Jump to content

La bellezza del Diy – il Giracarlo


Panofsky
 Share

Recommended Posts

  • Moderators
BEST-GROOVE

@Panofsky  Bravissimo e complimenti sinceri,  auguro abbia la possibilità di realizzare ancora oggetti così ben curati, decisamente superiori a ben altre cose orribili che si vedono in commercio a prezzi proibitivi.

Un braccio di miglior qualità ed una buona testina e sicuramente decolla.

Link to comment
Share on other sites

Ma....è la prima volta che ti cimenti nella costruzione/modifica di un gira?

sui bassi definiti un po’ legnosetti, direi che quella Ortofon che vedo ci mette del suo...

Link to comment
Share on other sites

Grazie @BEST-GROOVE i complimenti fanno sempre piacere, ma i tuoi in maniera particolare, visto quanto sei certosino

11 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

Un braccio di miglior qualità ed una buona testina e sicuramente decolla

 

10 ore fa, scroodge ha scritto:

sui bassi definiti un po’ legnosetti, direi che quella Ortofon che vedo ci mette del suo

 

Eh... lo so, ma il budget era 200€ per l'acquisto del gira donatore.... Io ci avrei voluto mettere, che so, un RB300, ma da solo si portava via tutto il budget

Non escludo che in futuro...

 

10 ore fa, scroodge ha scritto:

Ma....è la prima volta che ti cimenti nella costruzione/modifica di un gira?

 

No, avevo già fatto un altro gira per un amico, molto più semplice, ma comunque con un pilastrino per la regolazione del VTA e una slitta integrata nel pilastrino per la regolazione dell'overhang

 

pict0210.jpg

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Panofsky ha scritto:
11 ore fa, scroodge ha scritto:

Ma....è la prima volta che ti cimenti nella costruzione/modifica di un gira?

 

No, avevo già fatto un altro gira per un amico, molto più semplice, ma comunque con un pilastrino per la regolazione del VTA e una slitta integrata nel pilastrino per la regolazione dell'overhang

Ok, ma.. scusa la curiosità, questa direi notevole abilità/competenza nella lavorazione meccanica ti viene da lavoro o da professione?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
52 minuti fa, Panofsky ha scritto:

La lavorazione meccanica (in realtà del legno) mi deriva dalla passione per il faidate (come si chiamava all'epoca) da quando ero ragazzino

Il fatto di saper usare un cad mi aiuta a definire con precisione le geometrie

Poi la formazione di ingegnere mi ha fatto sviluppare un'indole progettuale, o forse è meglio dire che un'indole progettuale innata ha fatto si che scegliessi ingegneria!

Ma infatti! Una lavorazione cosi accurata vedendo le foto non è sintomo solo di passione coltivata negli anni ma anche di abbondante capacitá nel saper manipolare legno,  frese e cad con disinvoltura....quello che a me manca e averi voluto molto esserne capace.

Complimenti e ancora complimenti, beato te.

 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

abbondante capacitá nel saper manipolare legno,  frese e cad

ma guarda... secondo me le cose principali che servono sono pazienza, metodo e pignoleria, e non mi pare te ne manchi nessuna

poi il resto viene da se con la pratica... e gli errori

è vero che iniziare a 15 anni è una cosa, e dopo i 45 un'altra, ma l'idea non cambia

Link to comment
Share on other sites

Sinceramente... boh? Non ricordo, anche se a memoria direi Sony (lo shell era Sony di sicuro, l'ho venduto la settimana scorsa)

L'ho fatto e regalato circa 10 anni fa e da allora non ho più visto nè il gira...... nè l'amico!

L'esperienza mi aiutato nel mettere a punto un corollario del famoso proverbio: "l'amico si vede nel momento del bisogno: infatti, quando non ha bisogno non lo vedi più!"

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

@Panofsky  Davvero bellissimo! Cambiando il platorello con l'Evo in metallo, e cambiando il braccio...... diventa davvero qualcosa di eccezionale. MA quello è un problema del proprietario. LA creazione estetica, meccanica e funzionale che hai fatto tu è incredibile. Da veratop ten assoluta dei giradischi. E ricorda forse per le curve o per un non so chè il vecchio Thorens Prestige, senza averne l'andi da spatuf. L'eleganza non è acqua, nemmeno se hai tutto il udget del mondo. My compliments

Fabrizio

Link to comment
Share on other sites

Grazie Fabrizio dei complimenti che, non lo nascondo, fanno sempre piacere

L'ispirazione è tratta da questo, di cui non so neanche il nome (ricercando per immagini escono solo risultati del braccio Air Tangent...), dove le protuberanze servono a tenere nascosto il motore e, forse, le pulegge per centrare lo sforzo sul perno; io ci ho alloggiato il perno dei piedini, il cui spessore è nascosto nella base

spacer.png

Che cosa intendi con "platorello evo in metallo"? chissà, magari domani ci sarà spazio per un upgrade

Luca

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...