Jump to content

Sugden A21 Series


TopHi-End
 Share

Recommended Posts

mendicante
7 ore fa, TopHi-End ha scritto:
14 ore fa, mendicante ha scritto:

al di à del fatto che devo risolvere un problema con la terra

Nel senso che avverti della corrente non scaricata a terra sulla superficie dell'amplificatore?

14 ore fa, mendicante ha scritto:

a tutt'oggi vi trovo de medio-bassi sorprendenti

In cosa è migliore il basso del Sugden?

Sull'A1 mi pare ottima.

14 ore fa, mendicante ha scritto:

ma dei medio-alti non solo diversi da quelli dell'A2, ma anche meno evidenti e aggraziati.

Questa cosa mi fa riflettere, ma non stento a crederlo. La parte alta del MF A1 è eccelsa, a maggior ragione lo dovrebbe essere nell'A2.

.

In definitiva, se cambio l'A1 è solamente per avere una maggiore pressione sonora e una macchina più nuova, mantenendo il magnifico sound dell'A1. E spero sia così, altrimenti non avrebbe senso.

Il tuo intervento mi sta facendo comunque riflettere.

 

Sì, sul frontale al tatto rimane una carica elettrostatica che dipende dall'assenza di terra. Non ho la terra, me ne faranno una fittizia, per il momento, come quella che ho su una presa nel corridoio, attaccata alla caldaia. Ho fatto la prova di accenderlo lì e quella tensione avvertibile al tatto sparisce. Non so se influisce sul suono, te lo farò sapere.

 

Il basso è più corposo ed evidente, su molti dischi risalta la sezione ritmica in maniera migliore.

 

L'A2 ha effettivamente una magia sugli alti, una magia che avrei voluto migliorare. Invece è come se avesse un velo, le voci sono meno in evidenza e gli ottoni sembrano diversi, meno cristallini.

 

In definitiva l'ascolto è un po' più affaticante e non ci ho trovato uno scatto in avanti.

 

Non so se la macchina si deve aprire col tempo.

Link to comment
Share on other sites

mendicante
5 ore fa, OLIVER10 ha scritto:
14 ore fa, mendicante ha scritto:

medio-alti non solo diversi da quelli dell'A2, ma anche meno evidenti e aggraziati. Il dettaglio è minore

io non ho notato questo, forse sarà che ho delle quad s5 con tw a nastro ?

fosse questo allora l'abbinamento è da valutare, ma come del resto in tutti gli impianti.

Io sono passato al sudgen da un advance acoustic 150wat...il sudgen è di un altra categoria, bassi, alti , armoniche , la differenza si è sentita subito. Diciamo che tra tutti i cambi fatti in questi decenni (MC, Audio analogue, 1 o 2 telai...tra quelli più blasonati) il passaggio al sudgen è quello più drastico e percepibile.
Forse perchè l'unico in classe A pura.

 

Sì, infatti l'ho preso per rimanere sul discorso di classe A, ma non vorrei essere definitivo, trovo l'A2 più magico, per ora.

 

Il Sugden si apre col tempo in gamma alta?

Link to comment
Share on other sites

mendicante
6 ore fa, karnak ha scritto:

Il 21 Se Signature da me pilotava le Jamo 907 R in una stanza di 30 mq. Certo, non arrivavi a volumi da stadio con la stessa definizione di volumi più consoni all' ampli, ma ne avevi davvero a sufficienza per ascolti molto soddisfacenti. Io l'ho inserito nella mia personale classifica degli integrati migliori di sempre, indipendentemente dal prezzo : certo che non gli si può chiedere la luna, sempre 35watt sono, ma sono 35 watt davvero splendidi. Migliora tanto, a mio parere e anche inaspettatamente, dopo un buon rodaggio.  Mi piacerebbe provare l'ANV50, dove Sudgen promette di mantenere la stessa musicalità del piccolo 21, ma con altra potenza. Il 21 SE Signature, per me, rimane un campioncino.

IMG_0016.jpeg

 

Quanto tempo intendi per buon rodaggio?

Link to comment
Share on other sites

Comunque mistero dei misteri,sembra che il piccolino A21 sia un vero classe A,dimezza al diminuire del carico,l'se signature invece dichiara 40 su 8,come faccia non lo so visto che è un Single ended,o così dicono

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62

@jimbo Dipende da come è settata la corrente di polarizzazione.

Sugden, che è per definizione Classe A … essendo single-ended, non è l’unica amplificazione di questo tipo che non dimezza la potenza al diminuire del carico (es. alcuni Pass, ma ci sono anche altri esempi).

mauro

 

Link to comment
Share on other sites

mendicante
1 ora fa, Gici HV ha scritto:
2 ore fa, mendicante ha scritto:

Non ho la terra,

Ma l'impianto senza terra è a norma?

 

Nei palazzi degli anni' '60 la terra non si usava. C'è il salvavita, ma la terra è al piano, gli appartamenti ristrutturati ce l'hanno portata, il mio no, ce l'ha solo in corridoio, ma dovrebbe farsi con la ristrutturazione...

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62
2 ore fa, mendicante ha scritto:

Il Sugden si apre col tempo in gamma alta?

Sul punto specifico non ti so aiutare giacchè io l'ho acquistao usato, e quindi ampiamente rodato.

Quello che posso dire è che non trovo Sugden un'amplificazione chiusa o grezza in gamma alta.
mauro

Link to comment
Share on other sites

@mendicante

2 ore fa, mendicante ha scritto:

Il Sugden si apre col tempo in gamma alta?

Certo che col tempo migliora, la cosa piu' evidente pero', specie quando si fanno i confronti via uno sotto l'altro, è che il Sugden A21 Se per esprimersi aperto ha bisogno di scaldarsi, il meglio lo da circa dopo 20 minuti dall' accensione, bisogna lasciargli questo tempo prima di giudicarlo, e comunque gli alti cristallini, la distinzione delle armoniche, il suono arioso sono i suoi punti di forza

Poi intervengono, nel mio caso, anche problemi di corrente elettrica dalla rete specie in certe fasce di orario, ma questo è un altro discorso, che ho appurato e so gia' qual'è la soluzione perchè l'ho testata e si chiama rigeneratore di corrente.

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62
4 minuti fa, jimbo ha scritto:

E perché il 21 liscio lo fa?

Posso solo presumere che gestisca il bias in modo differente (/più tradizionale).

mauro

Link to comment
Share on other sites

mendicante
37 minuti fa, Nerodavola62 ha scritto:
2 ore fa, mendicante ha scritto:

Il Sugden si apre col tempo in gamma alta?

Sul punto specifico non ti so aiutare giacchè io l'ho acquistao usato, e quindi ampiamente rodato.

Quello che posso dire è che non trovo Sugden un'amplificazione chiusa o grezza in gamma alta.
mauro

 

No, beh, non ne ho parlato male, ne parlavo in confronto al mio MF A2. Nel complesso è un ottimo amplificatore, ma non ho notato un miglioramento rispetto al mio A2 di 27 anni fa, anzi. E questo mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. Considera che tendo a fare un giorno uno e un giorno l'altro, concentrandomi su stessi dischi e stessi orari di ascolto. Dischi che conosco a memoria. Tutto qua...

Link to comment
Share on other sites

mendicante
34 minuti fa, verdino ha scritto:

@mendicante

2 ore fa, mendicante ha scritto:

Il Sugden si apre col tempo in gamma alta?

Certo che col tempo migliora, la cosa piu' evidente pero', specie quando si fanno i confronti via uno sotto l'altro, è che il Sugden A21 Se per esprimersi aperto ha bisogno di scaldarsi, il meglio lo da circa dopo 20 minuti dall' accensione, bisogna lasciargli questo tempo prima di giudicarlo, e comunque gli alti cristallini, la distinzione delle armoniche, il suono arioso sono i suoi punti di forza

Poi intervengono, nel mio caso, anche problemi di corrente elettrica dalla rete specie in certe fasce di orario, ma questo è un altro discorso, che ho appurato e so gia' qual'è la soluzione perchè l'ho testata e si chiama rigeneratore di corrente.

 Me ne puoi parlare del rigeneratore? Anch'io noto spesso miglioramenti o peggioramenti in assoluto durante la giornata, e i fine settimana di solito sono migliori...

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62
18 minuti fa, mendicante ha scritto:

o, beh, non ne ho parlato male, ne parlavo in confronto al mio MF A2

Ma si certo, mi è chiarissimo 😉

tuttavia non conoscendo il MF non posso contribuire nello specifico confronto, se non con una considerazione di carattere "generale", che evidentemente si riferiva alla ...media delle amplificazioni che ho conosciuto negli anni.

mauro

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, mendicante ha scritto:

Quanto tempo intendi per buon rodaggio?

Da me è fiorito dopo 100/150 ore : districava meglio i pieni e il basso era decisamente più modulato. Giudicarlo da nuovo, secondo me e pur suonando bene già da subito, è un poco fuorviante.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

jakob1965

@mendicante Credo di essere un sugdeniano storico ormai  - ho scritto molto negli anni sul 21 SE che ho ormai  da circa 7 anni circa. Lo  preferisco al Luxman 590 che è una signora macchina - sicuramente più potente e più completo ma nel primo watt e nei primi watt , la lucentezza brillantezza e luminosità dell'Inglese non la raggiunge. 

 

Il mio lo ho portato in giro da amici forumer proprio per testarlo con i diffusori più disparati: non ha mai sfigurato anzi. Trovo strano tu lo trovi un poco indietro sugli acuti proprio lì dove per me è imbattibile - vero però che non conosco (e forse altri qui) il suono del musical fidelity - per cui amen

 

Per me:

 

a) bisogna risolvere il problema della terra in modo da avere a posto un aspetto importante anche per la sicurezza - il sugden avevo stimato consuma fisso circa 150 -200 watt - non è poco - quindi energia in gioco ve ne è: meglio avere la terra a posto

 

b) se è nuovo bisogna che si smolli - non sono un fanatico del rodaggio ma anche i mio quando lo ri-attivo dopo la pausa estiva - insomma per i primi giorni proprio al meglio non è

 

Poi non so la circuitazione come è?   i 2 transistor finali per canale sono 2 SE in parallelo? Boh  - mistero

Link to comment
Share on other sites

TopHi-End
5 ore fa, jimbo ha scritto:

Comunque mistero dei misteri,sembra che il piccolino A21 sia un vero classe A,

Ti riferisci sl nuovo modello da 23W?

5 ore fa, jimbo ha scritto:

l'se signature invece dichiara 40 su 8,come faccia non lo so visto che è un Single ended,o così dicono

Spiegami meglio, gentilmente.

Link to comment
Share on other sites

jakob1965

@TopHi-End qui il mistero:  se il Sugden fosse un Single ended puro dovrebbe erogare teoricamente 30 watt su 8 ohm in classe A e 15 su 4 ohm sempre in classe A - oltre il clipping - infatti nemmeno io credo che sia un single ended alla hiraga per capirci.

 

Per converso gli stadi finali non sono come quelli di Luxman e Accuphase che seguono le leggi della classe A (vedi sopra appunto) ma clippano alla solita -il Luxman se non ricordo male circa 76 watt su 8 ohm e una novantina su 4 ohm - quindi oltre la classe A di targa switchano in classe B - il sugden no rimane sempre su quella potenza (mi ricordo la prova AR del masterclass 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62

@jakob1965 Porebbe essere piuttosto un Classe A - single ended alla.... Pass Aleph ad esempio.

Ma, ripeto, esisono anche altre realizzazioni di amplificaori in Classe A pura (o comunque che è non switchano in AB) con curve di potenza che tuttavia non risultano in relazione lineare col variare del carico.

(ed escludendo l'utilizzo degli autotrasformatori ovviamente 😊)

mauro

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@karnak

3 ore fa, karnak ha scritto:

Lo  preferisco al Luxman 590

Io ho sentito molte volte il Luxman 550  AX da un mio amico, il 590 non l’ho mai sentito.

Nei primi watt, che sono poi quelli che ascolto in prevalenza, preferisco il Sugden A21SE.

Link to comment
Share on other sites

Collegatiper
11 ore fa, jakob1965 ha scritto:

mi ricordo la prova AR del masterclass 

Se la hai puoi postare panel misure??? ;-))

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62
Il 6/9/2021 at 18:24, jakob1965 ha scritto:

su AR di qualche anno fa avevano provato il masterclass 

In effetti sarebbe interessante una review "tecnica" anche della serie SE, aiuterebbe a chiarire un pò di curiosita sulle scelte tecniche che sono state adottate...

Ma non mi risulta ci sia nulla purtroppo.

mauro

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.