Jump to content

New RME ADI-2/4 Pro se DAC


granosalis
 Share

Recommended Posts

Dubleu

Povero RME😋

Per RME dac più pre bastano 1000 euro, diverso invece per altri dac

La versione pro ha molto altro che i r2r non hanno e rme pro si acquista se servono queste funzioni. 

Link to comment
Share on other sites

granosalis
7 minuti fa, Dubleu ha scritto:

May decisamente scontato

Sembra un prezzo troppo basso. 

Link to comment
Share on other sites

Dubleu

Vero, ma se preso da magnahifi si dovrebbe avere diversi anni di garanzia.

Molti oggetti presi nuovi spesso si dimezzano i prezzi quasi subito. Poi passano i mesi, se ne parlano nei forum e a volte certi oggetti tendono a tenere il valore quasi senza senso.

Sto acquistando tramite conoscenti (diretto negozio) un finalone hi end al 45% del prezzo di vendita al pubbico (miglior prezzo di internet), se non dovesse piacermi e trovare adeguato non esiterò di venderlo al prezzo che l'ho pagato. Nuovo fatturato e con 24 mesi di garanzia.

Spero e presumo che i motivi siano questi. Molto spesso nel provare elettroniche ci perdo pure qualcosa, ma poco importa. 

Non tutto il mondo è affarista e ci sono mille motivi validi perchè certi oggetti possono costare poco.

Al contrario ho venduto finali a 450-500 euro usati che nuovi in cina nel 2014 costavano 800-900 euro ora sono in vendita usati a 1500 euro perchè in cina costano 2400 euro; 3200-3400 in europa. Assurdo. Riconoscere il proprio numero seriale è ancora più incredibile.

Link to comment
Share on other sites

granosalis

@Dubleu Si, assolutamente daccordo, ma qui stiamo parlando di un prodotto tutto sommato di recente produzione venduto a pressappoco un terzo del valore. Forse sono io che sono prevenuto, anni fa comprai su audiogon un pre Jeff Rowland mai arrivato, ovviamente denunciai tutto alla polizia postale, ma nulla.

Oggi tra l'altro anche l'acquisto paypall non protegge al di fuori di ebay, pertanto associo il prezzo allettante ad un rischio elevato. Poi per carità il venditore in questo caso sarà onestissimo.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

granosalis

comunque, rimaniamo in tema ADI su questo 3D, per parlare di Holo c'è il 3D parallelo.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Dubleu

Di certo non azzarderei un acquisto così a distanza, però non è escluso trovare veri e propri affari nella propria vita seguendoli. 

E' in vendita da quasi un mese e certe offerte a volte non sfuggono. (pechè non è volato via?)

Spesso ritengo che certi dac siano un po' un abbaglio in base ai gusti.

Siamo nel topic RME, quindi discutiamo in off topic di HOLO ma anche se integrati in catene di altssimo livello molto spesso interagiscono con i gusti personali.

Potrei azzardare a dire che a chi pace RME un r2r potrebbe essere "troppo" e non propriamente gradito.

Di r2r e holo conosco qualcosina e non lo vedo così polivalente per tutti i palati. E' un po' che i r2r è nel mercato ma fatica a prendere realmente il mercato. Direi che è molto apprezzato dai over 50enni che ricercano un certo tipo di suono con con determinato ascolto musicale.

Non ha un preamplificatore di suo ed il suono definito"analogico" musicale deve esser capito/accomodato. 

Al momento pur avendo avuto rockna resto con RME.

Un dac r2r se fatto funzionare in un impianto altissima gamma dove tutto è curato al limite come pure la parte bassa presenta delle lacune non indifferenti.

E' un opinioe personale, ma confrontare RME pro con la funzione preamplificatore con un r2r siamo agli antipodi a livello di ascolti.

Un mio conoscente mi disse in modo molto garbato che "RME non è per me" e potrei dire lo stesso di  R2R.

La sorta d'impastamento che ha R2R con certi tipi di musica non è per tutti. Avà musicalità ma a discapito di ben altro.

Essendo 3 topic aperti per questi R2R di derivazione cinese, lascerei libero il topic dell'RME per chi aggrada una cosa diversa.

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, Dubleu ha scritto:

Al momento pur avendo avuto rockna resto con RME

Come mai? Scelta sonica o di operatività?

Link to comment
Share on other sites

Dubleu

@Zap67 il mondo è bello perché vario.

Personalmente sono due anni che con due diffusori che scendono lineari sui 47hz uso hypex nc2k con i loro 1600/2500 watt sui 8/4ohm ed impiego due sub lineari da 200 litri lordi con dsp lineari fino ai 23hz.

I sub li piloto con 2 powersoft m30d dsp con 3000w 8ohm. 

Sono passato da preamplificatori a valvole come octave hp700se,  finali Aloia st2001, pass labs 250 350 600.5 mono e molto altro. 

Dopo due anni di labgruppen fp10000q che ritengo superiore a Aloia st2001, altri due di nc2k nel mentre in casa tenevo mediamente 7 11 finali alta gamma alla volta ho provato innunerevoli preamplificatori a 4 zeri e dac di ogni genere.

Gli r2r compreso holo, aqua, dg1,rockna hanno innumerevoli pregi ma resto dell'idea che la coperta è sempre corta.

Indifferente i gusti personali dopo esperienze personali su 3 impianti audio in casa e mille ascolti tutti diversi in base alla filosofia dei proprietari o negozi sono approdato in un ottimo ascolto con 

Rme adi 2 pro con telecomando e hegel h30. Lasciando il controllo dei 2  sub da 200 litri lordi a 2 powersoft m30d dsp n bridge.

Impianto capace di oltre 135db anche sui 23hz.

Come me ci sono altri appassionati che la musicalità a volte forzata perda in precisione e dinamica. 

Trovo Rme molto pulito lineare a controllato specie se cominciamo ad avere 4 woofer da 30 che erogano sui 150- 50/60hz ed altri woofer da 38 che erogano dai 50 ai 20hz.

Non parlo di sub spinti ma di woofer audiofili del calibro di audiotechonology flexunits 15"

O certi woofer da 48cm in carta ultra veloci e costosi su 600 litri l'uno lordi.

Rme con adeguato fine tuning può arrivare a livelli incredibili di risoluzione che centrando le sinergie può ricreare risultati impensabili.

Personalmente dai pass provarti in ab ai hypex nc2k ho sempre preferito 10 volte questi ultimi.

Rme e nc2k sono una catena digitale, confrontata con catene ibride come con il pre octave hp700se o altri valvolari superiori con i pass 350.5 o mono 600.5 le differenze ci sono sempre state.

Ho optato per le mie sinergie con un fine tuning avanzato di soprassedere ai pass labs a favore di hegel h30 per avere quella musicalità incapace ad una catena Rme nc2k. 

Rockna per quanto capace l'ho trovato meno idoneo.

In realtà non c'è un giusto o un sbagliato ma una strada. 

Ho 43 anni e molto probabilmente fra classica e lirica che amo ascolto molto i generi moderni che non gradiscono musicalità colorazioni o imprecisioni dei r2r.

Sono gusti ed Rme lo trovo più neutrale e preciso in un impianto polivalente. 

Lo dico perché ad esempio spesso ascolto magnaner 3.7 con doppio sub rel e rockna in una catena alluxity power one ma provare elettronica anche anni 70 è assurdo. Figuriamoci moderna.

Sembra che r2r dia più un ascolto ottimo per i generi pre anni 90.

Un ragazzo che negli anni 90 o nel 2000 aveva 20 anni è abituato diverso. Ecco che rme forse aiura in ciò. 

Come altri dac. Sono gusti 

RME ha un certo target e vedi r2r un target molto diverso. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Dubleu

@Zap67 scelta sonica e di operatività nell'uso del modello pro.

La versione base liscia ha già tutto se non serve il pro a costi più contenuti.

Ho il pro ma su 3 impianti uso il dsp esterno.

Xilica

Powersoft

Dcx2496

In base all'impianto.

RME ha molto da dare ma vanno curate le sinergie ed il fine tuning.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Dubleu

@fabbe

oltre il dac-pre possiamo giocae in modo importante nel curare l'alimentazione elettrica dell'impianto.

Una vota certi che ciò sia adeguatamente curate in base ai propri limiti i cavi segnale e potenza hanno moltissimo da dire.

E' facile non scorgere perticolari doti con un fine tuning non adeguato, ma è offo topic.

Nel mio caso ad esempio nell'accopiata RME hypex nc2k per evitare fatiche d'ascolto non potevo spinger moltissimo con il finetuning (segnale e potenza) ma già passando ad un finalone in AB dalle stesse capacità di nc2k il salto di risultato grazie al fine tuning non è neppure paragonabile. 

Sono sempre le sinergie che entrano in ballo. 

Molto spesso castriamo i nostri impianti con un fine tuning non adeguato e ci spostiamo di componente in componente per finezze di risultato. Togliamo i tappi/imbuti indifferentemente ciò che utilizziamo in modo d'avere una visione più ampia.

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Dubleu ha scritto:

In realtà non c'è un giusto o un sbagliato ma una strada.

👏🏻👏🏻👏🏻
Grazie per la risposta e complimenti per l’impianto!

Link to comment
Share on other sites

Lepidus

@FabioSabbatini

Ovviamente 

Io personalmente escludo di poter sentire quel tipo di differenze 

E ritengo che non sia possibile per nessun essere umano 

Ma non garantisco per gli audiofili vulcaniani...

E perchè no!! ci sono audiofili che percepiscono il cambiamento della direzione di un fusibile o la differenza di una IEC sulla ciabatta..😜

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...