Jump to content

Mi consigliate dei buoni dac con controllo del volume?


Webby
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

come da titolo, se cercando di individuare un dac che abbia anche il controllo del volume, va bene anche un pre con dac.

Per adesso ascolto musica liquida ma non escludo un tentativo con il vinile.

Se possibile usato, ma valuto anche il nuovo.

Come budget resterei più a mio agio attorno ai € 2000\3000, ma non escludo a priori di alzare l'asticella.

Avevo trovato ottime soluzioni ma purtroppo senza controllo del volume, il motivo è che ho bisogno di risparmiare spazio e diminuire il numero di cavi.
Deve essere un'ottima sorgente, con gran dinamica, bassi presenti, suono materico e bello denso.
Grazie mille 🙂

Link to comment
Share on other sites

FabioSabbatini

I soliti

Focusrite clarett 2pre usb 

RME adi2 

Benchmark dac3 

 

Link to comment
Share on other sites

mikefr

Anche RME ADI 2 Pro che ha anche un ingresso analogico se per caso vuole collegarci un fono,al prezzo di 1700€.

Link to comment
Share on other sites

acusticamente

@Webby  io ti posso consigliare il Sonnet Morpheus (se ti può piacere il suo suono)

Di poco fuori dal tuo budget ma con un controllo del volume che agisce sul voltaggio e si dice che non porti influenza negativa.

Nella mia esperienza sembrerebbe proprio così.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Vi ringrazio per le risposte, andrò ad approfondire!

Non mi dispiacerebbe neanche provare un nos, tanto per sperimentare le differenze…

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, acusticamente ha scritto:

Sonnet Morpheus (se ti può piacere il suo suono)

Di poco fuori dal tuo budget ma con un controllo del volume che agisce sul voltaggio e si dice che non porti influenza negativa.

Nella mia esperienza sembrerebbe proprio così.

Molti aspetti interessanti. Anche se ho letto che non è più disponibile (e magari a breve arriverà una nuova versione), se ne hai voglia ci racconti qualcosa in più sul suono e in quale impianto lo hai inserito?

Link to comment
Share on other sites

Olimike

anche io ho un sonnet morpheus, provalo se puoi e potresti fare a meno di un preampli a meno che sia di un certo livello

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

acusticamente
10 ore fa, feli ha scritto:

Molti aspetti interessanti. Anche se ho letto che non è più disponibile (e magari a breve arriverà una nuova versione), se ne hai voglia ci racconti qualcosa in più sul suono e in quale impianto lo hai inserito?

Non mi sembra che sia non più disponibile e se vai sul sito di Playstereo lo vedi a catalogo.  La nuova versione è già uscita ma è solamente un mkII che di differente ha l’uscita che si può attenuare nel caso venga usato come pre per pilotare finali particolarmente sensibili.  L’apparecchio in se rimane uguale alla versione precedente.  In ogni caso il volume, proprio per come è studiato, permette la regolazione senza che il segnale venga degradato.

Da me è inserito in questa configurazione:

Lettore Cd Bel Canto cd2 (oppure Cambridge  851N) > Morpheus > cavo tellurium Ultra Black II > Violectric V281 > Sennheiser hd-800 (in alternativa Stax 700T e Stax 009

Se uso i diffusori ho Quad 44 > Quad 405 > Quad 63

Sonicamente non trovo un termine per definirne la personalità, proprio perché mi risulta neutro e senza che si evidenzino zone specifiche.  Bassi, spessore, immagine, medi e alti, il tutto mi sembra a posto e senza carenze (ovviamente c’è anche di meglio ma bisognerebbe capire a quale costo)

Come ho già scritto in altro intervento ha la caratteristica di rendere il suono senza asperità ma senza per questo negare particolari o finire in un eufonico calore, anzi con una resa dinamica e lucida.  Ad esempio il pianoforte, strumento notoriamente difficile, viene proposto con molto realismo e con una bella profondità ricca di armoniche.   Probabilmente, per quello che ho letto, questo modello si stacca un po’ dalle caratteristiche tipo dei dac NOS e risulta un po’ più aperto ma non ho potuto fare confronti, tranne per avuto qualche giorno un Metrum Pavane, poco giudicabile perché in quel periodo avevo problemi poi risolti sulla rete.

Inevitabilmente questo apparecchio, per sua neutralità, mostra molto di eventuali non proprio felici abbinamenti, ad esempio nei cavi, o di problemi nell’alimentazione, quindi bisognerebbe essere attenti ad attribuirgli eventuali difetti o colpe che stanno altrove nella catena.  Questo mi sembra di aver intuito nella mia esperienza.

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

acusticamente

Aggiungo che in effetti un certo carattere questo dac lo mostra e cioè il proporre la musica con naturalezza e nello stesso tempo con la possibilità da parte di chi ascolta di discernere con chiarezza le varie componenti e avere una maggiore comprensione della struttura della musica in ascolto.  Non tramite un iper dettaglio o altre forzature ma in modo più realistico.

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti, andrò a approfondire i nuovi convertitori suggeriti!

 

@acusticamente insieme al benchmark il Morpheus è tra quelli che mi convince di più, leggendo alcune recensioni\opinioni alcuni sostengono che sia un po' carente nella dinamica e che sia troppo rilassato per essere indicato per il rock\metal?

 

Un altro che sto tenendo in considerazione, lo dico le cose qualcuno volesse approfondire, è il Dangerous convert 2, sola davvero molto molto bene. Se ne avete la possibilità provatelo… Io lo avevo provato con Thomann per un mese.

Link to comment
Share on other sites

acusticamente

@Webby  rilassato non mi sembra.  Non ascolto metal ma rock si, e comunque col pianoforte la dinamica è buona.  
Poi è sempre tutto relativo e avrei dovuto provare molto altro per avere una scala più completa

Link to comment
Share on other sites

@Webby puoi anche vedere nel listino Audio Gd, ci sono degli ottimo DAC/PRE, sia Delta Sigma, tipo D27 e D28, sia R2R tipo R27 e R28. Hanno il volume a ladder.

Link to comment
Share on other sites

@Webby @feli Ho anche io il Morpheus da un annetto e sono contentissimo dell’acquisto. Confermo totalmente la valutazione di @acusticamente . Avevo prima un dac del costo ben maggiore e il morpheus gioca in una categoria decisamente superiore. C’è un nuovo modello acquistabile dalla Sonnet, il Pasithea

https://www.sonnet-audio.com/Pasithea.html

Ma costa molto di più.

Per quanto riguarda il controllo del volume del Morpheus, sulla carta è esattamente come riporta acusticamente. Ma in pratica ti consiglio, come sempre, una prova. 

Io ho provato ad usarlo come ingresso diretto del finale del mio integrato accuphase. E sono tornato indietro; usando il volume dell’integrato mi piace di più.

Se vuoi sentirlo da me e non abiti lontano … si può fare.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

@acusticamente @Olimike

al momento sono molto tentato dal Morpheus, anche per il suono di una concezione diversa.
Io però sto cercando un suono molto materico, denso, che dia una bella sensazione di presenza dello strumento, soprattutto sulla chitarra elettrica. Vedo che alcuni pareri però lo indicano come uno di quelli che ha il suono più esile, ad esempio rispetto al Terminator. D'altra parte mi sembra l'unico che abbia il controllo del volume.
 

Vorrei chiedervi come si comporta con il metal e l'elettronica, è adatto?
Avete mica capito che migliorie porta la versione mk2?

Lo userei come sorgente per la liquida dal pc, dal punto di vista della qualità sonora conviene una USB ho il collegamento i2s? Per semplicità preferirei lasciare la USB…

Comunque ringrazio anche tutti gli altri per i consigli che sto comunque valutando 😉

Link to comment
Share on other sites

acusticamente
4 ore fa, Webby ha scritto:

Avete mica capito che migliorie porta la versione mk2?

Dove l’ho acquistato mi hanno garantito che il modello mkII è in tutto identico al precedente tranne che per la regolazione dell’uscita massima, che rimane comunque sotto controllo del volume (regolabile anche da telecomando)

Sul resto dei tuoi dubbi non saprei darti risposte oggettive. Il Terminator ad esempio non l’ho mai sentito.  Per quello che è il mio orecchio il suono ha spessore, materia e bassi a sufficienza e di certo non lo definirei esile, ma appunto mi manca il confronto con l’altro.

Non ti saprei dire con metal ed elettronica perchè il primo non lo ascolto proprio e l’altro genere molto raramente.

Non vorrei che i commenti di suono un po’ “moscio” derivassero dalla sua mancanza di asperità e da una resa più organica che d’effetto.  Pregi magari per la quasi totalità dei generi ma non per alcuni, che richiedono più aggressività a scapito della correttezza.  Sono ipotesi e capisco che il difficile viene quando devi scegliere basandoti su altrui prove o commenti…

Link to comment
Share on other sites

acusticamente

@Webby  tra l’altro ho visto proprio ora che su Playstereo c’è un Morpheus in versione b stock, cioè reso entro 15 giorni dal precedente acquirente.

Non ricordo esattamente le condizioni per questa categoria ma se non ti dovesse piacere mi sembra che lo puoi rendere con meno perdita.

Eventualmente chiedi a loro. Sono molto gentili ed affidabili.

Link to comment
Share on other sites

Olimike

il suono, almeno nel mio sitema, rimane non aggressivo come il rock duro richiederebbe, ascolto ac-dc . le chitarre sono belle corpose ma non tanto "taglienti". Il tono generale è arioso, deciso potrebbe sapere in alcuni tratti anche di un po di analogico, comunque veloce, silenziosissimo,  deciso, composto e armonioso. Non l ho confrontato con altri, avevo prima il fratellino piccolo, quindi le mie impressioni sono date da una valutazione senza altri riferimenti .

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...