Jump to content

Stax SR-X9000 - ancora la soggettività dell'audiofilo...


gimmetto
 Share

Recommended Posts

acusticamente

@Aniroceppa  grazie per la correzione.

Sugli ampli Stax in generale ci sono opinioni controverse.

Sui forum esteri sono generalmente massacrati perché visti non in grado di far rendere le cuffie top al loro meglio.

Può anche essere, ma da verificare, e dobbiamo anche tener presente i costi delle alternative, che spesso sono molto più alti.

Link to comment
Share on other sites

Aniroceppa

Mi riesce difficile giustificare già i prezzi degli Stax, figuriamoci gli altri.

A meno che, come al solito, si entri nel lusso, ove vale tutto.

Se un ampli per cuffia costa 10mila quanto dovrei pagare un ampli integrato?


In ogni caso, che ampli consigliereste per la nuova ammiraglia?

Il nuovo T8000?

Link to comment
Share on other sites

acusticamente

Avendo la 009S, che non dovrebbe essere molto diversa dalla 9000 in termini di pilotaggio, direi nel nuovo dal 700 in su e nell’usato dallo 006 in su.

Magari funzionerebbero bene anche altri ma non ho prove a conforto.

Link to comment
Share on other sites

Da quello che leggo la X9K è più vicina alla Omega 007, che alla 009/S, in termini di pilotaggio e sembrerebbe che il T8000, sia il Driver Stax, che più vada bene,

con la nuova Flagship di Casa Stax.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

MCnerone
Il 28/6/2022 at 17:18, best56 ha scritto:

Da quello che leggo la X9K è più vicina alla Omega 007,

Ho avuto il piacere di ascoltare qualche anno fa allo stand Headamp al primo Canjam di Londra proprio una Omega, la prima 007 mk1, non la SR-Omega, che è un altra cuffia, con il loro Headamp Blue hawaii.

La nuova x9000 è distante anni luce, dalla vecchia 007, che ha un suono dolce , lento, con poca estensione sulle acute, un suono tendente al monotono.

Poi di serie 007 ho avuto la mk2 e la 007a, questa venduta e poi ripresa, ma nulla di queste ha qualcosa a che vedere con la x9000, se non che sono tutte elettrostatiche.

Forse la vecchia Omega sr, oggetto misterioso e che pochi hanno avuto la fortuna di possederlo, chissà….

Link to comment
Share on other sites

mariovalvola

@MCnerone penso che il riferimento a cuffie del passato, fosse rispetto alla sensibilità. Da quello che mi ha detto GCM, la nuova X9000 richiede più segnale rispetto alle 009 per ottenere il medesimo livello di ascolto. Tu che l'hai in casa, lo confermi?

Grazie

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

MCnerone
Il 30/6/2022 at 07:15, mariovalvola ha scritto:

Tu che l'hai in casa, lo confermi?

Grazie

Mario, purtroppo ho in casa solo la x9000 e non riesco, se non a memoria, a fare un riscontro con la serie 009….diciamo che col Guerra sono riuscito a pilotarla con facilità, ed il Guerra non è potentissimo, il KGSS Carbon era molto più potente, ed anche il nuovo KGSS grounded grid, che ha sempre 4  el34, ma ti confermo che ho la sensazione che sia leggermente più sorda, o probabile che essendo più equilibrata a neutra, rispetto alle 009, ti spinga a salire con più facilità col volume.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

È uscito in questi giorni un articolo in cui si confronta la nuova Stax 9000, la 009S, la Audeze CRBN.

https://audiophilestyle.com/ca/reviews/flagship-electrostatic-headphones-review-audeze-crbn-stax-sr-x9000-r1127/
L’articolo è a firma austinpop, un editorialista abbastanza esperto in cuffie.

L’articolo sembra concludersi a favore della nuova Stax.

Ora, pur con il beneficio di inventario che si deve quando non si conosce bene l’oggetto (non ho in casa, ancora, la nuova Stax 9000), però mi hanno “fatto specie” un paio di punti controversi.

Il primo, è che l’autore non a essa maimavuto in casa una cuffia elettrostatica fino. Due mesi fa, quando l Stax gli ha inviato un proprio ampli, il T8000, e le due cuffie in oggetto, 

Insomm, non fa un gran bella figura, come esperto… o no??

Il secondo: quando poi gli riva un ampli Carbon SS, passa a valutare le cuffie direttamente su quell’ampli (che a me, onestamente, non piace un granché …,forse perché sono convinto, come una superstizione, che con le elettrostatiche ci vogliono le valvole…ci vogliono!!).

Insomma, ecco… la valutazione globale è molto condizionata dall’accoppiamento ampli-cuffia, e anche questo è un punto cruciale, non un punto di poco conto!

infine sottolineo che l’autore usa un sorgente, un pre-ampli-DAC integrato, Vinnie Rossi, che quando ho ascoltato …ecco mi ha lasciato molti dubbi sulla su effettiva qualità, specie del DAC.

Insomm… bravo austinpop… ma rischia di scivolare su un banale buccia di banana… 😉😂

Link to comment
Share on other sites

D’altra parte, poche settimane prima, sempre sul sito Computer Audiophile, era comparsa una recensione, a cura dell’altro cuffiofilo del sito, un ricercatore universitario..

https://audiophilestyle.com/ca/bits-and-bytes/bangkok-trip-report-final-part-r1115/

In questa recensione, usando un ampli a valvole WOO audio e un DAC DCs, l’autore era giunto alla conclusione opposta…

“the Audeze CRBN is an impressive headphone, and I would strongly recommend it if you want bass from an e-stat. It is also a gorgeous headphone, maybe even more so than the X9000”…

Insomma… tanto per dire che la soggettività …regna sovrana! 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, SimoTocca ha scritto:

Il primo, è che l’autore non a essa maimavuto in casa una cuffia elettrostatica fino. Due mesi fa, quando l

No, non è il caldo! È il correttore automatico del mio iPad Pro che è ancora più antipatico di quello che avevo sull’iPad Air!

Volevo scrivere:

Il primo (warning) è che l’autore (dell’articolo) non ha mai avuto una cuffia elettrostatica fino a due mesi fa….

E si può anche dire che l’autore in questione non è neppure di primo pelo… 😉

Link to comment
Share on other sites

Ho avuto il WooAudio a valvole, ed il Carbon, non il cc pero che ha degli affinamenti come un trasformatore più performante, il pot tkd e cablaggio in argento. 
Il Carbon è un ampli che fa della neutralità il suo punto di forza, c’è poco da commentare, infatti con la 009s preferivo lui, mentre con la 009 liscia, avevo la Black Edition, preferivo il Guerra Mhz che era un po’ più morbido, più piacevole…il Woo Audio era ancora più rilassato del mHz, con una ricostruzione più teatrale ma meno incisiva e dinamica.

Tra l’altro, il Carbon come il mio e la Audeze crbn, è il set scelto da Bob Katz, per cui ci sarebbe poco da discutere sulla loro perfetta sinergia, se è piaciuta di più la x9000, pazienza, l’autore avrà il suo gusto come noi abbiamo i nostri, tra l’altro non trovo nulla di strano sulla sua poca esperienza con le elettrostatiche, si devono valutare  degli oggetti in base alle loro qualità e difetti, e mi pare sia stato fatto.

Caro Simone, circa  la tua preferenza per ampli a valvole, bisognerebbe specificare a quali ampli ci riferiamo, io in casa ho due ampli per elettrostatiche a valvole, Mhz e Kevin Gilmore grounded grid, tutte e due con el34 finali, ma hanno due sound totalmente diversi.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MCnerone ha scritto:


Il Carbon è un ampli che fa della neutralità il suo punto di forza

Il punto è proprio questo: la neutralità. In che senso lo dico? E perché mai la neutralità sarebbe un difetto??

Allora… ehm. cerco di spiegarmi meglio…. sottolineando che ovviamente tutto parte dai gusti personali…quindi è tutto IMHO…

Il suono “elettrostatico” ha sempre avuto su di me grande fascino, per la naturalezza di emissione della gamma medio-acuta. Però, specie con l’avvento del digitale come sorgente, la tecnologia elettrostatica ha in qualche modo il difetto di suonare parecchio “fredda” in gamma acuta. Mi direte: molto dipende dal progetto di base, non si può fare di tutta l’erba un fascio! No, certo, Però io sostengo che questa caratteristica di neutra freddezza in gamma acuta accomuna tutti gli altoparlanti elettrostatici, diffusori o cuffie che siano, da me ascoltati.

Un amplificatore a stato solido, specie se in classe AB e non in classe A (😆 non cito la classe D per evitare polemiche… ma Dio me ne guardi da mettere un ampli in classe D a pilotare un altoparlante elettrostatico) in genere “peggiora” con la sua neutralità la caratteristica “neutrale freddezza” delle cuffie elettrostatiche.

Mentre un ampli valvolare smorza di parecchio questa caratteristica. Ovviamente c’è valvolare e valvolare, conta molto il tipo di progetto, il tipo di valvola usata (il suono cambia parecchio su un moli progettato con Tubi EL 34, rispetto ad un progetto fatto con le mitiche 300B!) e quindi ciascun valvolare suona in maniera assai diversa, come è del tutto ovvio! Ma, sia più che sia meno, tutti gli ampli valvolari portano in dote questa caratteristica agli altoparlanti elettrostatici: quella di far diventare più naturale, meno artefatta, meno fredda e impersonale, il registro acuto.

Ribadisco, questa è la mia esperienza e la mia personale opinione…

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MCnerone ha scritto:

l’autore avrà il suo gusto come noi abbiamo i nostri, tra l’altro non trovo nulla di strano sulla sua poca esperienza con le elettrostatiche

Beh, un vero appassionato di cuffie, arrivato a quasi cinquanta anni, non può non conoscere di persona il suono elettrostatico! Può certamente non amarlo, ci mancherebbe, ma non conoscerlo… ecco… sarebbe un po’ come se un Sommelier decantasse le lodi del Brunello di Montalcino perché…non l’aveva mai degustato! Beh… insomma… ma che sommelier è uno che Ha bevuto tutto fuorché il Brunello?? Hehehe 😉😂

Link to comment
Share on other sites

Detto questo… i grafici che hai mostrato in qualche maniera confermano la mia sensazione di ascolto di estrema linearità in gamma medio bassa della Audeze CRBN.

È pur vero che i grafici, pur utili, non sono tutto…anzi…!! 

Link to comment
Share on other sites

Io non ho ancora ben capito com’è il carattere di questa 9000.

Se proprio devo fare una critica alla 900s (nessuna è perfetta) è che può talvolta risultare un po’ troppo brillante.  Ovviamente riferito al mio orecchio e alle mie elettroniche che la accompagnano, ma ho provato varie soluzioni e questa sua tendenza mi sembra rimanga.  Colpa delle incisioni ?…  Colpa delle mie elettroniche ?….   un po’ di dubbio permane.

Molti scrivono che la nuova lo è di meno, però con i bassi meno presenti anche se più trasparenti.

Le varie amplificazioni alternative non le considero perché ho già il 700T e nell’ipotesi di arrivare alla 9000 non avrei altri fondi.

Del resto il suono dei progettisti Stax dovrebbe essere quello e non penso sia dovuto all’incapacità di fare altro o ad un compromesso economico.

Mi sembra più una intenzionalità; poi se piace o meno quel carattere diventa questione personale.

Quindi rimango ancora alla finestra.  Il suono Stax mi piace molto ma mi accorgo di essere ultimamente alla ricerca di una risposta un po’ meno espansiva nei medio alti

 

Link to comment
Share on other sites

22 ore fa, SimoTocca ha scritto:

Il punto è proprio questo: la neutralità. In che senso lo dico? E perché mai la neutralità sarebbe un difetto??

La neutralità, di per se, non è un difetto, ma bisogna contestualizzare, se guardi le risposte in frequenze che sopra ho postato, chi più chi meno, vedi dei picchi enormi attorno ai 3k, picchi che ad un ascolto a volume medio possono dare fastidio e fatica di ascolto, tanto più se queste cuffie sono governate da ampli neutri….se invece pilotate da un valvolare morbido, ed è ovvio che non tutti lo sono, questi picchi sono bilanciati e l’ascolto diventa molto più piacevole.

Link to comment
Share on other sites

22 ore fa, SimoTocca ha scritto:

eh, un vero appassionato di cuffie, arrivato a quasi cinquanta anni, non può non conoscere di persona il suono elettrostatico!

Chi può dirlo, Srajan Ebaen, appassionatissimo cuffiofilo di 6moons, non ha mai provato una cuffia elettrostatica, eppure è uno dei massimi esperti in circolazione.

22 ore fa, SimoTocca ha scritto:

Detto questo… i grafici che hai mostrato in qualche maniera confermano la mia sensazione di ascolto di estrema linearità in gamma medio bassa della Audeze CRBN.

Vero, sembra la risposta in frequenza della Susvara in gamma bassa, eccellente.

Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, acusticamente ha scritto:

Io non ho ancora ben capito com’è il carattere di questa 9000.

È sicuramente più piacevole delle 009 e 009s, che aveva questo medio basso invadente che a me non piaceva particolarmente, tentava di emulare l’impatto delle ortodinamiche, non riuscendoci.

Complessivamente la reputo perfetta e ben bilanciata, ha impatto in gamma bassa quando serve ma molto veloce ai transienti, sale con raffinatezza sulle acute mantenendo il micro contrasto ricco e vivace e mai fastidioso.

20 ore fa, acusticamente ha scritto:

Il suono Stax mi piace molto ma mi accorgo di essere ultimamente alla ricerca di una risposta un po’ meno espansiva nei medio alti

Dovresti provare un valvolare puro, tipo il Guerra o il Wes, il suono è completamente diverso da quello riprodotto dagli ampli Stax, che comunque rimangono una scelta ottima.

Link to comment
Share on other sites

@MCnerone

Direi che sono d’accordo con te su tutto quanto hai scritto…. eccetto che su Srajan Ebaen!

Nel senso: non ho niente di male da dire su si lui, salvo che non una sola volta mi sono trovato d’accordo con i suoi giudizi anche su un solo apparecchio! Il sito Six Moons poi è una specie di “insalatiera” …  disordinata, come le recensione di Ebaen, che spesso sono confuse, senza un vero capo e una vera coda.

No, Six Moons proprio è un sito che non bazzico mai. Che quindi Ebaen sia ritenuto un esperto senza aver mai provato una cuffia elettrostatica non mi stupisce, e rientra perfettamente nel fenomeno “Internet” e i suoi miti.

Facevo sopra l’esempio del Sommelier, o del Cantiniere se si preferisce, di un grande ristorante.

Ecco se Il cantiniere di un grande ristorante italiano non conoscesse il Brunello di Montalcino e non lo avesse mai assaggiato, neppure per curiosità, se la cosa venisse fuori… rischierebbe il licenziamento a pedate nel sedere! Mentre se uno scrive su internet questa cosa qui può diventare quasi una medaglia al valore…. boh, in questo mondo che cambia devo essere rimasto un po’ indietro!

Aridatemi l’Enoteca Pinchiorri …!!! 😆😆😆

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...