Jump to content

Migliore cavo segnale custom


salvatore66
 Share

Recommended Posts

salvatore66

Per chi lo ha provato, il Neotech nei-3001 oltre ad essere ben dettagliato e arioso e anche un cavo corposo e musicale? O vira più sull' analitico trasparente

Link to comment
Share on other sites

salvatore66

@Fischio976 scusa ma pensi che io sia stupido? Secondo te ascolterei un impianto stereo male assemblato e mal posizionato? Vedi che agli angoli ho anche dei daad. E poi tutti sanno che un cavo ha sempre una firma sonora a prescindere

Link to comment
Share on other sites

Fabio Meno.
1 ora fa, salvatore66 ha scritto:

E poi tutti sanno che un cavo ha sempre una firma sonora a prescindere

Esatto, lo diamo per scontato. Il fine tuning si occupa di ottimizzare un potenziale esistente. 

Stiamo valutando esperienze di cavi custom performanti in impianti già ben assemblati.

Poi è normale che il cavo che da me suona come riferimento possa non ottenere la stessa performance in un'altro.

Ma vale comunque una prova, non essendoci altro metro di giudizio se non la prova sul campo.

E' più forte l'Inghilterra o l'Italia? Discutere serve a poco, bisogna provarle a Wimbledon!

 

Link to comment
Share on other sites

Fabio Meno.

@Fischio976

Ciao 

Credo che nel tuo approccio a questo 3d sia preponderante il risultato sonoro complessivo ovvero la qualità sonora di un impianto e l'esperienza d'ascolto del proprietario. 
E' vero ciò che dici, alcuni possono decantare le doti di un cavo pur avendo un impianto malsuonante e nessunissima esperienza d'ascolto.
Ma l'autorevolezza di un forumer la si capisce con il tempo, da come scrive e descrive il risultato sonoro, senza eccessi e facili entusiasmi, con una certa umiltà che deriva dalla grande esperienza e  non certo dalle marche possedute e valore dell'impianto. E' esperienza condivisa quella di aver ascoltato impianti modesti suonare magnificamente, e pure il contrario.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Sarà dura superare come qualità il duelund v1 in lamina. Se n'era parlato abbondantemente nella vecchia discussione sui cavi duelund. E chi si muove da questo cavo....

 

Link to comment
Share on other sites

Fabio Meno.

@alberto75 Puoi usarlo tranquillamente anche per un xlr, soltanto fai attenzione ad acquistare un connettore con i pin adatti per il collegamento di un foglio largo 5 mm. 

A mio giudizio è un cavo di alto livello, ma naturalmente fa ascoltare la sua qualità proporzionalmente a quella complessiva dell'impianto.

 

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Il 7/7/2021 at 19:24, ClaveFremen ha scritto:

Sicuramente collegarla dai due lati riduce l'estensione in alto portando più in evidenza il basso che perde però definizione, ora nel caso dell'albedo (o di altri cavi 'leggeri' in basso)


Esatto, ricordo l’opinione di una fonte autorevole che indicava il collegamento della calza da ambo i lati  come utilizzata se si desidera aumentare la capacità.

Un’operazione teoricamente sconsigliata per ottenere il “non cavo” cioè il cavo meno alterante e sottraente possibile.


 

Il 7/7/2021 at 21:01, ClaveFremen ha scritto:

Molti cavi 'freebie' forniti con gli apparati hanno sezione ridicola eppure hanno comunque un basso ben presente (anche se spesso poco definito e slabbrato).

Sul basso la capacità del cavo conta assai poco se non per il fatto che, come ho sopra accennato, se la capacità è troppo alta potresti avere un roll-off sulle alte frequenze portando indirettamente più in evidenza il basso, con il 'prezzo' di una risposta in frequenza non più lineare, perdità di velocità e impatto sui transienti.

In molti casi, inoltre, la calza è fatta con metalli meno pregiati/raffinati, collegandola dai due lati la metti nel percorso diretto del segnale rischiando di diminuire la qualità.

Quindi mi ripeto, nel caso specifico dell'albedo può essere un modo per riequilibrare un cavo non abbastanza presente in basso ma è e rimane una pezza dal punto di vista dell'integrità del segnale e della trasparenza.


Se vale il parallelismo coi cavi di potenza, capacità (e induttanza) sarebbero quelle che più condizionano la resa in gamma alta, la resistenza quella nel resto delle gamme.

La conferma da un estratto di un vecchio articolo preso da audio review:

 

 

5CACF2A4-E81F-4F19-85C5-F6DB953CB482.png
 

 

781C66E1-C586-4A5A-902D-79A90BFD36C1.png
 

Ho fatto anch’io un paio di cavi di segnale DIY partendo da un audioquest viper e, con la calza collegata su un solo lato, il risultato era pressoché identico a quello ottenuto dal costruttore stesso con i cavi terminati in fabbrica. 

Link to comment
Share on other sites

@alberto75 si,fa lo stesso effetto sia sul digitale che analogico. Elimina ogni altro cavo,per chi cerca il  "neutro". Se suona strano per alcuni  non è colpa del cavo ma di qualche squilibrio nell' impianto.

Solo un po' di sbattimento,causa geometria del cavo, nelle terminazioni. Per avere di meglio su alcuni parametri ma veramente in piccola parte, va usato cavo d argento unifilare di qualità con trefoli di cavo sezione   1mm. Non duelund...ma artigianale.

Link to comment
Share on other sites

salvatore66

Salve, chi ha provato il Neotech di segnale custom nemoi-3220? Quello con conduttori piatti solo in rame PC occ, può riportare le sue impressioni? Magari se ha fatto confronti con altro. Grazie

Link to comment
Share on other sites

Fabio Meno.

@salvatore66 Provato un anno fa. Lo acquistai perchè molto decantato qui sul forum.

Ricordo che non mi entusiasmò, in particoloare per il basso gonfietto e il suono sparato molto dritto, a discapito di scena e trasparenza. Ciao  

Link to comment
Share on other sites

ClaveFremen
3 minuti fa, salvatore66 ha scritto:

Io mi aspetto che sia più caldo, meno aperto in alto rispetto al nei- 3001 che ha alcuni conduttori silver plated

Anche il NEI-3002 ha una parte dei trefoli silver plated eppure suona meno aperto del NEI-3001...non mi focalizzerei su questo aspetto.

Link to comment
Share on other sites

ClaveFremen

@salvatore66 Non necessariamente e qui stiamo parlando solo di una parte di trefoli placcati argento mentre la gran parte è in rame puro.

 

Un effetto senz'altro lo hanno o non li avrebbero messi ma questo non implica che un cavo in rame acquisisca in toto le caratteristiche di un cavo in argento.

 

Inoltre sul bilanciamento tonale hanno un importante effetto anche dielettrico (isolante) e geometria.

Link to comment
Share on other sites

Fabio Meno.
40 minuti fa, ClaveFremen ha scritto:

Un effetto senz'altro lo hanno o non li avrebbero messi

E' un'idea intelligente sperimentata anche da alcuni marchi di cavi di potenza.

Generalmente un filo placato argento enfatizza i medioalti, molto spesso in modo eccessivo.

Inserire nel cavo solamente alcuni fili argentati può tradursi in una gradevole enfasi senza cadere nell'eccesso.

Ma questo 3001 qualcuno lo sta ascoltando?

Link to comment
Share on other sites

ClaveFremen
1 minuto fa, Fabio Meno. ha scritto:

Ma questo 3001 qualcuno lo sta ascoltando?

Io, ad esempio, per ora è sotto rodaggio e devo ancora fare i confronti registrando il cavo.

 

La prima impressione è molto buona, il cavo sembra ancora più neutro e più arioso del NEI-3002, molto raffinato.

Link to comment
Share on other sites

Fabio Meno.

@ClaveFremen Benissimo, in direzione opposta al 3220 provato da me, che ho trovato piuttosto grossolano.

Del resto la costruzione ibrida solido/multifilare lasciava ben sperare.

Graditissima una tua recensione finale, con tutta calma.

E il Duelund v1 non lo prendi in considerazione? 😋

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...