Jump to content

Il diario dei film


analogico_09
 Share

Recommended Posts

analogico_09

Riapro lo storico topic aperto ai tempi da me. Uno spazio dedicato ai film più "defilati", per cosi dire, insoliti, misconosciuti ma di valore, che vediamo (vedevamo) al cinema, in TV, in home, ecc. Opere da citare e di cui parlare velocemente senza aprire specifici topic che resterebbero, come accadeva spesso, con uno o due interventi... 

Solo film, niente serie.

 

Ho rivisto in DVD creato da me doppiando la VHS in buono stato audio video, "Dottor Miracolo",  1932 - USA, diretto da Robert Florey con un Bela Lugosi torvo più del solito, in una interpretazione davvero memorabile. Uno dei primi horror della storia con scene piuttosto inquietanti, cupo, allucinato.., riscosse molto succeso all'epoca, oggi fa meno paura, ovviamente.., ma resta un piccolo "cult" paridigmatico al quale attinse e seguita ad attingere la cinematografia di "genere".

Molto liberamente tratto dal racconto I delitti della Rue Morgue do E.A. Poe, John Huston figura come co-sceneggiatore...
 

 

 

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Neill Blomkamp mi convince sempre di più.

Ho visto tre settimane fa District 9 e ho replicato ieri sera con Humandroid/Chappie.

Irriverente, visivamente spettacolare, esplosivo (con un 106” e la colonna sonora in DTS HD poi...).

Qualcuno potrebbe scambiare i suoi cult high budget per blockbusters hollywoodiani, ma con Indipendence day e Terminator 27 non hanno nulla a che spartire.

Ora mi manca Elysium.

Come diceva il mitico Guido Angeli, provare per credere.

 

“Noto per i suoi film di fantascienza dallo stile quasi documentaristico, cinéma vérité, contenenti effetti speciali fotorealistici ed elementi di critica e satira sociale, nel 2009 Blomkamp è stato inserito da Time tra le 100 persone più influenti al mondo, mentre nel 2011 Forbes l'ha classificato come la 21ª celebrità più potente d'Africa.

Nel 2010 è stato candidato all'Oscar alla migliore sceneggiatura non originale per il suo film d'esordio, District 9, basato su un suo precedente cortometraggio, Alive in Joburg; ha diretto anche i lungometraggi Elysium e Humandroid.“

(da Wikipedia)

 

image.jpeg.e9a90faff43cded63eba48697201544f.jpeg

Link to comment
Share on other sites

Il 19/3/2021 at 01:40, analogico_09 ha scritto:

Riapro lo storico topic aperto ai tempi da me. Uno spazio dedicato ai film più "defilati", per cosi dire, insoliti, misconosciuti ma di valore, che vediamo (vedevamo) al cinema, in TV, in home, ecc. Opere da citare e di cui parlare velocemente senza aprire specifici topic che resterebbero, come accadeva spesso, con uno o due interventi... 

Solo film, niente serie.

 

Ho rivisto in DVD creato da me doppiando la VHS in buono stato audio video, "Dottor Miracolo",  1932 - USA, diretto da Robert Florey con un Bela Lugosi torvo più del solito, in una interpretazione davvero memorabile. Uno dei primi horror della storia con scene piuttosto inquietanti, cupo, allucinato.., riscosse molto succeso all'epoca, oggi fa meno paura, ovviamente.., ma resta un piccolo "cult" paridigmatico al quale attinse e seguita ad attingere la cinematografia di "genere".

Molto liberamente tratto dal racconto I delitti della Rue Morgue do E.A. Poe, John Huston figura come co-sceneggiatore...
 

 

 

 

Se apriamo un thread sui film horror del periodo classico io ci sto: sono dei capolavori della cinematografia, anticipatori come ben pochi altri film, esercizi di tecnica sopraffina e... sono divertenti!

Link to comment
Share on other sites

analogico_09
2 ore fa, campaz ha scritto:

Se apriamo un thread sui film horror del periodo classico io ci sto

 

 

Prova ad aprirlo, sarebbe interessante, verrei volentieri a fare due chiacchiere insieme ad altri forumer

Link to comment
Share on other sites

Ci limitiamo al filone horror o allarghiamo la discussione a tutto il cinema americano degli anni trenta? Io sono un grande appassionato... non vorrei strafare 😀

Link to comment
Share on other sites

analogico_09
1 ora fa, campaz ha scritto:

Ci limitiamo al filone horror o allarghiamo la discussione a tutto il cinema americano degli anni trenta? Io sono un grande appassionato... non vorrei strafare 😀

 

 

Meglio abbundare che deficitare... 😉 Forse sarebbe meglio concentrarsi su un genere specifico, col cinema americano tutto degli anni '30 non si finirebbe mai... Ma vedi tu cosa ti va di fare. 👍

Link to comment
Share on other sites

analogico_09

"Un Traduttore" di Sebastián Barriuso, Rodrigo Barriuso

 

Visto ieri da amazon prime, un film coproduzione Canada-Cuba del 2018, diretto dai due figli del protagonista della storia vera di un professore di letteratura russa all'Università di L'Avana che fece da traduttore per i bambini colpiti dal disastro di Chernobyl vittime delle radiazioni nucleari, trasferiti dalla Russia a Cuba per essere curati, si parla di 25.000 bambini. Prima riluttante, entrando così in profondità in quella dimensione del dolore fino a familiarizzare con i piccoli pazienti gravemente malati, il professore si lascia coinvolgere fino in fondo, con grande dispendio di energie fisiche, morali, psicologiche, arrivando a trascuare la sua famiglia, la moglie e figlioletto.

Un buon film girato con garbo, "misurato" nello stile e nella messinscena, tuttavia capace di raccontare senza sentimentalismi e patetismi di risulta la tragedia unama, sociale, universale;  il senso della compassione, della pietas, della dedizione agli altri mettendo da parte se stessi, il proprio mondo più garantito e fortunato, nonostante gli embarghi della benzina e altre crisi economiche che gravavano sull'sola di Fidel Castro che riuscì a tenere altro il senso dell'orgoglio, della dignità umana, sociale, civile.

Un film che aiuta a riflettere su tali questioni, da vedere.

 

images?q=tbn:ANd9GcSCJlvGiP_ZOP9SDEIC6v-

 

 

 

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

analogico_09
9 minuti fa, password ha scritto:

Visto, un bel film, merita. Ho sfiorato anch'io nel passato le storie di quei bambini.

 

 

Cose davvero toccanti che lasciano il segno e fanno riflettere, spercialmente se c'è una presa di contatto nella realtà. Io ho ricordi degli anni 80' e '90 di quando gruppi di  quei sfortunati ragazzi di Chernobyl sopravvissuti e tuttavia ancora "feriti" fisicamente e moralmente venivano ospitati da famiglie, dalle istituziomni e da ordini religiosi del mio paese natio  in Abruzzo. Erano bellissimi, pieni di vita e di graditidune.. ci restituivano molto di più di quanto venisse dato loro... 

Grazie del tuo contributo.

Link to comment
Share on other sites

Paranoid.Android

Non sono appassionato del genere horror ma da qualche tempo a questa parte mi attira , non parlo di purchiaccate tipo conjuring, the nun etc nè di capolavori come Rosemary's Baby.

 

Orbene ho di recente visto il seguente in offerta su Prime store ed ha qualcosa di innovativo rispetto ai soliti ormai ripetitivi pertanto lo consiglio. Il regista che ritengo sia discretamente disturbato come il ns grande Dario ha girato soli due film il secondo Midsommar lo vedrò nei prossimi giorni

image.png.b6ab5740cab1d8cc314dba5760ff0008.png

 

image.png.8b6c62d13db999dba8a05ba6edbe5296.png

Link to comment
Share on other sites

@Paranoid.Android  mindsommar ce l'ho in blu ray, ti dico che vale il prezzo del biglietto, per le atmosfere stranianti (girato in piena estate con un sole accecante) e per gli sviluppi beffardi della trama.

Mi ha disturbato parecchio, ma mai quanto Martyrs, che è un vero calcio nello stomaco.

Poi si potrebbe disquisire sulla vera utilità di questi film, a volte mi vien da pensare che siano concepiti da malati per malati.

Link to comment
Share on other sites

Consiglio "Remember" che si può trovare su Prime Video, racconta la vicenda di un anziano a caccia dell'ultimo aguzzino di Auschwitz, con un ottimo e recentemente scomparso Christopher Plummer.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@password Bello! Sullo stesso tema (che a me coinvolge molto), consiglio "Il labirinto del silenzio", " Lo stato contro Fritz Bauer", "The Eichmann show".

-

Un gradino piu' sotto: "La verita' negata", " The Reader".

Un gradino piu' sotto ancora ( ma inmho sempre vedibili)"The Statement", "Il debito", "Music box" e il vecchio "Dossier Odessa".

 

Link to comment
Share on other sites

analogico_09

@dariob

 

@password Visto, bello, e che grande attore che era C. Plummer!

 

Mi segno gli horro che avete citato.., il nostro doctor @Paranoid.Android  ecc

Il 23/3/2021 at 16:23, FedeZappa ha scritto:

ma mai quanto Martyrs, che è un vero calcio nello stomaco.

Poi si potrebbe disquisire sulla vera utilità di questi film, a volte mi vien da pensare che siano concepiti da malati per malati.

 

 

Martyrs, un capolavoro, è molto di più di un calcio nello stomaco, i calci li danno i splatteroni fini a se stessi. M. E' l'espressione del "male"  stato puro, talmente trasfigurante da diventare "religioso", mistico..., anzi, il film non lo mrappresenta il male perchè lo supera... Martyrs va oltre l'horror, il "genere" convenzionale, va oltre se stesso.

 

Comunque a me piacciono di più i film girati dai pazzi per i sani che quelli girati dai sani per i pazzi... 😄

Link to comment
Share on other sites

Paranoid.Android
11 ore fa, analogico_09 ha scritto:

Comunque a me piacciono di più i film girati dai pazzi per i sani che quelli girati dai sani per i pazzi... 😄

Bella questa. Condivido 

Martyrs l ho sempre snobbato perché leggendo l trama della bambina scomparsa mi sembrava scontato. Ma è quello su Netflix?

Hereditary merita. Mettendo da parte i soliti cliché che anche qui ci sono (es cadavere in putrefazione in soffitta etc) ha qualcosa di non convenzionale che intrippa. Anche perché l horror è come il porno gira e rigira siamo sempre li.

 

PS ma Paimon esiste davvero nei "sacri testi" o è una creazione cinematografica ad hoc?

 

 

Link to comment
Share on other sites

analogico_09
16 minuti fa, Paranoid.Android ha scritto:

Anche perché l horror è come 8l porno gira e rigira siamo sempre li.

 

 

Vero, ed è per questo che l'horror (come pure il comico), è uno dei generi cinematografici più difficili da realizzare in modo originale, non troppo convenzionale senza i risaputi stereotipi. Di grandi film drammatici "normali", capolavori, è piena la storia; di grandi Horror ce n'è  molto di meno...

 

Non mi pare che Martyrs sia in Netflix, si c'è una bambina che viene ritrovata con segni di maltrattamenti.., è solo l'inizio.., poi via via ci si addentra nel "martirio"... Non è facile parlare di questo film "atipico", cito quanto scrive Alessandro Baratti nella sua acuta recensione del film per la risvista di cinema on line (degli) "Spietati" ... tra le più "serie" della rete

 

Dal greco marturos ("testimone"), il martire non è una semplice vittima, ma un individuo che, sottoposto a supplizi disumani e caricato di tutti i mali del mondo, annulla se stesso trasfigurandosi. Un essere umano che va oltre la dimensione del dolore materiale e della sofferenza fisica, raggiungendo uno stadio superiore alla realtà sensibile e penetrando nel regno dell'aldilà. Disancorato dal supporto corporeo, il suo sguardo varca la soglia del trascendente e vede: egli è testimone di ciò che sta oltre la vita. Questo l'assunto teorico di Martyrs, torturante horror filosofico nettamente diviso in tre segmenti.

 

https://www.spietati.it/martyrs/

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




  • News

  • Obiettivi Recenti

    • White Vinyl Badge
      Ulmerino.
      Ulmerino. earned a badge
      White Vinyl Badge
    • Reputation
      UpTo11
      UpTo11 earned a badge
      Reputation
    • Reputation
      Gici HV
      Gici HV earned a badge
      Reputation
    • Reputation
      aldofranci
      aldofranci earned a badge
      Reputation
    • Reputation
      Guru
      Guru earned a badge
      Reputation
  • Last Adverts

  • logo-artzeit.png.f45d6591ff18f6ec09944dd0847020f9.png

×
×
  • Create New...