Jump to content

Vinili di qualità audio scadente da sconsigliare


Fabfab
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti i forumer.

Vorrei istituire questo 3D con l'intento di segnalare i dischi ritenuti di qualità scadente dal punto di vista dell'incisione, riversamento, ecc.

Magari, per chi vuole, dello stesso disco si possono consigliare anche le stampe invece ritenute valide.

Come primo esempio, voglio segnalare la negativa esperienza personale avuto con un gruppo che invece amo: Supertramp.

Ebbene, mi sento di sconsigliare l'acquisto dell'eccellente (per capacità artistiche) album "Crime of the century" nella versione Back to black ristampa del 2014, EAN 0600753547441: disco con molto fruscio di fondo e, non so come spiegare, piatto...mah

Link to comment
Share on other sites

Ok, indichiamo alcune etichette quali DOL, Doxy, Vinyl Passion, Jazz Wax, PanAm, Vinyl Lovers, nate dal nulla soprattutto per sfruttare le leggi europee sul copyright e note per la scarsa qualità delle loro incisioni. 

Però il mio intento è quello di segnalare i vinili che vi hanno deluso dal punto di vista della realizzazione tecnica, soprattutto rapportandoli a versioni migliori di altre etichette, se esistenti. 

Potrebbe essere un'utile guida per evitare cocenti delusioni. 

Link to comment
Share on other sites

Sono rimasto molto ma molto deluso dall'ultimo album di Mario Biondi (Dare): suono chiuso, piccolo, compresso, sembra esca da una scatoletta.

Non conosco la versione cd ma quella in vinile mi ha deluso davvero tanto 

Link to comment
Share on other sites

  • 7 months later...

@Gianluca1969 articolo interessante, che non fa che confermare quel che sospetto da sempre: tutte o quasi le riedizioni in vinile attuali provengono da master digitali. Tanto vale comprare direttamente il CD. Io mi tengo ben stretti i miei vinili d’epoca, peraltro sempre trattati con i guanti gialli, praticamente perfetti.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, ediate ha scritto:

articolo interessante, che non fa che confermare quel che sospetto da sempre: tutte o quasi le riedizioni in vinile attuali provengono da master digitali. Tanto vale comprare direttamente il CD. Io mi tengo ben stretti i miei vinili d’epoca, peraltro sempre trattati con i guanti gialli, praticamente perfetti.

Concetti, scritti e riscritti, ma arriva sempre qualche fenomeno, purtroppo anche fin troppo presenti anche su Melius che "preferisce" il suono "analogico" 😂

Link to comment
Share on other sites

@Jackhomo

2 ore fa, Jackhomo ha scritto:

qualche fenomeno, purtroppo anche fin troppo presenti anche su Melius che "preferisce" il suono "analogico" 😂

Francamente, sarebbe da chiedersi “quale” suono analogico. Questa parola è pienamente valida solo per i vinili originali, non certo per le riedizioni odierne. IMHO, naturalmente.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, ediate ha scritto:

Francamente, sarebbe da chiedersi “quale” suono analogico. Questa parola è pienamente valida solo per i vinili originali, non certo per le riedizioni odierne. IMHO, naturalmente.

intendevo proprio questo...pensavo di essere stato chiaro 🙂

Link to comment
Share on other sites

Sarebbe bastato leggere l'articolo, e cercare un po' nel sito, per capire che esistono eccome delle ristampa analogiche.

https://www.analogplanet.com/category/aaa-vinyl

Invece è partita una (solita) filippica contro i fautori dell'analogico.

Purtroppo ormai va di moda la disinformazione e la negazione di realtà

Come ci sono i no vax ci sono pure i no AAA, unica consolazione che quest'ultimi sono meno pericolosi per il prossimo.

 

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Purtroppo sull'argomento sono del tutto impreparato, perché nella mia collezione entrano soltanto dischi ben suonanti. Non c'è nessun bisogno, nell'era della rete globale, di prendere una fregatura per verificare la qualità sonica di un vinile. 

Perlomeno in materia di musica Jazz e Classica. Forse per gli altri generi musicali sono disponibili meno recensioni ed info tecniche. Non saprei.

Alberto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...