Jump to content

Audio Research Ref. 75 Vs Ref. 75 SE


imoi san
 Share

Recommended Posts

imoi san

Un ascolto fatto tempo fa del Ref. 75 nel mio sistema non mi aveva convinto del tutto,  quindi avevo lasciato perdere ed ero rimasto con il mio Pass XA30.5.

Qualcuno di voi, Illustri Colleghi Audiofili, ha avuto modo di confrontare la prima versione (KT 120) con quella SE (KT 150)?

Concretamente, all’ascolto, cambia qualcosa? E se si, che cosa?

ciao e grazie.

 

Link to comment
Share on other sites

bic196060

Non so aiutarti per il confronto, ma cosa non ti aveva convinto il ref75 con le kt120? Con quale pre e quali diffusori hai fatto i test? 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

imoi san

@bic196060

il pre è un ARC Ref. 3 L.E. , i diffusori le Guarneri Homage.

Premetto che sono letteralmente innamorato del Pass e che l’ascolto del Ref. 75 che ho fatto a casa mia è durato non più di 2-3 ore.

Non mi ha convinto solo il medio basso, che mi ha dato l’impressione di essere leggermente lungo, scuro e monocorde (poco modulato) rispetto al Pass. Sia chiaro, sto parlando di sfumature relative al match a casa mia, comunque tali da indurmi a non abbandonare Il Pass (quasi mi vergogno...😂)

Link to comment
Share on other sites

bic196060

@imoi san beh non è che il Pass sia un "ripiego" .... 😁

mi verrebbe da dire che se vuoi un elemento che distingua il suono in modo più marcato rispetto ad un eccellente stato solido in vera classe A...forse dovresti provare un finale ARC storico, sicuramente avresti un suono autenticamente valvolare in una delle migliori accezioni dove voci e gamma alta fanno la differenza IMO, sulla gamma bassa non mi pronuncio perchè a me piace anche quella dei diversi valvolari che ho, non ne patisco deficenze di sorta....ma io alla fine sono rimasto invischiato con le valvole.

Per inciso ho avuto anche un Pass Aleph, non proprio la stessa cosa del tuo XA30, ma comunque un bell'oggetto anche lui.

Ma ripeto, sono diventato un hooligan delle valvole 😂😍

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Renato Bovello
1 minuto fa, bic196060 ha scritto:

Ma ripeto, sono diventato un hooligan delle valvole 😂😍

Di quali apparecchi, in particolare ? 

Link to comment
Share on other sites

bic196060
13 minuti fa, Renato Bovello ha scritto:

Di quali apparecchi, in particolare ?

Beh, ne ho frequentati parecchi, attualmente quelli che sto tenendo sono:

- in casa ARC un pre SP8 con finale D70 mkII

- in casa conrad johnson un pre PV5 con finale MV50

- un pre moderno che mi accompagna ormai da oltre 15 anni, forse più, un Cary Audio SLP98

- un finale Harman Kardon Citation II

- un finale Beard P35

- una coppia di finali Allocchio Bacchini con le 6V6

 

Poi ho alcuni altri oggetti, tra integrati (Fisher, italiani...) o finali.

Questi quelli che sto tenendo. Negli anni ho comprato e venduto molti altri finali (sui pre sono stato più stabile).

 

Link to comment
Share on other sites

Renato Bovello
5 ore fa, bic196060 ha scritto:

una coppia di finali Allocchio Bacchini con le 6V6

A parte i finali evidenziati li conosco tutti. Gran begli apparecchi. Solo qualche riserva per il PV5 ,esageratamente lento, ancorche' affascinante. Bravo,belle scelte

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

bic196060

@Renato Bovello

21 ore fa, Renato Bovello ha scritto:

Solo qualche riserva per il PV5 ,esageratamente lento, ancorche' affascinant

Mah, io non lo trovo per nulla lento, a me piace sia col suo finale che con altri. Soggettivamente, lo preferisco al ARC sp8. Ma è veramente soggettivo. Curo molto la "valvolatura", questo si. 

Link to comment
Share on other sites

@imoi san ....buonasera, ho tenuto per un annetto circa l'accoppiata Ref3 Se e Ref75Se.....il 75 con le 120 non l'ho mai sentito....non sono uno che scrive recensioni poetiche sugli apparecchi, posso dirti che il basso era controllato, esteso e in grado di riprodurre ogni sfumatura....è un finale che non si comporta come un valvolare in senso classico, è un apparecchio di "razza" che riassume il meglio dello ss e dei tubi....confesso un certo pentimento ad averli ceduti....

Cordialmente Andrea 

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

imoi san

@acam75

Grande Andrea, grazie per il tuo contributo!

Abbi ancora un po’ di pazienza, ma mi aiuteresti ancora di più a capire il contesto dicendomi con quali diffusori l’hai ascoltato (io ho le Guarneri Homage).

Io credo che se Audio Research ha sostituito le valvole di potenza, con grande probabilità l’ha deciso in una prospettiva di miglioramento!

🙏🙂

Link to comment
Share on other sites

shastasheen

@imoi san Ho avuto il Pass XA30.5 e ora ho il Ref75SE.

 

Sono due elettroniche talmente diverse che viene da chiedersi come possano piacere allo stesso individuo (io).

 

Il denominatore comune è sicuramente la musicalità, sono due finali splendidi.

 

Dove la timbrica del Pass è morbida e levigata senza troppo togliere però al dettaglio, l'ARC è pulizia, precisione ed introspezione ai massimi livelli, immagine olografica notevolissima, molto più estesa di quella del Pass soprattutto in profondità.

 

Le valvole si sentono eccome, infatti l'ascolto non è mai sgradevole e sbilanciato ma siamo sicuramente al cospetto di un progetto valvolare moderno, che prende gran distanza dai canoni di "valvolarità" classica, diciamo quella dei vari VT e del Ref 110,  ed è bellissimo cercare e trovare in brani arcinoti  microdettagli mai scorti prima.

 

Sono molto stupito dal tuo giudizio sul medio-basso del Ref75: o la versione SE è molto diversa da quella originale  o il finale va poco d'accordo con le tue SF perchè da me, con Proac D30R, il medio basso ed il basso sono abbondanti e molto godibili ma pure assolutamente scolpiti, assolutamente plastici e controllati.

 

Il passaggio dal Pass all'ARC è stato mediato da un piccolo Classic 30, che è un po' l'anello di giunzione: più dolce del Ref75SE ma più cattivello dell'XA30.5.

 

Ascoltatelo bene, è stupendo ma potresti pentirti...

 

Mario

Link to comment
Share on other sites

@imoi san ...a parer personale il passaggio dalle 120 alle 150 non credo determini una grande differenza tra i due finali....ovviamente aumentano i watt erogati, ma non credo che in ambito domestico le 120 non siano sufficienti...non ci fosse il casino con la Russia non mi stupirei di vedere realizzazioni con le 170....io l'ho utilizzato con le Elipsa Red Violin e le G.Callas 14....infine credo che gli apparecchi che suonano bene, sia che siano a valvole che a ss, si assomiglino tra loro...con caratteri diversi per carità, ma il modo di rispettare il messaggio sonoro è molto simile....il resto sono sfumature...

Cordialmente Andrea 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

imoi san

Grazie Andrea.

Stavo pensando a un eventuale “incompatibilità” (in senso lato ovviamente) dei miei diffusori con le valvole, perché con entrambi i miei finali a stato solido non ho mai riscontrato alcun problema con il medio basso, anzi!

Link to comment
Share on other sites

@imoi san...se hai la possibilità magari togliti il dubbio con un altro ascolto...a volte cambiando elettroniche occorre rivedere anche la posizione dei diffusori....a certi livelli i dettagli fanno la differenza....

Cordialmente Andrea 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, imoi san ha scritto:

Stavo pensando a un eventuale “incompatibilità” (in senso lato ovviamente) dei miei diffusori con le valvole

valvole in generale forse no ma capacità/modalità erogazione di corrente  si, soprattutto se il confronto è con qualcosa del tipo Pass XA30.5 ......a basso medio volume probabilmente anche valvolari meno ''potenti'' possono dire la loro.....fra uscita a 4 e 8 ohm qualcosa  cambia nella resa ...... se hai fatto la prova con l'uscita a 8 ohm del AR direi che nel contesto ''bassi'' hai ascoltato il meglio che l'accoppiamento può dare

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

imoi san
2 minuti fa, max ha scritto:

se hai fatto al prova con l'uscita a 8 ohm del AR direi che nel contesto ''bassi'' hai ascoltato il meglio che l'accoppiamento. può dare

Ad essere sincero non ricordo...🙈

Link to comment
Share on other sites

imoi san

@acam75

d’accordissimo...un altro ascolto senz’altro lo farò, il finale è di un carissimo amico molto disponibile...🙂

Link to comment
Share on other sites

emiliopablo


 

@imoi san Io credo che se Audio Research ha sostituito le valvole di potenza, con grande probabilità l’ha deciso in una prospettiva di miglioramento …

 

Non credo che sia così. Il cosiddetto miglioramento va spesso nel senso di maggior universalità dell’elettronica, ovvero maggiori capacità di pilotaggio e controllo e conseguentemente (a parità di diffusore) maggiore analiticità.
Questo “miglioramento” occorre verificare se necessario nel proprio contesto, perché più si tira la coperta da quel lato più si perde qualcosa per strada. Intendo dire che se il match con i diffusori è corretto e appagante con un quartetto di 6550 (ad es. il Classic 30), un quartetto di KT120 (Ref75) va ad asciugare molto di quegli umori carnosi che associamo alla naturalezza dell’evento; un quartetto di Kt150 (Ref75SE) spinge ancora di più sul fronte dell’analiticità e linearità. Otto valvole KT150 (Ref150SE) non ne parliamo proprio. 
Del resto questo pensiero di Nelson Pass resta un assioma:

 

For many years there has been considerable faith that if we simply keep improving the measurements of components such as amplifiers then they will sound better. Initially this was truly the case – equipment was sufficiently flawed from an objective standpoint that better measurements matched up with subjective experience.

At some level of objective quality there started to be a disconnect, and some audiophiles began to lose the faith..

Ciò unitamente all’altro assioma che più la circuitazione è semplice e meno elementi andiamo a mettere sul segnale e meglio è. 

Ovviamente, il discorso cambia se il diffusore necessita di maggiori capacità di pilotaggio.

Per la mia esperienza ho sempre preferito, laddove possibile, realizzazioni circuitali di bassa potenza, con poche valvole (i 4 valvole di potenza di Audio Research restano i miei finali preferiti … dal D79, anche se non ha poche valvole 😁, al Classic 30 al V35, fino al Ref. 75). Gli SE sono più performanti in termini di erogazione, ma quel suono nudo non mi ha mai fatto impazzire. Del resto AR ha costruito la sua gloria su immagine, trasparenza e quel suono “giusto” non corposo, non etereo, ma dannatamente credibile e naturale.

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...