Jump to content

Rouge audio (con 2 icepower 1200as1), ML 23.5 o altro?


Q130
 Share

Recommended Posts

@franz82 Speriamo, per me la musica classica non è soltanto dinamica per ascoltare la musica sinfonica ma anche timbro per ascoltare musica da camera? Sarà meglio un Levinson o un Icepower per riprodurre un violino? Questo è il problema.

Link to comment
Share on other sites

@Q130

 

RECENSIONI DI AMPLIFICATORI DI POTENZA A STATO SOLIDO

Finale di potenza monoblocco Bel Canto Ref1000M

Kalman Rubinson  |  6 luglio 2010 | 6 marzo 2009

Ho seguito con entusiasmo lo sviluppo degli amplificatori in classe D di Bel Canto, dai loro modelli originali basati su TriPath ai loro progetti più recenti basati sui moduli ICEpower di Bang & Olufsen. Ad ogni passo, Bel Canto ha migliorato la qualità del suono e l'affidabilità dei propri amplificatori.

Tuttavia, rimanevano due caratteristiche che potrebbero essere problematiche per alcuni ascoltatori. Innanzitutto, l'ottusità della gamma media superiore e degli acuti inferiori, che trovo comune in molti amplificatori a commutazione, era così ridotta nell'amplificatore di potenza monoblocco Ref1000 originale che era un problema solo con poche registrazioni e / o altoparlanti che condividevano un deficit simile . In secondo luogo, tutti gli amplificatori in classe D sembrano restituire molto rumore alla linea CA. L'ho determinato ascoltando FM con il Ref1000s collegato a prese a muro nella stessa stanza, ma non collegato al sistema in nessun altro modo. Filtri di linea: ad esempio , un EP-2450 sui potenziali ambientali sugli amplificatori o American Power Conversion S15 su tutti i componenti della sorgente - ha eliminato il rumore e ha dimostrato che il problema non era RFI aviotrasportato ma era nelle linee AC stesse.

Non ho partecipato al Rocky Mountain Audio Fest dello scorso ottobre , avendo già fatto il pieno di Denver a settembre al CEDIA Expo , ma ho letto con interesse che Bel Canto aveva presentato le versioni Mk.II dei suoi amplificatori Ref, con grande successo. Avendo sentito che gli originali erano semplicemente dandy e una corrispondenza quasi ideale per alcuni altoparlanti, sono stato incuriosito nello scoprire se "nuovo e migliorato" potrebbe significare più di quanto non faccia su una scatola di cereali. Bel Canto mi ha inviato tre Ref1000 Mk.II ($ 5990 / coppia) e mi sono aggrappato ai miei campioni di recensione del "Mk.Is" in modo da poterli confrontare fianco a fianco o, come si è scoperto, impilati l'uno sull'altro .

Esternamente, non c'è nulla che distingua un Mk.II (ora chiamato Ref1000M) da un Ref1000 originale ad eccezione del nome stampato sul pannello posteriore. I collegamenti e il funzionamento sono identici. I connettori di ingresso XLR e RCA selezionabili condividono il pannello posteriore con l'ingresso CA, un interruttore di alimentazione e quei pali dei diffusori confusi ma robusti, conformi alla CEE. L'unico LED del pannello frontale indica quando l'amplificatore è acceso.

Sotto la pelle di questi mattoncini, tuttavia, le differenze sono significative. Puoi vederlo confrontando il Mk.II (vedi foto) con l' immagine dell'originale. Nell'originale, sembra esserci solo il modulo ICEpower B&O 1000ASP con i filtri in ferrite aggiunti di Bel Canto, connettori di alta qualità e smorzamento. Il Mk.II ha una nuova versione della scheda B&O, ancora con le modifiche di BC, e accompagnata da una scheda di input più complessa (quella piccola in alto a sinistra) e una nuova scheda di alimentazione (a destra, con le due condensatori di grandi dimensioni). Secondo John Stronczer di Bel Canto, la nuova scheda di ingresso è "il nostro stadio di ingresso ad alto CMRR personalizzato" e le modifiche all'alimentatore sono "per migliorare l'alimentazione CC grezza fornita agli alimentatori a commutazione sui moduli di amplificazione ICE. L'alimentazione di commutazione può essere alimentata a 120 V CA / 240 V CA o anche a 300 V CC e funziona perfettamente. Nella prototipazione abbiamo trovato +400 joule di accumulo di energia, raddrizzamento a basso rumore,

La valutazione meno difficile da fare era che i problemi con l'inquinamento della linea CA erano spariti: il Ref1000 Mk.II non aveva bisogno di essere isolato dalla linea CA con un filtro. Collegati al mio sistema, con o senza il filtro dei potenziali ambientali, i tre erano completamente silenziosi quando tenevo l'orecchio all'altoparlante pilotato da ciascuno o, in effetti, agli amplificatori stessi. E le dimensioni ridotte del Ref1000 significavano che, quando ho posizionato ciascun monoblocco da 500 W direttamente dietro l' altoparlante B&W 802D che doveva guidare, l'amplificatore era completamente nascosto. Come va per WAF?

Le Mk.IIs suonavano meglio degli originali? Non ero sicuro che ci fosse una grande differenza quando li ho giocati appena fuori dalle loro scatole, ma il caso ha aiutato a dimostrare il contrario. Dopo solo cinque o sei ore di utilizzo, un Mk.II taceva e doveva essere rimandato in Bel Canto per la terapia riabilitativa. Mentre il viaggio di andata e ritorno completo è durato meno di una settimana (il problema era solo un raddrizzatore irritabile), ho preso la strada facile e ho usato uno dei Ref1000 originali per il canale destro mentre lasciavo i nuovi Mk.II per guidare a sinistra e al centro Altoparlanti. Suonava bene, come ci si potrebbe aspettare, ma reinserire il Mk.II completamente recuperato nel sistema mi ha aiutato a sentire le differenze ... ed erano tutti a favore dei nuovi ragazzi.

Innanzitutto, sebbene tutti gli amplificatori Bel Canto abbiano avuto bassi stretti e ben definiti, il Ref1000 Mk.II sembrava avere più peso nella parte inferiore senza sacrificare la chiarezza. Le note del pedale dell'organo erano ovvie beneficiarie, ma lo erano anche le grancasse: questi strumenti, sebbene non intonati, trasmettono caratteristiche molto distintive della loro costruzione, uso e, cosa più importante, dell'acustica in cui sono stati registrati. Le corde inferiori, pizzicate o arcuate, godevano di una trasparenza simile, un termine che di solito riservo per le descrizioni degli strumenti alti. Queste caratteristiche, e quelle descritte di seguito, sono state determinanti per il mio godimento dell'attraversamento delle sette sinfonie di Prokofiev con la Cologne Gürzenich Orchestra (5 CD, Phoenix Edition 135) di Dmitri Kitayenko.

La gamma media e, in particolare, le voci erano naturali in modo convincente e qualsiasi residuo di grigiore o ottusità che avevo sentito negli amplificatori precedenti era sparito. Poiché il midrange era il luogo in cui potevo sentire più facilmente le differenze e distinguere le mie preferenze tra gli Ref originali ei migliori amplificatori analogici convenzionali, non commutabili, l'iterazione Mk.II rende il Ref1000 ora competitivo in ogni parametro. Anche gli acuti estremi suonavano più puliti, forse a causa del suo migliore equilibrio con la gamma media ora migliorata. Potenza e dinamica erano più che sufficienti per tutte le sfide che potevo porgli: per quanto mi riguardava, la Ref1000 Mk.II era essenzialmente illimitata nelle applicazioni.

Conclusione
Qual è il miglioramento del Mk.II rispetto al Ref1000 originale? In un certo senso, è solo incrementale: entrambi i modelli suonano puliti, potenti e neutri. D'altra parte, questi miglioramenti incrementali spostano il Mk.II oltre la categoria di "veramente buono per un amplificatore digitale" per diventare semplicemente "veramente buono". Il Bel Canto Ref1000 Mk.II può essere paragonato alla crema degli altri amplificatori che ho avuto nel mio sistema: il Classé CA-3200 , Mark Levinson No.433 e Ayre Acoustics V-6xe. Ognuno di questi si distingue in modi diversi, e in particolare con altoparlanti diversi. Per questo motivo, penso di dover mantenere il Bel Canto Ref1000 Mk.IIs come amplificatore di riferimento: una decisione facile anche se basata esclusivamente sul suo suono

 

Link to comment
Share on other sites

diego_g

@Q130

Ciao!

Io uso due finali monofonici in Classe D, ossia i NuPrime ST-10M, per pilotare le B&W 804d2. Come pre uso un Audio Research LS-25MkII.

Mi trovo benissimo: hanno un suono molto naturale, specie per quel che riguarda la capacità di preservare il timbro degli strumenti, con una scena ampia e un basso molto controllato e profondo.

A casa mia, hanno pensionato ottimi apparecchi come l'ARC 100.2 (macchina peraltro stupenda, che ho appena venduto) e il valvolare D-115.

Sono decisamente un utente soddisfatto.

Tuttavia non so come suonino i Rouge, mentre conosco bene il 23.5, che apprezzo.

Link to comment
Share on other sites

@Cano Dunque questi Icepower non hanno un suono così freddo come temevo! Proviamoli poi ti farò sapere!

Link to comment
Share on other sites

@diego_g Ecco, questa è una testimonianza interessante! Anzi interessantissima! Ti posso chieder che moduli montano i nuprime st10m? Perché io sono in trattativa per degli Icepower, però potrei sempre cambiare con finali che montano i tuoi stessi moduli. Certo un pre del livello del tuo per ora non posso permettermelo! ma in futuro magari.......

@il Marietto due finali monofonici a quel prezzo sono un bell'affare, forse però non hanno abbastanza potenza per delle b&w 800 

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Q130 ha scritto:

Dunque questi Icepower non hanno un suono così freddo come temevo! Proviamoli poi ti farò sapere!

La partita si gioca sul pre 

Loro sono neutri 

Link to comment
Share on other sites

@Cano Dunque quale pre? Il Diego si è trovato bene con l'ARC, tu quale pre mi consiglieresti, secondo la tua esperienza, per preservare il suono naturale degli strumenti?

Link to comment
Share on other sites

@Q130 i lector 

Ma ce ne sono tanti altri di buoni...ma non al prezzo dei lector 

1 minuto fa, franz82 ha scritto:

chi li definisce freddi parla per sentito dire

Concordo ..oppure chissà cosa avrà ascoltato 

Link to comment
Share on other sites

Gici HV

@Q130 il mio amico musicalmente è onnivoro,ama soprattutto il barocco,usa 2 mono Rouge con gli Ncore 1200,pre dac RME e diffusori Focal, sistema non freddo ma preciso e dettagliato.

I finali li ha presi proprio su suggerimento del signor Rossi dopo varie telefonate, quindi se ti ha suggerito gli Icepower vai tranquillo con quelli.

Link to comment
Share on other sites

il Marietto
11 minuti fa, Q130 ha scritto:

forse però non hanno abbastanza potenza per delle b&w 800 

Li avevo ascoltati ed apprezzati solo con Magneplanar ed è tutto dire .

Link to comment
Share on other sites

@Gici HV Effettivamente mi ha dato l'impressione di essere una persona serie e disinteressata, cosa difficile da trovare tra i commercianti!

Link to comment
Share on other sites

@il Marietto Allora pilotano alla grande! Vedo che la classe D è piuttosto apprezzata dagli audiofili, al contrario di quello che pensavo

Link to comment
Share on other sites

il Marietto
33 minuti fa, Q130 ha scritto:

Vedo che la classe D è piuttosto apprezzata

Le etichette andrebbero lette sempre dopo l' aver apprezzato oppure no .

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Q130 ha scritto:

Vedo che la classe D è piuttosto apprezzata dagli audiofili

ehm.....credo che la percentuale ad ora non sia poi tanto elevata.......più che di classe D poi parlerei  di ‘’alta potenza’’, la classe D è un ‘’nuovo’’ strumento che consente di avere potenze elevate con costi, ingombri e pesi ‘’gestibili’’....penso che la maggior parte dei ‘’curiosi’’ qualche esperimento ante classe D lo abbia comunque fatto magari con apparecchi pro (ho un QSC, se ben ricordo da 750 W, imballato in garage)

detto questo imho il passaggio levinson lo consideri arricchente/formativo, potrebbe aiutare a capire, nel caso, quello si ‘’perderà’’ nel passare da un ampli tradizionale potente ad una D molto potente...dicono che spesso la parte più divertente sia il viaggio 🙂

Link to comment
Share on other sites

franz82

Da quanto nel leggo nel post iniziale c'è anche un discorso economico alla base. Per me prendere un finale con 30 anni sul groppone è anti economico pur amando i Levinson. I rouge secondo me per rapporto qualità prezzo sono una buona soluzione. Di certo non l unica ma guardando in giro sicuramente una di quelle più concrete.

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Effettivamente mi piacerebbe avere sia il Levinson che il Rouge, magari uno per l'inverno e l'altro per l'estate! Ma sarebbe un costo troppo oneroso per le mie tasche,  quindi il rouge sarebbe un po' la soluzione di compromesso come dice il franz.

Link to comment
Share on other sites

franz82

Lungi da me dirti di comprare quella o quell' altra cosa perché sarebbe fuorviante farlo non conoscendo i tuoi gusti il tuo ambiente e via dicendo ma in base al portafogli e alle prestazioni Il Rouge potrebbe essere la soluzione giusta considerano anche il fatto di avere garanzia e assistenza. Quest' ultima da quanto scrivi mi sembra che la stai già sperimentando prima di diventare cliente il che è un valore aggiunto non da poco. 

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, franz82 ha scritto:

Per me prendere un finale con 30 anni sul groppone è anti economico pur amando i Levinson.

insomma, un apparecchio nuovo con quelle caratteristiche e quella qualità costruttiva a nuovo costerebbe almeno 4X...la macchina non ha componenti resinati, ecc. e mi risulta essere tranquillamente manutenzionabile, meglio di macchine successive in cui smd, integrati, ecc. potrebbero rendere difficile una riparazione (ma su queste pagine scrive un forumer che le conosce più che bene e nel caso mi correggerà) e con costi non proibitivi...poi ovviamente nell'usato ogni apparecchio fa storia a se e una controllata prima dell'acquisto è più che opportuna

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.