Jump to content

Gustard X26 Pro - Campione di musicalitá.


Ultima Legione @
 Share

Recommended Posts

quello è soltanto il loro "refrain" per dire/ribadire che l'high-end è una presa in giro

 

lasciando stare la sciocchezza di cui sopra... mi riferivo a queste loro, non certo esaltanti (per il loro stesso metro!), valutazioni:

1119139684_Screenshot2022-03-11at18_46_49.thumb.jpg.084a2e614725606891eae971cb1df339.jpg

 

574281165_Screenshot2022-03-11at18_48_06.thumb.jpg.01fef652dc6965913fe8e471f4e736ab.jpg

 

e al loro commento finale: "If you are a fan of unconventional, this is the DAC for you." che tradotto significa... "se proprio vi piace farlo strano... eccovi serviti. sennò lasciate perdere"

 

Link to comment
Share on other sites

giordy60

anche se nella frase prima dice " ....State of the art performance is achieved albeit at high cost...."

ovvio che siamo sempre sul tema delle opinioni personali eh ! ....

però ( ripeto ) mi sembra che il loro ( suo ) giudizio non è affatto down riguardo le specifiche della macchina.

non ho avuto finora la possibilità di ascoltare il dac in questione quindi lascio a chi lo ha avuto per le prove, giudizi e opinioni personali sulla resa. 

Link to comment
Share on other sites

28 minuti fa, giordy60 ha scritto:

anche se nella frase prima dice " ....State of the art performance is achieved albeit at high cost...."


appunto!

"State of the art performance is achieved" significa: "L'High-End è una inutile presa in giro: se spendete quei soldi siete dei grulli" e "albeit at high cost" significa: "c'è di meglio, tra quello che noi consigliamo, a meno" (vedi la loro classifica dei migliori: la pantera rosa in quella posizione significa: "mah!")

Link to comment
Share on other sites

Il 6/3/2022 at 23:18, Ultima Legione @ ha scritto:

disattivata la modalitá NOS nativa del GUSTARD X26 Pro ed attivato l'upsampling in DSD via software, suona tutto meravigliosamente meglio‼️

ORRORE! :classic_biggrin:

Ma non è che ti piace perchè ascolti quel sano rumore ed roll-off prodotti dal DSD?

Io sono un "precursore primordiale" del DSD, nella sua incompatibilità con qualsiasi forma di audiofilia di alto livello, è l'unica roba che mi da soddisfazione ... tant'è che mi sono fatto un dac dsd puro, senza nemmeno 1/2 chip di conversione

.

Buoni ascolti. Un cordiale saluto, Massimiliano

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @

.

Mi accorgo solo ora di un errore e/o refuso ripetuto in due occasioni nei miei post:.......

.

............quando vado di "upsampling" in DSD con AUDIRVANA Studio, provvedo ad attivare la Modalità N.O.S. del GUSTRAD X26 Pro, ovvero a porla in posizione ON, è non a disattivarla come ho erroneamente affermato.

.

Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @
39 minuti fa, ipoci ha scritto:

Io sono un "precursore primordiale" del DSD, nella sua incompatibilità con qualsiasi forma di audiofilia di alto livello, è l'unica roba che mi da soddisfazione ... tant'è che mi sono fatto un dac dsd puro, senza nemmeno 1/2 chip di conversione

.

Mi stuzzica parecchio la curiosità questa cosa‼️ 😃😃

.

Nel dettaglio quindi la tua Conversione D/A come avviene

.

Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @
2 ore fa, pl_svn ha scritto:

appunto!

"State of the art performance is achieved" significa: "L'High-End è una inutile presa in giro: se spendete quei soldi siete dei grulli" e "albeit at high cost" significa: "c'è di meglio, tra quello che noi consigliamo, a meno" (vedi la loro classifica dei migliori: la pantera rosa in quella posizione significa: "mah!")

.

Personalmente essendo per professione una persona di estrazione e formazione tecnica, ho sempre avuto una tendenziale simpatia per il Sito in questione e l'apprezzzabile quanto inappuntabile competenza tecnica.

.

Ma al di là di ogni ragionevole e personale convinzione, il sostenere come purtroppo loro fanno (con tratti da integralismo telebano) l'equazione diretta e imprescindibile Performance Strumetale = Musicalità con le annesse graduatorie di merito, quasi che con un set di misure si possa codificare la infinita complessità della percezione e della psicoacustica in generale, ancor prima che essere assolutamente illusorio quanto oggettivamente altrettanto discutibile, è veramente talmente ridicolmente oscena da essere un vero scempio della ragione.

.

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

48 minuti fa, Ultima Legione @ ha scritto:

Nel dettaglio quindi la tua Conversione D/A come avviene

 

... mica per gente "normale", per queste cose devi avere sicuramente qualche rotella fuori posto:classic_biggrin:

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Ultima Legione @ ha scritto:

ho sempre avuto una tendenziale simpatia per il Sito in questione

Integralismo a parte, ci ho anche letto una bella serie di stupidate. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @
13 ore fa, pl_svn ha scritto:

"If you are a fan of unconventional, this is the DAC for you." che tradotto significa... "se proprio vi piace farlo strano... eccovi serviti. sennò lasciate perdere"

.

Nello specifico del commento si riferiscono alla circostanza che gli Stadi di Conversione I/V e  Analogici di uscita del GUSTARD X26 Pro, invece di essere il solito banale copia/incolla realizzato ad Amplificatori Operazionali (piú o meno di grido e/o performanti), sono invece degli stage specificatamente progettati e realizzati ad hoc quasi interamente a componenti discreti, che seppur in grado di assicurare un potenziale e una aspettativa di Musicale nettamente superiore rispetto ai quelli a Op-Amp, nella moltitudine di altri casi (anche di grandi nomi) alle misura delle performance al banco di misura, non riescono a eguagliarne le misure strumentali.

.

Il GUSTARD X26 Pro é la loro apprezzata eccezione alla regola‼️😀😀

.

eb537580de3a7f376e95f4c813922cf0.thumb.jpg.aabf620d8fb6efe1fa024bc4e2b9a6b2.jpg

.

Link to comment
Share on other sites

@Ultima Legione @ @Ultima Legione @

Molto interessante questo Dac,lo potrei usare con il mio Pio Pd70ae come meccanica per iniziare ad entrare nella liquida,cosa che non ho mai fatto.Che streamear ci abbineresti e quale usi tu?Gustard fa' degli streamer all' altezza?

Link to comment
Share on other sites

Aniroceppa
16 ore fa, pl_svn ha scritto:

"c'è di meglio, tra quello che noi consigliamo, a meno" (vedi la loro classifica dei migliori: la pantera rosa in quella posizione significa: "mah

Capisco la preconcetta allergia alle misure, ma il giudizio della recensione di ASR su questo dac è eccellente.

Viene fatto rilevare che a costo minore si trovano prestazioni analoghe, ma le conclusioni sono assolutamente ottime.

Per inciso, la pantera sorridente e sdraiata è un giudizio ottimo, secondo solo alla pantera golfista.

 

ASR sta antipatico a molti audiofili, ma le misure sono oggettive, e i giudizi si basano prevalentemente su quelle e di solito sono coerenti, come in questo caso.

 

Non piace questo metodo? 
Il 99% dei forum audio sta sull’altro versante, ossia quello che conta solo l’orecchio, meglio se d’oro del guru, si può benissimo non leggere questo e vivere felici.

Link to comment
Share on other sites

ok, avevo interpretato male l'espressione della pantera: a me sembrava perplessa, non sorridente (non avevo consultato la legenda delle pantere 😛)

in ogni caso... non è certo "il top" ma solo "ben oltre la media" (che non è poi molto lontano da "mah!" o da "c'è di meglio a meno $$" o dal loro  "se vi piace il famolo strano..."):

"Happily-lounging Panther
This panther is awarded to products that show well-above average performance and (sometimes) good value for the customer. All measurements of the product show good but not top-of-the-line performance. This usually signifies that the manufacturer paid attention to good engineering practices and put out a well-measuring, well-performing product."

Link to comment
Share on other sites

Mi avete fatto venire voglia di andarmi a rivedere la pantera dell’X16, magari hanno fatto una misurazione con anche l’U18 abbinato… 🐆🐆🐆

Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, Aniroceppa ha scritto:

ASR sta antipatico a molti audiofili, ma le misure sono oggettive, e i giudizi si basano prevalentemente su quelle e di solito sono coerenti, come in questo caso.

Non piace questo metodo? 
Il 99% dei forum audio sta sull’altro versante, ossia quello che conta solo l’orecchio, meglio se d’oro del guru, si può benissimo non leggere questo e vivere felici.

A me le misure interessano e le considero indispensabili, senza sarebbe impossibile produrre. Resta il fatto che vi ho visto sbeffeggiare oggetti (molto) ben suonanti, e viceversa lodarne di scarsi. 

Link to comment
Share on other sites

giordy60
17 minuti fa, SalD ha scritto:

Mi avete fatto venire voglia di andarmi a rivedere la pantera dell’X16,

 

Schermata 2022-03-12 alle 13.43.06.png

è da ieri a casa mia ( in prestito da un'amico ) 😉

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, naim ha scritto:

A me le misure interessano e le considero indispensabili, senza sarebbe impossibile produrre

 

un conto è usarle per produrre e un altro il farne l'"Unica, Vera e Indiscutibile Divinità" 😉

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

@Antonino diventa ricchissimo di dettagli ma mai analitico! Io ho sempre fatto fatica a capire questa cosa, come può una cosa essere ricchissima di dettagli ma non analitica? Stessa cosa per Caldo ma trasparente! Devo avere qualche mio preconcetto in testa. 

Link to comment
Share on other sites

Aniroceppa
42 minuti fa, naim ha scritto:

A me le misure interessano e le considero indispensabili, senza sarebbe impossibile produrre. Resta il fatto che vi ho visto sbeffeggiare oggetti (molto) ben suonanti, e viceversa lodarne di scarsi.

Ammetterei però che ASR si basa su dati oggettivi.

Quindi se sbeffeggia oggetti “ben suonanti” (per alcuni), lo fa dal lato delle misure, che a mio parere dovrebbero essere ottime per ogni apparecchio di un certo costo, indipendentemente dal suono.

 

Di converso invece, i forum audio restanti, le riviste ed i “recensori” tutti, pompano e lodano oggetti “improbabili”, mi viene in mente una recensione della nostrana audioreview in cui un diffusore Italiano da 10mila euro aveva distorsione sulle medio basse del 20 per cento, ma suonava comunque benissimo.

 

O i peana per la “mitica” Tivoli one, che pure io mi sono comprato ai suoi tempi, quando ancora ero ingenuo, che in realtà è una somma ciofeca che manco tiene la sintonia.

 

E avrei altri mille esempi, per cui ben venga una voce fuori dal coro come ASR.

Link to comment
Share on other sites

Aniroceppa
38 minuti fa, pl_svn ha scritto:

un conto è usarle per produrre e un altro il farne l'"Unica, Vera e Indiscutibile Divinità" 😉

Beh, di solito però è esattamente il contrario, con la differenza che le misure sono oggettive.

Basta usare un poco di “grano salis”, personalmente trovo molto più interessante una prova di ASR delle solite “recensioni”, più o meno interessate, basate sui video di you tube, sull’ascolto dall’amico, negoziante o meno, dal confronto a distanza di mesi, prive della minima base di ripetibilità.

 

Per non parlare degli audiofili enciclopedici, quelli che hanno ascoltato tutto, che hanno un’opinione tutto, che danno una classifica di tutto, che conoscono tutto e tutti.

 

Mille volte meglio Audiosciencereview, con tutti i suoi difetti.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...