Jump to content

Grounding box...


lupoal
 Share

Recommended Posts

Suonatore

@antonio 64 Tempo addietro ho assistito ad una demo di queste cose Nordost, da Audiograffiti e pur mettendomi di buzzo buono, non sono riuscito a cogliere differenze tangibili. Certo le mie orecchie sono di un ultra cinquantenne, ma la cosa strana è che mentre alcuni vedevano la Madonna (mentre il tipo spiegava le differenze che avremmo dovuto sentire) io e altri due non abbiamo colto nulla se non (forse) qualche lieve sfumatura... Direi tutto nella norma!

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

enzo966
2 ore fa, scroodge ha scritto:

una scatola con dentro sassi e un pin a cui attaccare un filo

Però, ci sono anche quelle elettroniche che, immagino, non siano da concimare.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Fabio Cottatellucci
2 ore fa, Suonatore ha scritto:

mentre il tipo spiegava le differenze che avremmo dovuto sentire

Una vera prova inconsapevole.

  • Melius 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

antonio 64

@Suonatore ciao, di solito per me oltre un certo livello di qualità le differenze si assottigliano parecchio e sono difficili da trovare e quando si trovano capire se meglio o peggio o solo diverse, sempre per me dipende anche dal contorno, se ad esempio in una demo presso un punto vendita sono solo, o ci sono persone che parlano tra loro non riesco a concentrarmi oppure se già sono prevenuto verso un prodotto cerco di capire se noto differenza all’ascolto o cerco solo una conferma al mio scetticismo, in questo caso io ho riportato la mia esperienza di ascolto e basta poi se altri hanno impressioni diverse non so cosa dire; io l’ascolto lo avevo fatto in negozio in Lombardia dalle parti di Lecco, con un impianto molto importante ma nemmeno il più importante tra quelli in negozio. Come possa funzionare questo sistema di terra artificiale non lo so, ma non c’è solo il qkore ci sono anche altri dispositivi, anche simili se non uguali alle cassette di legno pubblicate all’inizio, forse 10 anni fa quando iniziarono con questi oggetti per curiosità avevo cercato informazioni, in seguito grazie all’opportunità provai quello in oggetto ma non lo comprai perché avevo comprato un rigeneratore PsAudio un anno prima e va ancora bene oltre secondo me fare un altro tipo di lavoro, l’anno scorso curiosando su Pinterest ho trovato proprio le foto delle scatole in legno riempite pubblicate all’inizio e facendo una ricerca con “ground box” come chiave su Google trovai diverso materiale da leggere e dove o come procurarsi il necessario per il fai da te, questa la mia esperienza.

Link to comment
Share on other sites

Trivella

@ferroattivo Posso dirti che ho un amico con un impianto super stellare con un filtro di rete quantistico (che non conosco) ed un PS Audio 15 che fa da filtro e rigeneratore di rete. Conosco alla perfezione il suono di quell'impianto, e l'altro giorno l'amico mi chiama dicendo che ha fatto un grosso upgrade. Sono andato a casa sua e ho visto che aveva attaccato i filtri della EntreQ (4 in tutto) in vari punti dell'impianto. Li ha provati tutti quelli che producono e ne ha scelti 4 alcuni diversi ma che meglio si adattavano al suo sistema  Beh il risultato è stato veramente importante! Il suono, di suo già estremamente naturale, è cresciuto evidentemente di livello sorprendendo tutti quanti!

Link to comment
Share on other sites

ferroattivo

@Trivella Ti credo, già il PS Audio 15 apporta un bel miglioramento, poi ci aggiungi i box EntreQ!! Sarebbe interessante ascoltare l'effetto

Link to comment
Share on other sites

scroodge

Dunque, uno dice: questa scatola che io ti vendo rende il suono più naturale.

Uno la compra e dice: ora il suono è più naturale.

Un altro dice: come funziona?

Ma la domanda rimase senza risposta..

(cit. da Fedone, Platone)

  • Melius 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@scroodge ricordi l'orologio a cucu' che andava di moda come accessotio in uk che con la sua sola presenza migliorava il suono?

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

scroodge
31 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

ricordi l'orologio a cucu' che andava di moda come accessotio in uk che con la sua sola presenza migliorava il suono?

e me lo ricordo sì Direttore... bei tempi 🤐 🙄😉

Link to comment
Share on other sites

Trivella

@Fabio Cottatellucci Non direi, il mio amico  ha una conoscenza di prodotti  Hi End a livello internazionale, quindi con molti  prodotti che neanche si sono mai visti in Italia. Ti garantisco che ha provato di tutto in vita sua e se ha preso quel prodotto (che è commerciale e non fatto da un cantinaro) avrà avuto le sue ottime ragioni.

Link to comment
Share on other sites

SuonoDivino
Il 13/5/2022 at 11:55, Trivella ha scritto:

quantistico

Eh la madonna!

Lo voglio anche io!!!!

Ma ci vuole un acceleratore di particelle per farlo funzionare?

 

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Fabio Cottatellucci
1 ora fa, Trivella ha scritto:

Non direi, il mio amico  ha una conoscenza di prodotti  Hi End a livello internazionale, quindi con molti  prodotti che neanche si sono mai visti in Italia. Ti garantisco che ha provato di tutto in vita sua e se ha preso quel prodotto (che è commerciale e non fatto da un cantinaro) avrà avuto le sue ottime ragioni.

Sì sì. Però le prove si fanno in un certo modo, eh.
E rimane il fatto che non si è capito come funzioni.

Link to comment
Share on other sites

mchiorri
3 ore fa, Fabio Cottatellucci ha scritto:

E rimane il fatto che non si è capito come funzioni.

io sarei anche curioso, ma sto lontano dalle diete che promettono 10 kg in 10 giorni...😂

Ma come funziona, s'è capito?

Link to comment
Share on other sites

alexis

Il problema secondo me sta nelle correnti residue parassite che rimangono intrappolate o meno nello chassis, si possono facilmente misurare con un microaperometro.

ogni apparecchio ne ha, e smaltirle tutte insieme semplicemente con la terra della neutra probabilmente interferisce con il flusso elettrico di alimentazione.

ecco perché le terre virtuali tipo tripoint o similari non fanno altro che simulare il tanto citato picchetto di rame nell’orto, uno per ogni apparecchio, come dice Aloia.

difatti i dispositivi più cari sono grossi e pesanti e hanno diversi reparti indipendenti per più apparecchi.

che la cosa funzioni, lo ho appurato con una semplice prova empirica.. cavetto collegato allo chassis di un pre, poi immerso in soluzione salina in un bicchiere, ma potrebbe funzionare anche il vaso dei gerani.

qualcosa di differente si sente, per cui non dubito che un tripoint alla cui definizione magari ci sono volute centinaia di prove con terricci minerali diversi, possa funzionare assai bene.. alla Fine l’elettricità e le correnti parassite stanno alla base di tutto in alta fedeltà. 
Per quanto mi riguarda metterei questi upgrade alla fine di tutto, solo su impianti davvero ottimizzati e performanti.

su impianti economici o solo medi.. non serve, li serve altro. 😎

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Fabio Cottatellucci
25 minuti fa, alexis ha scritto:

ecco perché le terre virtuali tipo tripoint o similari non fanno altro che simulare il tanto citato picchetto di rame nell’orto, uno per ogni apparecchio,

...è vietato dalla normativa. Giustamente.

 

26 minuti fa, alexis ha scritto:

che la cosa funzioni, lo ho appurato con una semplice prova empirica.. cavetto collegato allo chassis di un pre, poi immerso in soluzione salina in un bicchiere

Uhm... la conduttività termine al vetro, ottimo isolante.

Francamente preferisco quell'apparecchio che vedemmo poco tempo fa, che gestiva i disturbi sulla linea di terra immettendone di uguali in controfase.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

alexis

@Fabio Cottatellucci il tripoint non l'ho provato ma amici affidabili e "capienti" e per niente fessi mi assicurano che quelle orribili casse in legno laccato funzionano eccome.. 🤯

 

io metterei comunque il problema terre virtuali piuttosto in fondo alla gerarchie dei problemi veri in sala d'ascolto.. 🙂

 

Link to comment
Share on other sites

lupoal
3 ore fa, alexis ha scritto:

Per quanto mi riguarda metterei questi upgrade alla fine di tutto, solo su impianti davvero ottimizzati e performanti.

su impianti economici o solo medi.. non serve, li serve altro.

 

quoto!

(anche la part prima)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...