Jump to content

Vinili tripla A nuove realizzazioni


Gianluca1969
 Share

Recommended Posts

Gianluca1969

@OTREBLA mi piacerebbe se potessi impreziosire questo thread con le tue recensioni di vinili in tripla A. Ricordo con piacere quelli della gearbox e non solo. Se si potessero recuperare sarebbe una gran cosa. 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Vedo che è stata spesso citata fino ad ora la Craft come etichetta, stampa sempre in AAA? Perché ho visto da questa etichetta "on a friday evening" di Bill Evans uscito un paio di mesi fa ma non ho capito se sia analogica

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, Emmett ha scritto:

Craft come etichetta, stampa sempre in AAA?

No, fa sempre ottime edizioni, buon curate e suonanti, ma non sempre full analog.

Di solito però la sorgente, se tratta da master analogico senza passaggio digitale, viene sempre dichiarata. 

Link to comment
Share on other sites

Il 22/8/2021 at 23:19, Gianluca1969 ha scritto:

@OTREBLA mi piacerebbe se potessi impreziosire questo thread con le tue recensioni di vinili in tripla A. Ricordo con piacere quelli della gearbox e non solo. Se si potessero recuperare sarebbe una gran cosa. 

Piacerebbe anche a me, ma purtroppo non ho salvato nulla sul mio PC.

La verità è che non mi sarebbe mai passata per la mente l'idea che i dati del Forum potessero andare persi per un incendio del server. 

Comunque ci saranno altre uscite ed altre recensioni scanzonate, promesso.

Piuttosto speriamo che le uscite tripla A proliferino sempre più.

Alberto.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Emmett ha scritto:

Vedo che è stata spesso citata fino ad ora la Craft come etichetta, stampa sempre in AAA? Perché ho visto da questa etichetta "on a friday evening" di Bill Evans uscito un paio di mesi fa ma non ho capito se sia analogica

Magara...magara la Craft stampasse tutto in tripla A.

Piacerebbe a tutti ma così non è.

La Craft fa un po' come gli pare, riversando da file o in tripla A a seconda dei casi.

On A Friday Evening è riversato da file.

Alberto.

Link to comment
Share on other sites

@OTREBLA @medio Grazie delle informazioni. Credo che allora potrei anche prenderlo in CD quel live di Bill Evans, e penso potrei fare lo stesso anche per l'altro live Behind the dikes, il vinile uscito per il RSD l'ho visto nel mio negozio di fiducia a 130 euro che mi pare un po' troppo. Spero sia analogico almeno se lo vendono a quel prezzo 😅

Link to comment
Share on other sites

@Emmett Dykes non é analogico, o almeno i nastri sono stati soggetti a un restore in ambito digitale. In ogni caso si tratta di un triplo con ottima confezione, e suona anche molto bene, a dire il vero. Purtroppo ha raggiunto in fretta quotazioni alte. 

Link to comment
Share on other sites

@Emmett onestamente almeno un paio delle uscite del RSD di Bill Evans sono decisamente sottotono, incluso il Ronnie Scott dello scorso anno. Questa perlomeno è una discreta registrazione e ottimo mastering. Oltretutto, il prezzo all’uscita era attorno agli 80€, quindi non proprio economico già di partenza. Poi, che si queste edizioni ci facciano parecchia speculazione, sono pienamente d’accordo, e di alcuni titoli che ho preso (non solo di Evans, parlo in generale) le stampe sono assolutamente mediocri, con l’aggravante che la sostituzione è quasi impossibile. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, aldofive ha scritto:

 ma dai, vado pazzo per zuma, mi indichi quale cercare AAA?

le ristampe europee Reprise del 2016 (oppure 2009 per la prima parte di carriera), tutte full analog, stampate da Pallas in Germania e curatissime (dallo stesso Neil), prezzo giusto!

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

@medio Sei sicuro?

Ho controllato su Discogs la stampa europea 2016 di Zuma ma sembra non avere la stessa matrice dell'edizione americana, che riporta chiaramente tra di essa le lettere CB (Chris Bellman) e BG (Bernie Grundman).

Link to comment
Share on other sites

@Vinteuil Prova a premere sull'etichetta a scomparsa "versioni" vicino ai titoli di quella lista. Scende la tendina con tutte le versioni in vinile e HDCD. Ad esempio After the gold rush sono 19 in tutto e c'è sia l'edizione EU che US in vinile. Rust never sleeps due versioni in vinile EU e US. Mentre Zuma rimanda direttamente all'edizione americana in vinile come unica versione, forse non c'è la versione europea di zuma a questo punto in quella serie. E' strano però

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...