Jump to content

Lo streamer dei miei sogni


Paolosnz
 Share

Recommended Posts

 

4 minuti fa, Umby1 ha scritto:

Roon è a pagamento.

E' risaputo da anni. Infatti ho scritto "per chi avesse già sostenuto il costo".
Immagino che nei Aurender, Roon, come "end-point", quindi il "core" deve comunque girare da qualche parte.
Comunque, sì, A10 è -mi ripeto- un "all in one" da tenere sott'occhio per una "semplificazione" del sistema "liquido" di livello, poi, certo "il cuore" AKM può piacere o meno rispetto ai R2R, di sicuro -per me- i sabre- sono molto più "caratterizzanti" per dirne una.

 

Link to comment
Share on other sites

thirdeyeOMFG

Ciao, io ho sia il CXNv2 che il Bluesound, su due impianti diversi. Secondo me la differenza la fanno le applicazioni, quella bluesound di gran lunga superiore, il display e se serve l'uscita cuffie. Poi le dimensioni... insomma se cerchi qualcosa da scrivania penso che il Node sia ottimo, solo che legge dsd solo se connesso direttamente al pc (io mai provato perché non ho dsd)

Link to comment
Share on other sites

Ci sono dac con chip SABRE implementato male ed altri implementati bene,come come per gli altri.

Dipende sempre dal progetto e come viene implementato il chip.

Link to comment
Share on other sites

@Umby1 ..ma detta così però allora uno vale l'altro e, non è assolutamente vero.
Sabre è un "sound"; AKM un "altro", R2R altro ancora e poi così via.
Poi sì, implementati "bene" bla bla bla ma ognuno "suona" con proprie caratteristiche.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Buongiorno a tutti,

non mi è chiaro se il Bricasti M3 con opzione scheda di rete oltre all'accesso ai file su NAS, possa accedere a Qobuz, Tidal, etc etc

Molte grazie

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp
5 ore fa, FFeller ha scritto:

Bricasti M3

Dal manuale:

https://www.bricasti.com/images/product_downloads/M3_Manual_6_20.pdf

”Optional Network Interface Features
On the rear panel you will find the RJ 45 Ethernet connector. This connector is for using the M3 as a DNLA compatible network player. When The M3 is connected to a network router it will appear as a player in the media player and server that it’s connected to as a device to “play to” from the server. This server can be a PC or even an android type UNpN or DNLA network player installed on your pad or phone. The M3 player is also known as a “renderer” or “streamer”. To set this up your server application must have network sharing functions enabled and there is no need to down sample and should be set to play native sample rates. The M3’s player supports sample rates up to 384k PCM and DSD128.”

.

pare di capire che sia necessaria una applicazione (server) tipo Audirvana, JRiver, Roon per inviare al Bricasti il flusso, quindi la risposta sembra essere NO, di suo non fa nulla.

Link to comment
Share on other sites

@stefano_mbp @FFeller se attiva un “Renderer “ sulla rete bastano mConnect / BubbleUpnp per Tidal / Qobuz e Hi-fi Cast per le internet radio .... con pochi euro hai “il mondo” a tua disposizione (e nessuna limitazione qualitativa): non serve niente di “esoterico” ....

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, Pippo87 ha scritto:

se attiva un “Renderer “ sulla rete bastano mConnect / BubbleUpnp per Tidal / Qobuz

gentilmente, tradotto in termini pratici, cosa mi serve per attivare un renderer ? molte grazie

 

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp

@FFeller il Renderer è il Bricasti M3 stesso connesso in rete Ethernet e con attivato da menu quell’ingresso.

A questo punto:

opzione 1

per la libreria locale occorre un media server (es. Minimserver) anche installato sullo stesso nas su cui c’è l’archivio musicale

un control point, che è una app da installare su smartphone/tablet, col quale selezioni ed invii al renderer il flusso. Se usi MConnect questo è in grado di accedere a Qobuz e Tidal e “vede” anche il mediaserver MinimServer. Attenzione a Tidal, non mi pare che il Bricasti sia MQA compatibile quindi niente unfolding.

Ti occorre quindi una rete locale, cablata per il Bricasti e wireless per il control point.

.

opzione 2

ti occorre un pc/Mac su cui installare Audirvana e selezioni l’uscita di rete verso il Bricasti M3 che deve essere connesso in rete. (Ci sarebbe anche JRiver ma non accede a Qobuz/Tidal)

.

opzione 3

Metti in piedi una delle possibili architetture Roon e il Bricasti M3 collegato in rete viene visto come player certificato.

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, stefano_mbp ha scritto:

opzione 1

Dovrei già essere a posto, allora 

Rete cablata ok, sul NAS ho un server installato (non ricordo il nome ma MConnect che ho su iPad legge i file musicali sul NAS)

MConnect presente (come detto)

Io sono abbonato a Qobuz quindi per no MQA no problem

 

Avevo già tutto ma non ero consapevole 🤷‍♂️
Quindi non resta che acquistare il Bricasti 😀

Vediamo cosa riesco a combinare con qualche elemento che ho da permutare 🤞

 

Grazie ancora

 

P.S.: ho capito bene e le mie considerazioni sono corrette ?

 

P.S.: sto ascoltando Qobuz tramite MConnect su iPad e come renderer l'Azur 851N 

Ne ho imparata un'altra 😀 

Grazie ancora 

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, stefano_mbp ha scritto:

opzione 2

ti occorre un pc/Mac su cui installare Audirvana e selezioni l’uscita di rete verso il Bricasti M3 che deve essere connesso in rete. (Ci sarebbe anche JRiver ma non accede a Qobuz/Tidal)

anche questa opzione sarebbe percorribile, dato che possiedo un Macmini

Link to comment
Share on other sites

stefano_mbp

@FFeller giusto per la cronaca …. Audirvana (ora Audirvana Studio) ha cambiato di recente il criterio di gestione della licenza che è ora basato su abbonamento mensile/annuale.

Inoltre al momento non è ancora disponibile la app per smartphone/tablet per consentire la gestione remota di Audirvana Studio …. indispensabile se si vuole utilizzare un MacMini o un pc in modalità headless.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, stefano_mbp ha scritto:

giusto per la cronaca …. Audirvana (ora Audirvana Studio) ha cambiato di recente il criterio di gestione della licenza che è ora basato su abbonamento mensile/annuale.

Inoltre al momento non è ancora disponibile la app per smartphone/tablet per consentire la gestione remota di Audirvana Studio …. indispensabile se si vuole utilizzare un MacMini o un pc in modalità headless.

Grazie per l'info

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...