Jump to content

Le nostre fotografie analogiche!


Juju
 Share

Recommended Posts

analogico_09
Il 2/7/2021 at 23:15, Juju ha scritto:

In questa foto mi piaceva la cornice che il copertone creava  kcon il suo riparatore

 

Quando un dettaglio, un oggetto insignificante, da' il tocco di originalità visivo entrando  nella "storia" che l'immagine "racconta". Bella! 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

analogico_09
Il 4/7/2021 at 19:23, leika ha scritto:

Un amico, un fratello, e tante passioni in comune.

Fuji GA645 anno 2000 circa 

Molto particolare e suggestiva, non si potrà certo dire che non vi sia una sorta di rappresentazione visiva della "vertigine" che dà la musica "alta"... 🙂

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...

mi iscrivo al club 🙂

scansione veloce di 6x6, Santorini realizzata con biottica seagull (la rolleyflex dei poracci 😅)

Schermata 2021-07-29 alle 10.43.24.png

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
  • 3 weeks later...
  • 2 weeks later...

Buongiorno,

 
l'ultima volta che ho pubblicato qui è stato anni fa, sul vecchio forum.

 
Scatto in digitale, ma tempo fa ho rispolverato la Rolleiflex ereditata da mio papà.
Questa è una scansione da negativo, pellicola Kodak tri-400 fatta sviluppata da un laboratorio.
Che ne dite?
Luciano

img018_FB.jpg

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

@Don-Camini Bella, mi piacciono i contrasti leggeri, i toni abbastanza ben leggibili anche nelle ombre. Ah, il negativo B/N....

P.S. Se l'avessi sviluppata tu, scommetto che sarebbe venuta ancora meglio. Ma per essere uno sviluppo di un laboratorio non è affatto male.

Link to comment
Share on other sites

@Don-Camini

50 minuti fa, Don-Camini ha scritto:

Lo sviluppo del negativo mi spaventa un po', per la necessità di lavorare al buio assoluto.

Devi lavorare al buio solo nella fase di caricamento della pellicola nella sviluppatrice. Una volta chiuso il coperchio a tenuta, puoi tranquillamente accendere la luce e proseguire il processo.

Io uso da sempre una Paterson, questa qui, che permette anche di sviluppare due negativi alla volta (avendo due spirali su cui si caricano le pellicole):

https://fotomatica.it/shop/sviluppatrici-tank/359-paterson-sviluppatrice-universal-completa-di-2-spirali.html

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
  • 1 month later...
Il 9/10/2021 at 11:46, Don-Camini ha scritto:

Lo sviluppo del negativo mi spaventa un po', per la necessità di lavorare al buio assoluto.

 

 

Io ho ripreso a farlo.., dopo tanti anni.., il buio assoluto deve essereci solo per i pochi minuti che ci vogliono per infilare la pellicola nella spirate della tank, poi si può fare tutto in piena luce, basta preparare bene le chimiche, rispettare i tempi e i modi di agitazioni alla giusta temperatura dei liquidi. Cmq non male lo sviluppo del laboratorio.

Ma sviluppando in proprio è possibile con l'esperienza e con una certa preparazione teorica ottenere risultati personalizzati.., più o meno grana, contrasto, definizione, ecc..

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@ediate

Ops.., eri intervenuto già tu... ma liquirizia iuvant...


Alcuni scatti fatti con pellicola sviluppata da me e per ora solo scansionata (chissà se riuscirò a riorganizzarmi per fare anche le stampe). Sono foto di "prova".., pera capire come reagiscono le diverse pellicole.

 


Kodak TX 400, il mio primo rullino sviluppato in casa in tempi di analogico... Nessuna pp, solo un leggero, classico  fotoritocco all'occorrenza...

 

 

637636960_Pellicola0422.thumb.jpg.5e1ebb6dc1ed420bcb187f20c09c749c.jpg

 



 

51755782435_3f175f2b89_b.jpg



51755152778_85e6c99542_b.jpg



51755552099_d06e7d960a_b.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Questa invece è una pellicola Ilford Delta 400 asa Professional . Dovrebbe avere una grana più fine ... devo ancora capire bene, re-imparare con l'analogico ... Massimo @Ju ju  dove sei? 😄 😉

 

 

Borgo Pio (near San Pietro, praticamente  Vaticano...)
 

 

51752029684_7d5b51db40_b.jpg


I sacri acquisti del "monsignore"...

51752255325_088a68c84f_b.jpg

 



51750551927_fefb53823b_b.jpg
 



51752255420_bcbcffdf1a_b.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Ancora Ilford Delta 400 ...

 

anch'essa sita in loco.., la storica "Latteria" rimasta immutata nel corso degli anni, dal 1912 anno della fondazione ... Restano il banco in marmo "decò", altri mobili d'epoca... Moltissimi bar e locali di Roma erano così fatti.., tutto smantellato e sacrificato alla "modernità" di materiali e forme spesso orribili... Un posto delizioso, raro, "semplice", accogliente, poco assediato dai turisti...

 

 

51752255565_857ccd7994_b.jpg



51751381561_72a062e530_b.jpg


Non si vende più solo latte... 😄



51752029524_4cf9e1f62e_b.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...