Jump to content

Migliore cavo segnale custom


salvatore66
 Share

Recommended Posts

ClaveFremen
4 ore fa, maxbara ha scritto:

li ho ascoltati a lungo, almeno per me, (7 gg) li ho messi fra pre phono e pre accuphase, sicuramente aumentato il dettaglio, a scapito di un’asciuttezza dei gravi che sinceramente nella mia situazione non si sposa bene.

Immagino sia una questione di punti di vista... io parlerei di basso veloce e articolato, in ogni caso più vicino al riferimento quando si ascoltano le registrazioni.

Personalmente sto ancora valutando, in ogni caso sembrano i migliori tra quelli che ho provato finora.

Se il resto ti è piaciuto potrebbero fare di più al caso tuo i NEI-3002, leggermente meno aperti con un basso più ricco e un po' più morbido.

Link to comment
Share on other sites

@ClaveFremen ciao, nel mio impianto non posso dire che sia più veloce ne articolato, semplicemente diminuisce di presenza perché mascherato da una prevalenza degli alti.

Li metterò in vendita al prezzo di costo appena avrò un momento.

 

Link to comment
Share on other sites

@ClaveFremen

Scusa Dario, 

posso chiederti che musica ascolti di solito?

Può sembrare una domanda strana, ma a seconda del genere …. a mio avviso … cambia un po’ l’approccio 

Grazie in anticipo 

Paolo

Link to comment
Share on other sites

@ClaveFremen

👍

perché di solito chi ascolta classica ha spesso logiche di ascolto un po’ differenti.

Quando leggo giudizi su questioni audio cerco di capire con chi ho a che fare per capire se i suoi giudizi possano calzare anche a me che non sopporto il suono con bassi secchi ….. non li voglio debordanti, ma fermi e non asciutti.

 

Link to comment
Share on other sites

ClaveFremen
Il 3/8/2021 at 08:17, maxbara ha scritto:

nel mio impianto non posso dire che sia più veloce ne articolato, semplicemente diminuisce di presenza perché mascherato da una prevalenza degli alti.

Sei certissimo di non avere qualche sbilanciamento altrove nella catena?

 

L'uso dei NEI-3001 ad esempio mi ha portato a cambiare il cavo di alimentazione del finale, non  uso più l'Acrolink P4020III Leggenda, con lui troppi medi, cosa che non succede con quelli standard, con i Ricable Custom o l'Oyaide.

 

Nel mio caso la notevole neutralità del NEI-3001 mi ha fatto notare una caratterizzazione del cavo di alimentazione, una volta rimossa... suono ben equilibrato.

 

 

Link to comment
Share on other sites

@ClaveFremen Mah, che devo dirti, certissimo, chi può esserlo? Diciamo che il mio impianto ha un suono non affaticante e parecchio olografico, se vogliamo evitare al massimo tutti i cliché audio fili, e con quel cavo tutto si sbilancia verso i trillini che non amo particolarmente, ma che in effetti quelle poche volte che ho fatto ascolti in ambienti demo, erano apprezzati dagli altri partecipanti. 
forse un mio limite..

 

Link to comment
Share on other sites

@ClaveFremen  è lo stesso effetto che hanno tutti i cavi super complessi, da n mila euro, il suono diventa plasticoso e tutto ristretto nelle frequenze medio alte, stessa cosa che ho trovato anche con i duelund di potenza.. poi non escludo che vadano benissimo, ma da me assolutamente no. 

Cavi stagnati, argentati o generalmente misti non mi hanno mai fatto grandi impressioni. Ripeto probabilmente è un mio limite

Link to comment
Share on other sites

Il 7/7/2021 at 10:01, ClaveFremen ha scritto:

I due cavi dello stesso colore sono diversi, uno è in rame pieno, l'altro multi-filare, vanno uniti.

@ClaveFremen sono diversi perché in questo modo si riesce ad avere una risposta flat su tutta la banda, i trefoli sottili sono l'ideali per una gamma alta estesa e ariosa, viceversa per la gamma bassa che rende al meglio con un solo trefolo solid-core

Link to comment
Share on other sites

Il 9/7/2021 at 01:59, ClaveFremen ha scritto:

Personalmente prenderei i Neotech/ottone senza pensarci un attimo...i Neutrik non penso siano adeguati al cavo top in rame di Neotech.

@ClaveFremen però, senza voler far polemica, il 90% delle elettroniche comprese quelle più costose utilizza connettori Neutrik e comunque quasi nessuno connettori costosissimi up-occ etc. (dato il costo elevato). Se tu utilizzi connettori occ (niente in contrario, anch'io ne ho un paio) devi però tener sempre presente che la purezza dell'occ andrà persa nell'attimo che entra nel connettore (diverso) dell'elettronica voglio dire, per avere i vantaggi dell'OCC dovresto averlo sul segnale dalla sorgente fino all'altoparlante, altrimenti è un po' come un tubo che in diversi punti...perde. 

Link to comment
Share on other sites

ClaveFremen
2 ore fa, veidt ha scritto:

sono diversi perché in questo modo si riesce ad avere una risposta flat su tutta la banda, i trefoli sottili sono l'ideali per una gamma alta estesa e ariosa, viceversa per la gamma bassa che rende al meglio con un solo trefolo solid-core

 

Ti ringrazio per la puntualizzazione, ad ogni modo stavo dando le istruzioni per montarlo... 😉

 

1 ora fa, veidt ha scritto:

per avere i vantaggi dell'OCC dovresto averlo sul segnale dalla sorgente fino all'altoparlante, altrimenti è un po' come un tubo che in diversi punti...perde. 

 

Per avere il massimo ritorno senz'altro però ogni connettore che usa materiale migliore apporta comunque un miglioramento.

 

Tutte le elettroniche hanno connettori in ottone (quando va bene) eppure l'uso di cavi con connettori migliori rimane udibile.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, ClaveFremen ha scritto:

Per avere il massimo ritorno senz'altro però ogni connettore che usa materiale migliore apporta comunque un miglioramento.

@ClaveFremen miglior connettore non significa avere il miglior contatto nel tempo(che poi è quello che più conta). Il rame si ossida con il tempo e quindi la performance peggiora, per questo viene sempre placcato, ma la placcatura introduce distorsione (almeno così afferma George Cardas). Con il tempo poi la placcatura si usura e riaffiora il rame nudo altamente ossidante.  Per questo tanti ritengono la placcatura migliore  quella in rodio e non quella in oro, perché  eterna (in linea teorica non dovrebbe andare via). Ma il rodio non è un conduttore eccezionale: meglio rame e argento. Alla fine il connettore definitivo è proprio quello in argento puro tornito dal pieno senza placcatura, perché a differenza del rame anche se si ossida non peggiora la qualità del contatto. Un connettore in argento puro per giunta anche con purezza occ (ammesso che esista sul mercato) ovviamente costerebbe un botto. 

Link to comment
Share on other sites

ClaveFremen

@veidt  in linea generale sono d'accordo ma non mi sembra in contrasto con quanto ho scritto...

Ad ogni modo i connettori placcati oro che ho, anche vecchi, sono ancora perfetti nella gran parte dei casi...anche perchè di solito è nickel su rame e oro su nickel, il nickel serve proprio ad evitare che il rame 'si mangi' l'oro, a fare barriera.

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, veidt ha scritto:

i trefoli sottili sono l'ideali per una gamma alta estesa e ariosa, viceversa per la gamma bassa che rende al meglio con un solo trefolo solid-core

Non per polemizzare, ma questo cavo prevede anche un crossover per veicolare le varie frequenze sulle sezioni di cavo più opportune, oppure c'è un sistema innovativo, che so, quantistico per esempio, o metafisico?

Chiedo per un amico.

Link to comment
Share on other sites

salvatore66

@AlfonsoD Di solito si ritiene che certe frequenze prediligono determinati geometrie o sezioni di cavo che lo attraversano meglio. Quello che dice Veidt può avere un senso 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, salvatore66 ha scritto:

Di solito si ritiene che certe frequenze prediligono determinati geometrie o sezioni di cavo

Dipende dal gusto dell'elettrone, presumo.

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Non mi risulta la teoria che si sta affermando, avete un link nel quale viene spiegato il meccanismo elettrico della “diversificazione” tra i conduttori (nei cavi di segnale) in base alle frequenze?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...