Jump to content

Pre e finali che hanno fatto la storia di Accuphase


GFF1972
 Share

Recommended Posts

@GFF1972

So che tu studi e ti documenti, quindi provo a darti un suggerimento, sull'usato o sul nuovo (a Roma qualcuno le ha).
Jbl Studio Monitor 4319, diffusore a tre vie con tweeter caricato a tromba, medio a cupola rovesciata (una delizia) e woofer da 30 cm. con carico bass reflex anteriore.
Sono diffusori efficienti, molto equilibrati, rapporto q/p eccellente, assolutamente compatibili con amplificazioni anche "morbide", sono persino dotati di regolazioni per medi ed alti.
Ovviamente sono monitor, quindi il suono viene proiettato un po' in avanti, ma penso che potrebbero ben convivere, anche per  l'estetica "old style", con una coppia come la tua.

Vanno poste su stand da 40/45 cm., non più alti pena l'eccessiva asciugatura del basso.

Va bene, modalità diavoletto tentatore off 😁

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti; prima del tempo sono arrivati il pre ed il finale in studio; me li hanno portati qualche ora fa. Prima del fine settimana, però, non potrò provarli, per mancanza di tempo. Sono bellissimi!

 

Link to comment
Share on other sites

Al volo, sono riuscito a fare una velocissima prova con le mie Infinity, con i Bee Gees: mi sono emozionato! Un tuffo nella mia adolescenza! Mi ero dimenticato la “potenza” e la “luminosità” dei bassi delle Studio Monitor. Ovviamente, dieci minuti non sono sufficienti per poter dire ancora nulla, ma le premesse sono più che buone.

 

Link to comment
Share on other sites

@maxbara Alle 4:00 mi sono svegliato; ho dovuto lavorare per circa un’ora; alle 5:00 ho dovuto fare spostamenti per trovare lo spazio per questi gioiellini e per collegare i vari componenti; ed alle ore 6:45 sono partiti i Bee Gees 😁

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Ciao, inizio la prova di ascolto.

Vi aggiorno. 
Prossimo fine settimana, forse, dovrei stare più libero e proverò a fare una comparazione tra Accuphase C-200 e P-250, da un lato, e McIntosh C-28 ed MC-2105, dall’altro, a parità di sorgenti, diffusori ed ambiente. Spero di riuscire a farlo.

Nel mentre, vi confesso che ho ceduto alla tentazione ed ho acquistato il tuner T101 (di un anno successivo al T100 e, all’epoca, proposto con l’integrato ), così ho completato il trittico vintage Accuphase (lo vendevano su ebay ad un prezzo allettante; dovrebbe arrivare lunedì; speriamo bene).

A proposito del tuner, qualcuno sa dirmi come suona? Le recensioni sono più che buone. E, inoltre, al di là di avere solo FM e non AM, le differenze con il T100?

Grazie,

Gianluca 

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, GFF1972 ha scritto:

al di là di avere solo FM e non AM, le differenze con il T100?

Diciamo che la differenza fondamentale è proprio questa, poiché il T101 (uscito pochi mesi dopo il T100) è vocato essenzialmente al miglior ascolto possibile della FM in stereofonia, quindi con il miglior risultato tecnicamente ottenibile in termini di abbattimento del rumore e della distorsione e dell'aumento della separazione tra i canali, con contemporaneo incremento della sensibilità.
Va detto che all'epoca vi erano diversi fautori della superiorità della FM stereo rispetto al normale impianto di casa, vista la qualità delle attrezzature broadcast e l'assenza di cavi di segnale. Era probabilmente un'iperbole, vista la gran quantità di disturbi presenti nell'etere, ma tutto sommato un buon tuner poteva costituire la prima sorgente di qualità in un impianto.

Non a caso tanti ragazzi iniziavano a sentire musica con un sintoamplificatore ed una cuffia, per poi aggiungere progressivamente diffusori, giradischi e - i più fortunati - anche un registratore.

Tornando al T101, cosa dire ancora? Aspettiamo notizie da te, che potrai dilettarti con 11 kg. di tuner dedicato alla sola FM 😁

Link to comment
Share on other sites

Beh, direi che tu debba fare una prova con le sorgenti d'epoca, quindi il tuner e, soprattutto, il giradischi.

Per quanto concerne i diffusori, prima di trarre conclusioni devi considerare che questi dovrebbero essere in grado di gestire il dipanarsi di passaggi dinamici anche complessi senza provocare problemi all'amplificatore, sotto il profilo dell'efficienza e dell'impedenza.
Sperimenta qualche altro diffusore, senza nulla togliere alle tue Infinity che, probabilmente, hanno bisogno di maggior spazio.
Sulla qualità costruttiva...e che te lo dico a fare...

Link to comment
Share on other sites

22 ore fa, GFF1972 ha scritto:

mancava l’effetto della scena, non so come spiegarlo: avvertivo il suono come distante e non nel senso del volume basso, distante, nonostante alzassi il volume (viceversa nel mio impianto principale, sembrava di stare al posto del direttore di orchestra).

Possedendo ovviamente un accoppiata pre e finale del brand posso darti un consiglio, se non hai il tasto sul pre dell'inversione di fase prova a invertire i poli dei diffusori + e - , spesso accede che gli Accuphase siano invertenti rispetto alle sorgenti non dello stesso marchio.

Questo piccolo accorgimento potrebbe portarti ad avere l'orchestra più vicino "al posto del direttore di orchestra" pero' a scapito della profondità che andresti a perdere ...

Questa prova non ti costa nulla .

 

un saluto 

 

Link to comment
Share on other sites

@Armando Sanna Ciao Armando,

grazie; proverò.

Oggi non riesco a fare nulla, perchè questa notte ho avuto una forte colica renale 😅 ed ora sto avendo un’altra fase acuta.

Tra l’una e l’altra, però, ho architettato il modo, esteticamente spero bello, per sistemare queste splendide elettroniche: anfratto in studio, vicino al Mc.

Appena riesco a fare tutto, oltre alla promessa prova comparativa, farò qualche foto da postare qui.

Gianluca 

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, la colica non è passata; nel mentre due operazioni, tanta morfina e tanta sofferenza, che non auguro a nessuno; oggi sono stato dimesso perché avevo una urgenza lavorativa che non potevo gestire, ma devo stare assolutamente a riposo. Sono dovuto passare da studio. È arrivato il tuner; sia pure malconcio (mi riferisco a me), l’ho voluto e lo volevo vedere; eccolo:

 

 

qualche piccolo graffio sul lato sinistro ed una lieve, quasi impercettibile, ammaccatura (ma forse nemmeno tale) sul lato alto verso sinistra. Per il resto, le condizioni mi sembrano più che buone ed io mi sono ringalluzzito dopo giornate difficili.

Le prove e la comparazione con i McIntosh a breve, appena torno in piene forze.

Per adesso, un caro saluto,

Gianluca

3D19753F-801A-4747-B9C6-86FC5804A660.jpeg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.