Jump to content

GoldPlanar GL 1200: cuffia a nastro...


SimoTocca
 Share

Recommended Posts

6 ore fa, SimoTocca ha scritto:

In attesa del tuo parere, sempre autorevole

Ehi Simo, mi fai arrossire!😙

 

Comunque, avevo già preso le misure con un cavo Invictus ma per la Raal, gentilmente prestatomi da un altro utente, e debbo dire che mi era già parecchio piaciuto, pur possedendo altri cavi per Raal che riconosco eccellenti nel mio Setup, molto passi avanti rispetto allo stock.

Quest’ultimo cavo per Gl1200, che penso sia simile, ha il medesimo effetto, rispetto allo stock cinese, c’è un evidente e molto ben percepibile respiro o ariosità come vogliamo chiamarlo, che da un senso di profondità maggiore con una riproduzione più accurata.

La cuffia ha un suono più fluido e meno legato, segno evidente di contrasti dinamici più veloci, il cavo stock la appiattisce un po’.

Posto questo disco consigliato dal buon Valentino, brano 1, le spazzole col cavo stock non hanno la finezza e l’intelligibilità di quando vengono riprodotte col cavo Invictus.

Sax, col cavo stock manca la parte “graffiante” dello strumento di alcune note.

Per me, considerato il valore assoluto della cuffia, una spesa che garantisce un sostanziale incremento delle prestazioni a 360 gradi, e come sottolineato sopra, posso utilizzare la 1200 direttamente con tutto ciò che è stato fatto per la Raal senza sbattimenti di cambi e scambi.

 

42452BBF-0808-4935-8416-95F826A8820F.jpeg

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...
ivanouk

Finalmente qualcosa di nuovo, non una enne-revisione della solita minestra.

Mi piace, mi piace molto. I bassi, l'headstage, questa tecnologia funziona bene in cuffia, il peso mi spaventava invece e' piu' che accettabile, molto comoda :classic_smile:

La piloto con un classe D economico, al momento ca 80w canale (forse piu' perche' non riesco ad andare oltre ore 8 con la manopola), nessun problema :classic_tongue:

E' molto sensibile alla sorgente, il che e' buona cosa 

 

 

Link to comment
Share on other sites

MCnerone

Complimenti e benvenuto nel mondo dei “pannelli”!

La 1200 è un oggetto straordinario, essenziale nella costruzione e distante dai prodotti premium, ma che si pone al vertice per qualità soniche di tutto il panorama cuffiofili. È sensibile a tutto, sorgente, ampli, cavi, quindi avrai di che divertirti!

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

ivanouk

Hey Sal, ho letto l'hai gia' sottoposta a trattamento completo :classic_biggrin:

Io non provero' gran che', a parte dei cavi puro argento comprati anni fa, usati 10 minuti perche' terribili con i diffusori per via di un alto effetto stridente! vediamo che succede con questa cuffia.

Link to comment
Share on other sites

MCnerone
1 ora fa, ivanouk ha scritto:

vediamo che succede con questa cuffia.

Da qualche parte bisogna pur partire, tu hai entrambi i pannelli oro/argento?

 

Link to comment
Share on other sites

MCnerone
2 ore fa, ivanouk ha scritto:

e' difficile rimuoverli?`

Io ne ho rotto uno nel cambiarli, ma il problema era che una volta rimossi gli originali, il ricambio non si inseriva bene nella slitta dove scorre il pannello, questo perché la costruzione dei pannelli è fatta da schifo, ed anche il canale dove scorre il pannello non è precisissimo, controllo qualità praticamente zero.

Tieni presente che i pannelli non vanno assolutamente toccati, puoi toccare solo la parte superiore, quel piccolo telaio dove i pannelli sono incollati, usa magari dei guanti, tipo silicone.…ah non dimenticare che hanno un verso obbligato.

 

9BD5D38E-A884-4741-98CA-A40966585730.jpeg

Link to comment
Share on other sites

SimoTocca

@ivanouk Benvenuto nel mondo delle cuffie “a nastro”.

È davvero qualcosa di nuovo, anche se ideato da RAAL, un altoparlante a nastro per una cuffia. 

Questa 1200 è stata una sorpresa piacevole in tutti i sensi e per tutti i sensi (eccetto che per la vista... perché sì, bruttina è bruttina...).

Suono fantastico e da primato pur costando da 5 a 10 volte meno le altre “Top”.

La 1200 mette in crisi il “sistema di valori” di noi altri “audiofili”, che spesso, troppo spesso, perdiamo di vista il “fattore concretezza”, cioè a dire il rapporto qualità prezzo.

Pensavo a questo proprio mentre provo la Audeze CRBN... che costa più del doppio della Stax 007... e così la 009 che costa due volte tanto la sorella anziana, la 007.

E però... però ecco, tale differenza di prezzo non trova giustificazione, prima di tutto “sonica”, e poi in fondo in fondo neppure di “materiali pregiati o costi di costruzione”.

La GL 1200 è forse ancora “più scandalosa”: con poco più di un “millino” (cifra pur sempre ragguardevole intendiamoci...) offre confort e prestazioni sonore che non hanno niente da invidiare a cuffie molto, molto più costose...

Di questo semplice fatto, cioè il prezzo ... ecco...bisognerebbe parlarne un po’ più spesso...

È vero che noi audiofili non abbiamo fatto altro che precedere una tendenza più “generale”, che ha preso piede poi in settori diversissimi... dal piumino griffato che costa 10 volte quello mio vecchio “gatto nero”... ma che non offre niente di più, alla vespa Piaggio firmata da Justin Bieber che costa quanto la mia Honda Integra 750... ma... hai voglia di cantare...😉😃

Link to comment
Share on other sites

ivanouk

Onestamente io sono un disilluso, dalle varie serie v1 -v2 -v3 etc. che a parte il prezzo doppio e triplo suonano in pratica come la prima versione. Perplesso dai vari Gurus che 'sentono' differenze che non ci sono.

Anche nell'acquisto di questa sono stato frenato dal fatto che non leggo molto nei forum, comunque non mi fido, specie di chi acquista/prova 4 cuffie a mese.

 

La ho solo da una settimana, dico che con le dinamiche e le orto non c'e' partita, l'estensione in basso sembra infinita, a confronto diretto si percepisce benissimo  la frequenza cui avviene il roll off della dinamica, la orto un poco meglio, ma sempre limitato.

 

 

Link to comment
Share on other sites

MCnerone
1 ora fa, ivanouk ha scritto:

Anche nell'acquisto di questa sono stato frenato dal fatto che non leggo molto nei forum

Non mi stupisco, le Planar1200 non hanno una spinta commerciale adeguata, hanno bisogno di un ampli per casse, sono brutte ed hanno poco appeal, un mix perfetto per determinare un flop.

Qualche mese fa, portai la 1200 a casa di un amico che ha una discreta collezione di cuffie che ascolta con un integrato Bryston, collegammo la 1200 dietro all’uscita casse e dalla uscita jack ascoltavamo le sue cuffie, quella topoftheline famosa in legno da 300ohm e quella Elitaria da 4K, e niente, la 1200 se le pappava su quasi tutti i parametri…dopo una serie di smadonnamenti vari per i soldi spesi, il rosicone l’ha ordinata pure lui!😆

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

acusticamente
11 ore fa, SimoTocca ha scritto:

La 1200 mette in crisi il “sistema di valori” di noi altri “audiofili”, che spesso, troppo spesso, perdiamo di vista il “fattore concretezza”, cioè a dire il rapporto qualità prezzo.

In un campo dove non puoi non solo provare ma nemmeno vedere dal vivo certi oggetti il peso si sposta maggiormente verso la considerazione e l’appeal di un marchio e su quello che si legge in rete.

Il piumino puoi anche vederlo e provarlo in un negozio, così come molti altri oggetti, e farti un’idea se ne vale la pena.  Poi, come sottolinei tu giustamente, ci vorrebbe un po’ più di pragmatismo e concretezza ma questo avrebbe anche bisogno di riscontri, che in questa nostra passione molto spesso non sono possibili e allora si finisce di più ad essere condizionati da certi elementi.

Link to comment
Share on other sites

MCnerone
3 ore fa, acusticamente ha scritto:

In un campo dove non puoi non solo provare ma nemmeno vedere dal vivo certi oggetti il peso si sposta maggiormente verso la considerazione e l’appeal di un marchio e su quello che si legge in rete.

In rete si legge tutto, ed il contrario di tutto, un po’ come succede adesso per la guerra in Ucraina, a meno che tu non abbia fonti che ritieni affidabili!

Anche in questo caso,  su alcune cuffie, con appassionati che ritengo aderenti al mio gusto, su alcuni oggetti abbiamo comunque avuto punti di vista diversi...quindi, solo le tue orecchie possono essere determinanti. 

Poi, mi sembra che il settore cuffie anche in Italia sia in forte espansione, e la maggior parte dei brand oggi puoi trovarli in molti negozi hifi, certo non le GoldPlanar.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
ivanouk
Il 13/4/2022 at 19:17, MCnerone ha scritto:

Io ne ho rotto uno nel cambiarli, ma il problema era che una volta rimossi gli originali, il ricambio non si inseriva bene nella slitta dove scorre il pannello, questo perché la costruzione dei pannelli è fatta da schifo, ed anche il canale dove scorre il pannello non è precisissimo, controllo qualità praticamente zero.

Tieni presente che i pannelli non vanno assolutamente toccati, puoi toccare solo la parte superiore, quel piccolo telaio dove i pannelli sono incollati, usa magari dei guanti, tipo silicone.…ah non dimenticare che hanno un verso obbligato.

 

Ho cambiato i driver, ora ho montati quelli in oro. La differenza non e' grande, la tonalita' cambia un po', il basso mi sembra meglio, posizionato un pelino piu' avanti, mi piace molto.

Con la musica orchestrale preferisoco quelli in oro, ma non so spiegare perche', mi sembra tutto piu' organico.

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
Hdemico

Per pilotarla al meglio...scegliereste un ampli correntoso o abbondereste con la Potenza affidandovi semplicemente ai trasformatori?

Come vedreste un vecchio Threshold s450e ?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...