Jump to content

Sugden A21 Series


TopHi-End
 Share

Recommended Posts

48 minuti fa, jakob1965 ha scritto:

il masterclass ha delle circuitazione più raffinate - e deriva dai grossi finali Sugden

Io lo stavo per prendere, ma mi ha fatto desistere il calore. Accuphase in classe a scalda decisamente meno.

Link to comment
Share on other sites

@fmr59 E650 Accu mi è parso bello caldo pure lui - credo tu debba tenere in conto la differente filosofia costruttiva

 

- probabilmente entrambi hanno la stesso calore da smaltire - facciamo 150 watt?

 

- il sugden ha le alette esterne che creano il  moto camino esternamente al case - essendo le alette parte della struttura esterna hai l'impressione di una grande calore in gioco

 

- l'accu ha grosse alette di raffreddamento ma interne al case non esterne: probabilmente la temperatura di queste all'interno è forse più alta dell'Inglese in quanto il moto camino essendo all'interno ha un percorso più accidentato - e il case rimane leggermente più freddo 

 

E650 scaldava parecchio ed è giusto così - è vera classe A - ahimè l'efficienza è bassa (teoricamente del 50 % se non ricordo male) ma in realtà ben più bassa 

Link to comment
Share on other sites

@jakob1965 mi ricordo che avevo confrontato le specifiche di consumo elettrico di accuphase e600 e luxman l590ax ii, ed il luxman consuma parecchio di più di accuphase. Non ho confrontato con sugden, ma il mio venditore mi disse che tra i noti ampli integrati in classe a (luxman, accuphase, sugden, pass) accuphase è quello che scalda meno. Il confronto con il luxman l’ho fatto perche l’ho avuto per un annettto, e decisamente il luxman scalda parecchio di più. Il sugden non l’ho provato, riferisco quello che mi disse il mio venditore.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, fmr59 ha scritto:

consumo elettrico di accuphase e600 e luxman l590ax ii, ed il luxman consuma parecchio di più di accuphase

è in linea con il test pubblicato qualche pagina indietro, da cui risulta che il Luxman su 8 ohm eroga ben 45 Watt in classe A. Non ho visto test dell'accuphase, ma se non viene superato il dato di targa i Watt sono 30.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, cesare ha scritto:

Luxman su 8 ohm eroga ben 45 Watt in classe A.

Non capisco perché il produttore non dichiara questa potenza?! Ne avrebbe solo da guadagnare ☺️

Link to comment
Share on other sites

backinthe70
Il 14/9/2021 at 18:56, backinthe70 ha scritto:
Il 14/9/2021 at 15:16, sandrocandida ha scritto:

Buonasera,  l'abbinamanto Sugden -LS35a,nel la rivista Fedeltá del suono N 274 , vengono inseriti nella Top Quality

Grazie mille...vedo di procurarmelo.

Allora vale la pena provare....

Bene, sono riuscito a mettere  le mani sul numero cartaceo della rivista in questione:

La prova fa riferimento al Sug A21 SE + Lumin D2 streamer e Falcon Acoustic Ls3/5A 15 Ohm 83 dB...

Nelle conclusioni Alberto Guerrini spende parole covincenti sulla bontà delle sinergie in gioco e, diciamo, non mi distoglie dalle mie intenzioni di procurarmi il Sugden...vorrei chiedere però un paio di spiegazioni ai più addentro alle cose,ovvero:

- la prova si riferisce ai diffusori Falcon 15 Ohm 83 dB ...cosa dovrei aspettarmi con le mie Rogers 11 Ohm 82.5 dB? Per quel che ne capisco l'ampli dovrebbe fare meno fatica trovando meno Ohm...o in classe A si devono fare considerazioni differenti?

- come mai nell'articolo dove vengono illustrati i dati tecnici non si fa mai riferimento ai watt dei diffusori, che nel mio caso sono 25 per canale?

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, backinthe70 ha scritto:

la prova si riferisce ai diffusori Falcon 15 Ohm 83 dB ...cosa dovrei aspettarmi con le mie Rogers 11 Ohm 82.5 dB?

all'atto pratico è la stessa cosa quei valori nominali (15Ohm piuttosto che 11Ohm) sono una semplificazione, i diffusori NON HANNO RESISTENZA ma una curva di IMPEDENZA, quel dato dice solo che la curva di impedenza non scende sotto determinati valori che in entrambi i casi sono di assoluta sicurezza, per cui entrambi i diffusori sono "friendly" verso amplificatori valvolari o amplificatori in classe A.

1 ora fa, backinthe70 ha scritto:

come mai nell'articolo dove vengono illustrati i dati tecnici non si fa mai riferimento ai watt dei diffusori

perchè è un dato irrilevante, anzi spesso fuorviante se male interpretato (come avviene spesso)

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

backinthe70

@bic196060 Grazie, ho inteso che va tutto bene....onestamente a livello tecnico mi risulta di difficile comprensione....da perito meccanico quale sono mi devo accontentare del piacere d'ascolto.

Le poche nozioni che avevo di rapporti tra potenza, impedenza e sensibilità sono state spazzate via in un post.

Link to comment
Share on other sites

Musicalive1
19 ore fa, backinthe70 ha scritto:

Per quel che ne capisco l'ampli dovrebbe fare meno fatica trovando meno Ohm

In genere è vero l'opposto. L'amplificatore di tensione ideale (come quelli per uso audio con qualche rarissima eccezione), dato un segnale Vi (Vi=V ingresso) in ingresso,  dovrebbe mantenere la tensione Vu (Vu= V uscita) ai suoi morsetti di uscita "fissa", indipendentemente dal carico che gli viene collegato. Gli amplificatori reali, dato un segnale Vi in ingresso, purtroppo non riescono a mantenere costante la tensione Vu ai loro morsetti al variare del carico. Essa dimuisce con il diminuire dell'impedenza del diffusore (non considero per semplicità la fase).

I cosiddetti amplificatori definiti "correntosi" non sono altro che quegli ampli che si avvicinano di più all'amplificatore di tensione ideale riuscendo cioè a mantenere "più fissa" rspetto ad altri amplificatori la tensione ai loro morsetti di uscita indipendentemente dal carico che viene loro collegato.

Quando l'impedenza del carico si abbassa, per la legge di Ohm (V=I/R) gli amplificatori di tensione dovrebbero erogare più corrente in modo che Vu rimanga costante. Erogare più corrente è una delle "difficoltà" degli amplificatori in tensione. Non tutti gli ampli riescono a farlo in modo adeguato.

Non è detto poi che un ampli più correntoso suoni meglio di uno meno correntoso. La materia non è così semplice.

Tuttavia, nel tuo caso specifico il problema di erogare molta corrente non si pone perchè l'impedenza della LS 3/5a da 11 Ohm non scende mai a valori impegnativi praticamente per nessun amplificatore degno di questo nome.

 

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@backinthe70  puoi anche vederla così:  più scende l'impendenza  e si avvicina allo zero - più si avvicina il corto circuito 

 

Quindi pilotare un diffusore a impendenze basse è un gioco pericoloso - stai giocando a palla sul bordo di un precipizio - il precipizio è il corto circuito - la corrente sale brusca a  valori molto alti e le bancate di transistor si bruciano e si rompono. Quindi erogare potenze alte e variabili  nel tempo (segnali dinamici) a pochi ohm non è facile - nascono problemi di controllo - il progettista deve essere abile. Il 21 SE pur avendo solo 30 watt di potenza , ha una sezione di alimentazione piuttosto robusta ed ancora di più il 21 SE Signature

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

giannifocus

1- c'è un 21 SE in vendita

2- ho avuto questo ampli e ci ho pilotato egregiamente le B&W CM6 S2 con impedenza ballerina, tutto sempre alla grande. Credo vi stiate fissando inutilmente su numeri inutili.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Adesso, OLIVER10 ha scritto:

Compatibile con accuphase,audio analogue etc.....' tremila marchi a seguito ??

Serve solamente a dare visibilità all'annuncio in quanto, inserendo altri marchi, si amplia la possibilità che qualcuno possa leggerlo.

Link to comment
Share on other sites

backinthe70

Ho chiesto ma è un privato, macchina del 2016 con nessuna garanzia, a quel prezzo lo comprerei se avesse una qualche garanzia....

Perchè il Signature secondo voi che prezzo dovrebbe avere sull'usato?

Qualche mese fa ne trovai uno a 1600 euro in un negozio ma non feci a tempo a chiamare che era già volatilizzato....

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, backinthe70 ha scritto:

Perchè il Signature secondo voi che prezzo dovrebbe avere sull'usato?

Qualche mese fa ne trovai uno a 1600

Ottimo prezzo.

 

18 minuti fa, backinthe70 ha scritto:

Ho chiesto ma è un privato, macchina del 2016 con nessuna garanzia, a quel prezzo lo comprerei se avesse una qualche garanzia....

Apparecchio più giovane con un minimo di garanzia (3 o 6 mesi), allora se ne potrebbe parlare.

Ma anche la carenza di usato può influire sul prezzo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.