Jump to content

Synthesis Roma 510ac


sagittario24
 Share

Recommended Posts

Eccellente il Roma510   vai super tranquillo lo ascoltato a casa di un amico , adesso per quanto è Contento si prende  anche il lettore sintesys     prima aveva.    full Rega  si trova decisamente meglio come suono    .li fanno dalle mie parti 👌

Link to comment
Share on other sites

 

Ciao, dallo scorso novembre possiedo questo meraviglioso amplificatore.

Sinceramente non saprei cos’altro aggiungere rispetto a quanto scritto dall’amico Samana, le impressioni che ricavammo durante l’ascolto a casa mia, quando portò il proprio esemplare, furono le medesime. Dispiace che non riesca a trovare la discussione in cui parlammo di quella esperienza, ma fu strabiliante la differenza col precedente valvolare, Unison Research Triode 25 (che a mio parere è un signor ampli per la propria fascia). Una scena estremamente più profonda, un dettaglio della gamma medio-alta raffinatissimo (sublime nei dischi in acustico), gamma bassa precisa e calda. Mai affaticante e dopo un paio di orette di ascolto diventa ancora più avvolgente. Mi riesce davvero difficile cercare di spiegare a parole, ma direi che è tutto più preciso ed importante in tutti i sensi, più arioso. Quello che mi aspettavo da un valvolare.

Posso certamente spendere due parole sui diffusori: poco prima di cambiare ampli acquistai una coppia di Elac FS407. Molto molto differenti dai diffusori precedenti, Tannoy Stirling TW. Devo dire quindi che probabilmente con le Tannoy, considerata l’opposta filosofia, non avrei avuto queste sensazioni, a riprova che il giusto diffusore è necessario anche con una macchina eccellente come questa.

La risposta alla tua domanda iniziale è quindi: Si!

Io non ho avuto occasione, ancora, di confrontarlo con gli altri ampli segnalati dagli amici forumer in questa discussione... ma, sia giudicando gli ascolti che sto facendo sia leggendo i vari pareri di possessori, recensori e venditori / distributori, sarei davvero sorpreso di sentire qualcosa di meglio in questa fascia, o anche oltre.

Spero di esserti stato d’aiuto.

Giuliano.

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

@sagittario24

Parlando con un loro tecnico di argomenti del genere, mi e’ stato spiegato che l’ampli eroga per la precisione 81 watt su 6 ohm che non varia di una percentuale per nulla apprezzabile ne’ su 8 ne’ su 6 o su 4 ohm.

Ma questa e’ prerogativa dei valvolari.

Da una singola Kt88 so che si possono tirar via fino a 45 watt se non di piu’.

Di piu’ non saprei non essendo del mestiere.

 

 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, samana ha scritto:

ma quanto pesa...

Poco più di mezzo quintale, ma una volta posizionato resta al suo posto: mica devo spostarlo ogni giorno...

E poi, messo sul ripiano più in basso del tavolino portaelettroniche è ottimo anche come zavorra! 😁

Link to comment
Share on other sites

@sagittario24

Carissimo,

come ho sottilmente scritto sopra, non ho competenze in merito per argomentare dati tecnici e cose del genere.

Sono un umile fruitore di musica e di quei  mezzi che ci permettono o ci  illudono di poter ascoltarla al meglio nei nostri ambienti.

Detto questo, non ti rimane che prendere un esemplare di questo valvolare e trarre poi le tue personali conclusioni.

Che saranno senz’altro molto più che positive, di questo ne sono fondatamente certo.

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao, il Synthesis Roma 510 ac Non ha il bias automatico, ha un dettaglio e medi favolosi,  suona bene dopo circa un'oretta , la gamma bassa suona rotonda ma da valvolare non ti da il colpo secco, credo che per il prezzo scontato che si trova a poco piū di 2k sia se cerchi un valvolare una delle migliori scelte, per me è anche bello da vedere, io c'è lo da 2 anni mai avuto problemi.

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, 2330b ha scritto:

Ciao, il Synthesis Roma 510 ac Non ha il bias automatico,

Scusa, a me non risulta che il bias debba essere regolato manualmente.

Ho sostituito sia le valvole di segnale che quelle di potenza senza regolare nessun bias.

Io so che l’ampli e’ munito di un sistema al suo interno che regola la tensione delle valvole automaticamente.

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

pienamente d'accordo con Samana.Ho acquistato questo integrato lo scorso mese di ottobre e letteralmente stravedo.Ciò che più mi ha colpito è stata la tridimensionalità del suono, come sostiene appunto Samana.I bassi forniti dalle KT 88 sono molto presenti ma torniti, non debordanti.A questo proposito,comunque e se credi, si può richiedere con la configurazione che prevede le valvole 6550 con un po' meno bassi,ma attenzione:io non le ho provate, riporto ciò che mi disse il rivenditore Synthesis.E' questo il mio primo valvolare,ho voluto finalmente provare il suono di queste macchine e ne sono piacevolmente impressionato.Ho sempre avuto ampli stato solido pre-finale Naim Audio,ora ho il NAP 200,NAC 282 alimentati da NAPSC e HICAP 2,non DR.Per carità non rinnego nulla a questa amplificazione, anzi,ne tesso le lodi:il famoso senso del ritmo tipico del brand c'è tutto e dopo vari upgrade questo livello è davvero un piacere.Però....quando ho collegato il Roma sono rimasto a bocca aperta.Le voci della Fitzgerald,della Holyday ma anche il basso in "The chain" dei Fleetwood Mac era "diverso",più naturale rispetto a quello proposto dai miei Naim.Mah...mi rendo conto che paragonare un valvolare ad uno stato solido potrebbe non essere corretto, ma è quello che io ho fatto a casa mia e le differenze le ho notate.Se poi parliamo dei costi, beh...con i Naim ne compero tre di Roma e me ne avanzano ancora.Quindi,per me validissimo prodotto.

PS gli ascolti da me citati sono da vinile con prefono Naim Superline alimentato da HICAP2,Gyrodec con Benz Micro Glider SL 2.

Ciao!

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, Fabiox ha scritto:

A questo proposito,comunque e se credi, si può richiedere con la configurazione che prevede le valvole 6550 con un po' meno bassi

Ciao, questa cosa mi lascia un poco spiazzato. Non so se posso usare questo termine, ma avrei la sensazione che si possa "snaturare" la filosofia del progetto originario.

Ho da poco acquistato un set di KT88 Genalex Gold-Lion, che ancora non ho potuto montare per diversi motivi. Non vedo l'ora di farlo per poter cogliere le differenze.

Link to comment
Share on other sites

sagittario24

@Carson Se ha il bias automatico e quindi non regolabile necessita una selezione delle valvole al momento del cambio che devono essere accoppiate, a meno che synthesis non usi qualche stratagemma per livellare il valore di bias che deve essere il medesimo su tutte le valvole..

Link to comment
Share on other sites

@Fabiox posso chiederti che diffusori usi ?

Sul prezzo, cosa dire? Sono piu’ di quindici anni che mastico di alta fedelta’ e se c’e’ una cosa che ho capito e’ proprio quella di non badare piu’ di tanto al prezzo ma ascoltare di volta in volta vuoi un’elettronica vuoi un diffusore scevro da qualsivoglia tipo di pregiudizio.

Inoltre, e questo e’ un dato di fatto inconfutabile, checche’ se ne dica, di alcuni marchi paghi molto piu’ il nome ed il blasone rispetto alle prestazioni soniche.

Un’ultima cosa, credo che il costo di listino del Roma 510 ac sia lievitato.

56 minuti fa, Carson ha scritto:

ma avrei la sensazione che si possa "snaturare" la filosofia del progetto originario

Il progetto iniziale prevede appunto l’uso sia delle Kt88 sia delle 6550, dunque non viene “snaturato”.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...