Jump to content

Vintage e prezzi fantasiosi


bear_1
 Share

Recommended Posts

Paolo 62

@cowboy Quello è il problema delle vendite a distanza. Il cliente vuole tutte le informazioni possibili e magari un video su Youtube perchè teme di prendersi una fregatura. Tanto per fare l'esempio del registratore può essere un ex radio privata con le testine andate.

Link to comment
Share on other sites

tapesrc

@cowboy non ho il faccia di tolla di mandarli a quel paese .... ma proprio ieri ricevo rispo del tipo :

"Ciao, sono Pippopalla, dammi tuo nr di cellulare che ti chiamo ... " 

E che gli dovevo rispondere ?!???? "Ciao Caro, stasera non posso, ho le mie cose ... facciamo domani ??? ... 💋 "

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

tapesrc

@Paolo 62 suvvia, non per fare il bastian contrario, ma ... queste paturnie sono per me figlie del "trattamento Amazzone & Co." vedo, scruto, tasto e se non mi piace, olè ! prendo e rifiuto rispedendo il tutto al mittente ↪️ ( inteso con questo come infinite richieste fatte a priori, partendo dal presupposto che il furbetto sia sempre e solo io 🥳 venditore infamone ). 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Paolo 62

@tapesrc Non che io voglia fare il bastian conrario ma non sarà che a forza di non vendere abbasseranno un po' i prezzi?🙂

Link to comment
Share on other sites

cowboy

@Paolo 62 comunque io nei miei annunci specifico sempre a chiare lettere che l'oggetto in vendita è disponibile alla prova e visione al mio domicilio.... Che fregatura possono prendere così?.... Io quando compro sono disposto a farmi anche 300 km per un qualcosa che penso sia meglio vedere di persona prima di comprare. 

Ho fatto così anche sabato... Giretto, conosci un altro appassionato, 2 chiacchiere, 4 ascolti e alla fine ho comprato e mi ha anche fatto lo sconto, mi ha offerto il caffè e mi ha detto di tornare a trovarlo se passo dalle sue parti... Un piacevole pomeriggio. 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
12 ore fa, lufranz ha scritto:

Dalle mie parti si dice "Ci metto anche due fettine di c**o incartate nel foglio ?


metta metta, anzi già che c'è ..... abbondi pure! 697081092_ridere31.gif.5125eac63c4ab2a5573afdcd4caf977d.gif

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, cowboy ha scritto:

alla fine ho comprato

Adesso siamo curiosi...😁😁

Link to comment
Share on other sites

cowboy

@v15 è un semplice finalino della technics, SE-A7, cercavo un finale con un basso ingombro, questo è quello più sottile che c'è. Avendo venduto un po di oggetti mi posso anche permettere qualcosa😁

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Discopersempre2
15 ore fa, cowboy ha scritto:
15 ore fa, cowboy ha scritto:

quando compro sono disposto a farmi anche 300 km per un qualcosa che penso sia meglio vedere di persona prima di comprare. 

Ho fatto così anche sabato... Giretto, conosci un altro appassionato, 2 chiacchiere, 4 ascolti 

Quello che garberebbe tanto anche a me; solo che mi dovrei imbarcare due ore di nave e in più non ho l' abitudine di guidare sulle autostrade, praticamente più che in isolano mi sento isolato😭.

 

  • Sad 1
Link to comment
Share on other sites

transcriptor

Signori ho trovato la Dragon a 10.000€💪la compro subito😂non mi regalano neppure la spedizione, che tirchiCA2CDD72-B820-4E69-8423-B96079952732.thumb.png.7c94c11bdd00ab45a7ae8aa0fd0515d5.png

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

Dopo anni di assenza, volevo solo intervenire per salutare, e dire che secondo me, il mercato dei bobine è finito, a prescindere dalle richieste folli di molti venditori. Rarissime le foto con le teste in dettaglio, e chiunque sa che senza teste, l'oggetto diventa un bel fermacarte. Le teste (escluso Revox-Studer) sono fuori produzione da parecchi anni, e chi come me, si è fatto il tesoretto perchè appassionato e non collezionista, se le tiene ben strette. E' sempre stata mia abitudine possedere qualche ricambio utile, ma le teste di ricambio sono indispensabili. Oggi si rischia di acquistare belle macchine con vita assai corta, soprattutto i TEAC serie X1000R ecc.ecc. per non parlare dei nasoni. Pur possedendo un 1700 con teste al 50% acquistai anche un secondo gruppo nos (non certo dalla gioielleria tedesca), e allora si che avrebbe senso venderlo ad un prezzo più alto! Si salvano gli Akai con le GX, sempre che non esca fuori il tarlo che taglia le alte frequenze. In pratica: l'acquisto di un bel bobine, a parte il prezzo improponibile,oggi è un rischio, e l'appassionato che ce l'ha si è organizzato prima. Saluto 🙂

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
paolosances
12 minuti fa, Aldperuz ha scritto:

Si salvano gli Akai con le GX

Di necessità virtu'!

Direi che in casa Akai abbiano visto alla lunga distanza. 

Link to comment
Share on other sites

Compro e vendo per puro piacere e passione, quello che mi rientra da una vendita lo reinvesto per acquistare qualcos'altro...nella marea di annunci fantasiosi in rete, ogni tanto c'è qualche vendita fatta con prezzi umani e/o convenienti, di persone appassionate di musica, non di traffichini  o di chi lo fa per guadagnarci, che vuole semplicemente sbarazzarsi dell'oggetto...La mia ricerca verte proprio su questi annunci, e qualcosa si trova sempre...

Io faccio lo stesso...

Vendo a prezzi spesso inferiori alla media, perché compro bene e mi arrangio nel ricondizionamento di apparecchi non proprio "mint" e per questo acquistati a poco...

Purtroppo compra spesso chi ci deve poi riguadagnare...

Tempo fa ho venduto in un paio di giorni un ottimo preamplificatore a circa 300 euro, poi l'ho subito ritrovato a 480 euro...e ora è attualmente in vendita in un altra inserzione a 750 euro...non vale assolutamente quei soldi...ma qualche pollo ci casca prima o poi...

Da tempo ho rivalutato l'acquisto in negozio,  sono in una posizione favorevole, ho diversi punti vendita vicino casa, e  mi fanno provare a casa di tutto...spesso poi un apparecchio usato rimane sul groppone del venditore, se non sono apparecchi molto blasonati o scomodi, vengono venduti a prezzi spesso più bassi che su ebay o subito...in più c'è la garanzia, il pagamento dilazionato e quasi sempre il ritiro della nostra "ciabatta" che vogliamo dare indietro...

Basta non farsi prendere dalla fretta e sapersi muovere, non fossilizzarsi su un solo apparecchio...si trova di tutto...

Link to comment
Share on other sites

Comunque sempre meglio ascoltare con un Revox dalle teste di burro che con un Akai, i professionali fanno parte di un altro pianeta ma senza master non ha senso averli. I collezionisti,quando rivendevano a prezzi umani, erano comunque utili, se non altro davano un pò di corrente agli elettrolitici 🙂

Link to comment
Share on other sites

bambulotto
6 ore fa, Aldperuz ha scritto:

Comunque sempre meglio ascoltare con un Revox dalle teste di burro che con un Akai,

Mi sembra un'affermazione un pò soggettiva. ...potresti spiegarla?

Link to comment
Share on other sites

@bambulotto Non mi sembra il caso dover spiegare ad un vecchio iscritto al forum, un argomento già trattato dal Sig. Giorgio Foschi, dal Sig. Cesare Marchesini ed altri valenti tecnici. Ricordo tutte le discussioni andate purtroppo in fumo, basta avere passione sugli argomenti e memoria. Il Sig. Foschi mi spedì tutta la documentazione di una ricerca fatta sul "tarlo" della ferrite, un problema che a volte può colpire questa testina. Genera un taglio di una buona parte delle alte frequenze senza rimedio, va sostituita. Ciao! 🙂

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Aldperuz ha scritto:

Il Sig. Foschi mi spedì tutta la documentazione di una ricerca fatta sul "tarlo" della ferrite, un problema che a volte può colpire questa testina

Sarebbe possibile averne una copia, o almeno la parte più significativa  ? Conosco Giorgio di persona (ci siamo anche visti sabato scorso a Marzaglia) ma è talmente occupato che contattarlo per email è diventato praticamente impossibile, chiedere la documentazione direttamente a lui vorrebbe dire aspettare due vite.

 

Vorrei saperne di più su questo problema. Ho avuto occasione di sperimentare il "tarlo" in questione su un cassette Akai GXC e su numerosi Tandberg TD20A, l'ultimo proprio di recente. Ma mentre per le GX in qualche modo si riesce quasi sempre a trovare un rottame da cannibalizzare e comunque su tante macchine che mi sono passate per le mani è capitato una sola volta, per i TD20A sembra quasi una costante: sono più le macchine  difettate che quelle funzionanti. Ed essendo praticamente impossibile trovare la testina di ricambio, restano guaste.

 

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, cri ha scritto:

mi spieghi di cosa si tratta

Talvolta le testine in ferrite, senza una ragione apparente, degradano e perdono in modo più o meno marcato la risposta alle alte frequenze. Non sono testine usurate o mal conservate (p,es. umidità) almeno in apparenza, ma quando vai a verificare la risposta in playback ti ritrovi vari dB in meno sopra i 4-5KHz e non c'è modo di recuperarla con le regolazioni dell'elettronica. Nei Tandberg sopra citati ho misurato -10dB a 10KHz, totalmente inutilizzabile.

Non ne conosco la causa, mi limito a rilevare il fenomeno e mi piacerebbe saperne di più su quello che succede "dentro".

P.S. ora che ci ripenso, ho trovato il difetto anche in un Pioneer CTF1250. Ovviamente testina in ferrite.

 

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.