Jump to content

Pre Anthem Str - che ne pensate?


aleippo
 Share

Recommended Posts

aleippo

Avevo guardato a questo pre per semplificare l'impianto (DAC, I/O XLR, pre phono, correttore ambientale,... all in one) e per pilotare dei diffusori attivi, qualcuno ha esperienza? che ne pensate?

Grazie a chi vorrà rispondere

Ale

Link to comment
Share on other sites

Gici HV

Un mio amico ce l'ha, finale Michi s5 e diffusori B&W 802 d2, soddisfattissimo, unica pecca, per le tarature DSP è necessario un PC.

Link to comment
Share on other sites

aleippo

Grazie mille@Gici HV , per il PC non lo vedo come un gran limite, dopotutto.

Chissà se ci sono opinioni dirette...

Link to comment
Share on other sites

@aleippo Penso che sarà sicuramente un ottimo prodotto da prendere rigorosamente usato perchè in caso di rivendita è prevedibile un discreto bagno di sangre. Considerazione sulla scorta dell' esperienza fatta da un conoscente...

Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, Gici HV ha scritto:

c'è un po' di casino perché stava sistemando il muro dove ci sono le elettroniche, in funzione e non.

Ma quella é l'installazione definitiva dei diffusori? Fermo restando che il manuale riporta che il posizionamento deve rispecchiare un triangolo equilatero, e che i diffusori devono avere una distanza minima dagli angoli di mezzo metro, a me pare eccessivo però piazzarli così lontani dagli angoli, e di conseguenza poco distanti da chi ascolta. Quasi in centro stanza. Sembra il classico posizionamento di una coppia di casse da scaffale su piedistallo. Per me andrebbero posizionati più vicini ai tre metri che consiglia il manuale (mi sembra che i tre metri la parete di fondo li ha tutti). Poi magari le prove son già state fatte, in tal caso mi taccio. Ma da quel che leggo, senza offesa, ma se è stupefatto del tuo Dirac, non credo sia in fondo molto contento del suono di casa sua, se sente così tanta differenza da te, Dirac o non Dirac. Io proverei a spostarle...non è come spostare un tavolino, ma qualche prova secondo me potrebbe giovare.

 

B&W.png

Link to comment
Share on other sites

Gici HV

@dadox sì, sono posizionate diversamente, più distanti tra loro.

La differenza con Dirac l'ha sentita a casa mia sul mio impianto (evidentissima,pur avendo avendo un buon posizionamento in una stanza quasi dedicata), a casa sua le differenze sono minori, stanza grande, pareti con librerie, soffitto parzialmente trattato, ha già una buona acustica.

48 minuti fa, roop ha scritto:

Penso che sarà sicuramente un ottimo prodotto da prendere rigorosamente usato perchè in caso di rivendita è prevedibile un discreto bagno di sangre.

Condivisibile ma lui non cambia componenti a meno che non siano rotti e irriparabili (come successo con il pre AV Linn che è andato a sostituire), gli piace ascoltare musica, possibilmente bene, ma è tutt'altro che un fissato sui giocattoli.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Gici HV
10 minuti fa, dadox ha scritto:

..non è come spostare un tavolino, ma qualche prova secondo me potrebbe giovare.

Dimenticavo, è più semplice, di serie hanno le ruote..🤭

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Gici HV ha scritto:

Condivisibile ma lui non cambia componenti a meno che non siano rotti e irriparabili (come successo con il pre AV Linn che è andato a sostituire), gli piace ascoltare musica, possibilmente bene, ma è tutt'altro che un fissato sui giocattoli.

Non stiamo parlando del tuo amico. Magari chi ha chiesto consiglio sull str non è così fedele alla linea...

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Gici HV

@roop ah, ok.

Anthem è molto considerato in America,da noi paga la presenza, importante, nel settore HT.

Un impianto con la loro coppia STR pre e finale a pilotare delle Martin Logan importanti, in un Milano hi-fi pre covid, secondo me e il gruppo dei miei amici, suonava benissimo, molto meglio di impianti xvolte più costose.

Capisco che chi è abituato a cambiare elettroniche quasi come le camicie potrebbe avere una bella perdita economica in confronto ai soliti nomi, che però, almeno quelli sentiti a confronto, costano in bel po' di più e suonano,per i miei gusti,peggio.

Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, Gici HV ha scritto:

sì, sono posizionate diversamente, più distanti tra loro.

Beh, a meno che a lui i bassi non siano graditi, nessun diffusore andrebbe piazzato così lontano dalle pareti. "Almeno mezzo metro" significa non andare più vicino di così, ma nemmeno allontanarle troppo. Se ipotizza l'acquisto di qualcosa che abbia il Dirac, un posizionamento ottimale dei diffusori porterà maggior soddisfazione al nuovo arrivato e le orecchie. Evviva le rotelle, poi una volta trovata la soluzione ottimale, via le rotelle!

Link to comment
Share on other sites

Gici HV

@dadox ha in riparazione, complicata, un subwoofer Velodyne HGS 18..      ...dovete tenere presente che in origine, ora molto meno, era una sala cinema, il telo da dei posizionamenti vincolati.

Fatto prove senza rotelle con punte, vari cubetti di legni esotici, li usa per lavoro, zero differenze, le ruote hanno una piccola sezione di contatto, sono di serie, comode e non visibili, restano al suo posto.😉

Link to comment
Share on other sites

prometheus
27 minuti fa, dadox ha scritto:

Beh, a meno che a lui i bassi non siano graditi, nessun diffusore andrebbe piazzato così lontano dalle pareti. "Almeno mezzo metro" significa non andare più vicino di così, ma nemmeno allontanarle troppo.

Ma questo non è affatto vero. Dipende dal diffusore. E dalla stanza soprattutto

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Gici HV
1 minuto fa, prometheus ha scritto:

Dipende dal diffusore.

Già, ho visto minidiffusori su dei trespoli in mezzo alla stanza e alle 🏀🏀...🤭☺️

Link to comment
Share on other sites

@prometheus @Gici HV Che c'entra? Tutti i diffusori perdono presenza se allontanati troppo dalle pareti. Troppo vicine (cioè meno di 50 cm) se si verificano troppi bassi, per contro troppo distanti le alte prenderanno il sopravvento, é logica, mica un circo equestre. Io ho scaricato il manuale delle B&W, il fatto che il proprietario ne sia contento del suono non significa che messe come nel video sia la corretta posizione. Prima vengono i manuali di istruzioni (penso che il costruttore sappia cosa scrive), poi eventualmente ci si regola in base alle preferenze ed all'ambiente. Ma prima si imparano le tabelline, per le espressioni c'è sempre tempo. Sbagliato prendere come esempio vari filmati e/o diffusori di amici e/o conoscenti che vi fanno sentire l'impianto senza mai aver dato un'occhiata al libretto (magari solo per pigrizia di tradurre le istruzioni che son solo in lingua inglese o cirillico. Magari ne apprezzate il suono, ma chi vi garantisce che il proprietario abbia fatto le cose a modino? Del resto a casa sua mica ci dovete vivere...😁

Link to comment
Share on other sites

28 minuti fa, Gici HV ha scritto:

Già, ho visto minidiffusori su dei trespoli in mezzo alla stanza e alle

A quel punto un sub può ritenersi necessario. In fondo alla stanza, non in mezzo alle 🎱🎱 😄 

A parte che se proprio deve ingombrare, perlomeno può diventare un tavolino porta telecomandi.😆

Più utile che i diffusori a trespolo. 😂

Link to comment
Share on other sites

Gici HV

@dadox da quando ha cambiato amplificazione ne ha fatti di spostamenti,distanza dalle pareti laterali e posteriori, toe in, e anche del divano avanti e indietro...

Link to comment
Share on other sites

@Gici HV Secondo me son diffusori che devono stare abbastanza indietro, o il basso non arriva all'orecchio con la stessa energia che arrivano le alte frequenze. Hai presente le onde che generano i sassolini quando cadono in uno stagno?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...