Jump to content

Offeerta black Friday per Philips Fidelio X2HR


foreman
 Share

Recommended Posts

Non ho resistito al click pure io visto prezzo e innumerevoli recensioni positive.

Premetto che uso una Sennheiser HD599 pilotata da Topping DX3 Pro e Amazon Music Ultra HD.

Sono un filo interdetto.  Leggevo di bassi predominanti. In realtà rispetto alla Sennh sono molto, ma molto meno presenti, risultando decisamente più neutra e con meno personalità. Negli alti si comporta meglio levando il sottile velo che accompagna le HD599. Le voci  sono molto simili in entrambe forse a favore delle fidelio dove sono un filo più sibilanti grazie agli alti più marcati. Comunque  retrocesse in entrambe e non incontrano molto nessuna delle due i miei gusti. Headstage molto aperto in entrambe. Mi sembra contengano meglio alcune distorsioni che si sentono invece chiaramente con le HD599 (esempio You Know I'm Good di AMy Winehouse), ma non so se sia piuttosto una questione di risoluzione piuttosto che di pregio.

Alcune canzoni mi sembrano meglio con le Sennh, altre con le Fidelio.   Non so se sia l'orecchio abituato da mesi alle HD599. Mi sembra che le Sennheiser abbiano un effetto un po' più "loudness", non saprei come altro spiegarmi, che mi piace molto soprattutto con il rock, anche se risulta un po' confusionario in certe canzoni. C'è da dire che le sto ascoltando da nuove ed anche le Sennheiser HD599 al primo ascolto mi avevano fatto un po' storcere il naso salvo migliorare vistosamente dopo una trentina di ore di ascolto.

Sono ancora indeciso se tenerle o cercare qualcos'altro. Mi aspettavo un effetto più WOW, mentre ho trovato cuffie che si sentono bene, ma da cui mi aspettavo un po' di più. Avevo buttato un occhio anche sulle HD560s, ma temo che possa essere ancora più neutra. 

 

Link to comment
Share on other sites

L'aspetto che convince meno di queste X2, oltre al fatto che pesucchiano, sono le voci che in registrazioni non propriamente perfette, diventano un bel po' sibilanti, con Ak Kann la cosa però migliora parecchio...

Diciamo che gli alti non li trovo proprio soft...tutt'altro

Avete notato anche voi questo aspetto?

Occorre rodaggio, per caso...

Link to comment
Share on other sites

Oggi le ho fatte un "slegare" lasciandole suonare un po' di ore da sole mentre ero fuori al lavoro.

La prima impressione di ieri è migliorata decisamente (un po' come era successo con le HD599 che sembravano ovattate appena uscite di scatola).

Messe nuovamente per un'oretta fianco a fiano con le HD599 dopo questo mini rodaggio il giudizio pende forse a favore delle Fidelio e quindi le terrò, lasciando magari all'anno prossimo un acquisto più importante (visto che per esigenze di una cuffia bluetooth ho preso anche delle Shure Aonic).

Questa la seconda impressione. Sempre su Topping DX3 Pro. E sempre ovviamente opinione personale.

Bassi : adesso sono più marcati rispetto al primo ascolto. Belli presenti ma non invadenti. Il Basso della HD599 è più forte, più scuro: in alcune canzoni Rock continuo a preferirlo, ma in altre risulta troppo pesante sovrastando gli altri toni, mentre sulle XR2 rimane più equilibrato. 

Medi : rimangono comunque un po' retrocessi. Le voci mancano un po' di intensità. Sono comunque migliori di quelli delle HD599. 

Alti : Sono più sibilanti, ma non in modo fastidioso. E' come se avessero levato un velo dalle Sennheiser. Decisamente migliori quelli della X2 a quelli della HD599. Stranamente mi sarei aspettato una maggiore distorsione sulla Fidelio in alcune situazioni (il già citato You Know I'm Good di Amy Winehouse, piuttosto che Straight to Hell di Ozzy) ed invece è il contrario.

Potenza : secondo me hanno bisogno di una buona potenza per dare il meglio. Stranamente quello che ascolo a -18/-16 db sulle HD599 lo ritrovo a -16/-14 sulle X2.

Il filo però è troppo, ma troppo lungo anche se sembra di buona fattura. Consigli per sostituirlo?

Link to comment
Share on other sites

Comunque, a parte eventuali difetti (peso, alti/sibilanti, ricambi Sony come i pads, non disponibili), a meno di E. 100,00 non credo proprio che si possa trovare di meglio

Link to comment
Share on other sites

@LUIGI64 @andreac75si io non considero gli alti  fastidiosi e la presenza di sibilanti allo stesso modo. Nel senso che possono essere fastidiosi anche con le sibilanti attenuate . E viceversa assolutamente godibili pur con qualche sibilante. 

Link to comment
Share on other sites

Piccolo OT, ma non vorrei alimentare una guerra. Ho letto su svariati articoli che il rodaggio in realtà sarebbe un adattamento dell'orecchio al nuovo suono della cuffia.  

Io credo invece che "sleghi" proprio la cuffia. Prova ne è che io tendo a farlo senza ascoltare la musica. Dopo solo 10 ore questa cuffia (così come le "vecchie" Sennheiser) suona decisamente meglio ed è impossibile che mi sia abituato perchè sto facendo solo comparazioni ed inizierò con calma nel fine settimana a godermela un po'. Inoltre noto che sto pian piano abbassando il volume come se fosse più responsiva.

Link to comment
Share on other sites

Io per il burning utilizzo un CD test xlo, ma non ho ancora capito se effettivamente necessiti, o sia soltanto psicoacustica...:classic_biggrin:

Le prove continuano....

Link to comment
Share on other sites

@andreac75 Sto ora ascoltando Losing My Religione...REM. la prima traccia che avevo ascoltato con le X2HR appena arrivate. Mi sento di dire che era molto più esile il suono al primo ascolto. Ora più pieno/completo.non mi sembra una semplice impressione. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Sono cuffie comunque con una "bella presenza" in alto.  Sospetto anch'io che serva un pilotaggio più possente di uno smartphone. Anche se godibilissime anche da Cell. 

Link to comment
Share on other sites

@andreac75 A mio parere la verità sta nel mezzo, sicuramente alla meccanica dei trasduttori il rodaggio giova, sopratutto le sospensioni trovano la giusta elasticità dopo un certo periodo di lavoro, tuttavia quando sei abituato all'espressione timbrica di un un elemento, si crea un  imprinting ed ascoltando una nuova elettronica in un primo tempo si crea un po di confusione nel senso che l'orecchio non percepisce quello che solitamente è abituato ad ascoltare. Generalmente ho questa sensazione, riesco ad apprezzare a pieno un nuovo elemento solo dopo un certo periodo. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Se posso consigliare, rodate a volumi normali, con la musica che preferite, andando a gradini dalla classica al rock, al metal, ed in ultimo bass-heavy music.

Considerate anche 100-200 ore il burn-in, dopo le prime decine di ore, si notano miglioramenti, è dopo le centinaia di ore, che un driver esprime il meglio di se'.

Le X2HR chiedono scalabilità nel pilotaggio.

Tutte le cuffie che meritino questo appellativo, "godono" di una amplificazione dedicata, tranne quelle di bassa qualità.

Buoni ascolti.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...