Jump to content

Fyne Audio è il futuro per gli appassionati di Tannoy?


granosalis
 Share

Recommended Posts

@Paperinik2021

Non conosco il fatturato di Fyne Audio, ma immagino che esista tanta gente contenta di mettere su un impiantino HT con una spesa contenuta, fermo restando che ormai tutti i brand più famosi hanno qualcosa con gli occhi a mandorla.
Se non ti piacciono le cose fatte in Cina, chiediti dove è stato fatto il tuo cellulare, il tuo televisore, i tuoi elettrodomestici in genere...

Per questo fanno bene, a mio avviso, a specificare il sito di produzione: se lo facessero tutti i concorrenti, ci sarebbe da ridere.

3 ore fa, cactus_atomo ha scritto:

mettere su ua camicia fabbricata ain bangladesh la scritta made in italy, basta che l'etichetta venga attaccata in italia

Non da oggi Enrico, tranne le camicie sartoriali anche quelle firmate da trent'anni vengono realizzate da quelle parti. Le differenze di prezzo si basano sulla cura della confezione e sul valore aggiunto della "pecetta".

Link to comment
Share on other sites

loureediano

Infatti ormai da decenni compriamo cinese senza saperlo, il valore aggiunto lo fa appunto il marchio.

Noi non ci rendiamo conto che piano piano stiamo perdendo produzioni!

Non è come per il maniscalco che si poteva riciclare, ma nella maggioranza dei casi significa perdita di occupazione.

Ci sarebbero gli anziani che sono un grosso problema ma assisterli costa e se si perdono posti di lavoro mancano pure i soldi per assisterli. E il futuro sarà sempre peggio.

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@loureediano mode it on

in occidente abbiamo teorizzato i vantaggi del capitalismo, della competitovità e del vinca il migliore (ossia quello che costa meno): E fino a che eravamo noi occidentali a comprare materie ppprime a basso costo, a trasformarle in prodotti nelle nostre industrie efficienti ed a rivendere agli altri, tutto ok, era giusto, eravamo competitivi. Adesso che son competitivi gli altri, tutti a piangere miseria. alternative ce be sono  per esempio lavorare come un cinese e farci pagare come un cinese. Oppure non comprare solo quello che costa meno. Ma non si possono salvare capre e cavoli

l'argomento, se interessa, può essere sviluppato nella longue non qui

mode ot off

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Gici HV
23 ore fa, codex ha scritto:

Dipende dalle eventuali permute.

Altra presa per i fondelli, ritiro i tuoi diffusori, invece di valutarteli 3k te li valuta 4k, le Cornwall magicamente te le vendono a 8,8k anziché al prezzo standard di 7,8k...🤔

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, Gici HV ha scritto:

prezzo standard

Non esiste un prezzo standard, per l'ovvia considerazione che ciascun negoziante avrà esigenze di cassa diverse, minore o maggiore fretta di vendere quello che ha in magazzino.
Naturalmente le differenze possono diventare macroscopiche man mano che si sale con i listini, che ultimamente stanno lievitando senza ritegno e senza motivo.

Link to comment
Share on other sites

Gici HV
27 minuti fa, audio2 ha scritto:

ma in altri settori come funziona ? praticamente uguale, e allora.

Ti riferivi a me?

In tal caso no, anche in questo settore molti hanno uno sconto da listino di max 10/20%, se poi guardiamo al pro scendiamo anche percentualmente.

Personalmente uno che ha i listini di Klipsch con sconto minimo automatico del 40% non li prendo in considerazione, poi saranno i migliori del mondo, rapporto qualità prezzo stratosferico,etc etc, non mi interessa, quell'approccio mi infastidisce, sembra che ti vogliamo fare passare per boccalone.

Spero che Fyne (che non ho mai visto e sentito) abbia un approccio diverso, più maturo, con i clienti.

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Gici HV ha scritto:

Spero che Fyne (che non ho mai visto e sentito) abbia un approccio diverso, più maturo, con i clienti

Per ora mi limito a sperare che i rivenditori autorizzati aumentino di numero, a me farebbe piacere almeno sentirle, in modo da poterle confrontare con le tante Tannoy che ho avuto.
Credo che in questo momento il punto di vista più strettamente commerciale, pur importante quando si sceglie un oggetto del genere, sia viziato in partenza da una serie di variabili attualmente fuori controllo. 

Link to comment
Share on other sites

Il 24/5/2022 at 12:47, granosalis ha scritto:

Le Tannoy GRF 90, da cui prendono chiaramente spunto, sono comunque reflex posteriore.

Scusami, visto che sei "persona informata sui fatti", le GRF sono tuttora in produzione? Sul sito dell'importatore vedo le Legacy, vedo le Prestige ma non queste...

Link to comment
Share on other sites

granosalis
1 ora fa, codex ha scritto:

Scusami, visto che sei "persona informata sui fatti"

Oddio, non devo lasciare la città? 😅

 

1 ora fa, codex ha scritto:

GRF sono tuttora in produzione? Sul sito dell'importatore vedo le Legacy, vedo le Prestige ma non queste...

Che io sappia si, ma effettivamente non compaiono nel listino importatore. 

Link to comment
Share on other sites

@granosalis

No, ho visto sul sito ufficiale di Tannoy e le GRF in effetti non ci sono più.
Ci sono tante serie dedicate all'HT ed anche al professionale, mi sembra ci sia stata una svolta produttiva assai rilevante.

13 ore fa, granosalis ha scritto:

Oddio, non devo lasciare la città? 

Si tenga a disposizione 😂

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

granosalis
7 minuti fa, codex ha scritto:

o, ho visto sul sito ufficiale di Tannoy e le GRF in effetti non ci sono più.

Sono categorizzate come Legacy products, suppongo siano appunto fuori produzione. 

Non mi pare fosse un modello particolarmente apprezzato, sia per la mancanza del 15" che per la presenza del Reflex posteriore, appunto. 

 

https://www.tannoy.com/tannoy/product?modelCode=P0CH7

 

image.png.baede800f06e04cf949e1cfe367722e8.png

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, granosalis ha scritto:

presenza del Reflex posteriore

Tallone d'Achille, infatti ho avuto enormi problemi nel posizionare le Canterbury SE, che pure avevano una porta laterale.
Paradossalmente erano molto più semplici da posizionare le West, ma quelle sono caricate a tromba ed il discorso è ovviamente diverso.

Link to comment
Share on other sites

granosalis
37 minuti fa, codex ha scritto:

Paradossalmente erano molto più semplici da posizionare le West, ma quelle sono caricate a tromba ed il discorso è ovviamente diverso.

Se poi ne hai 4 è anche meglio! 😀

Foto che ho preso dall'ottimo articolo di Taddei, su Ricci, posto il link qui: Con Giulio Cesare Ricci di Fonè parliamo di vinile e CD

IMG-20220520-WA0008-1536x1536.thumb.jpg.5db7300f3d9e83e0afb116a467c74c04.jpg

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, granosalis ha scritto:

Se poi ne hai 4 è anche meglio

Non sono convintissimo, sai?

Con quella configurazione il concetto di "sorgente puntiforme" se ne va a farsi benedire...con tutto il rispetto per Ricci 😁

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

granosalis
3 minuti fa, codex ha scritto:

Con quella configurazione il concetto di "sorgente puntiforme" se ne va a farsi benedire...con tutto il rispetto per Ricci 😁

E questo è vero 👍, motivo per cui ho fatto fuori il supertweeter 

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, granosalis ha scritto:

supertweeter 

Aaaargh!! Vade retro...

Ricordo ancora quando hanno presentato, ad un prezzo spropositato, le Kingdom Royal, che avevano nello stesso cabinet un stw, un dc da 12" ed un subwoofer da 15".

Le ho ascoltate a Roma, posso dirti che tutto erano tranne una Tannoy...

Link to comment
Share on other sites

granosalis
11 minuti fa, codex ha scritto:

Aaaargh!! Vade retro...

🤣

 

11 minuti fa, codex ha scritto:

Ricordo ancora quando hanno presentato, ad un prezzo spropositato, le Kingdom Royal, che avevano nello stesso cabinet un stw, un dc da 12" ed un subwoofer da 15".

Le ho ascoltate a Roma, posso dirti che tutto erano tranne una Tannoy...

E' proprio vero quello che dici. Se il progetto è quello va accettato così com'è.

Tannoy = 15" concentrico e basta. 

 

Link to comment
Share on other sites

Giusto per informazione,  da quanto letto e visto in rete  fyne audio fornisce i diffusori ad accuphase per la loro sala test, che quindi immagino li usi per mettere a punto i loro prodotti. 

Link to comment
Share on other sites

eduardo
3 ore fa, codex ha scritto:

le Kingdom Royal

Me le ricordo,  Er King le portò anche ad un Roma hi-end

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...