Jump to content

John Williams e i Wiener Philharmoniker


London104
 Share

Recommended Posts

Marco Lincetto sostiene in un video del suo canale Youtube che questa è la migliore registrazione di un'orchestra sinfonica che lui abbia mai ascoltato.

 

Chi l'ha ascoltata in CD o Blu-ray conferma?

Link to comment
Share on other sites

angeloklipsch

@London104 sicuro? A me pare lo dicesse Marco Cicogna invece. Ho il doppio vinile e Cdhq giappo, sicuramente è registrato molto bene ma non penso la miglior registrazione mai fatta di un'orchestra. 

Link to comment
Share on other sites

C'è anche su Qobuz in HiRes:  decisamente un ottima registrazione,  confermo!

ps:  poi sul contenuto musicale mi astengo:  de gustibus .... 😜

Link to comment
Share on other sites

franco fabbri

io ho il bluray e l'ho consumato... PER I MIEI GUSTI musiche magnifiche eseguite splendidamente; John Williams dirige da signore, senza le solite "faccine" e moine stereotipate di molti grandi direttori che mi fanno oscurare il video ( non venire voglia di... proprio SPENGO il video perchè li trovo insopportabili ). registrazione impeccabile con la scelta tra stereo e multicanale ( anche in dolby atmos ); PER ME  ( de gustibus, evidentemente i miei sono terra terra ) il migliore concerto in blu ray mai acquistato ( ne ho circa trecento )

Link to comment
Share on other sites

Io non ho il CD e non sono abbonato ad alcun servizio in streaming; l’ho ascoltato solo su Spotify coi miei monitor da studio quindi non sono nelle condizioni di esprimere un giudizio tecnico.

 

Non amo la musica da film anche se alcuni brani possono esulare dal contesto cinematografico. Su Amazon si trova il CD a16€; non un grande investimento, ma come detto poc’anzi, è musica che non mi prende.

 

Stimo Lincetto, ma non sempre sono d’accordo con le sue idee e e suoi commenti.

Link to comment
Share on other sites

Ho il Blue ray con i cd. Ottima qualità audio/video. Se sia il migliore non lo so. Ho un po' di musica classica in cd ma non posso definirmi un esperto di musica sinfonica. 

Link to comment
Share on other sites

Camarillo Brillo Reloaded
18 ore fa, giorgiovinyl ha scritto:

però il sacd suona benissimo sopratutto considerato che è la registrazione di in concerto. 

Scusa ma mi sfugge il significato di questa frase: a parte il possibile disturbo da parte del pubblico (tipo colpo di tosse che costringerebbe a qualche sforzo in più in fase di editing) quale sarebbe la differenza dal punto di vista sonoro fra la registrazione di un concerto e quella di una sessione dedicata?

Saluti 

Link to comment
Share on other sites

giorgiovinyl
Il 13/6/2021 at 18:27, Camarillo Brillo Reloaded ha scritto:

Scusa ma mi sfugge il significato di questa frase: a parte il possibile disturbo da parte del pubblico (tipo colpo di tosse che costringerebbe a qualche sforzo in più in fase di editing) quale sarebbe la differenza dal punto di vista sonoro fra la registrazione di un concerto e quella di una sessione dedicata?

Saluti 

La sessione dedicata consente di ripetere più volte i singoli brani o anche di eseguire o rieseguire  singole parti del brano e correggere eventuali errori.

A proposito invece la versione del Sacd contiene il concerto integrale, comprensivo di introduzioni ai brani di John Williams stesso, presumo quello presente del Blu Ray, trasferito in DSD dai tecnici giapponesi, mentre il cd originale e la versione che si trova in streaming (almeno su Tidal e Qobuz) contiene solo degli estratti del concerto pesantemente editati, non c'è traccia degli applausi ma sospetto anche altri interventi di editing.

Link to comment
Share on other sites

Reputo Marco Lincetto un professionista capace e competente, per cui mi sono fidato del suo (implicito) consiglio ed ho acquistato la versione 2 cd….

Link to comment
Share on other sites

Ho ascoltato la prima parte in HI RES da Qobuz e confermo l'eccellenza della registrazione per stratificazioni, fuoco sui dettagli di tutti gli strumenti, trasparenza, la discesa in basso è fino agli inferi, occhio col volume, le mie Cornwall IV esplodono. Mentre ascoltavo mi chiedevo se il mio integrato valvolare Dueventi sarebbe riuscito a gestire la situazione ( a quanto pare più o meno si). Per l'aspetto musicale artistico che è quello che in sostanza dovrebbe contare, non sono abituato alla musiche di Williams comunque sicuramente piacevole ma mi riservo un ascolto più completo e approfondito, se non altro per entrare maggiormente in sintonia con questa musica.

Link to comment
Share on other sites

antonio_caponetto
Il 14/6/2021 at 21:41, giorgiovinyl ha scritto:

la versione del Sacd contiene il concerto integrale, comprensivo di introduzioni ai brani di John Williams stesso, presumo quello presente del Blu Ray, trasferito in DSD dai tecnici giapponesi, mentre il cd originale e la versione che si trova in streaming (almeno su Tidal e Qobuz) contiene solo degli estratti del concerto pesantemente editati,

Infatti, se ci fate caso la versione su CD (e anche quella in vinile) non riporta la "scritta "live in" che si trova nella versione SACD e Blue Ray

Link to comment
Share on other sites

@angeloklipsch  Una piccola precisazione: Lincetto dice che è la miglior registrazione live mai sentita tra quelle che lui ha sentito. Non parla in termini assoluti. Poi naturalmente ognuno dà la sua personale valutazione.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...