Jump to content

Un finale unico al mondo, 60.000 W in classe A


redhot104
 Share

Recommended Posts

meridian
3 ore fa, scroodge ha scritto:

Mi chiedo e vi chiedo: nessuno l'ha mai visto/sentito in funzione?

Ma cosa chiedo, la risposta ce l'ho già.

No, mai visto e sentito, ma sinceramente, non mi interessa più di tanto, non è un oggetto che ha un senso, nell' ambito audiofilo, per mio conto . . . 

2 ore fa, mauriziox60 ha scritto:

Se funziona vuol dire che il progettista ha pensato anche al calore da dissipare. Se funziona magari suona molto bene. Se funziona magari è stato progettato per dimostrare coi fatti il manico del progettista.

Funzionerà anche benissimo, ma, come sopra, è un oggetto fuori da ogni logica audiofila, ci si lamenta di prodotti da 30 - 50 K €, di dimensioni, pesi, potenze ancora umani, poi si arriva al mostro della laguna da 60 mila watt . . . Sarebbe invece interessante conoscerne il prezzo , o il listino, così, per capire dove si posiziona, sempre e solo come curiosità, ovviamente . . . 

saluti , Dario 

Link to comment
Share on other sites

Paolo 62

Si parla di 1,5-2 milioni di Euro. Pivetta ha un sito e in Rete si trovano notizie sui suoi amplificatori.

Link to comment
Share on other sites

mauriziox60
36 minuti fa, meridian ha scritto:

Funzionerà anche benissimo, ma, come sopra, è un oggetto fuori da ogni logica audiofila

Non saprei proprio dire qual è la logica audiofila. C'è una macchina col suo costo e ingombro, se a qualcuno piace e se la può permettere... come tutte le cose audiofile (che di logica non è che ne abbiano tanta).

Link to comment
Share on other sites

Paolo 62

E' un amplifcatore troppo potente per qualsiasi diffusore domestico e che scalda troppo per poterlo tenere tutto acceso in un ambiente, fosse anche un salone principesco. Quindi va preso per quello che è: un'opera d'arte per persone ricchissime che potranno sfoggiarlo nel loro salone.

Link to comment
Share on other sites

SuonoDivino

Delle sue opere ho visto questa, proprio al munich hi-end:

 

Mi ricordano sempre i fantastici super-computer della cray.

 

cray-2-computer-system-640x615.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

scroodge
18 minuti fa, SuonoDivino ha scritto:

Delle sue opere ho visto questa, proprio al munich hi-end:

Mi sembra che si tratti del finale oggetto di questo topic (mi sbaglio? stava funzionando o era in dimostrazione statica?

Link to comment
Share on other sites

SuonoDivino

Come forse si vede anche nel video, mette sempre un cartello dove scrive che l'oggetto non è completo e che manca parte della componentistica. E a solo scopo dimostrativo.  Collegato alla corrente solo per tenere accesi qualche migliaio di led

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

meridian
2 ore fa, Paolo 62 ha scritto:

Si parla di 1,5-2 milioni di Euro

Beh, direi tanta roba, ma poi se si fa un costo watt, siamo sui 20 €, più che accettabile !!! 😂

2 ore fa, mauriziox60 ha scritto:
3 ore fa, meridian ha scritto:

Funzionerà anche benissimo, ma, come sopra, è un oggetto fuori da ogni logica audiofila

Non saprei proprio dire qual è la logica audiofila. C'è una macchina col suo costo e ingombro, se a qualcuno piace e se la può permettere... come tutte le cose audiofile (che di logica non è che ne abbiano tanta).

Va bene, ma qui costi, ingombri , pesi, spunto di accensione con cabina elettrica quasi dedicata, non rientra nella logica e logistica, credo, di quasi nessun audiofilo, questo il discorso di fondo . . . 

Poi, che 1 su 1 milione possa mettersi in villa un simile amplificatore, per pilotarci cosa poi, potrà anche starci, ma pur sempre con molte riserve, in un mondo audiofilo già saturo di giganti, tutti i sensi . . . 

saluti , Dario 

Link to comment
Share on other sites

Paolo 62

@meridian Non sono oggetti che si comprano solo per ascoltare musica, ma per averli. Chi vuole un impianto di livello assoluto ma fruibile e dal costo umano sceglie altro.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, senek65 ha scritto:

E' una cosa del tutto diversa.

Se tu dovessi paragonare una auto a un vero classe A, dovresti pensare che la macchina giri sempre con il motore al massimo e che gestisci la velocità usando i freni: prova a pensare a quanto calore genereresti....

Appunto, se volessi dissiparlo con un normale dissipatore hi fi, ti ci vorrebbero diversi m2 di alluminio, mentre nelle foto e nel filmato, non c'è quasi niente. 60 KW è la potenza di un'utilitaria, pensa a quanto è grosso il suo radiatore.

Link to comment
Share on other sites

Non capisco perché qualcuno debba sempre denigrare l'ingegno di queste vere e proprie opere d'arte. Voglio dire,non è una fake-news. Se l'ampli esiste, certamente in qualche modo funzionerà e suonerà. Ne venderanno un solo esemplare a qualche Magnate che lo acquisterà per rompere il tedio? Anche dell'ultima Bugatti  è stata prodotta un solo esemplare. 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

La bugatti va con benzina normale, su strade normali con gomme che esistono.

Se quell'ampli fosse una bugatti, dovrebbero fargli le strade su misura, andare in giro con l'autobotte vicino, e non saprebbe che gomme montare. insomma... ci sono paragoni più calzanti.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, veidt ha scritto:

. Se l'ampli esiste, certamente in qualche modo funzionerà e suonerà.

L'avrà sentito il proprietario 

Link to comment
Share on other sites

FabioSabbatini
21 ore fa, scroodge ha scritto:

Mi chiedo e vi chiedo: nessuno l'ha mai visto/sentito in funzione?

Ma cosa chiedo, la risposta ce l'ho già.

Felice di essere smentito eh..

Ciao carissimo 

Ne avevo già parlato 

Visto e sentito a Monaco 

Esteticamente non mi dispiace, una via di mezzo tra un bionicle e un transformer 

Suono: impossibile dire, era collegato a due diffusori piccolini da pavimento 

Escludo che l'intento fosse quello di dimostrarne le qualità sonore 

Al limite dimostrava che poteva funzionare 

Certo vedere una roba tipo Optimus Prime collegato a due scatolette con wooferino mi è parso piuttosto....strano, ridicolo

Un po' come mettere pneumatici delle dimensioni e fattura da fiat panda anni ottanta su una Gelandewagen corazzata di ultima generazione

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

FabioSabbatini
13 minuti fa, Gici HV ha scritto:

anche questi

Veramente brutti per me 

Tra i più brutti amplificatori mai visti 

 

Decisamente meglio, ma ancora non ci siamo, quelli di ultima generazione

https://www.monoandstereo.com/2021/04/pivetta-oio-liquid-amplifier.html?m=1

Esteticamente mi ispira di più Optimus Prime 

Questi li vedo come tentativi di fare a tutti i costi qualcosa di diverso, senza però azzeccare un bel design 

Link to comment
Share on other sites

@FabioSabbatini Fabio mi riferivo alla normalità dell'oggetto più che al fattore estetico,visti dal vivo non sono neanche male e poco ingombranti.

L'olo liquid lo vedo per la prima volta...

Link to comment
Share on other sites

26 minuti fa, mauriziox60 ha scritto:

Chi ha costruito quella macchina dimostra (sembra dimostrare) che è bravo e che ha poche limitazioni di ingegno e di tecnica.

Premetto che io son nessuno e che, quindi, non ho titolo per giudicare il lavoro altrui.

Però mi chiedo: non è che abbia costruito un finale da 60.000 w con le dimensioni di un paio di ampli da casa.

Lo ha fatto con un aggeggio enorme, che pesa 1.500 kg. ( che lui afferma sia un classe A...).

Se prendi una ventina di Crown da 4.000w e li monti stile trasformer hai un finale da 80.000 w.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.