Jump to content

Come e su cosa sta seduto l'audiofilo durante l'ascolto (ed eventuale impatto sulla prestazione sonora)


transaminasi
 Share

Recommended Posts

transaminasi

Ebbene sì, anche quest'aspetto è oggetto di dibattito tra la popolazione audiofila. La testa all'altezza del tweeter, la poltrona con lo schienale che non deve arrivare alla nuca, il divano che non deve essere appiccicato alla parete posteriore, la sedia da regista considerata più audiofila (magari dotata di punte e sottopunte), ecc. ecc.

Voi cosa ne pensate e soprattutto come siete messi? Ovviamente le foto sono molto gradite. Esistono poltrone studiate appositamente per l'hi-fi? Avete in generale esperienze da riportare sul tema?

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

magoturi

Mah, io ascolto seduto su un divano biposto in stoffa ben imbottito che non appoggia lo schienale da nessuna parte e la mia testa è più alta dello schienale stesso , i tweeters sono posizionati in po' più in alto delle mie orecchie in posizione seduto e l' ambiente è prevalentemente assorbente, i risultati sono buoni però conosco qualcuno che lamenta un sensibile alleggerimento del basso da seduto sul divano e qualche altro su una normale sedia in legno, addirittura un mio collega i bassi li sente molto meglio seduto a terra davanti ai diffusori qualcosa di vero c'è...

SALVO

Link to comment
Share on other sites

Collegatiper
25 minuti fa, transaminasi ha scritto:

la poltrona con lo schienale che non deve arrivare alla nuca, il divano che non deve essere appiccicato alla parete posteriore

Così è meglio.

Link to comment
Share on other sites

Come ho scritto nell'altro 3D, ascoltando seduto sulle poltrone LC2, ho il problema dell'altezza delle orecchie, che restano ben sotto quella dei tweeter e pure a quella dei midrange, tanto che spesso, per un ascolto ottimale, uso stratagemmi di questo tipo 😁, ma sono in attesa di una soluzione più decente che mi deve produrre un amico ebanista. Devo però dire che il ''mismatch'' è dovuto non tanto alle poltrone (la seduta non è certo alta, ma resta nella media), quanto ai miei monitor che hanno i driver collocati rispettivamente a 122cm (Tweeter) e 107cm (Midrange) da terra. Di conseguenza con qualsiasi poltrona che non sia quella del barbiere, rimarrebbe il problema.

P.S. La LC2 è ideale per l'audio perché ha lo schienale basso, ma per lo stesso motivo non è il massimo della comodità per i lunghi ascolti, poter appoggiare le spalle e pure la testa è una cosa che spesso rimpiango di non poter fare.  

 

IMG_8936.thumb.JPG.54556394a9438a5bfd8a43c06a2cdb96.JPG

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

one4seven

Sbaraccato sul divano nelle peggio posizioni... per me è un momento di relax e divertimento.

Poi se devo (parola grossa "devo"...), se mi va di fare un ascolto attento etc... mi piazzo seduto, sempre sul divano, in maniera "canonica ed educata".

Il divano sta sulla parete di fondo, ma non attaccato alla parete. La seduta effettiva sta sostanzialmente a mezzo metro dalla parete. 

Essendo la stanza completamente asimmetrica (vecchio palazzo del 700 da centro storico) per fortuna non rilevo particolari problemi. 

A parte uno, potrei "aumentare" la profondità della scena e quindi "l'olografia" semplicemente spostando i diffusori più in avanti di come sono ora (mezzo metro dalla parete di fondo opposta al divano, ho già provato e funziona) ma le circostanze non me lo permettono. Va bene anche così: 2D e mezzo invece che 3D, diciamo... 😁  

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Seduto su un divano a due posti contro un muretto che fa da tramezza alla stanza alto circa mt. 1.20 ,altezza orecchie circa quella dei tweeter o poco meno risultato sonoro(dopo diverse prove)accettabile,buoni ascolti.

Saluti

Andrea

 

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@transaminasi su un tappeto da fakiro con tante punte, così evito di addormentarmi con i dischi audiofili. 

Scherzi a parte divano a due posti, distanziatio dalla parete di fondo solo per motivi di dimensione di dtanza

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, naim ha scritto:

poter appoggiare le spalle e pure la testa

Che lo schienale arrivi anche alla testa magari non è strettamente necessario e come già osservato potrebbe pregiudicare un corretto ascolto, ma poter appoggiare almeno le scapole in modo da non dover stare in tensione tutto il tempo ritengo sia indispensabile per godersi la musica in relax, cosa che personalmente con i miei 194 cm non posso fare se l'altezza non è di dimensioni (per me) ragionevoli.

L'ideale potrebbe essere una poltrona "da dentista": con lo schienale che arriva alle spalle e un poggiatesta che non occlude i flussi sonori! 😂

Link to comment
Share on other sites

Ulmerino.

Dura la vita da audiofilo...manco ci si può rilassare...😁

Divano a 3 posti ben imbottito, attaccato al muro con un tappeto appeso subito sopra...poltrona a regolazione elettrica per l'altro impianto...

Non faccio caso alla posizione o all'altezza delle orecchie...ho da una parte i tweeter a nastro da oltre un metro di lunghezza, dall'altra array di mid e tweeter e le trombe del Colonnello...

20220725_091313_resized.jpg

20220725_091102_resized.jpg

20220725_091249_resized.jpg

IMG-20220721-WA0022.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, chiodo ha scritto:

Eames Lounge chair e il relativo Ottoman

Quindi mi confermi che "funziona" per gli ascolti? Non è solo una snobberia da feticisti del design?
Sarei molto interessato all'acquisto soprattutto perché il presunto "difetto" dello schienale troppo alto di cui alcuni parlano per me non dovrebbe essere affatto un problema. Personalmente la trovo molto bella, ma se non fosse funzionale allo scopo non è di certo solo perché l'ha disegnata questo o quel famoso personaggio del settore che la sceglierei rispetto ad altre candidate.

Link to comment
Share on other sites

@Tronio  la ho acuistata seguendo queste priorità: molto comoda, si sente molto bene (ma questo secondo me, anche se va considerato l'ambiente che incide molto di più della poltrona), e infine molto intrigate come design, dulcis in fundo è molto apprezzata anche dalla mia compagna(architetto).

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

goldeye

Divano con schienale basso,distante poco oltre 1 MT dalla parete posteriore, orecchie all' altezza giusta ..😉

Link to comment
Share on other sites

Beh che lo schienale non debba arrivare fino dietro la testa è ovvio.

Che diatro la testa sarebbe meglio ci fosse un po' di spazio e non direttamente il muro è altrettanto ovvio.

 Che i bassi cambino a volte non di poco per qualche decina di cm a seconda della posizione che si ha in ambiente è ancora più ovvio.

L'altezza delle orecchie rispetto al pavimento dipende dal sistema di altoparlanti .

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Io comunque, alla fine di una serie di prove, ho preferito collocare l'altezza delle orecchie non alla stessa dei tweeter, ma a metà tra il tweeter e il midrange, dove, con i miei diffusori, ottengo il suono più equilibrato. Alzandomi ai tweeter diventa un pelo più brillante, ma meno naturale.   

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...