Jump to content

Classe D è il futuro dell'amplificazione hi fi?


GuidoR
 Share

Recommended Posts

30 minuti fa, aldofranci ha scritto:

Io non mi faccio condizionare da queste menate pseudo-tecniche, tu sì. 

Ma no, anzi.

Io dico invece ascoltare, ascoltare,ascoltare, ascoltare,ascoltare,ascoltare .............

Ma non si può dire che la controreazione non è deleteria. E' come dire che cicciolina è una suora !!

Link to comment
Share on other sites

L’integrato Serblin &Son Frankie è disponibile in varie versioni, alcune anche potentissime (500 watt) in classe D, oltre a una classica AB da una settantina di watt tradizionali. Nell’unico 3d su questo ampli, il forumer che lo ha acquistato riferisce che il progettista gli aveva consigliato la versione AB, come raffinatezza.

 

La cosa mi ha colpito anche se in astratto, se va bene e costa meno, per me va bene anche un classe XZY

 

ps. Il Cambridge Audio Evo 150 che volevo acquistare e mi ha deluso, ha recensioni ottime ovunque, oltre alle scontate cinque stelle di What hifi

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, NickMaro ha scritto:

Io dico invece ascoltare, ascoltare,ascoltare, ascoltare,ascoltare,ascoltare

 

Si ascoltare la controreazione.

Come guardare una fusione deuterio/trizio.

Comunque non per scoraggiarti, ma ci sono come minimo 850dB di feedback, che diventano 974,5 con umidità superiore al 65%.

Te la senti di provare l'esperienza? 

Se poi ti ricoverano per shock controfilattico io ti avevo avvisato. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, NickMaro ha scritto:

Ma non si può dire che la controreazione non è deleteria.

 

Ma figurati, io introdurrei la fattispecie penale perseguibile d'ufficio per chi si azzarda a dirlo. 

Link to comment
Share on other sites

@NickMaro figurati.

Non ammiro Purifi (restando in topic), ritengo musicalmente parlando hypex nc1200 nettamente superiori e per forza nc2000 ancora superiore. Purifi sembra arrivi a misurazioni sempre superiori però manca la musicalità di hypex nc1200-2000.

Ciò che sto asserendo è a moduli, abbastanza semplici come implementazioni tranne buffer ed o-amp, più in fine tuning all'interno del finale importante.

Le implementazioni che ogni costruttore può avere possono ribaltare il risultato di determinato prodotto, così almeno sembra. 

Non ho sentito molto di implementazioni altissima gamma, è un mercato al momento folle dove sono più le "dicerie" che il risultato. 

La costruzione di questi classe D sembra a volte facile, come la vendita e in molti si propongono come la verità in terrà ma non sfondano. Sarà da aspettare per avere idee consolidate nel tempo.

Icepower1200as1 saltavava nei modelli apollon all'inizio, nc2k salta se sfruttati (surriscaldamento)

C'è molta confusione in argomento, se compriamo determinati dati con senno e decidiamo di sfruttarli i limiti possono essere evidenziati, diversamente se sono sovradimensionati.

Sono rimproverato spesso perchè dico che i dati di targa sono impulsivi, ma se confronto dei icepower1200 con un exposure mcx le idee di tuttui sembrano cadere sui 1200 watt icepower contro i 300watt MCX, ed invece i 2500watt hypex nc2000 nulla possono. 

Come i miei hypex nc2000 potessero competere con dei MC da 1kw; non è così. 

Ho fatto comparazioni con amplificazioni alta gamma che dichiarano 200-350watt, se saliamo a certi mono classe D ad alta potenza perde con molta tristezza.

Chi li compra spera nei dati targa (del nome), poi scopre che un 200watt AB è decisamente meglio. 

Ho citato uno shengya a206mk che pagai della cina 800 euro nel 2015, che dire. Meglio di icepower1200as1 in tutto tranne nel calore. Ora costa.

Cerchiamo pilotaggio? Un ottimo finale anche a valvole non arriva alto a volume (ma serve?) ma a pilotaggio può bruciare le serie 1200 sia di hypex e icepower. Di raffinatezza? Ma costa, scalda, ha usure.

Icepower1200 da me sta andando una media di 10-15 ore al giorno da giugno 2020 senza affaticamento e problemi, su questo i classe D sono molto premiati, senza parlare dei consumi.

Se ascoltiamo l'impiantone a ore è un conto, ma se l'impiantone è acceso dalle 7 di mattino alle 22 di sera o alle 4 di mattino del giorno seguente il discorso cambia.

Mi sono stupito del consumo di 700watt costanti di valvolari da manciate di watt, come calore e consumo di 100 watt canale di classe A in certi contesti disturbi. Bisogna capire cosa vogliamo e cosa siamo disposti ad ottenere nelle migliai di idee che ognuno di noi ha.

 

 

Link to comment
Share on other sites

FabioSabbatini

Ascoltare è del tutto inutile se uno parte da pregiudizi di vecchia squola hiend traffichina. Ce ne sono parecchi. 

I monotriodi suonano dolci e caldi.

I conrad-johnson suonano dorati e i audioresearch più trasparenti (in realtà suona il colore per le orecchie audiofile).

La controreazione fa la bua al pancino.

Un buon alimentatore deve avere un toroidale grosso così.

I classe D suonano freddi (qui è la temperatura del l'ampli che suona per le orecchie audiofile)

E amaracamand, se pesa poco cia' i bassi poco presentila classe A suona più raffinata (baggianata etico-elettricistica)

 

Ecc....

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

12 minuti fa, FabioSabbatini ha scritto:

monotriodi suonano dolci e caldi.

I conrad-johnson suonano dorati e i audioresearch più trasparenti (in realtà suona il colore per le orecchie audiofile).

La controreazione fa la bua al pancino.

Un buon alimentatore deve avere un toroidale grosso così.

 Più che pregiudizi direi perle di saggezza.

Link to comment
Share on other sites

FabioSabbatini
2 minuti fa, Lumina ha scritto:

Più che pregiudizi direi perle di saggezza.

Più che perle di saggezza leggende metropolitane

Facilmente spiegabili 

Non con il tester o oscilloscopio o effetto tunnel

Con il marketing creativo 

Link to comment
Share on other sites

@ivantaggi78 Harbeth  c7es3 40 ann. Ampli Audio Research vsi60,il Dac interno lo uso per la liquida e per il cd con ottimi risultati .

la mia prima impressione fu , bassissima distorsione , molti microdettagli in più , molto più veloce 

bassi più stretti e meno eufonici facilita di pilotaggio .

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Cano ha scritto:

Non direi proprio...pensi che prendano tutti degli ampli già progettati e costruiti e li mettano solo dentro ad una bella scatola?

No, in effetti si costruiscono le resistenze , i condensatori, i transistor..pure le viti si fanno in casa

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, senek65 ha scritto:

No, in effetti si costruiscono le resistenze , i condensatori, i transistor..pure le viti si fanno in casa

Ma cosa c'entra?

Il progetto di krell è ben diverso da un pass ed entrambi si costruiscono l'ampli in casa 

I belcanto non hanno nulla di diverso da un rouge audio o da chiunque altro se non il mobile...quello che c'è dentro è sempre lo stesso modulo 

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, Cano ha scritto:

I belcanto non hanno nulla di diverso da un rouge audio o da chiunque altro se non il mobile...quello che c'è dentro è sempre lo stesso modulo 

 

Ecco qui il punto: c'è lo stesso modulo ma probabilmente da marchio a marchio implementato in un range operativo ( e di qualità) stretto o largo che sia. 

 

Se per avere una buon ampli devo pagare oggi (a SS) che so 5000 - 6000 €  non so se è più " onesta " la classe D - io ho dubbi fortissimi - ho la sensazione che a parità di prezzo , a livello industriale la classe D con i suoi moduli standard , costi meno permettendo così margini più alti.  E' conveniente per l'acquirente finale? Boh

 

Chiaro che progettisti in gamba invece ci facciano su dei ragionamenti comprensibilissimi come quelli di prima de @ilbetti  

Link to comment
Share on other sites

FabioSabbatini
18 minuti fa, jakob1965 ha scritto:

non so se è più " onesta " la classe D

Se il target siamo noi audiofili, lascerei stare il concetto di "onestà" così come inteso nel tuo post.

🙂

 

Le scatolette Jeff Rowland le paghi quanto necessario per vendere (se costa troppo poco in genere lo si sente suonare poco raffinato....).

A onor del vero anche un semplice Camco, che non suona certo meno bene dei migliori Pass Krell Accu Burm MBL bla bla bla che noi adoriamo, lo paghi qualche bel soldino.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...