Jump to content

Alta efficienza, cerchiamo di conoscerla meglio


senna
 Share

Recommended Posts

22 minuti fa, Dufay ha scritto:

Direi che per il 95% (facciamo 90 va) della musica è importante quello che c'è sotto i 50 hz

Stai scherzando o parlando seriamente?

Link to comment
Share on other sites

Io mi chiedo che musica ascoltiate.

Musica classica no, musica pop rock nemmeno, musica elettronica neanche.

Jazzino senza piano e senza contrabbasso e senza grancassa ?

Link to comment
Share on other sites

Altainefficienza

@grisulea pensa alle Heresy delle prime serie, woofer con sospensioni rigide in cassa di volume ridotto. Non erano in sospensione pneumatica (il woofer avrebbe dovuto avere cedevolezza molto maggiore) e non erano un baffle infinito (perché la cassa avrebbe dovuto avere volume moltiplicato x volte). Erano oggettivamente sbagliate sul basso. Brava Klipsch a farne un mito, sulla scia delle sorelle maggiori.

Un saluto,

Piero

Link to comment
Share on other sites

Perché sbagliate sul basso?

La prima serie aveva anche una buona corposità questa la risposta lontano dai muri e su un piedistallo basso. Sotto gli 80 hz comincia a calare ma non in maniera troppo decisa quindi rimane l'impressione che una parvenza di bassi profondi ci sia. 

Il woofer ha parametri ideali per quell'uso 

IMG_20210908_185732.jpg

Link to comment
Share on other sites

Altainefficienza

@Dufay le avevano provate su Suono, numero 36 (nel 1975...), e poi ripreso in uno speciale raccolta prove. Misurate in anecoica, come faceva Suono quella volta, e la risposta calava presto. Sono sbagliate per il motivo che scrivevo: woofer con parametri da altoparlante pro in una cassa di volume troppo ridotto. Il risultato era appunto un diffusore con un 12" che si fermava in basso prima di altri con progettazione più recente. Il solito problema, volumi troppo ridotti. Tant'è che poi Klipsch è passata a progetti più ortodossi, bass reflex invece di cassa chiusa.

Tra parentesi, suppongo che l'utilizzo previsto sia appoggiato ai muri (anche se non me le vedo come bookshelf), con il solito guadagno in basso e la solita perdita in 3D.

Cordiali saluti,

Piero

P.S. Nota bene uso moderatori: queste sono scansioni dalla mia collezione di Suono, e suppongo siano soggette a Copyright; in questo caso considerate se tenerle sul sito o meno a scanso di problemi con Suono.

Klipsch Heresy 1.jpg

Klipsch Heresy 2.jpg

Klipsch Heresy 3.jpg

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Lestratto ha scritto:

La seconda ottava parte circa a 70 hz, se pensi che le LS non la riproducano non so che dirti,

I 70 li riproducono, ci mancherebbe. La seconda ottava parte a 40 (per alcuni anche a 32 considerando i 16 hz il limite basso).  

Link to comment
Share on other sites

@Dufayguarda, magari sarai anche più bravo del compianto Paul Klipsch nel progettare diffusori ma il pianoforte lo suono: sotto la seconda ottava nn capita praticamente mai di mettere dito, e la seconda ottava, come ho scritto, parte da 70 hz. Idem il discorso sul contrabbasso, dove la nota più grave dovrebbe stare sui 40 hz, il che significa che anche in questo caso lo strumento lavora praticamente sempre sopra i 50 hz. Mi spiace che insisti sul punto ma, come dicevo, a parte musica sinfonica ed elettronica, ci fai poco o nulla con i tuoi indispensabili 30 hz. Resta tutto il resto: jazz, blues, rock e musica classica (salvo la sinfonica). E guarda che non credo affatto che le LS siano perfette, solo che, secondo me, i limiti maggiori li hanno altrove: ad es hanno una gamma medio alta non a livello di alcune cupole tipo Thiel. Se ne avessi le capacità ne realizzerei un clone della sola parte woofer e metterei due trombe più moderne e performanti nelle altre 2 vie, ma nn sono in grado e mi accontento. 

Link to comment
Share on other sites

@51111 sono d'accordo sull'importanza di una corretta riproduzione della prima ottava limitatamente alla musica d'orchestra (che infatti è l'esempio che fai) o alla musica elettronica,l'ho già scritto, ma non sono i generi che più ascolto (anzi...). Quanto a rendersi conto dell'importanza dell'estremo basso solo se si ha avuto esperienza devo dissentire: prima delle LS avevo delle EV Sentry 3,che in basso scendevano sicuramente di più, ma il basso delle LS lo preferisco di molto: le prime danno quantità di bassi; le seconde qualità. Le Sentry, semmai, hanno una tromba dei medi che secondo me è superiore, credo, ad orecchio, anche molto meno direttiva di quella delle LS. Ma per il woofer no, non tornerei mai indietro. 

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Lestratto ha scritto:

come ho scritto, parte da 70 hz.

Certo che no. La seconda parte a 32 considerando il 16 hz dell'organo la prima, per hifi si possono considerare i 40 delle classiche tre decadi, 20-200, 2000, 20000. Altrimenti la prima ottava dell'organo cosé? l'ottava -1? Ed il 27 hz del piano? I 30 dell'arpa? i circa 25 della grancassa?

Link to comment
Share on other sites

@Dufay Ma piantala . quello che dici non ha senso. Il 90% della musica che si ascolta stà nel 10% di quello che i sente a 20 anni. dopo i 60  non si sente più una cippa (per essere educati). Il problema vero sono i micro talebani come te, e sono troppi, e troppe volte interessati. Se non ci sei mai stato , prova ad andare una volta a  Bayreuth così capirai che a Wagner non interessava avere abbastanza decibel per coprire i motori degli elicotteri, ma non averne troppi per in modo che il canto fosse perfettamente intellegibile

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Lestratto ha scritto:

le prime danno quantità di bassi; le seconde qualità.

Direi che le prime danno il basso e mandano in crisi l'ambiente e le seconde no. Non si tratta di migliore qualità, sicuramente di peggiore ma meglio sfruttata dall'ambiente. Non parlerei nemmono di qualità, il basso non c'è, non può essere ne di qualità alta ne scarsa. Tu stesso dici che le altre sono chiaramente più estese. Non credo si inventino suoni. Significa che alle ls mancano.

Link to comment
Share on other sites

@grisulea la differente qualità è data dalla tromba, che rende un basso troppo più veloce e meno distorcente per paragonarlo ad un br, sono proprio due cose diverse. Quanto al discorso delle ottave, te lo ripeto ancora, poi rinuncio. Il do2 è a 66 hz e la prima ottava del pianoforte, che suono giornalmente, l'avrò toccata 10 volte in tutto. 

Link to comment
Share on other sites

49 minuti fa, PMV ha scritto:

@Dufay Ma piantala . quello che dici non ha senso. Il 90% della musica che si ascolta stà nel 10% di quello che i sente a 20 anni. dopo i 60  non si sente più una cippa (

Dopo i 60 non si sentono più i bassi? 

A sto punto basta veramente un larga banda tanto non si sentono neppure gli acuti.

E Wagner col larga banda va a nozze.

 

Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, grisulea ha scritto:

Certo che no. La seconda parte a 32 considerando il 16 hz dell'organo la prima, per hifi si possono considerare i 40 delle classiche tre decadi, 20-200, 2000, 20000. Altrimenti la prima ottava dell'organo cosé? l'ottava -1? Ed il 27 hz del piano? I 30 dell'arpa? i circa 25 della grancassa

Per non parlare dei rumori ambientali a bassa e bassissima frequenza che donano realismo ecc ecc.

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Altainefficienza ha scritto:

scrivevo: woofer con parametri da altoparlante pro in una cassa di volume troppo ridotto. Il risultato era appunto un diffusore con un 12"

No. 

Fs 33 hz, 260 mm di diametro, Qt 0.33, MMS 45 gr. 

In 50 litri qtc di 0.85 se ricordo  con fc di 66 hz. 

Praticamente perfetto. Per un qtc canonico di 0.7 ci vorrebbe qualche litro in più ma non è un problema.

Cosa ci sarebbe di sbagliato?

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Lestratto ha scritto:

la differente qualità è data dalla tromba, che rende un basso troppo più veloce e meno distorcente per paragonarlo ad un br,

La differenza è data principalemte dal fatto che è monco. Basta provare. Sui bassi prima di tutto suona l'ambiente. Ascolta una tromba che scende e vedrai che il basso dilaga circa allo stesso modo, ne più ne meno, a parità di estensione. E più forte può suonare e peggio è. Nessuna tromba ferma un modo a 20 25 30 o 40 hz. Il basso è lento di suo se no che basso è? Certo se definisci 70 hz basso, nasce un malinteso. Da Berank in poi ho sempre visto questa. Cambia poco. Prendi il riferimento che ti pare. Alle ls mancano i primi 50 hz. Chiamali come ti fa piacere. Mancano e si sente.

Cattura.PNG

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, grisulea ha scritto:

La differenza è data principalemte dal fatto che è monco. Basta provare. Sui bassi prima di tutto suona l'ambiente

Direi di no. Io ho un basso anzi 4 caricati a tromba che fanno i 20 hz lineari e di certo non hanno un suono come un bass reflex o un gommone in cassa chiusa.

Link to comment
Share on other sites

@grisulea va benissimo anche il grafico che hai postato: si capisce perfettamente che, cvd, il 90% ed oltre della musica acustica si localizza sopra i 50hz. Pianoforte compreso, dove la prima ottava, l'unica sotto i 60 hz, non si suona mai: se non sei convinto ti invito a citarmi un solo brano di classica. 

@Dufaysei piacevolissimo. Credo di aver capito da dove nasce la contagiosa simpatia che ispiri. È la saccenza del cantinaro incompreso che crede di capirne più dei geni a la Paul Klipsch ma è costretto a vivere di altro, che con i 3 diffusori venduti ogni anno è dura campare...consiglio di non rassegnarsi, vedrai che sarai rivalutato da postumo: gli audiofili finalmente capiranno chi eri e le tue casse verranno vendute a peso d'oro. Altro che le klipschorn😁

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Nell‘aldilà pre incendio avevamo numerosi chilometrici tred dedicati alle trombe, e vi erano anche molti contributi assai tecnici e competenti da parte di veri esperti, ora spariti…

si parlava di driver, trombe, profili, tipologie di curve, bocche e diffrazioni, driver e flare preferiti.

oggi mi pare di veramente competente abbiamo Piero, spero mantenga a lungo la sua postazione… apprezzo moltissimo la sua pacatezza e la sua ferratezza 🙂 in tema, la sa lunghissima, ma interviene solo sporadicamente.

ah tra i detrattori più accaniti sul tema trombe c‘era anche un certo Dufay, nel suo classico stile da Crocerossina svezzata alle Orsoline… macchè ora  pare sia parzialmente rinsavito, dopo diverse acrobatiche giravolte a Looping.. 😜😎

Sarebbe interessante poter recuperare quelle pagine, ma temo sia quasi impossibile.

E certo sentire definire una heresy come esempio di un diffusore a tromba.. beh.. speriamo di non dover rileggere certe affermazioni.

Link to comment
Share on other sites

Certo che è fatica dover rispondere al pianista monco che dice che il 95% della musica è priva di basse frequenze sotto i 50 hz

Dovrebbe essere la moderazione a dire che si tratta di una fesseria non io.

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

26 minuti fa, alexis ha scritto:

ema, la sa lunghissima, ma interviene solo sporadicamente.

ah tra i detrattori più accaniti sul tema trombe c‘era anche un certo Dufay, nel suo classico stile da Crocerossina svezzata alle Orsoline… macchè ora  pare sia parzialmente rinsavito, dopo diverse acrobatiche giravolte a Looping

Dici frasi arcane come al solito.... 

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Dufay ha scritto:

Certo che è fatica dover rispondere ad uno che dice che il 95% della musica è priva di basse frequenze sotto i 50 hz

Dovrebbe essere la moderazione a dire che si tratta di una fesseria non io.

Se ti riferisci al mio intervento, abbi almeno il coraggio di citarmi senza invocare la mammina, facevo riferimento non alla musica ma alle incisioni.

La differenza è sostanziale e ce la puoi fare anche tu a comprenderla.

Tanti saluti dal Colonnello, che a leggerti si sarebbe sganasciato dalle risate.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, pino ha scritto:

Ormai quelle che tu chiami 'aziende',sono dei capannoni,con annesso ufficio,sono intenti ad importare dalla Cina componenti o prodotti finiti mediocri.

Molto marketing,qualche occulto influencer..... e fuffa...fuffa....fuffa.

Tu dici ?

Giovedi ho visitato una piccola azienda che si produce in casa gli altoparlanti, costruisce diffusori e suonano pure bene.

Non è un colosso, ma lavora bene, onestamente, con passione… e paga le tasse.

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




  • Obiettivi Recenti

    • Great Content
      dago
      dago earned a badge
      Great Content
    • Superstar Member
      Coltr@ne
      Coltr@ne earned a badge
      Superstar Member
    • White Vinyl Badge
      jammo
      jammo earned a badge
      White Vinyl Badge
    • Helpful
      ferrocsm
      ferrocsm earned a badge
      Helpful
    • Superstar Member
      hinsubria
      hinsubria earned a badge
      Superstar Member
    • Superstar Member
      Glennascaul
      Glennascaul earned a badge
      Superstar Member
    • Great Content
      alexis
      alexis earned a badge
      Great Content
    • Helpful
      KIKO
      KIKO earned a badge
      Helpful
    • Gold Vinyl Badge
      Titian
      Titian earned a badge
      Gold Vinyl Badge
    • Superstar Member
      znorter
      znorter earned a badge
      Superstar Member
  • 173 Pink Floyd discografia essenziale

    1. 1. Quali sono, secondo te, i dischi immancabili dei Pink Floyd?


      • 1967 - The Piper at the Gates of Dawn
      • 1968 - A Saucerful of Secrets
      • 1969 - More
      • 1969 - Ummagumma
      • 1970 - Atom Heart Mother
      • 1971 - Meddle
      • 1972 - Obscured by Clouds
      • 1973 - The Dark Side of the Moon
      • 1975 - Wish You Were Here
      • 1977 - Animals
      • 1979 - The Wall
      • 1983 - The Final Cut
      • 1987 - A Momentary Lapse of Reason
      • 1994 - The Division Bell
      • 2014 - The Endless River
      • 1988 - Delicate Sound of Thunder (live)
      • 1995 - Pulse (live)
      • 2000 - Is There Anybody Out There?: The Wall Live 1980-1981
      • 2021 - Live at Knebworth 1990

  • Last Adverts

×
×
  • Create New...