Jump to content

Finali pro in impianti hifi


Wolf65
 Share

Recommended Posts

Mai sentiti,ma penso,che tra finali da 200€ e da qualche migliaio, magari dello stesso marchio,la differenza sia evidente in tutti i parametri.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, Gici HV ha scritto:

 

Mai sentiti,ma penso,che tra finali da 200€ e da qualche migliaio, magari dello stesso marchio,la differenza sia evidente in tutti i parametri.

 

Eh, penso proprio di si….

Link to comment
Share on other sites

Provati sul mio impianto, in ordine di qualità audiofila (alle mie orecchie e col mio setup):

1) outline hd4500 (per me meglio del ml23)

2) Apart pa8250 (attualmente in uso)

3) Carver pm 1.5

4) Carver pm600

5) behringer a500 (onestissimo e dal rapporto q/p) elevatissimo

6) crown xls 1500, formidabile in gamma bassa, una lama in gamma alta)

 

I Carver hanno un suono particolare, sembrano non avere limiti di risorse in potenza, un particolare il pm1.5. il 600 un po' ruvido nell'emissione

 

L'outline per me un fuoriclasse

 

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, ilbetti ha scritto:

se si parla di PRO, OGGI il pro è amplificazione in classe D

Buona parte , ma non tutti, inoltre nel Pro quello vero non si deve valutare soltanto come suona un ampli, ma come ed in che misura può essere versatile, in base a come viene equipaggiato per poterlo configurare secondo le più svariate esigenze lavorative. Basta buttare un occhio presso il sito della Bittner (che ritengo fra le più qualificate) per rendersene conto. La loro sezione ampli in AB viene regolarmente equipaggiata con trasformatori hi-end, sono favolosi. Da noi poco conosciuti, ma diamine se suonano (e in silenzio, 4 ventole e mai sentirle (nonostante girino sempre). 
https://www.bittner-audio.com/en/ 
 

Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Gici HV ha scritto:

Mai sentiti,ma penso,che tra finali da 200€ e da qualche migliaio, magari dello stesso marchio,la differenza sia evidente in tutti i parametri.

 

Anche se il paragone forse potrebbe essere inadeguato, considera che nel mio caso si tratta di due finali che all'epoca venivano venduti a circa 4,5 milioni di lire cadauno

Link to comment
Share on other sites

il Carletto
15 ore fa, ilbetti ha scritto:

Unico limite che per sfruttarli a fondo vanno pilotati a dovere. 

Io addirittura non lo piloto del tutto, nel senso che si pilota da solo.

Dal pc esco a 24/96 via ethernet tramite il protocollo Dante direttamente verso il finale.

Poi da lì ai diffusori. Filiera cortissima.

 

Link to comment
Share on other sites

Ho a casa e sempre usato con grande entusiasmo il TOA P 300 D con pre Counterpoint sa 3000. Prima con le Heresy III e due sub sempre klipsch e Kef 105 II, ora lo alterno con un single ended di 845/211 in classe a con le Cornwall III. Risultati ottimi. 

L'ho messo a confronto con l'Adcom gfa 555 e Harman Kardon Citation 22 e entrambi le hanno prese di santa ragione su tutti i parametri. 

Eccolo.

 

 

 

 

 

 

 

IMG_20210519_155543.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Gici HV ha scritto:

molto bello ma introvabile.

Lo so, difatti sono stato fortunato, pensare che x un periodo l'ho messo in vendita e nessuno lo ha considerato.

Link to comment
Share on other sites

Io non ho mai avuto esperienze positive con finali pro nel mio sistema, forse è perchè sono dotati di troppe protezioni che, sono giustificatissime nell'uso professionale, ma che comunque sacrificano dettaglio trasparenza e raffinatezza in generale. Ogni cosa è progettata per un determinato utilizzo.

 

Link to comment
Share on other sites

il Carletto

@Jazee Almeno nel mio caso non ho fatto sacrifici o compromessi di nessun tipo, anzi a livello di trasparenza e dettaglio ho avuto solo miglioramenti rispetto anche ad amplificazioni hi-end molto blasonate.

Cosa si intende per raffinatezza? Se vuol dire interpretazione eufonica, allora ti do ragione.

 

Dire pro vuol dire tutto e il contrario di tutto. Ogni caso fa a se, non tutti i prodotti sono uguali.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Jazee ha scritto:

ma che comunque sacrificano dettaglio trasparenza e raffinatezza in generale

 

Questa affermazione è palesemente contraddittoria, a mio modesto avviso

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, il Carletto ha scritto:

Almeno nel mio caso non ho fatto sacrifici o compromessi di nessun tipo, anzi a livello di trasparenza e dettaglio ho avuto solo miglioramenti rispetto anche ad amplificazioni hi-end molto blasonate.

 

Posso dire la stessa cosa, non ci ho perso nulla, anzi ci ho guadagnato tantissimo

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...