Jump to content

Della rivendibilitá e della voglia di cambiare dell'audiofilo


Dufay
 Share

Recommended Posts

Vecchi discorsi e sempre quelli lo so ma ogni volta mi stupisco.

Un audiofilo di mia conoscenza prova un ampli poco conosciuto ma molto ben fatto e lo confronta con un altro molto famoso.

Preferisce decisamente l'ampli meno conosciuto, addirittura lo trova eccezionale.... In pratica il suo ideale.

Alla fine compra l'ampli conosciuto perché più rivendibile.

 

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

21 minuti fa, gigi60 ha scritto:

Io ho sempre comperato quello che preferivo e quasi sempre prodotti sconosciuti o poco commerciali

Parliamo di Dyssanayake,avevo preso un pre top reference 3 telai,linea,phono e alim separata,ed i miei amici mi dicevano miglior pre in assoluto ma se lo devi vendere non lo vendi piu'

Dopo 3 anni,avendo necessita' di venderlo,l ho portato ad un conoscente che aveva ARC Ref 2 e Ref phono,

collegato,dopo 10 minuti era andato a prendere libretto di assegni ed imballi degli ARC.

Preso finali mono Mactone M8V otl,stesso discorso,dopo 2 anni venduto senza problemi,

Preso fine 2015 CH A1 finali mono,in Italia sconosciuta ed in Europa all' inizio,scioccato da come suonavano,piacava molto ai miei amici,ma tutti mi dicevano non li vendi piu'.

Quando ho voluto vendere i finali A1 per passare agli M1,ho portato un finale in stereo a casa di un mio amico che aveva i Viva new Aurora,e non solo non e' piu' uscito da li,ma mi ha subito preso anche l' altro per metterli in mono

Quindi comprate quello che vi piace

Credo a tutto quello che hai detto, ma stai parlando di una nicchia di qualità assoluta ben conosciuta come fama da una nicchia di appassionati molto evoluti e (non è un appunto) con una certa possibilità economica. Si tratta di micromercati ma oggetti del tipo che hai elencato, in quei micromercati, sono degli assegni circolari.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
paolosances
3 minuti fa, bic196060 ha scritto:

E poi spesso questi geni, non fanni due prodotti uguali, magari ne senti uno ed è bellissimo, quello dopo è diverso

 Dahlquist docet.

Link to comment
Share on other sites

Io spendo e cambio poco, recentemente ho venduto 2 amplificatori,un Sugden A21a e un Gabris amp a valvole, entrambi volatilizzati in un paio di settimane.

Secondo me dipende anche da cosa devi vendere (non regalare), alcune cose che non uso a volte mi viene voglia di venderle (giradischi e deck in primis)per dargli una seconda vita ma per pochi spiccioli preferisco tenerle come soprammobili.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Gici HV ha scritto:

un Sugden A21a e un Gabris amp a valvole entrambi volatilizzati in un paio di settimane.

in questo caso non sono stupito, Sudgen a anche Gabri's non sono sconosciuti

Link to comment
Share on other sites

Ho sempre comprato pensando che un giorno avrei potuto ricredermi sulla bontà dell’acquisto. Quindi, un oggetto senza mercato non l’ho mai preso.


Ma ho anche acquistato solo quello che mi piaceva, e molto spesso marchi poco vendibili, tipo, nova audio o ayre. Ma, se comprati al prezzo giusto e magari non rivenduti in Italia, devo dire che non ci ho mai smenato grosse differenze. Anzi …

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

Io non compro per rivendere cambio poco il mio primo diffusore serio tenuto 25 anni lo comprai perché mi era piaciuto anche se non aveva ancora un importatore italiano. 

Insomma non mi sposo pensando che potrei divorziare. Certo evito cose assemblate strane, con componentistica resinata o con sigle dei componenti abbrase

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Dufay ha scritto:

Vecchi discorsi e sempre quelli lo so ma ogni volta mi stupisco.

Vero, tutto vero, ma quando scocca la scintilla definitiva, allora non si guarda più tanto agli aspetti commerciali, fino a quel momento, meglio far girare oggetti rivendibili, altrimenti è un bagno di sangue . . . 

Ho avuto un giro di diffusori negli ultimi 2 anni, notevole, tutti rivenduti senza problemi, oggi ho diffusori sconosciuti, ma sono arrivato al mio meglio, non mi interessa neppure più provare altro, ma ci sono arrivato per steps, prove e applicandomi con la testa e le orecchie, ma senza svenarmi economicamente . . . 

saluti , Dario 

Link to comment
Share on other sites

Nella fase di ricerca del sistema audio di proprio gradimento è necessario farsi anche una certa esperienza che si fa solo ascoltando attentamente e a lungo gli effetti che un componente apporta alla catena intera. Per questo ho acquistato apparecchi in modo mirato ma non sapendo per certo se fossero meglio o peggio di quanto già avevo. E siccome i soldi contano, la rivendibilità è sempre stata un criterio di scelta. 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, gigi60 ha scritto:

ho portato un finale in stereo a casa di un mio amico che aveva i Viva new Aurora,e non solo non e' piu' uscito da li,ma mi ha subito preso anche l' altro per metterli in mono

E il ns @alexis si rivolta!

Link to comment
Share on other sites

I fattori che determinano un acquisto sono diversi. Alcuni oggettivi altri soggettivi. Non mi sento di criticare quella persona per le sue scelte, ma mi fanno sorridere quelli che pensano di essere più furbi degli altri e del mercato. 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
1 ora fa, Turandot ha scritto:

il ns @alexis si rivolta!

Questa per lui sarà una tremenda notizia.76033707_piangere21.gif.49d3060d56d2bf5ed69b26173e622118.gif

 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, cactus_atomo ha scritto:

Insomma non mi sposo pensando che potrei divorziare

Anch’io la pensavo così, la prima volta… poi, ho deciso che preferisco cambiare impianto, piuttosto che sposarmi nuovamente. 😉

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.