Jump to content

Valvolari Unison Research


mizioa
 Share

Recommended Posts

Mi farebbe piacere, anche allo scopo di recuperare il più velocemente possibile informazioni preziose andate perse, che ci si confrontasse sui valvolari di questa solida realtà italiana molto apprezzata anche all'estero.

Personalmente ho avuto modo di verificarne la validità con il Simply Two Anniversary piccolo single ended con le El34 relativamente  economico che con i suoi 12 watt ha pilotato diversi diffusori in maniera deliziosa.

Lo sto attualmente utilizzando con delle Klipsch Heresy III e credo che l'abbinamento per ambienti non troppo grandi sia perfetto.

Avete avuto esperienze con altri amplificatori a valvole Unison magari più recenti e come vi siete trovati? 

Link to comment
Share on other sites

angeloklipsch

@mizioa Ho avuto tre anni il Unison Unico 150, rivalvolato Golden Lion. Amplificatore fantastico. Molto ricco in gamma media, dinamico con un'ottima gamma bassa. L'ho dato via solo recentemente, resta comunque un grande amplificatore

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Ho avuto per un paio d’anni un Unico 50 ed un unico SE, entrambi eccezionali, in particolare il 50.

Ampli dal suono pieno e corposo e con una notevole spinta e dinamica.

Ho spesso ascoltato da un amico il Triode 25, circa 50 watt con le El34, suono naturale e fluido con una buona gamma bassa.

Certo, rispetto agli ibridi e’ meno performante, ma senz’altro piu’ piacevole da ascoltare.

Ottimi ampli gli Unison.

 

Link to comment
Share on other sites

ho avuto per qualche tempo un S6, classe A con le EL34.

pilotava delle B&W 804S.

OK, nei passaggi più difficili -es. pieni orchestrali- perdeva un po' (un po', non poi tantissimo) il controllo del basso e la capacità di dipanare tutto, ma per tutto il resto era assolutamente ottimo; medio alte fantastiche.

Link to comment
Share on other sites

argonauta1973

Uso con estrema soddisfazione un Performance Anniversario valvolato Gold Lion. 45/50 watt che per il mio ambiente fanno suonare le Grand Callas ( prima versione) molto bene. 

È un integrato, parere personale, estremamente bello e robusto.

FD0DDED9-CE4E-4FFA-99A0-BB71BB7A5DC1.jpeg

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Avuto per alcuni anni prima l'ampli integrato ibrido Unico  Nuovo, poi upgradato in Unico 50;  reputo come buono il Nuovo ma come ottimo il 50.  Ovviamente dipende anche e soprattutto dal resto della catena. Comunque con entrambi sono state soddisfazioni (col 50 di più, però). 

 

I valvolari puri invece li ho sentiti più volte però mai a casa mia.

 

Salvatore Bianca  

Link to comment
Share on other sites

Ho avuto il P70, push pull neutro e potente. Ha pilotato egregiamente le Opera  V 2011, Heresy III ed infine le Harbeth M30.1. Ho preferito le tung sol alle gold lion per problemi sul basso nella mia stanza. Venduto ad un acquirente giapponese dopo il cambio voltaggio in fabbrica, per la smania di cambiamento; ho provato a riacquistarlo nella versione cherry, ormai introvabile.

Link to comment
Share on other sites

@Pietralata

Non ne girano molti di p70 infatti.

L’ho cercato a lungo e quando alla fine ne trovai uno il venditore ne chiedeva 3000 €, troppi per me.

Poi ho preso un altro valvolare che ha molto in comune con l’Unison, dalla Nazionalità all’uso delle Kt88 fino alla potenza in watt.

Pero’ la curiosità di quantomeno poter ascoltarne uno non e’ per nulla passata.

Link to comment
Share on other sites

@samana io l’ho venduto a meno ma un po’ me ne sono pentito..in effetti nella scuderia Unison ci starebbe ancora bene; che non vogliano rimetterlo in produzione, certo con il prezzo rapportato ad oggi!!?.. avranno fatto le loro considerazioni...ottimo amplificatore!

Link to comment
Share on other sites

avuto 2 volte il Simply Two, eccezionale ed "emozionante" come pochi, con i diffusori giusti.

Altro amplificatore che ho avuto della Unison, quasi sconosciuto, è il modello S2K, gemello del Simply Two ma con le KT88 anzichè le EL34: bellissimo e forse ancor più completo del Simply: l'ho venduto ad un ragazzo russo che ancora mi ringrazia (chissà perchè i "nostri" amplificatori sono spesso apprezzati più all'estero che in Italia...) 

Link to comment
Share on other sites

ascoltati spesso nel punto vendita che tratta il marchio nella mia città e devo dire che gli amplificatori a valvole se abbinati ai diffusori giusti sanno regalare emozioni. Alla fine preferii andare su un ampli ibrido per avere a disposizione quella riserva di energia che gli amplificatori a valvole non possono offrire a prezzi umani s'intende...

In ogni caso su UR ho letto da parte dei possessori su questo forum sempre giudizi molto buoni. 

Secondo me sono elettroniche che non producono fuochi di artificio ma prediligono un suono molto naturale 

Link to comment
Share on other sites

Avuto per circa 4 anni il Triode 25, che per inciso facevo suonare sempre a pentodo.

Suono preciso e naturale, molto fluido.

Non ama i volumi eccessivamente alti, negli ultimi mesi pilotava una coppia di Elac FS407, a mio parere buon abbinamento.

 

Link to comment
Share on other sites

Mike27051958

Ho avuto il Simply Italy poi il Preludio ( 14 sontuosi watt ) e adesso da un paio di anni il Triodo 25 ; diffusori sempre Tannoy Sandringham e con il Triodo 25  ( a pentodi ) volano

Link to comment
Share on other sites

@acam75 disamina puntuale e competente, nel senso che chi meglio di un possessore di un oggetto può criticarlo? Solo sul 90 non concordo in quanto negli ascolti interessati che feci a suo tempo lo trovai effettivamente più raffinato del 100 e del 150 giusto per rimanere su amplificatori della casa analoghi ma non discuto il tuo punto di vista visto che li hai ascoltati nel tuo ambiente e nulla è migliore di questa prova. Secondo me il 90 è ottimo e anche qualcosa in più a patto di pilotare diffusori non divoratori di corrente posizionati in ambienti do media cubatura. 

Sul rumore ai trasformatori in effetti ho letto alcuni che evidenziavano questo problema ma nei miei ascolti non l'ho mai riscontrato. 

Concludo sui diffusori confermando la loro facilità d'inserimento in ambiente, io le mie V 2014 le ho posizionate abbastanza vicino agli angoli senza che il suono fosse penalizzato (cosa verificata anche con misure ambientali). 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@massimojk...bellissime le Quinta14, diffusore tra i migliori per rapporto qualità prezzo....basta pensare che la parte dei medio alti monta gli stessi driver della Callas di attuale produzione....sul 90 hai ragione, in confronto al 100 è più raffinato, il 100 è brutale per la potenza erogata....il 150 come dicevo c'è da lavorarci nei settaggi e alla fine conta ciò che più ci appaga....ad ogni modo l'accoppiata Quinta14 e 90 è tanta roba, complimenti per il setup....

Cordialmente Andrea 

Link to comment
Share on other sites

@acam75 grazie. Diciamo che sono arrivato a questa abbinata dopo svariati ascolti/confronti e nel rispetto di quale sound stessi cercando e ultimo ma non ultimo la capacità di adattarsi  all'ambiente di ascolto. Aggiungo che per entrambi ho avuto fortuna (tanta tanta tanta) fortuna di acquistarli entrambi a prezzi da denuncia... Poi io sono ulteriormente fortunato in quanto è stata mia moglie in primis mi ha impormi l'acquisto 🙂

Massimo

Link to comment
Share on other sites

argonauta1973
21 ore fa, Pietralata ha scritto:

nella versione cherry, ormai introvabile.

Devo dire che il P70 in versione nera mi ha sempre intrigato di più. Col frontalino di vetro fatto a Murano poi... decisamente riuscito. 

 

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, massimojk ha scritto:

Sul rumore ai trasformatori in effetti ho letto al

confermo il mio  90 ronza parecchio è l'ampli con il ronzio più accentuato tra tutti quelli passati a casa mia. Ma me ne frego basta che metto su della buona musica e mi fa dimenticare totalmente di questo problemuccio che per me è un po' dolente.  Ma l'ampli suona troppo bene da impedirmene di liberarmene. 

 

ora ho fatto la prova con un syntesis roma 510ac bellissimo ampli silenziosissimo e ben suonante ma l'unico a quel quid in più che me lo sono tenuto con tutto il ronzio.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...