Jump to content

Horror italici must see e dove trovarli.


Paranoid.Android
 Share

Recommended Posts

Paranoid.Android

Mettendo da parte Dario e Pupi Avati dei quali ho visto tutto.

Ho appena ordinato L'Aldilà di Fulci in

 dvd.

Altro?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09

@Paranoid.Android

Tanto altro... iniziarei con due stracult da... paura... 😄 "Operazione Paura" e "La Maschera del demonio" di Mario Bava.

 

Riccardo Freda "L'orribile segreto del dr. Hichcock"

 

Vuoi altro di Fulci? "Zombi 2" / "Sette note in nero".., meno splatter più psicologico...

Link to comment
Share on other sites

Paranoid.Android
29 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

"Zombi 2

 

Aborro il genere zombi. 

Ricordo un horror di cui ho visto diversi anni fa alcune scene molto suggestive ma non conosco titolo regista etc, ricordo una scena di un tour turistico credo in una catacomba o comunque un sotterraneo di Roma, la vittima dopo essersi allontanato dal gruppo ed essersi perso perso viene trovato morto con la testa completamente ruotata all indietro, di più non so.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09
2 ore fa, Paranoid.Android ha scritto:

Aborro il genere zombi. 

 

 Il film di Fulci è particolare.., si era mai visto al cinema la scena sottomarina di uno zombi che attacca una donna salvata da uno squalo che ingaggia una lotta con lo zombi e gli stacca un braccio...

😂

 Non ho ricordi della scena dell'horror che hai descritto...

 

 

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@Paranoid.Android ciao, se hai voglia di indicarmi quali dei film di Argento e Avati ti sono piaciuti di più, potrei darti dei buoni suggerimenti.

Se poi avessi qualche altro film italiano di genere, di altri registi, che hai visto e ti è piaciuto, ancora meglio.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09

Di Lamberto Bava suggerirei anche "Macabro".., senza far troppo caso a un po' di effettacci e un racconto disceratemente smagliato.., il film è intrigante e malsano il giusto.., vengono mantenute per le atmosfere le promesse di cui al titolo... e c'è l'invenzione "cult" delle teste mozzate conservate in frigorifero che diventano deliranti oggetti del desiderio di non ho il coraggio di dire di cosa...  😵 Ma ragazzi, la guerra è guerra.., se si cerca l'horror eccoci accontentatiti.., per i film da sale parrocchiali bisogna cambiare genere, titoli.., dove d'altra parte anche Marcellino pane e vino possiede una sua componete d'inquietudine.., quelle scene della buia soffitta nella quale saliva il piccolo protagonista a me MI mettevano parecchiuccio paura quando lo vedevo da regazzino... . 😄

MV5BMTFjMzkwZTUtNDU0MC00OTUxLWExYjUtMDY4

Link to comment
Share on other sites

Paranoid.Android
Il 4/4/2021 at 00:04, Branch ha scritto:

ciao, se hai voglia di indicarmi quali dei film di Argento e

 

45 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

se si cerca l'horror eccoci accontentatiti..

 

per me l'horror deve essere subliminale (o per lo meno prevalentemente tale) altrimenti non lo guardo ed  è facile scantonare nel ridicolo.

 

Per tale motivo apprezzo in ordine:

 

Rosemary's baby (Capolavoro, unico ed ineguagliabile)

Esorcista (2°)

Hereditary (Regista ed attori eccellenti , non mi aspettavo più si sarebbe riusciti a realizzare un horror valido )

Il Signore delle Tenebre (Spielberg)

Suspiria - Il signor diavolo

Link to comment
Share on other sites

@Paranoid.Android
Io apprezzo tutte le sfaccettature, dal “subliminale”, come lo hai definito, allo splatter/comico, che sfocia nel ridicolo sia volontario che involontario.

Anche se, a guardarci bene, è difficile trovare tra i registi horror chi scade nel ridicolo involontario. Sono solitamente personaggi molto arguti che usano l’humour nero con precise motivazioni (vedi Cronenberg, Romero, Gordon, Yuzna, il primo Peter Jackson).

Link to comment
Share on other sites

@Paranoid.Android Grazie, vedo che citi anche film americani, mentre pensavo intendessi restare sul cinema italiano. La lista si amplia parecchio, si potrebbe dire a dismisura. Da quello che hai scritto, temo che i Fulci della trilogia capolavoro (Paura nella città dei morti viventi, L'aldilà, Quella villa accanto al cimitero) potrebbero deluderti. Fulci è un regista molto particolare, che io stesso -  da non amante dell'horror puro - ho faticato ad apprezzare, mentre per quanto riguarda il giallo - che è il mio genere preferito in assoluto - sono molto più di manica larga. Mi va bene tutto.

Comunque, tra i film che ti hanno consigliato - sulla carta tutti dei must-see, credo che potrebbero piacerti Sette note in nero (che è più un giallo soprannaturale) e se ami il gotico, anche i 2 di Mario Bava e quello di Freda.

Mi permetto ora anche io di consigliarti alcuni titoli che ho nel cuore, giallo/horror di registi italiani, che credo imprescindibili per gli amanti del cinema di genere del tempo che fu:

 

Il profumo della signora in nero - Renato Barilli

Una lucertola con la pelle di donna - Lucio Fulci

Sei donne per l'assassino - Mario Bava

Reazione a catena - Mario Bava

L'anticristo - Alberto de Martino

La corta notte delle bambole di vetro - Aldo Lado

 

Ma i titoli sono centinaia, e di Mario Bava e Lucio Fulci andrebbe visto quasi tutto.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09
2 ore fa, Paranoid.Android ha scritto:

per me l'horror deve essere subliminale (o per lo meno prevalentemente tale) altrimenti non lo guardo ed  è facile scantonare nel ridicolo.

 

 

Anche per me.., ma tu citi l'aldilà dei Fulci, Argento.., chiedi di altri film italici e questo è quanto offre la piazza.., l'horror del genere italiano non è propriamente subliminare, è anzi piuttosto esplicito generalmente, con qualche ecezione tra cui l'Avati specialmente dei bellissimi l'Arcano incantatore e Casa dalle finestre che ridono, Zeder...

 

Poi te ne esci con la Rosamaria di Polanski,  Spilbirg, Hereditary, ecc. e finiamo all'estero... e lì hai voglia a filme horror pisicologgici... 😉

Insomma, de che dovemo parlà?
 

Un film italiano abbastanza recente, un eccellente horror psiclogico, di forti ed inquientanti atmosfere, che "suggerisce" più che mostare esplicitamente, film delle angosciose attese e  remote "presenze"  - "Oltre il guado" 2013 di Lorenzo Bianchini

C'era una volta in Netflix.., or non c'è più...

 

 

Un etologo naturalista lavora con scrupolo e passione nella profondità dei boschi delle Alpi, intrappolando animali e fissando delle videocamere su di essi in modo da poter monitorare il loro comportamento a distanza. Immerso nella natura, si ritroverà ad aver minata la sua integrità fisica e mentale quando le registrazioni lo condurranno ad un lontano villaggio, luogo di un’antica maledizione, dove rimarrà bloccato a causa di una forte pioggia che alza il livello del fiume ed inonda l’unico accesso.

 

 

 

 

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09
1 ora fa, Branch ha scritto:

Ma i titoli sono centinaia...

 
Infatti.., meglio non fare lunghe liste.., un po' per volta e due righe di commento..  che ne dite?

Link to comment
Share on other sites

Paranoid.Android
38 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

te ne esci con la Rosamaria di Polanski,  Spilbirg, Hereditary, ecc. e finiamo all'estero... e lì hai voglia a filme horror pisicologgici... 😉

Insomma, de che dovemo parlà

Peppi', non è che sono andato ot è per precisare a branch cosa io intendo per horror.

Fulci non lo conosco affatto ho acquistato l aldilà perche la recensione di un critico parlava di atmosfera Lovecraftiana, del quale sono un estimatore. Purtroppo  mai spunto per opere cinematografiche valide eccetto un cortometraggio in b/n realizzato dalla rai per il dse (dipartimento scuola educazione) dal titolo la chiave d argento nei primi anni 80.

 

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

"Oltre il guado" 2013 di Lorenzo Bianchini

Ti ho appena dato un Melius. Oltre il guado è secondo me il miglior film horror italiano indipendente mai realizzato. Bianchini è davvero bravissimo, un vero regista. Negli anni 70 e 80 avrebbe avuto un successo mondiale.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09

@Branch E si, ottimo film,  davvero da "esportazione"...

 

Cmq sbagliavo, ho controllato c'è ancora ma in Amazon prime che ha film migliori di Netflix.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09
32 minuti fa, Paranoid.Android ha scritto:

Fulci non lo conosco affatto ho acquistato l aldilà perche la recensione di un critico parlava di atmosfera Lovecraftiana, del quale sono un estimatore.

 

Fulci non va per il sottile.., però ha delle buone capacità registiche e della buona inventiva.., ma "mena" con le scene splatter-gore... In tal senso Aenigma e Lo Squartatore di New York richiedono una buona dose di "pazienza"... 😄

Si.., c'è Nell'Aldilà qualcosa di Lowecraft.., più che altro nella sequenza finale che è davvero una indovoinata rapprsentazione  de... l'aldilà... 😉

 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
analogico_09
4 ore fa, Gabrilupo ha scritto:

Ma no dài, Peppe! Marcellino pane e vino!!🤣🤣

 

E che ti devo dire.., quando avevo sette anni le scene del crocifisso che parlava a Marcellino nell'oscurità della soffitta.., secondo la meglio tradizione iconografica del terror(ismo)e  cattolico mi facevano paura... 😅 La cinematografia del terrore, dell'inquietidine, ricorre spesso a location chiesastiche, monastiche, alle sacrestie...

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...