Jump to content

I confronti degli impianti usando l'audio dei telefonini.


Dufay
 Share

Recommended Posts

Vanno di moda sui social da un po' di tempo.

Voi che ne pensate? Io una idea me la sono fatta 

Link to comment
Share on other sites

Gici HV

Voglia di gratificazione di chi filma il proprio impianto e lo posta su YouTube, come valutazione audio praticamente inutili..      .. anche se alcuni sono interessanti da vedere.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Enigma

Avevo pensato di farlo ma per chiedere consigli. Poi ammetto di aver avuto paura anche perché sono agli inizi e chissà cosa mi avrebbero commentato. Cmq concordo col fatto che da un punto di vista dell'audio non credo si possa capire molto, l'occhio invece potrebbe essere appagato.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE

a quel punto meglio un piccolo video motivando le scelte della catena da spenta piuttosto che affidare tutto quanto ad un'audio scrauso e discutibile...da bocciare senza ritegno!

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
edigio

Improponibile valutare la qualità audio da un video.
Però tralasciando la parte audio rende meglio l'idea rispetto ad una fotografia statica.
Poi i video bisogna saperli fare, è più difficile farne uno decente rispetto ad una foto

Link to comment
Share on other sites

Eppure... Registrando due impianti diversi o addirittura lo stesso impianto con ampli e altro diversi la diffusione si sente eccome 

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@Dufay che si possano sentire differenze è possibile, ma il tutto passa per l'audio del telefononino, la vice di due persone la riconosco al telefono, ne sento le differenze, anche se il telefono ha apunto una banda passante telefonica, ma se basta questo 

Link to comment
Share on other sites

Quindi se si sentono differenze vuol dire che si sentono...

Il più è riuscire a valutare cosa significano.

Link to comment
Share on other sites

Sfabr64

Dai video ripresi con gli smartphone il risultato dipende anche dalla qualità di  questi ultimi

non sono tutti uguali

Link to comment
Share on other sites

aldofive

audio registrato dal telefonino e ascoltato con telefonino, Pc o soundbar è un conto. Ma su Youtube ci sono anche impianti più seri (ci sono molti canali) registrati come si deve con microfoni professionali, in ambienti trattati. Questi ultimi, se ascoltati con il proprio sistema Hiend attraveso Youtube, sono a mio avviso già più interessanti. Certo nulla a che vedere con l'impressione di ascolto reale. Ma già un accenno di alcuni parametri come trasparenza, timbro, dinamica e dettaglio ce la puoi avere. Ripeto, se uno deve fare un acquisto ed ha più possibili candidati tra diffusori, sorgenti e amplificazioni, una prima idea delle differenze se la può fare. Poi è d'obbligo cercare di ascoltare dal vivo prima dell'acquisto.

Ovviamente mio parere personale.

Link to comment
Share on other sites

magoturi

@aldofive cio' non toglie che quello che starai ascoltando non e' il suono di quell'impianto ma del tuo o della tua cuffia...

SALVO.

Link to comment
Share on other sites

FedeZappa

Per me ha senso ascoltare su YouTube solo se la ripresa microfonica, il posizionamento dei diffusori e il rodaggio dei componenti sono gli stessi identici.

Qui le differenze si sentono eccome, anche ascoltando dal mio iPhone 8:

 

 

E’ chiaro (da me) come le MA suonino più aperte e le Tannoy più presenti nei medio bassi.

Poi ovvio che, in base a questa differenza, mica si può scegliere un diffusore col 100% di probabilità che sia quello giusto per il nostro ambiente, e neppure col 50%.

Ottimo però per farsi un’idea in linea di massima, tipo “se voglio più apertura mi indirizzerò poi su un ascolto in carne ed ossa delle MA”.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

eduardo

Guardare quello che dovrei  solo ascoltare  "in diretta"  e'  puro onanismo e nient'altro.
E l'ho sempre trovato ridicolo ed inutile   

Link to comment
Share on other sites

aldofive

@magoturi certo, ascolti quell'impianto attraverso il suono del tuo. Però come dice:

37 minuti fa, FedeZappa ha scritto:

E’ chiaro (da me) come le MA suonino più aperte e le Tannoy più presenti nei medio bassi.

le differenze, il carattere di due diffusori diversi così le percepisci.

Link to comment
Share on other sites

FedeZappa

@aldofive Esatto, così percepisco le differenze nel mio telefono e nelle cassettine del mio PC, e tali e quali le percepisco negli ascolti dal vivo quando ho sentito modelli di questi brand (per la cronaca preferisco le tannoy).

Link to comment
Share on other sites

leonida
2 ore fa, Dufay ha scritto:

Eppure... Registrando due impianti diversi o addirittura lo stesso impianto con ampli e altro diversi la diffusione si sente eccome 

Ogni opinione comune sull'argomento, risulta ampliamente giustificata in relazione  a concetti e regole derivanti, sia dalla logica. intuitiva, sia da principi e regole supportati dalle conoscenze di fisica acustica.

Ma...

Hai però  osservato correttamente quando dici che il risultato cambia anche quando non dovrebbe, anzi non potrebbe per qualsivoglia motivazione conosciuta. 

 

Qualsiasi variazione tu stia  effettuando sul sistema verrà infatti riportata anche da un normalissimo smartphone, ti sembra giustamente  strano ma posso confermarti che è  quello che succede ad un'attenta e precisa osservazione.

Ora, passi per le macro variazioni, ad esempio, sostanziali scostamenti della risposta ampiamente misurabili, può  anche essere accettata la capacità dello smartphone di rivelare la variazione, ma il risultato varia anche intervenendo su aspetti assolutamente non misurabili, vedi ad esempio cavi e condensatori, dispositivi che non variano di una virgola l'onda di pressione emessa dal diffusore, da cui l'impossibilità che il microfono possa  vibrare in modo differente, condizioni fondamentale per poter giustificare la variazione percepita.

Se però,  nonostante l'apparente illogicita' questo  succede, ed infatti lo hai notato, non ti serve alcuna cognizione elettroacustica per poter decifrare l'arcano, dovrai indagare su aspetti estremamente approfonditi della stessa materia che permette a cavi e condensatori , di produrre anche sostanziali variazioni all'ascolto,  fronte di praticamente zero variazioni fisiche sul 

segnale trasportato. 

 

Link to comment
Share on other sites

FedeZappa


Questa prova comparativa mi piace meno di quella precedente perché si confrontando diffusori di tagli differenti e pure posizionati diversamente.

Ciò che fa apparire le Kef forzatamente migliori. Sembra che le b&w col telefono non abbiano bassi. 

Link to comment
Share on other sites

scroodge

Certamente  si sentono differenze.

Ma la attendibilità di questa percezione è prossima allo 0.

Almeno, per me lo è.

Per altri invece non è così?

Ottimo, nessun problema

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...