Jump to content

iFi Audio sempre creativa e prolifica: nuovo DC blocker​‼️


Recommended Posts

.

Per mesi e in un pó tutte le Sezioni del Forum, svariati thread hano affrontato le ansie di tanti legati alla rumorositá dei trasformatori di alimentazione delle nostre amate amplificazioni.

.

Salteró per il momento e a pié pari, tutte le premesse di ordine tecnico che portano a questo antipatico e pernicioso problema, semplicemente per preannunciare che dalla dinamica, concreta e creativa iFi Audio, ecco quello che vuole proporsi come una valida soluzione al problema o ......almeno in quelle piú facili: .......... DC Blocker

.

blocker-slate-1-1.thumb.jpg.b7c5232f05fe3645065b5b91327a0edc.jpg

.

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites

Molto interessante,così non si è vincolati a dover comprare una ciabatta intera o addirittura un condizionatore di rete con più prese, ma si mette sotto DC quello che interessa....ovviamente sperando che sia costruito  a regola d' arte,costo?.....

Saluti 

Andrea 

Link to post
Share on other sites

.

Ovviamente per ......par conditio é anche giusto menzionare, per lo specifico problema della eventuale  Tensione Continua sulla nostra rete elettrica domestica, l'ottimo DC Blocker della polacca Toroidy, sperimentato personalmente con grande soddisfazione e che vi portate via con poco  poco piú di 90,00 Euro compresi i costi di spedizione.

.

846127576_Screenshot_2021-04-20DCBlocker-MainsDCFilter.png.3325c64accdd966f23769b17aef7e08b.png

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Tornando ai due IFI e chiedendo scusa in anticipo per la mia ignoranza, qualcuno sa spiegarmi in cosa differiscono i due prodotti che sembrano simili? Ho capito che uno agisce sulla messa a terra e l’altro sul commutatore di corrente. Potete aiutarmi?

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, SalD ha scritto:

Ho capito che uno agisce sulla messa a terra e l’altro sul commutatore di corrente

Il Dc blocker elimina la corrente continua che fa ronzare meccanicamente i trasformatori, l'altro dovrebbe interrompere il loop di massa che provocano ronzii udibili dai diffusori.

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Grazie molte @buranide è già più chiaro. Quindi per il classico ronzio e fruscio del giradischi al massimo volume quando non va la musica serve di più il Ground probabilmente. In aggiunta all'altra soluzione con l'AC ipurifire. Ho provato a collegare un cavo rca alle uscite pre out che non utilizzo e da lì andrei sulla messa terra. Ho fatto una prova "manuale" e in effetti sembra che dovrebbe funzionare così.

Link to post
Share on other sites

Riprendo velocemente per condividere con voi la risoluzione del problema che è venuta grazie a questo confronto. Alla fine avevo la soluzione a portata di naso. E' bastato prendere un classico sdoppiatore rca di quelli a Y due ingressi lato maschio e una uscita rca femmina, ci ho collegato un cavetto coassiale da 50cm (l'unica cosa che avevo a portata di mano). E' bastato appoggiare l'altra estremità del cavo coassiale in mezzo ai due spinotti rca destro e sinistro collegati all'ingresso analogico per fargli fare massa e di colpo è sparito ogni fruscio e ogni ronzio (si, avevo sia un fruscio che un hum, uno su un canale e l'altro sull'altro).

 

Evidentemente come ho capito meglio grazie a questo thread non era un problema di corrente o rumore elettromagnetico ma proprio di mancanza di messa a terra del mio ampli. Sul digitale non si notava nulla ma sulla parte analogica era proprio un cruccio fastidioso.

 

Grazie ancora a tutti   

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, cactus_atomo ha scritto:

un ronzio al massimo volume col gira è fisiologico, tieni conto che di solito sia già al massimo con il potenziometro ad ore 15

Si @cactus_atomo me ne ero ormai fatto una ragione proprio nei termini da te indicati, pensando al fatto che in effetti è fisiologico... a maggior ragione capirai la grande soddisfazione nell'aver oggi raggiunto il silenzio assoluto. Prima già al 60-70% del volume partiva il fruscio e l'hum, due rumori distinti. Adesso silenzio assoluto. 

Link to post
Share on other sites

@Ultima Legione @ 

, sperimentato personalmente con grande soddisfazione e che vi portate via con poco  poco piú di 90,00 Euro compresi i costi di spedizione.

 

 

Ciao,lo hai provato su una singola elettronica o a monte di una catena?

 

 

Saluti

Andrea 

Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, niar67 ha scritto:

Ciao,lo hai provato su una singola elettronica o a monte di una catena?

.

Sempre e soltanto per alimentare singolarmente amplificatori integrati o finali di potenza.

.

L'ultimo un magnifico e ben suonate  finalone di potenza PLINIUS che a casa di un amico lo tormentava con un ricorrente ronzio risolto....."magicamente" con il DC Blocker della TOROiDY.

.

Link to post
Share on other sites

@Ultima Legione @  il DC Blocker della TOROiDY deve solo essere messo tra la ciabatta/presa muro e l'ampli? quindi buona soluzione per dispositivi che hanno cavo d'alimentazione che esce direttamente dall ampli senza la possibilità di staccarlo o cambiarlo...sbaglio?

Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Moe ha scritto:

il DC Blocker della TOROiDY deve solo essere messo tra la ciabatta/presa muro e l'ampli? quindi buona soluzione per dispositivi che hanno cavo d'alimentazione che esce direttamente dall ampli senza la possibilità di staccarlo o cambiarlo...sbaglio?

.

Giusto.

.

Il DC Blocker dal lato dell'elettronica da alimentare presenta una presa di tipo SCHUKO che ti permette di usare il tuo cavo alimentazione mentre dal lato alimentazione di rete presenta una presa di tipo IEC con il suo cavo alimentazione a corredo che ovviamente é anche possibile cambiare secondo i propri gusti e preferenze.

.

18566853_Screenshot_2021-04-20DCBlocker-MainsDCFilter(2).png.2cdf79238c296d17533bcf5648a8116b.png1468563149_Screenshot_2021-04-20DCBlocker-MainsDCFilter(1).png.67712f14a6b050e70757d4dfb5fd0499.png

.

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Ultima Legione @ ha scritto:

 

Giusto.

.

Il DC Blocker dal lato dell'elettronica da alimentare presenta una presa di tipo SCHUKO che ti permette di usare il tuo cavo alimentazione mentre dal lato alimentazione di rete presenta una presa di tipo IEC con il suo cavo alimentazione a corredo che ovviamente è anche possibile cambiare secondo i proprio gusti o preferenze. 

 

Volevo collegarlo al subwoofer attivo,visto che l'ampli interno al sub ronza che è un piacere,solamente che la spina italiana di alimentazione ha solo due poli,manca la terra perché l'apparecchio ha il doppio isolamento,sostituendo la spina originale con una scuko "farlocca"cioe' senza collegamento a terra il DCblocker farebbe sempre la sua funzione?

Saluti 

Andrea 

Link to post
Share on other sites
12 ore fa, cinghio ha scritto:

Ma questi filtri se così si possono chiamare nn tolgono in termini di dinamica ecc? 

Ho utilizzato il DC Blocker della Toroidy su un finale Burmester 956 mk2 per eliminare il ronzio del toroidale che si verificava random. L'effetto è stato risolutivo il ronzio è stato definitivamente eliminato e non ho avvertito nessun decremento nella dinamica o variazione udibile in altri parametri di ascolto.

  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites
21 ore fa, cinghio ha scritto:

Ma questi filtri se così si possono chiamare nn tolgono in termini di dinamica ecc? 
qualcuno ha fatto delle prove?

.

Personalmente riporto anche io la circostanza di zero problemi in termini di Sound, Timbrica e Dinamica tanto sugli ampli integrati che sui finali di potenza che molto spesso montano trasformatori toroidali di 400/600 VA o anche piú.

.

 

  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.