Jump to content

La devastante controffensiva Ucraina


Roberto M
 Share

Recommended Posts

38 minuti fa, 31canzoni ha scritto:

Se sei un russofono in dombass, ti impediscono per legge l'uso della tua lingua madre, ti hanno ucciso dal 2014 15000 connazionali russofoni,

Ancora con sta’ balla, i morti che scrivi sono quelli complessivi del conflitto, divisi tra i russi, militari di Putin senza mostrine e ribelli filorussi armati dalla Russia, militari ucraini e civili morti nel conflitto.

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Roberto M ha scritto:

la controffensiva ucraina, che sta smentendo clamorosamente tutte le previsioni dei “pacifisti”. 

più che smentire le previsioni, sta dimostrando la loro INUTILE vigliaccata nel NON sostenere la resistenza contro l'invasore

anche durante l'invasione della Polonia da parte di Hitler,,,, da UK e Francia arrivavano appelli a non opporsi all'invasione per evitare una possibile guerra mondiale 

guerra mondiale che si scatenò proprio in conseguenza della mancata avversione da parte della Società delle Nazioni 

Link to comment
Share on other sites

47 minuti fa, Roberto M ha scritto:

Questa e’ falsa propaganda putiniana, la peggiore, stile Vauro e Pagliarulo.

Anche Zelensky e’ russofono, i russofoni per primi ora odiano la russia, la storia che i russi sono dei “liberatori” dai “nazisti del battaglione azov” e’ non solo falsa ma pure fuorimoda.

C’e’ stato il “contrordine compagni” e pure tu, come @appecundria, bisogna che ti allinei.

Quanto zelo. Ora la moda è che i putiniani si professino anti putiniani come sta facendo la Meloni e vincano le elezioni per Putin. Tutto sommato nemmeno complicata come propaganda putiniana, il Vladimir se l'è cavata con un bisticcio di parole, nonostante i segugi Riotta e Iacoboni che gli stavano alle calcagne denunciando ombre e fantasmi. Più che seguci sagaci, oche tonte. Putiniani inconsapevoli e feroci antiputiniani immaginari nel medesimo corpo.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Jack ha scritto:

vediamo di guardare un po' più avanti dell'appoggio degli occhiali

La tua visione con gli "occhiali" , torno a dire, e' molto comoda.

Ma la guerra non e' comoda.

Inforcali meglio gli occhiali perche' c'e' da ballare.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, 31canzoni ha scritto:

Se sei un russofono in dombass, ti impediscono per legge l'uso della tua lingua madre, ti hanno ucciso dal 2014 15000 connazionali russofoni, forse la democrazia Ucraina non ti entusiasma.

e' sempre interessante leggere la visione dal punto di vista del dittatore putinesco sul forum.

Chissa' perche' questi del Dombass si sono pure ribellati all'arrivo dei liberatori dell'URSSSSS.

Misteri.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Link to comment
Share on other sites

Con un duce sanguinario che e' stato pure capace di mettere inceneritori per strada per coprire le tracce delle porcate fatte , qui dentro alcuni sono riusciti solo a superare la fase "Zelensky attore comico".

Senza offesa sia chiaro.

 

 

Link to comment
Share on other sites

E' chiaro che secondo alcuni questa partita della guerra non doveva essere mai iniziata.

Noi europei ci dovevamo immediatamente dichiarare neutrali.

Una scelta comoda.

In questo modo avremmo salvato in parte il nostro benessere economico.

Perche' tanto e' solo quello il problema mica altro.

Una guerra ,comunque sostenuta dagli americani, che si sarebbe lo stesso protratta nel tempo.

Con tutti gli scazzi sui mercati dell'energia .. finanziari etc etc etc...

Il prezzo da pagare e' morale.

Essere complici e rischiare nel lungo termine di avere un dittatore sempre piu' grande e potente.

Diversamente , questa cosa costera' e costera' tanto. Tutto ha un prezzo.

Ecco visto che la scelta ormai e' stata fatta , secondo Voi oggi e' possibile una resa dell'europa al duce?

E' passato il punto di non ritorno?

siete arrabbiati perche' il punto di non ritorno e' stato oltrepassato per la resa diplomatica?

perche' davvero non capisco il senso di alcuni interventi.

A me pare che ormai la strada imbroccata e' una sola.

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

appecundria

Io una cosa non capisco, ma se davvero siamo tutti così anti Putin, come mai i putiniani si avviano a ottenere i pieni poteri?

Qualcuno bara.

  • Melius 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Sono sempre più meravigliato della "penetrazione" propagandistica russa in terra italica. E' evidente che il lavoro andava avanti con cura da anni, una lunga semina che al momento opportuno è spuntata ovunque, veri e propri agenti "dormienti" si sono attivati non solo tra gli "opinion maker" che rappresentavano il classico livello di intervento della propaganda, ma pure a livello popolare, vincolato sopratutto dai social. Ognuno trova anche alla pausa caffè d'ufficio almeno un si-maista che "però la nato" etc.etc.

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, appecundria ha scritto:

Io una cosa non capisco, ma se davvero siamo tutti così anti Putin, come mai i putiniani si avviano a ottenere i pieni poteri?

Non e’ un thread elettorale.

Per una volta limita le tue ossiessioni e comunque tranquillizzati, che in Italia non c’e’ nessuno in grado di contrastare lUcraina, gli USA e l’UK ne’ di favorire Putin.

PS: dato che ci sei, richiama all’ordine il Compagno Canzoni, che ancora non ha sentito il “contrordine compagni”, e e’ rimasto ancora ai tuoi post in difesa dell’Anpi e dei “pacifisti”.

Link to comment
Share on other sites

Tornando in topic un mio amico che segue in modo molto puntuale il conflitto mi dice che l'Ucraina avrebbe preso alcune ore or sono Kupiansk.

Che e' in un punto fondamentale perché si trova lungo i percorsi di rifornimento della linea del fronte del Donbass.

 

Link to comment
Share on other sites

appecundria
4 minuti fa, Roberto M ha scritto:

Non e’ un thread elettorale.

Ma infatti, il mio post era sul reale anti putinismo circolante in Italia. 

Quelli sinceramente anti saranno un quinto, gli altri lo sono di facciata.

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, Martin ha scritto:

Sono sempre più meravigliato della "penetrazione" propagandistica russa in terra italica.

Se vedi YouTube un certo orsini , diegofuffaro et simili hanno un certo pubblico al seguito.

Con un comune minimo denominatore

e' colpa della Nato/ che ci frega degli Ucraini / Putin ha le sue ragioni /...

C'e' un pubblico di nostalgici del duce.

 

Link to comment
Share on other sites

Quello che mi inorridisce è che fino ad oggi i così detti democratici che oggi si masturbano a leggere delle presunte vittorie dell'esercito ucraino, fino a ieri erano zitti e muti sull'operato di Putin, vedi Cecenia e Afghanistan...ops anche lì con lo zampino degli USA (che pagheranno poi, con un alto prezzo). 

Fino a che la Russia ci riforniva di gas, petrolio e materie prime, tutti questi pseudo democratici si voltavano dall'altra parte...Una ipocrisia che definirla vigliaccheria è poco. E tutti questi personaggetti diventano esperti di geopolitica dall'oggi al domani. Se fossero coerenti con ciò che affermano dovrebbero oggi stesso arruolarsi nell'esercito ucraino (magari nel battaglione nazista Azov, usando come cuscino "The Critique of Pure Reason") e dare sfogo alla loro russofobia causata da qualche trauma infantile. E scegliendo il nome di battaglia, voi baldi difensori della democrazia, ricordate che "Pinochet" è stato già preso.

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, dax ha scritto:

Fino a che la Russia ci riforniva di gas, petrolio e materie prime, tutti questi pseudo democratici si voltavano dall'altra parte...Una ipocrisia che definirla vigliaccheria è poco. E tutti questi personaggetti diventano esperti di geopolitica dall'oggi al domani.

Togli il "fino a che riforniva".

Metti "perche' riforniva".

I personaggetti sono i politici italiani e europei.

Noi abbiamo la nostra parte di colpe. Come ho gia' detto gli europei, quando l'URSS invadeva Georgia e occupava la Bielorussia , si sono voltati dall'altra parte.

Il duce aveva iniziato il suo piano di invasione.

E' stato chiesto di voltarci ancora dall'altra parte e hanno deciso di non farlo.

Quindi si ipocriti lo sono stati.

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Chiedo per un amico: Per quale ragione i "così detti democratici che stavano zitti e muti sull'operato di Putin vedi Cecenia e Afghnanistan" oggi varrebbero  meno dei così detti "pensanti" (ah-ah-ah) che oggi si affannano a sbocchinare lo zar ogni volta che, per un noto bug dei sistemi democratici, è consentito loro di aprir bocca ? 

Link to comment
Share on other sites

 Share


×
×
  • Create New...