Jump to content

...Traffichini...quando manca il rispetto per il proprio mercato...


acam75
 Share

Recommended Posts

Ulmerino.

@cactus_atomo anch'io preferisco l'acquisto in negozio, per la possibilità di provare l'apparecchio, per la garanzia, per il pagamento rateale...tutti gli acquisti di un certo valore li faccio in negozio...

Da privato se l'importo é abbastanza consistente, vado di persona a provare e visionare l'oggetto...tutti gli altri casi sono i colpi di fortuna da raccontare, ossia oggetti presi a poco, acquisti azzardati andati a buon fine, oggetti malandati presi ad un tozzo di pane per ricondizionarli (parecchi...), acquisti fatti al buio e ad alto rischio, ma a prezzi regalo(vedi Klipschorn)...😁

Link to comment
Share on other sites

magicaroma

Ma veramente c'è qualcuno che si preoccupa di quello che scrivono le riviste? Su quella testata (e non credo solo lì, boh) c'è un negoziante che fa anche il recensore delle cose che vende, è tutto dire. Per anni è stata praticamente la brochure ufficiale di Suono e Comunicazione, con altre riviste che facevano altrettanto e fanno la "predica" a chi cerca di alimentare la propria passione rimettendoci il meno possibile 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
6 ore fa, Ulmerino. ha scritto:

se parliamo di oggetti usati non vedo perché il privato che vende debba essere tassato, l'iva é stata già pagata quando il bene era nuovo o nel momento in cui viene importato in Italia, usato, da un altro paese...

esatto, ma lo stato sconquassato di suo e privo di cassa vuole raschiare il fondo del barile allargando I suoi tentacoli con nuove tasse; ne é l'esempio lampante su ebay ma in alto stanno monitorando con estremo interesse altri siti di compravendite.

L' agenzia delle entrate interpellata in merito tratta l' argomento restando sul vago e senza precise direttive; in pratica anche i privati e non solo i venditori professionali con tanto di p.i. dovrebbero dichiarare alla presentazione del 730 entrate diverse dalla principale fonte di reddito sia lavoro o pensione quindi ed é questa la cosa che sconcerta di piú anche la vendita di qualunque oggetto, di conseguenza pure le ns. elettroniche, siano state acquistate nuove, usate,importate, ecc.ecc.

Da che importo in su andrebbe dichiarato o quante vendite in un anno sono tollerate prima di passare a dichiararne le entrate?

Purtroppo il c@os regna sovrano anche da parte di chi dovrebbe avere le idee chiare; in pratica la vendita senza dover dichiarare nulla o meglio ancora dichiarando comunque tutto senza dover nulla in termini monetari all' AGE é tollerata e riguarderebbe cessioni sporadiche e diluitissime nell'arco dell' anno che non siano continue o in numero eccessivo tale da dar adito ad una attivitá che produce entrate a flusso costante ma non ci sono direttive precise e ogni interpellato resta sul vago per non dover sbilanciarsi eccessivamente dando troppa sicurezza al povero venditore occasionale che potrebbe considerarsi escluso da questa farraginosa pretesa.

Mi preoccupo piú per te caro Ulmerino con il tuo vorticoso e ubriacante giro di cambio apparecchi che per altri forumer. :classic_cool:

 

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
5 ore fa, Montez ha scritto:

non credo sia legale ma sul sito lo hanno scritto a chiare lettere.

penso già a chi ti puoi riferire...fosse quello che penso io si tratta di una astutaggine che va a danno dell' acquirente che non ha convenienza a fare qualche centinaio di km per visionare sul posto l' elettronica...in pratica il venditore ne conosce i difetti ma omette di segnalarli lasciando all' acquirente a casa di scoprirli e tenersi il pacco senza possibilitá di reso evitando pure di replicare alle mail in caso di vibrate proteste con richiesta di spiegazioni... ne so qualcosa. :classic_sleep:

Link to comment
Share on other sites

Collegatiper

@acam75 non prendertela. Avevano fogli da riempire (gratis) autoreferenziandosi con un operatore.

La “rivista” che citi se avesse carta più morbida, partizionata e priva di inchiostro, sarebbe più utile arrotolata su un cilindro di cartone. 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
14 minuti fa, Ulmerino. ha scritto:

beh, quando vendo mi rientrano dei soldi...quando compro escono...bene o male siamo pari...😁

sicuramente ma questa giustifica non vale per lo stato che ha bisogno di spremere.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
5 minuti fa, Montez ha scritto:

se c'è una ricevuta o uno scontrino hai voglia loro ad arrampicare gli specchi 


può darsi, ma la spesa era comunque minima che non valeva la pena perderci del tempo fino alla fine per far valere le proprie ragioni.

Link to comment
Share on other sites

Nacchero

Io sono acerbo, di sicuro ci vuole esperienza e voi ne avete sicuramente. L'unico usato acquistato da privato è stato uno streamer da 80 euro. Per casse e ampli mi sono rivolto ad un negoziante. Specie per l'amplificatore credo di averci "rimesso" almeno 100 euro (più carburante e autostrada) ma mi sono sentito più sicuro a far così. 

Sicuramente fra i "traffichini" ce ne sono di seri e pure competenti, ma credo ci voglia una discreta preparazione.

Per la cronaca. ... Il venditore dell'amplificatore mi ha detto che ho 6 mesi di garanzia. Ho lo scontrino.

Link to comment
Share on other sites

Montez

@Nacchero io di solito compro usato senza problemi ma se quello che cerco lo trovo da un negoziante preferisco servirmi da lui e pagare il plus che gli spetta, per la garanzia e per il rapporto negoziante cliente che non guasta mai 

Link to comment
Share on other sites

Gaetanoalberto

Ma noi sperimentatori indecisi rientriamo nel concetto di traffichini? 

Ps: fissiamo un limite numerico di annunci su Subito o ebay raggiunto il quale Melius ci dá il badge "Trafficante" ? 

Link to comment
Share on other sites

appecundria
1 ora fa, BEST-GROOVE ha scritto:

non ci sono direttive precise e ogni interpellato resta sul vago

Perché la valutazione è presuntiva e soggettiva del funzionario che la compie.

Esistono delle prassi, ad ogni modo. Ad esempio: l'assortimento. Se vendi tre dac, due giradischi, quattro coppie di casse. L'organizzazione stabile: se hai una vetrina su ebay, servizi di ricondizionamento, un aiutante, procuri prodotti su richiesta. I multipli: più pezzi di un singolo prodotto.

In presenza di uno di questi si presume che sia una attività lavorativa e quindi tassata.

Vale la pena ricordare che in materia fiscale vige la presunzione di colpevolezza, quindi loro ti stangano e poi sono problemi tuoi a dimostrare il contrario nelle sedi opportune. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

appecundria
7 ore fa, Montez ha scritto:

sul vintage ma non danno garanzia su questi prodotti, non credo sia legale

Sul vintage lo è. Mentre, ovviamente, non è lecito omettere la descrizione di difetti se evidenti, l'apparecchio deve essere sempre conforme alla descrizione. Se è difettoso, deve essere descritto il difetto.

Link to comment
Share on other sites

aldofranci
6 ore fa, Bill ha scritto:

Si è offeso.

 

😂

Attributo 2) 

Oltre che "traffichini dentro" (cit.), gli audiophili sono permalosi.

Dentro e fuori. Molto permalosi. 

Permalosi se contraddetti nelle loro spesso stravaganti teorie commerciali. 

Permalosi se contraddetti nell'esaltazione suprema dei loro "giocattoli".

Ma più di ogni altra cosa, permalosi se contraddetti nell'auto-esaltazione dei clamorosi poteri sensoriali che li distinguono dal resto della genia umana e li avvicinano ad altre dotatissime specie animali (mammifere e non). 

Ecc. 

 

Cmq poi tolte queste criticità, sono i migliori amici dell'uomo. 

  • Melius 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
58 minuti fa, appecundria ha scritto:

: l'assortimento. Se vendi tre dac, due giradischi, quattro coppie di casse.


un collezionista che volesse alleggerirsi in questo caso finirebbe per non essere classificato come venditore occasionale; ma per quale motivo un prodotto già tassato di suo da nuovo ad ogni passaggio di mano tra privati devono sussistere i requisiti per ulteriori prelievi di tassazione? :classic_wacko:
Trattasi di procedura lecita o tocca aspettare qualcuno "tosto" che impugni la faccenda come si deve e faccia il dovuto casino?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...