Jump to content

Sicuri che abbiamo bisogno di tutte queste cose?


alexis
 Share

Recommended Posts

  • Moderators
BEST-GROOVE
Il 22/6/2022 at 12:53, Look01 ha scritto:

piuttosto si compra un'auto o un orologio o una barca o una villa tutte cose che sicuramente danno più visibilità dello stereo 😁.

 

per quest' ultimo é indispensabile iscriversi in un forum altrimenti hai ragione da vendere...la visibilitá é nulla rispetto ad un' auto, villa ecc.ecc. e va a farsi benedire! :classic_biggrin:

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

maxgazebo
2 ore fa, silvanik ha scritto:

Anche su questo concordo con te, e ho pure estremizzato la semplificazione a tutto vantaggio della resa sonora, JBL 4367, streamer Cambridge Audio 851N collegato via AES al finale Crown I-Tech 9000 HD dotato di DSP e DAC interni nonché controlli frontali di attenuazione che fungono perfettamente da controllo di volume. Risultato impressionante, ma non si può dire forte...il finale è un classe I.

WOW!! che dire...hai implementato perfettamente la semplicità...utilizzare uscita AES per pilotare il finale Crown è ottima soluzione

Immagino la resa sia strepitosa!!

Io invece sto pensando di utilizzare interfaccia Dante per pilotare il finale con ingresso nativo...non conoscevo lo streamer con uscita AES-EBU 👌

Link to comment
Share on other sites

@BEST-GROOVE Non ci avevo pensato appartengo ormai ad un altra  epoca ma immagino che a qualcuno potrebbe interessare anche la visibilità virtuale 🤣🤣.

Link to comment
Share on other sites

silvanik
1 ora fa, maxgazebo ha scritto:

utilizzare uscita AES per pilotare il finale Crown è ottima soluzione

Immagino la resa sia strepitosa!!

Io invece sto pensando di utilizzare interfaccia Dante per pilotare il finale con ingresso nativo...non conoscevo lo streamer con uscita AES-EBU 👌

Si, diciamo che personalmente ne sono molto soddisfatto, resa discretamente superiore al pilotaggio con stesso streamer, pre valvolare Doge 8 e finale McCormack DNA-2.

Se intendi il Cambridge 851N si, me lo ritrovavo in casa come seconda sorgente ed ora è divenuta primaria, grande soddisfazione, anche a testimonianza del fatto che proprio scarso il dac del Crown non è.

Chi desiderasse ascoltare il risultato è sempre il benvenuto.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
6 minuti fa, Look01 ha scritto:

qualcuno potrebbe interessare anche la visibilità virtuale 🤣🤣.

senza dubbio ... la tendenza é orientata verso quella direzione.

Link to comment
Share on other sites

Elettro

Certo , togliere componenti è più facile che averne di più nel proprio setup, occorre sinergia tra loro, non è affatto semplice. Due strade diverse ma non necessariamente una meglio dell'altra.

Link to comment
Share on other sites

Gici HV
3 ore fa, silvanik ha scritto:

Risultato impressionante, ma non si può dire forte...il finale è un classe I.

Classe l, I come Impressionante..🤭😁😁 

Scusa, non ho resistito..    ..sono convinto che il Crown sia un ottimo prodotto, gli mancano le cose audiofile per essere appetibile..    ..e finire sul mercatino dopo pochi mesi.

 

Link to comment
Share on other sites

mojo_65

Che Steve Jobs facesse della "semplicità" un credo é vero, dal design ai comandi amava la semplicità che lui per altro riteneva molto complessa da raggiungere... Minimalista non penso, almeno forse in alcuni campi ma poi se andiamo a vedere, sotto sotto, amava comprare auto, se non ricordo male aveva un garage ben fornito, un po' come chi ha più di un giradischi, giusto per precisare...

Uno yacht, anche se in tarda età, un jet Gulfstream V e via dicendo si potrebbe definire meglio il concetto.

Semplicità é quella che cercava nelle soluzioni operative dei suoi prodotti e lì ci siamo, la foto in questione é poi del 1982 credo, il CD di massa doveva ancora arrivare e lo streaming era ancora in coda al MP3/iPod nei centri di ricerca.

Quindi diciamo che giradischi-ampli-casse non era una soluzione minimalista ai tempi, lo era il mangianastri...

 

In quanto all'arredamento ne aveva poco, molto poco lo stretto necessario e secondo i più informati scelto con molta cura...pure troppa visto che pare che con la moglie Laurene le discussioni sull'arredamento di casa sono durate più di 8 anni...dal determinare qual'é lo scopo di un divano al disquisire da quale paese dovesse arrivare la lavatrice...o se si preferivano i vestiti lavati in fretta piuttosto che i tessuti più soffici o quanto sapone usassero verso quale risultato etc etc...

Non mi pare un approccio minimalista...ossessivo si...

 

corretto data...la foto era per un numero del Time del 1982 quindi non la Jackling House, comprata nel 1984...

 

 

Link to comment
Share on other sites

Ma perché dobbiamo sempre convincere gli altri che il nostro approccio é il migliore 🤣🤣.

Il mio é minimalista ho le casse un ampli ed un lettore CD ed i cavi o forse dovrei eliminarli🤣.

Più un migliaio di CD che continuano ad aumentare  finché mia moglie non mi darà l'ultimatum o me o i CD  ed io la sfratto🤣.

Forse tutti questi CD non ci stanno con il concetto di minimalismo.

A dir la verità se non fosse per mia moglie e le finanze mi farei volentieri altri due impianti alla faccia del minimalismo 🤣🤣.

 

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
n.enrico
Il 5/6/2022 at 13:10, Pinkflo ha scritto:

Il complottista come categoria non esiste

Esiste esiste...

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@Look01 per quanyo vogliamo darci da fare per essere minimlisti, sremo sempre eccessivi per un monaco stilita.quello che serve a noi è pvviamente il necessario, il minimo indispensabile, quello che serve agli altri un inutile spreco. chi ascolta in cuffia è minimalista rispetto a chi ha un imoianto tradizionale, ma mai cos' minimalista come chi ha uno smartphone con aurixolae, e si può minimizzare ancora. sinceramenwe diffido dei pauperisti, si fa presto a diventare fanatici e a tagliare le teste per minimizzare chi la pensa diversamente. khomeini faceva vita monastica e spartana, ma preferisco degli edonisti che non vanno a rompere glki zebedei al prossinmo. i n nome del minimalismo, ossia un solo dio, i nostri missionari sono andati a far strage di chi aveva troppi idoli, come si è sempre il sud di qualcun altro, occorre ricordarsi che ci sarà sempre qualcuno più minimalista

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

n.enrico

Comunque in quella stanza manca una cosa essenziale che con il minimalismo non c'entra nulla: una poltrona.

Prova ad ascoltare musica col cūlus sul pavimento per più di un quarto d'ora e poi mi racconti.

Link to comment
Share on other sites

Paolo 62

Chi ascolta la radio e ha dischi, CD e cassette non può accontentarsi di un impianto minimalista. Può farlo chi ascolta solo da PC, al massimo aggiunge una radio FM-DAB e ha tutto quello che serve.

Link to comment
Share on other sites

one4seven

@cactus_atomo senza sforare in estremismi che non centrano con l'argomento, e rimanendo "nel nostro", semplicemente si possono avere diversi approcci: eccone un paio opposti.

Personalmente mi piace molto di più quello "minimal" (al netto dell'eventuale diverso risultato sonoro, ed al netto sulle preferenze per questa o quella elettronica).


 

Immagine 2022-07-22 134324.jpg

Immagine 2022-07-22 134545.jpg

Link to comment
Share on other sites

one4seven

@captainsensible beh no chiaro, però avevo specificato "al netto sulle preferenze per questa o quella elettronica".

L'impianto è "minimal" nel senso che propone il 3d. 

Se poi vogliamo pure "scendere nel minimal" rispetto alle singole elettroniche.. non finiamo più 😄 


Adesso che mi ci fai pensare... ci sarebbe un esempio recente in vero: Rega ha proposto da poco il System One > https://www.afdigitale.it/rega-system-one-ampli-diffusori-e-giradischi-tutto-in-uno/

Senza stare a valutare "la resa" (non è questo il luogo), rientra sicuramente nel concetto di minimal da ogni punto di vista (componenti e design).

Link to comment
Share on other sites

Pippo87
Il 22/6/2022 at 12:53, Look01 ha scritto:

L'ostentazione in campo audiofilo la capisco poco non credo che uno spenda tanti soldi per ostentare un impianto HiFi piuttosto si compra un'auto o un orologio o una barca o una villa tutte cose che sicuramente danno più visibilità dello stereo

Lo stereo non dà visibilità, meglio non farlo vedere troppo … altrimenti di danno del “mentecatto” … tempo fa solo se avevi “Bose” oppure “Bang&Olufsen” … adesso non so, faccio meno vita “sociale” per cui ho perso i riferimenti. Di sicuro se dici che sei audiofilo ti prendono per pazzo!

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, n.enrico ha scritto:

Prova ad ascoltare musica col cūlus sul pavimento per più di un quarto d'ora e poi mi racconti.

Ho sperimentato di persona lo so che molti si faranno una sonora risata 🤣 per me la poltrona é fondamentale più di altri ammennicoli.

Se sei in una posizione comoda  sei più rilassato e ti predisponi meglio all'ascolto se poi hai una poltrona reclinabile ascolti ulteriormente meglio perché secondo il mio modestissimo parere puoi trovare la giusta altezza tra diffusori e orecchie.

Mi dispiace sarà l'età ma sulla seduta non sono per niente minimalista 🤣🤣

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

n.enrico
4 ore fa, one4seven ha scritto:

Personalmente mi piace molto di più quello "minimal"

Idem, senza se e senza ma. Anche l'occhio vuole la sua parte, ma soprattutto hai meno patemi d'animo per la paura che qualcosa non vada nei collegamenti o altro.

Se senti un ronzio c'è da impazzire a trovarne la causa in quello della foto sotto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...