Jump to content

Per gli utilizzatori di Daphile


Ifer2
 Share

Recommended Posts

stefano_mbp
1 ora fa, ddav3 ha scritto:

ma i prezzi dei NUC sono, attualmente, esagerati.

… in effetti sono quasi raddoppiati … forse non proprio ma almeno il 50% in più, come del resto anche i prezzi dei Raspberry.

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp

@Emmepi57 … una differenza tra LMS e Daphile è che Daphile ha una sezione (Power) per configurare “di fino” la gestione della cpu, questo può essere particolarmente  utile se usi l’upsampling di C-3PO che richiede parecchie risorse.

In LMS questa parte di configurazione non esiste, devi quindi andare a cercare dove impostare nel sistema operativo ospite i parametri necessari.

Quindi Daphile, anche da questo punto di vista, è più “maneggevole” senza dover essere dei geek  ….

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp
13 minuti fa, Ifer2 ha scritto:

Si esatto. 

Grazie ora mi è tutto più chiaro.

Come dicevo nell’altra discussione, in eunhasu puoi disabilitare l’avvio di LMS (ma devi aggiornare la versione di firmware …). Così potresti provare ad avviare da chiavetta usb Daphile su un qualsiasi pc di casa e potresti valutare velocemente le differenze usando il SOtM sMS200 solo come endpoint Squeezelite.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

rudino
2 ore fa, stefano_mbp ha scritto:

Quindi Daphile, anche da questo punto di vista, è più “maneggevole” senza dover essere dei geek  ….

 

Il mio prossimo passo sarebbe disfarmi di Windows e utilizzare anche il server sotto Linux. La mia idea era proprio installare LMS su una qualche distro, più che usare Daphile stesso anche come server. Ricordo che Marco Curti lo preferiva.

Magari pongo la domanda su Daphile Lovers in FB e vediamo cosa risponde...

Link to comment
Share on other sites

Il 7/7/2022 at 19:34, rudino ha scritto:

Il mio prossimo passo sarebbe disfarmi di Windows e utilizzare anche il server sotto Linux. La mia idea era proprio installare LMS su una qualche distro, più che usare Daphile stesso anche come server. Ricordo che Marco Curti lo preferiva.

Con questa configurazione, però, avresti una macchina che non è dedicata, esclusivamente, alla riproduzione musicale.

Con una distro linux avresti in attivo processi che potrebbero "disturbare" il flusso musicale infatti i SO dedicati alla riproduzione fanno solo quello, vedi Daphile ma anche Gentooplayer ed altri.

 

davide

Link to comment
Share on other sites

@ddav3  Lo capisco, ma adesso ho LMS su Windows...che in quanto a sottoprocessi sempre in atto non viene battuto da nessuno!

Comunque sono aperto a tutte le soluzioni.

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp
Il 7/7/2022 at 19:34, rudino ha scritto:

La mia idea era proprio installare LMS su una qualche distro, più che usare Daphile stesso anche come server. Ricordo che Marco Curti lo preferiva.

Oggi avevo voglia di …. rompermi un po’ la testa …

       

Ho installato sul mio Nuc10i3/16GB ram Ubuntu Studio 22.04 e LMS 8.3 (una versione beta che funziona su Ubuntu 22.04), ho trovato il modo di modificare l’impostazione di CPU governor in Ubuntu impostandolo a Performance,  non sono riuscito a trovare il modo di disabilitare il hyper threading (questi parametri sono facilmente accessibili in Daphile nella sezione Power).

Con questo speravo di poter eguagliare le prestazioni che ottengo con Daphile usato come server con il plugin C-3PO per fare upsampling a DSD.

Speravo … ma la delusione è stata grande:

  • Ubuntu Studio 22.04/LMS 8.3/C-3PO —> DSD64, oltre la riproduzione singhiozzava 
  • Daphile ultima beta/C-3PO —> DSD512, oltre non posso neppure provare perché è il limite dei mie dac

Avevo fatto qualche settimana fa una prova analoga usando Debian al posto di Ubuntu ma i risultati erano stati gli stessi.

        
Quindi risulta che Daphile sia molto più efficiente di Ubuntu/Debian/LMS a parità di macchina.

      
Ora mi viene spontanea la domanda: ma perché Marco Curti preferirebbe una soluzione meno efficiente?

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

antonellocaroli

@stefano_mbp Ti sei un po fermato alla superfice della questione...
Non tutte le versione di sox supportano il dsd nativo, compresa quella ufficiale, quindi nel tuo ubuntu studio o debian, probabilmente non hai la versione di sox giusta...e molto ancora più probabilmente usi sox che si porta dietro l'installazione di LMS...
se hai ancora debian o ubuntu studio vedi cosa dice il comando

 

sox --help | grep "AUDIO FILE FORMATS"

 

Link to comment
Share on other sites

49 minuti fa, stefano_mbp ha scritto:

Ora mi viene spontanea la domanda: ma perché Marco Curti preferirebbe una soluzione meno efficiente?

 

In realtà lo scriveva secoli fa. Può darsi abbia cambiato idea nel frattempo...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

loureediano

Ma perchè un sistema operativo che per semplice sia ha bisogno di un programma per funzionare dovrebbe essere più performante di un sistema con solo Dahile?

Io sono anni che adopero 2 mini computer con Daphile e non ci provo neance a provare altre soluzioni.

Uso 2 mini computer molto performanti non per fagli fare qualcosa, io ascolto i file così come sono in origine, ma per la lettura della libreria e l'avvio

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp
53 minuti fa, antonellocaroli ha scritto:

Ti sei un po fermato alla superfice della questione...

Ne sono consapevole, del resto ho fatto test alla mia portata … piuttosto basici … 

Ho ancora Ubuntu, domani guardo cosa dice il comando che mi hai suggerito e posterò qui il risultato … ti ringrazio per i suggerimenti

Link to comment
Share on other sites

Emmepi57
49 minuti fa, loureediano ha scritto:

adopero 2 mini computer con Daphile

@loureediano Ciao, li usi configurati uno come server e l'altro client o sono indipendenti l'uno dall'altro ?

Link to comment
Share on other sites

antonellocaroli

@stefano_mbp c-3po/lms per fare conversione dsd ha bisogno di una versione di sox patchata, con sox che ti installa Ubuntu o Debian o con sox distribuito con lms balbetterà... 

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp
12 ore fa, antonellocaroli ha scritto:

se hai ancora debian o ubuntu studio vedi cosa dice il comando

ecco il risultato

8svx aif aifc aiff aiffc al amb amr-nb amr-wb anb au avr awb caf cdda cdr cvs cvsd cvu dat dvms f32 f4 f64 f8 fap flac fssd gsm gsrt hcom htk ima ircam la lpc lpc10 lu mat mat4 mat5 maud nist ogg paf prc pvf raw s1 s16 s2 s24 s3 s32 s4 s8 sb sd2 sds sf sl sln smp snd sndfile sndr sndt sou sox sph sw txw u1 u16 u2 u24 u3 u32 u4 u8 ub ul uw vms voc vorbis vox w64 wav wavpcm wv wve xa xi

i formati interessanti, flac e wav, ci sono  ...ma manca dsd ... penso comunque che il mio test finisca qui, dai link che mi hai inviato capisco che la cosa si fa "spessa", almeno per le mie capacità.

Link to comment
Share on other sites

antonellocaroli

@stefano_mbp Volevo solo farti presente che il test che avevi fatto non era veritiero...su i sistemi che hai provato manca un elemento fondamentale per fare quel tipo di conversione...
Infatti la differenza che avevi valutato è impossibile che la possa fare un OS...almeno in quei termini...

Puoi compilare il binario di sox clonando il repo di mansr trovi le istruzioni nel file INSTALL...puoi abilitare anche le AVX CFLAGS in fase di configurazione dovrebbe aumentare le prestazioni...

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp

Grazie Filippo, capisco quindi che la differenza sta nella versione SoX e non nel OS come invece potrebbe sembrare a un occhio inesperto … nel mio test volevo capire quanto il tutto fosse facile da realizzare … ma se diventa necessario compilare qualcosa questo esula dalle capacità dei più … e del sottoscritto 😉 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...