Jump to content

Telecom - TIM: questi dovrebbero chiudere il prima possibile, anzi è già tardi


Velvet
 Share

Recommended Posts

1 ora fa, Stereoplay08 ha scritto:

senza avere nessuna competenza nel cloud tanto e vero che si appoggiano a google

Perchè secondo te quanti hanno i miliardi e le competenze per tirare su una infrastruttura cloud?
Non a caso il mercato è in mano a chi è partito per primo tanti tanti anni fa.

Link to comment
Share on other sites

Il 23/9/2021 at 19:35, keres ha scritto:

non è possibile che davvero non hanno quei numeri,

Purtroppo è possibile. Immagino sia accaduto questo: Hanno esternalizzato il servizio a qualche ribassista  e ora, in mancanza di menu a tendina dedicato, non dispongono di esseri con pollice opponibile in grado non solo di trovare il dato, me nemmeno di sapere a livello probabilistico dove andarlo a cercare.

Link to comment
Share on other sites

@nixie ciao, scusa se approfitto ancora della tua competenza, ma ho trovato un articolo che tratta il mio caso (ancora peraltro non risolto), mi sapresti indicare come individuare la borchia a cui fa riferimento l'articolo?

Grazie Sergio

https://www.google.it/amp/s/www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/telefonia/domande-e-risposte/2017/11/01/news/di_chi_e_la_responsabilita_se_una_parte_della_rete_non_funziona_-179851142/amp/

Link to comment
Share on other sites

@Oste onesto La borchia si intendeva(SIP/ Telecom prima degli altri gestori) come la prima presa dove è attestato l ingresso della linea telefonica ed era di proprietà e manutenzione dei suddetti fino alla centrale,con l'avvento degli altri gestori,la proprietà e manutenzione della Telecom(Tim) riguarda se è tutto in rame dal distributore alla centrale.....dal distributore alla famosa borchia riguarda il gestore,non a caso, almeno sino a quando ho lavorato il gestore come si dice in gergo "tirava"una nuova linea dal distributore anche se già esisteva quella Telecom.Perciò di primo acchito dovrebbe intervenire il gestore.Se non ricordo male il tuo problema era una linea posata nel tuo giardino,se non la hai scassata tu,il gestore la deve riparare o sostituire.Ma c è un ma (sempre riferito a quando lavoravo)se la tubazione (che è di tua proprietà)fosse ostruita per qualche ragione, spetta a te farla ex nuovo,noi tiravamo una linea provvisoria volante(dove potevamo)fino a quando non veniva ripristinata la tubazione.Scusami se caso mai mi fossi spiegato male.

Link to comment
Share on other sites

@nixie grazie, se ho capito bene, quindi, fino alla presa che ho in casa la riparazione tocca alla Telecom.

Però loro sostengono che l'interruzione è nel mio giardino, e lì non vogliono intervenire. 

Il cavo volante non si può usare perché il pozzetto da cui parte la linea è al centro di una strada pubblica.

In rete mi sembra che si dica che la riparazione e quindi anche lo scavo tocca a loro, salvo poi rivalersi sul cliente, se l'interruzione è nella sua proprietà e non ascrivibile a problemi di Telecom.

Link to comment
Share on other sites

@Oste onesto Non credo che lo scavo nella tua proprietà (anche se poi si dovessero rivalere su te)tocchi a Telecom almeno fino a quando ho lavorato,il cliente predisponeva a spese sue( e con personale assunto dallo stesso)  una nuova tubazione,tuttalpiù si dava informazioni  in base alle norme tecniche, del diametro della tubazione,e la posa di eventuali pozzetti ogni tot metri ,a secondo lunghezza.Da quello che ho capito,correggimi se sbaglio,hai un cavetto guasto in tubazione nella tua proprietà e questo cavetto non è sfilabile,magari a  causa della tubazione fatta diversi anni fà e non totalmente in regola,cioè diametro tubo e lunghezza della stessa,non saresti ne il primo ne l ultimo, un tempo non esistevano regole certe nella posa delle tubazioni nel privato,con relativi smadonnamenti per posare il cavetto......l impianto andava attivato (se non impossibile)in qualsiasi modo.

Link to comment
Share on other sites

@nixie si, esatto, non si riesce a fare passare il nuovo cavo, però, come ho già precisato, non mi hanno detto dove esattamente si troverebbe l'interruzione, cioè se è nella strada pubblica o nel mio giardino.

Se il guasto fosse sicuramente nel mio giardino farei fare il lavoro al mio elettricista di fiducia, ma ci sono fondate possibilità che l'interruzione sia nella strada pubblica, infatti, tra il pozzetto e la recinzione del mio giardino sono stati fatti recentemente scavi profondi per interrare la linea Enel.

Infatti ti avevo chiesto se con appositi strumenti fosse possibile individuare il punto esatto della rottura, ma credo che questa prova non sia stata fatta.

Chiederò che questa verifica venga fatta da entrambi i lati della linea.

Link to comment
Share on other sites

@Oste onesto Se hanno fatto i lavori sulla strada sicuramente il guasto può essere lì,secondo me occorre insistere di far fare le misure con l ecometro(che non sò se tutti i tecnici lo hanno,io l avevo)o con altri strumenti(anche migliori) che magari hanno adesso in dotazione.Sicuramente SIP/Telecom avranno avuto tanti difetti,ma la cura verso il cliente non si metteva in discussione.Giustamente devi essere sicuro da che parte si trova il guasto,magari butti all aria il giardino e poi il guasto è fuori.Comunque se il guasto fosse fuori e il cavetto serve solo te(cioè non sia un cavo a coppie che serve altre utenze)mi sà che anche fuori devi intervenire te, essendo una tubazione predisposta da te e solo per te,poi al limite ti rivali con l Ente che ha fatto il danno......auguri.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Viva la concorrenza. In prossimità dell'attivazione della fibra Open Fiber, Tim ha deciso di attivarsi e sta facendo gli scavi per portare la fibra pure lei. Ma le aree bianche non erano a fallimento di mercato?

Aaah adesso che arriva la concorrenza non sono più da fallimento eh!

Per fortuna Wind è la prima, e l'unica al momento, a dare la fibra come disponibile.

Addio Tim e la tua costosissima adsl a 5Mb...

Link to comment
Share on other sites

@BEST-GROOVE Regalo è morto......Donato stà male.Ma poi con tutti questi problemi di ADSL non è che abitate vino ai "pastori"(ricordi dei bei tempo andati)linea con circa 40 pali(nel bosco) dal box ,anche quello lontanino dal RL,pure questo lontanino dalla centrale.Caso raro ma non l unico.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, nixie ha scritto:

Ma poi con tutti questi problemi di ADSL non è che abitate vino ai "pastori"(ricordi dei bei tempo andati)linea con circa 40 pali(nel bosco) dal box

Sto a 18km di strada dal duomo di Firenze, non un posto particolarmente sperduto.

Il problema è che l'armadio telecom a cui sono collegato è sulla collina di fronte, ovvero 2.2km di doppino telefonico separano casa mia dalla modernità.

Però mi fa specie come senza concorrenza (qui il telefono te lo dà solo Tim, la centrale dice non è in ULL) la zona sia da fallimento di mercato. Arriva la concorrenza ed improvvisamente siamo un numero sufficiente da giustificare la posa di ulteriore fibra per strada. Da quello che scrivono é comunque prevista solo fttc per Tim, quindi immagino posizioneranno qualche armadio più vicino, e taglieranno i doppini.

Oggi ho fatto il contratto con Wind e speriamo bene per l'attivazione 🤞 

Link to comment
Share on other sites

@tomminno Spero che vada tutto a buon fine per te,le sale ULL nel mio distretto ci sono, ma sono situate in centrali con qualche decina di migliaia di utenze,non nelle sottocentrali,almeno fino a quando ho lavorato,portare un armadio più avanti è abbastanza complicato ma non impossibile, (la rete telefonica è complicata assai),a meno che non portino solo la fibra fino ad un certo punto(oltre che all armadio principale) in modo da servire la rete secondaria(la primaria non serve ) più disagiata,i 2,2Km di doppino li intendi sicuramente comprensivi del cavo a coppie.Ma Wind con la fibra dove arriva.

Link to comment
Share on other sites

50 minuti fa, nixie ha scritto:

portare un armadio più avanti è abbastanza complicato ma non impossibile, (la rete telefonica è complicata assai),a meno che non portino solo la fibra fino ad un certo punto(oltre che all armadio principale) in modo da servire la rete secondaria(la primaria non serve ) più disagiata

L'armadio a cui sono collegato è già coperto dalla fibra da anni. Ma 2.2km sono troppi per la vdsl.

Da una settimana tim sta scavando bordo strada installando la fibra, ma lungo un'altra direttrice che non è quella da cui arriva il doppino. Se non spostano l'armadio non capisco a cosa possano servire questi lavori e soprattutto il messaggio arrivato giorni fa sull'aggiornamento della rete e conseguente migrazione forzata a fttc. 

54 minuti fa, nixie ha scritto:

Ma Wind con la fibra dove arriva

Open Fiber un anno fa ha posato la fibra lungo l'illuminazione stradale, ogni 3 lampioni adesso c'è un tombino BUL. Da lì dovranno trovare il modo di entrare in casa. Se passano tutto dalle canaline enel dovrebbe essere facile (spero). 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
5 ore fa, tomminno ha scritto:

Se passano tutto dalle canaline enel dovrebbe essere facile (spero). 


è consuetidine adottare questo metodo?

Link to comment
Share on other sites

@BEST-GROOVE Per esempio, la fibra in casa la puoi benissimo passare in una tubazione dove sono presenti conduttori elettrici.Anche da fuori verso la casa se hai una tubazione con conduttori elettrici,non serve più la tubazione dedicata.Non ci passa la "scossa".

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

è consuetidine adottare questo metodo?

Considerando che open fiber è in parte di enel e che la fibra l'hanno posata nelle condutture dell'illuminazione stradale, direi che è prassi. Si evitano grossi scavi e si cabla velocemente. L'illuminazione stradale è praticamente ovunque.

In fisica classica il fotone non interagisce coi campi elettromagnetici e i cavi elettrici sono ben lontani dal replicare le condizioni di un acceleratore di particelle. 

Link to comment
Share on other sites

 Share




×
×
  • Create New...