Jump to content

Un buon dac può sostituire il preamplificatore?


olegna
 Share

Recommended Posts

Puoi anche dimenticarlo!

ho avuto nella catena il rinomato rme e l'ho provato anche in versione pre...prendeva una biada  che la metà era sufficiente a farlo buttare al secchio ,messo a confronto con il mio pre a valvole autocostruito!

non dubito che in qualche catena possano anche andare bene ma i miracoli non esistono. per precisione sono un sostenitore incallito del less is more 

ma purtroppo tutto non si può togliere🙂

  • Thanks 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

cito l'rme solo perché elogiato proprio per la sua configurazione pre+dac quindi lo ritengo ottimo dq questo punto di vista, poi nel mazzo potrà anche esistere qualcosa che suoni bene,non lo metto in dubbio.

queste le mie esperienze, saluti

  • Melius 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62

Pragmaticamente, se lo stadio di uscita (guadagno, attenuatore, buffer, insomma... il pre 🙂) contenuto nello chassis del DAC è di qualità anche solo paragonabile o migliore del preamplificatore con cui lo confronti (includiamo anche l'alimentazione, per completezza) ci sono ottime probabilità che suoni meglio se connesso direttamente al finale.
Non fosse altro che per l'assenza di un cavo di collegamento in più , e per la minor distorsione/rumore che inevitabilmente deriva dal mettere "in serie" due circuiti che svologono grossomodo la stessa funzione.

mauro

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Sono poco portato a credere a chi con le proprie audiocostruzioni dà enfaticamente "la biada" a prodotti industriali. Però può essere che il dac citato non sia così buono o non leghi con la catena in cui è stato provato

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Come sempre quando si parla di interfacciamenti intervengono tante varianti, per cui ci sono tante soluzioni ... da cui tanti pareri diversi (ed un pò tutti hanno ragione ...), però parlando di apparecchiature “normali” (e non di apparecchi pensati per accoppiamenti “ad hoc”) un buon pre ci sta, eccome che ci sta ! Certo deve essere buono .... come dice @Cano

Apparecchi pensati per accoppiamenti “ottimizzati” possono essere meglio, però poi questi apparecchi si ritrovano con valori di impedenze e/o tensioni di segnale molto particolari e difficilmente utilizzabili altrove

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente può andare molto bene anche senza preamplificatore,sopratutto se il finale che pilota ha una buona sensibilità ; non si sentirà la differenza con pre di livello base,che non ha senso collegare se non si devono  collegare altre sorgenti.

Io al momento ascolto così’ con il dac TEAC UD 503 però mi sto auto costruendo un pre...

Link to comment
Share on other sites

Si perché tutto quello che non c'è non fa danni

Vedila anche cosi: il pre amplificatore inteso come controllo di volume e adattatore di impedenza è già nel dac

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, stanzani ha scritto:

perché il pre a valalvorle colora è distorce

@stanzani Mica è detto,dipende come è fatto 

Suono valvole o transistor fanno parte della preistoria

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Provato a casa di 2 amici intenzionati a disfarsi del pre per semplificare l'impianto e realizzare grano. In entrambi i casi, il primo con Nuprime reference dac e il secondo con DCS Rossini(?) Con amplificazione Spectral, non c'è stata storia. I pre sono rimasti al loro posto. Non che andassero male, ma con la classica si notava un appiattimento del suono  e alla lunga anche affaticamento in quanto meno fluido e naturale. Ecco, forse con altri generi musicali, chissà.....

Link to comment
Share on other sites

Penso che un ottimo pre possa fare la differenza in spinta e dinamica

Ma si ha un integrato con la parte preamplificatore semplificata,a mo’ di pre passivo è la stessa cosa che usare il dac come pre .

Link to comment
Share on other sites

Il Dac multi canale fatto da sm63 che pilota tutto in attivo,a parte i tweeter, un Graaf GM 400 e finali in classe D della Pascal sulle vie più basse e sub,fa suonare il tutto con una qualità e dinamica impressionanti.I diffusori sono delle Dynaudio Eminence.

Link to comment
Share on other sites

@stanzani purtroppo per la discussione, a casa mia non distorce ne colora nessuno dei pre che ho.

sono costruiti per andare proprio nella direzione opposta.

il dac rme ha fatto una magra figura ma se può consolare anche qualche pre da boutique le ha prese in quanto a trasparenza e neutralità.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@Antonino esatto, le valvole decide il progettista come devono suonare ,

veloci calde ambrate taglienti aggressive rilassate mosce senza bassi con eccesso di bassi analitiche estese e via dicendo😁

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@olegna perché probabilmente non sei a conoscenza che il 99% delle cose sono sempre quelle,e che i costruttori esoterici molto spesso erano autocostruttori o ancora in parte lo sono.

so'che è fatica a crederlo ...anche io 15 anni fa' ero scettico

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62
19 minuti fa, Antonino ha scritto:

Penso che un ottimo pre possa fare la differenza in spinta e dinamica

Infatti il riscontro più comune - per mia esperienza - quando si confronta una catena semplificata (DAC-finale) con una tradizionale (dac-pre esterno-finale) è che la prima configurazione offre generalmente caratteristiche di trasparenza inarrivabili, a prezzo però di una riproduzione talvolta un pò ...piatta (e ciò è tipicamente conseguenza di un cattivo pilotaggio del finale, presumibilmente in corrente; accoppiamenti elettrici/rapporti di impedenza non ottimali; etc).

23 minuti fa, Antonino ha scritto:

Ma si ha un integrato con la parte preamplificatore semplificata,a mo’ di pre passivo è la stessa cosa che usare il dac come pre .

Esatto, alla fine diviene una pura questione di "qualità" reciproca.
Ma per favore partiamo dal presupposto che un "preamplificatore" ci sta sia nel DAC che nel pre-esterno, con l'unica differenza che il primo è privo del selettore di ingressi.

mauro

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...