Jump to content

Nakamichi 620 per Klipsch Cornwall III


massimo57
 Share

Recommended Posts

massimo57

Buongiorno a tutti e buon anno nuovo.

Mi son regalato un paio di Klipsch Cornwall III che per ora piloto con un Audio Analogue Puccini SE Remote Control.

Vorrei però accoppiarci un'amplificazione migliore e ho la possibilità di prendere un finale Nakamichi 630 al quale dovrei accoppiare o il sinto-pre  630 o il pre 610

Quale dei due pre consigliereste?

Cosa ne pensate del tutto?
Grazie.

Link to comment
Share on other sites

scroodge

Perdona il mio intervento, io prenderei il sinto pre solo perché con quel rotellone  lo trovo bellissimo e da giovane ci sbavavo assai!! Il finale intedevi il 620 vero?
 

Link to comment
Share on other sites

Non partecipo quasi più alle discussioni e ho visto solo oggi; ritengo che questo theread avrebbe ottenuto più riscontri se postio nella giusta sezione "vintage" data l'età dei componenti.

La mia esperienza è legata ad aver regalato 18 anni fa alla mia compagna il trio 600+630+620 a pilotare delle modeste ma oneste torrette Jamo in una normale stanza 5x6 piuttosto piena come arredamento.

Il suono è esteso e gradevole, elettroniche costruite con capacità di ingegnerizzazzione del piacevole design.

Scelsi il 630 dato che "la fortunata" ascolta molta radio RAI5 classica che qui a Torino trasmette da molto vicino.

A favore del 630 anche il raro controllo di loudness variabile, che nel caso specifico ho trovato utile.

Il 610 ha una versatilità notevole legata alla possibilità di fare copie su 3 sezioni monitor; ha gli ingressi microfono, assai infrequenti, con la caratteristica di fare mix e addirittura di variare la fase del segnale in ingresso dei mircorfoni; inoltre ha una sezione di calibrazione con segnali test su 3 frequenze. Aggiungi i VU-meter e di fatto hai più un preampli di stampo professionale che audiophile.

Affidabilità ottima tenuto conto che li avevo comprati used su ebay... in quasi 20 anni mi si è solo bruciata la lampadina principale di illuminazione sul 630, prontamente sostituita e guarda caso da qualche giorno il 620 fa le bizze con un po' di ronzio e di distorsione; lo porterò in un centro  e temo ci sia da fare un ricappaggio completo. La mia unità è un prima serie quindi credo prodotta all'inizio del 1977... difficile pretendere di più.

Ah tieni conto che a leggere in rete il 620 non gradisce molto speaker a bassa impedenza e modulo impegnativo; meglio rimanere con roba facile da pilotare.

ciao

Marco

 

  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

Il 11/1/2022 at 16:30, massimo57 ha scritto:

grazie per l'esteso commento. Hai notato differenze tra il preamplificatore e il sintopreampli?

Non lo so, le mie esperienze sono in catene diverse

Link to comment
Share on other sites

Il 9/1/2022 at 16:07, massimo57 ha scritto:

Mi son regalato un paio di Klipsch Cornwall III

ottimo regalo 😉

non vorrei confonderti le idee ma non hai pensato ad un valvolare per le Cornwall?

Link to comment
Share on other sites

Pur essendo elettroniche stupende e quasi di culto sarei molto cauto ad accoppiarle alle Cornwall. Come tutte le heritage sono piuttosto esigenti rispetto alla amplificazione. Generalizzando, ampli molto potenti e "correntosi" non sono l'accoppiamento migliore. Un ascolto preventivo sarebbe consigliabile. Con un Nachamichi ia2 le mie Fortè erano assolutamente inascoltabili, ma stiamo parlando di amplificatori molto diversi nonostante siano dello stesso marchio.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share



×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.