Jump to content

Addio per sempre alla RAI in onde medie.


lufranz
 Share

Recommended Posts

Paolo 62

A me sembra un errore. Avranno anche trasmettitori digitali in onde medie ma valli a trovare i ricevitori. E questo vale anche per l'abbandono delle onde corte che sono piene di trasmettitori russi, cinesi, rumeni ecc.

Link to comment
Share on other sites

LaVoceElettrica

Non vorrei apparire drammatico, ma una delle raccomandazioni per fronteggiare una situazione di grave emergenza è quella di avere una radio a onde medie, corte e cortissime e una bella scorta di pile per farla funzionare.

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Paolo 62

Se ci sono ancora zone dove non arriva il segnale FM la RAI non deve spegnere i trasmettitori OM bensì utilizzarli per coprirle.

Link to comment
Share on other sites

@Paolo 62

1 ora fa, Paolo 62 ha scritto:

Se ci sono ancora zone dove non arriva il segnale FM la RAI non deve spegnere i trasmettitori OM bensì utilizzarli per coprirle.

Vero, ma in una radio-TV pubblica seria... quelli della RAI pensano solo ad incassare il canone (ingiustamente regalatogli con una legge anticostituzionale; e chi non vede/sente i programmi RAI perchè deve pagare?) e se ne fregano se la radio copre il territorio o no... il solito schifo all'italiana.

  • Sad 1
Link to comment
Share on other sites

Bene, un altro passo nel baratro per il broadcaster nazionale. Che grandi cervelli devono esserci a Viale Mazzini...

Ho sempre difeso strenuamente l'esistenza della Rai e l'obbligatorietà del canone (che esiste in tutti i paesi civili d'Europa) ma confesso che inizio a cambiare idea, anche a causa del crollo a picco della qualità media della programmazione sia Radio che TV. Questa cosa della chiusura dell'AM è solo l'ennesima goccia.

Link to comment
Share on other sites

La colpa è anche del governo: pretendere il mantenimento delle onde medie dovrebbe far parte del contratto di servizio

Link to comment
Share on other sites

12 ore fa, ediate ha scritto:

e chi non vede/sente i programmi RAI perchè deve pagare?

Perché possiede un televisore. Così come si paga il bollo auto anche se il veicolo rimane sempre fermo e chiuso in garage.

Detto questo, lamentarsi se il servizio è scarso è sacrosanto.

Link to comment
Share on other sites

Paolo 62

Finché ci sono persone interessate ad ascoltarle è giusto che si mantengano in servizio almeno i trasmettitori più potenti. Purtroppo in Europa non ha preso piede la radio via satellite come in America (Sirius) quindi le trasmissioni AM sono ancora indispensabili per arrivare dove non arriva Internet. Altro errore abolire le trasmissioni in onde corte, ancora più efficaci per trasmettere a lunga distanza.

Link to comment
Share on other sites

Mi sa che è arrivato il momento di comprarmi un piccolo trasmettitore AM. Altrimenti che ci faccio con queste?

IMG_20220421_150413.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Trenta e più anni fa in giro per l'Europa per motivi lavorativi, l'unico modo per rimanere in contatto con le notizie provenienti dall'Italia erano le trasmissioni RAI AM sulle MW ed SW. 

Ero in Svezia nel 2001 quando ascoltando Rai Radio1 ho saputo dei fatti del G8 di Genova...

Link to comment
Share on other sites

@captainsensible Quando erano disponibili le 3 reti rai, fino a una decina di anni fa, radio 3 AM era una tappa fissa durante i giri in montagna o le giornate al mare in Croazia. Sia in auto che fuori (mi portavo una piccola grundig a pile).

Poi hanno tolto radio 2 e 3 e saltuariamente ora ascolto radio 1 e Capodistria nelle medesime occasioni. 

Ovvio che se ti tolgono tutto cosa ascolti in AM nelle situazioni dove non esiste FM né connessione 4g ? 

A me la radio come media piace tantissimo, in auto è sempre accesa (radio 3, radio 24, dj, Virgin ecc) e a casa la b&o Beolit 700 in cucina è fissa su radio 3 e accesa almeno 2 ore al giorno, tempo permettendo.

 

  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

@qzndq3 ancora più estremo, nel 96 seppi della vittoria di Berlusconi da una trasmissione in inglese in onde corte della deutsche welle. Ero a migliaia di km di distanza nel nulla. Altri tempi. Qualche anno fa mentre chiacchieravo con un collega radioamatore, un altro collega sentendo che aveva comunicato con qualcuno credo in Australia, disse stupito:"ma non potevi usare skype?" Sappiamo tutti che i nostri giocattoli sono obsoleti, però le onde medie e corte potrebbero ancora essere utili in caso di calamità naturali e/o blackouts

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, nixie ha scritto:

presumo,in FM e con RDS

Come ho già credo spiegato, ci sono itinerari dove la FM non arriva nemmeno col binocolo e il 4g pure. E quando si poteva ascoltavo AM {rai). Ora su questi itinerari resta solo il 1170 di Capodistria che è sempre meglio di niente, ma considerato che si paga un canone che viene buttato nel cesso specie per sovvenzionare giochi a quiz o talk idioti non mi sento molto a mio agio 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...