che Alta Fedeltà aveva provato anche il portatile Uher. La rivista VR Videoregistrare a volte provava telecamere e videoregistratori pro. Anche la rivista concorrente Video aveva una sezione broadcast e pro. Gli articoli erano divulgativi ma interessanti. Del resto molti comprano Quattroruote quando c'è la prova della Ferrari ultimo modello anche se poi dovranno accontentarsi della Panda.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...