Jump to content

Mondo Kef vintage


Velvet
 Share

Recommended Posts

@Velvet Con me sfondi una porta spalancata.... KEF 104, in tutte le declinazioni (cioè, "RS" e "aB") tutta la vita! Comprai la mia prima coppia nel 1976 a Palermo nel negozio "MMP" in cui lavorava il forumer Leonida (più noto come Giuseppe, il suo vero nome, una istituzione per noi palermitani); le preferii (a parte per il prezzo, per me all'epoca irraggiungibile) alle AR 10 PiGreco, che (ovviamente) già allora, da nuove, al mio orecchio di diciannovenne suonavano senza alti. Ho tenuto le RS104 per 24 anni, senza mai pensare minimamente di cambiarle; purtroppo, quando cominciarono a sfarinarsi le griglie (in foam nero) la mia ex mi triturò i cosiddetti; resistetti qualche anno, poi le vendetti, stupidamente, per poi riacquistarle in versione aB anni dopo. Ragazzi, in breve: mai sentito un diffusore così piccolo e così completo: bassi profondissimi, medi al punto giusto, alti che non giudicherei tanto frizzanti quanto precisi ed evidenti al punto giusto. Il diffusore ideale? Quasi. C'è ovviamente di meglio, ma a che prezzo.... differenze tra RS e aB? Un pizzico di maggiore precisione sul comparto basso da parte di quest'ultima e una maggiore tenuta in potenza, ma lo stesso, straordinario stupefacente suono. Prova "da fare": un bel LP di "Selling England By The Pound" dei Genesis. Mettete su "Firth Of Fifth" e sentirete il basso a pedale di Rutherford come non lo avete mai sentito. E come non lo sentirete mai più, senza le 104.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, ediate ha scritto:

alti che non giudicherei tanto frizzanti quanto precisi ed evidenti al punto giusto.

Credo che nel mio caso molto dipenda dall'attuale collocazione midfield e a una certa tendenza asciutta dell'ambiente. Ho già in programma di spostarle dove possono esprimersi con più libertà.

 

Resta, a distanza di quasi 50 anni dall'introduzione del primo modello, notevole l'equilibrio tonale di questi diffusori dove un "semplice" due vie con un woofer da 8" e un piccolo tw a cupola (ma con un crossover già molto progredito per l'epoca nella versione RS) riesce a non avere assolutamente i difetti di quasi tutti i grossi due vie precedenti e successivi, ovvero una gamma media mai naturale.

 

Concordo sulla gamma bassa e bassissima tellurica ma mai debordante, mai fastidiosa o "fonfa" e dotata di gran senso del ritmo. Io trovo siano pressoché universali, belle sia con le voci e gli strumenti acustici che nella musica pop-rock o elettronica.

 

L'unico versante dove pagano pegno a diffusori moderni è l'immagine non molto sviluppata in profondità e larghezza. Ma su questo punto ho pronto un kit BBC (griglia e feltri) per i TW 27 con cui provare un trattamento "alla LS3/5a" , così per giocare. Ma anche così, per il mio gusto sono diffusori eccellenti. Concordo, oggi c'è di meglio. Ma appunto, a che prezzo (e spesso con quale ingombro!)

 

PS per chi ne avesse bisogno consiglio assolutamente le griglie prodotte da Wilmslow Audio. Con meno di 100 euro spedite (e sdoganate) avrete una coppia di griglie fatte e rifinite benissimo.

 

Link to comment
Share on other sites

Allora, li ho in "prestito" da un paio di anni, diffusori eccellenti soprattutto considerate le dimensioni (possiamo realmente considerarli full range).

In questo tempo ho avuto modo e curiosità di fare un confronto a pari condizioni solo con le mie Spendor SP1, di simili dimensioni: entrambi molto neutri e delicati nel porgere la musica, le Kef hanno un leggero plus nella gamma bassa che appare più estesa, dove le SP1 però appaiono leggermente più controllate (nonostante siano delle reflex). Gamma medioalta strepitosa per entrambi, ma in commutazione noto che la gamma alta delle SP1 rimane, non so come dire, "strumentale" (nel senso che sembra sia effettivamente lo strumento reale a suonare) mentre in alcune occasioni le 104 accusano un pizzico di frizzantino e di "musica riprodotta", che tra l'altro secondo me penalizza anche la scena (non in assoluto, ma sempre rispetto alle SP1).

Col volume non ho voluto esagerare non essendo mie, ma l'idea è che riescano bene a farci muovere il piedino a tempo 😉

Alla fine la mia personale preferenza va ancora alle Spendor, ma le Kef mi hanno comunque talmente conquistato che sono tentato di non renderle più al legittimo proprietario, tale Fabio @tapesrc 😋

Boh...è un argomento che dovrò affrontare con lui, ma temo che lo scoglio più grande sarà mia moglie, che non ne può più di catafalchi in giro per casa 😁😁

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

56 minuti fa, v15 ha scritto:

le 104 accusano un pizzico di frizzantino

E' quello che avverto un po' anch'io, almeno nel mio ambiente. Ragion per cui proverò per curiosità il trattamento BBC sul T27 (la cosa non è proprio campata in aria, la griglia e i feltri intorno al TW delle LS3/5a hanno proprio lo scopo di modificare direttività e le riflessioni sul baffle intorno alla risonanza del trasduttore)..

Già con le tele "a telaio" montate comunque questo "frizzantino" si attenua.

 

Comunque che tengano testa alle eccellenti Sp1 è gran cosa.

 

Link to comment
Share on other sites

Avuto le 104rs, pilotate con un po' di tutto dai 7 watt a valvole fino ai 100 a SS. Che dire diffusori splendidi, naturali, dettagliati, estesi...

Per me il top con push pull di el34 da una trentina di watt...con il Triode 20 strepitose! 

Link to comment
Share on other sites

antimateria

Kef 104aB.

Per me è stato amore a primo ascolto, e penso siano tutt'ora le mie casse preferite in assoluto!
Non brilleranno magari in dinamica, ma hanno il suono più bello e piacevole che abbia mai sentito arrivare da un paio di casse! Caldissimo, setoso, avvolgente, ricchissimo di bassi, ma non gonfio, semplicemente corposissimo, alti precisi e mai perforanti, non stancano MAI neanche dopo ore.
Sono anche estremamente precise, non voglio dire analitiche perchè è un termine che sta meglio ad altri tipi di diffusori, ma sono sicuramente delle casse che fanno sentire bene tutte le frequenze che amplificano. Acoltando dischi che conoscevo a memoria ho sentito dettagli che prima non erano mai venuti fuori. Ogni volta che metto sù qualcosa è come ascoltarlo per la prima volta!

Le ho attaccate al mio ampli del cuore (un Sansui Au-7900) e non le ho mai più tolte!

Link to comment
Share on other sites

E' bello che differenti esperienze (e differenti impianti a monte) portino tutte a conclusioni simili sull'eccellenza ancora valida di questi diffusori!

Link to comment
Share on other sites

Scusate se mi intrometto, conosco solo di fama le Kef 104, purtroppo non le ho mai sentite, ma siccome tutti ne parlano sempre in termini entusiastici, mi piacerebbe un giorno poterle acquistare. Mi sono state consigliate da @oscilloscopio come abbinamento col mio Creek 4040, in un thread dedicato, e ho così cominciato a setacciare il mondo delle vendite online. Secondo voi, a quale prezzo sono da prendere in considerazione, e soprattutto, a cosa devo fare attenzione per evitare fregature? Per esempio, se a una coppia in buono stato è stato sostituito un woofer, o il crossover è stato "upgradato" con componenti originali ma più recenti, e via dicendo, vale sempre la pena? O devo cercare solo diffusori originali in tutto e per tutto (non così semplici da trovare, vista l'età)? Grazie in anticipo.

Link to comment
Share on other sites

@Branch Come ogni componente vintage, va valutato caso per caso. In linea di massima sono da evitare esemplari troppo maltrattati (segno che non c'è stata cura negli anni) o con componenti danneggiati e/o farlocchi.

Diciamo che un TW bruciato non è un problema perché sono nuovamente disponibili i T27 prodotti in UK su progetto e materiali originali e di usati se ne trovano (se pur a prezzo crescente). 

Woofer e passivo hanno il bordo in materiale gommoso e quindi duraturo negli anni (a meno che non sia stato danneggiato o esposto a condizioni estreme) ma bisogna mettere in conto che trovare chi li riborda correttamente in caso di danno non è facile.

Se questo non è un problema per il passivo (se ne trovano a secchiate a due soldi su Ebay), per il woofer B200 Sp1039 a lunga escursione e bobina maggiorata è meno facile e gli esemplari buoni non li regalano (ma neanche raggiungono cifre da gioielleria quindi niente paura).

 

Quindi riassumendo: grande attenzione ai woofer che devono essere sani e corretti. Il resto può passare in secondo piano. Il crossover andrà sottoposto ad un recap come in ogni diffusore d'epoca, ma i componenti si trovano sia corrispondenti agli originali che equivalenti moderni (a film). Se è già stato fatto l'importante è che sia stato fatto con intelligenza e non con la creatività di certi smanettoni. 

 

La valutazione attuale per una coppia di 104 in buone condizioni parte dai 350/400 euro in su, fino ai 6/700 euro per esemplari veramente perfetti e garantiti di 104aB. Cifre più alte secondo me sono poco sensate, all'epoca ebbero un ottimo successo e ne sono stati prodotti molti esemplari che ancora oggi sono fra noi.

 

Il consiglio finale è sempre quello: non avere fretta e tenere d'occhio il mercato. La coppia giusta prima o poi arriva. Purtroppo la Brexit ha reso meno conveniente acquistare in UK dove gli esemplari in vendita sono più numerosi. Ma ci sono un paio di venditori Olandesi su Ebay che trafficano con l'UK e spesso hanno delle 104.

 

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

@Velvet  Davvero grazie. Ho notato che in Olanda costa tutto di meno, mentre l'Italia è quella quasi sempre coi prezzi più alti. Terrò senza dubbio d'occhio, come sto già facendo (in realtà guardo anche le B&W cdm1, anch'esse fortemente consigliatemi da persona molto competente), e certamente non ho fretta. Mi siedo sulla riva del fiume e attendo...

Link to comment
Share on other sites

Vorrei sottolineare ancora una volta quello che ha già detto l'ottimo Roberto @Velvet : le KEF 104 (sia RS che aB) devono avere a bordo "assolutamente" il woofer B200 SP1039. Spesso, in caso di danneggiamento, chi lo sostituisce lo fa con un B200 "generico", non con l'SP1039: quest'ultimo è piuttosto difficile da trovare specie se in buone condizioni, il suo costo (da solo) oscilla ben volentieri nell'intorno dei 100 euro. La sostituzione del B200 non con la versione SP1039 ma con un'altra (quella che si trova frequentemente è la SP1014) modifica irrimediabilmente le caratteristiche del diffusore. I B200, nelle varie versioni, NON sono assolutamente uguali tra loro: hanno in comune solo le dimensioni. Alcune versioni di B200 (SP1232, SP1069 ad esempio) hanno addirittura il cestello con fissaggio a tre viti anzichè a quattro. Occhio, quindi, mi raccomando...

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

@maxqua Purtroppo, a prima vista, no. Qualche volta, un occhio attento può cogliere qualche particolare: nei primi esemplari di KEF Reference 104 (come quelle mie del 1976) il B200 SP1039 era contrassegnato da un puntino bianco al centro della cupola parapolvere; anche le mie IMF TLS50II presentano questo B200 col puntino bianco; nelle aB, però, il puntino non è stato più utilizzato, per cui bisogna guardare con molta attenzione la cupola parapolvere (non deve essere semitrasparente, ma in bextrene nero compatto) e la sospensione esterna in gomma, che non deve essere troppo larga. Ci vuole un occhio attento... e avere visto, almeno una volta, un B200 SP1039 originale per avere un termine di paragone reale. Io potrei misurare il B200 SP1039 dei miei diffusori e scrivere qui le caratteristiche salienti (diametro cupola parapolvere, larghezza sospensione esterna in gomma e, ma non so come, anche il suo raggio di curvatura: ho visto B200 con la sospensione un po' più piatta del normale...) oltre a mettere una foto.

Link to comment
Share on other sites

Ho due B200 Sp1039 (white dot) di ricambio, posso contribuire anche con le immagini e le misure di questi oltre a quelli montati sulle Ab ma resta il fatto che per essere certi sarebbe bene smontarli e vedere come sono dietro (il magnete maggiorato è inconfondibile).

Ma diciamo che raramente venivano sostituiti entrambi i woofer quindi se sono uguali fra di loro e con l'aspetto che dovrebbero avere, c'è una buona probabilità che siano quelli giusti. Se sono spaiati...Alla larga.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...